Creato da Cartman72 il 10/08/2007

1a canzone al giorno

La mia canzone oggi è......

 

Messaggi di Marzo 2021

L'isola di Ornella

Post n°4923 pubblicato il 31 Marzo 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Nuovo singolo per Ornella Vanoni dall'album "Unica" uscito a gennaio e anticipato dalla canzone scritta per lei da Francesco Gabbani col quale ha duettato al Festival di Sanremo. Il nuovo brano si intitola "Isole viaggianti" e lo avevo già preparato qualche giorno fa poi mi sono accorto che ancora... mancava il video. Adesso c'è e potete ascoltarla. 

Isole viaggianti (Ornella Vanoni)

Cambio città cambio visione
Lascio la storia a metà
Fra le pagine aperte del mio copione
Cambio bandiera la prospettiva
Provo a levarmi d’impaccio
Trovare uno straccio d’alternativa

Perché se l’occhio più non vede
Cuore non si muove
Vento sulle vele
Terra non si vede
Terra non si vede ancora
Non si vede ancora

Ma tienimi le mani
Noi che siamo eterni passeggeri
Sempre in cerca di sentiеri secondari
Due isole viaggianti е forestieri
Sulla via di ieri e quella che verrà
Sei tu che mi accompagni ancora

Cambio città
Cambio perfino nome
Ne ho così piene le tasche
Di voci di facce di confusione
Cambio la strada prendo un’iniziativa
Nessuno bussi alla porta
Non sono disposta alla trattativa

Camminare mi fa bene
Strada sulle suole
Vento sulle vele
Terra non si vede
Terra non si vede ancora
Non si vede ancora

Ma tienimi le mani
Noi che siamo eterni passeggeri
Sempre in cerca di sentieri secondari
Due isole viaggianti e forestieri
Sulla via di ieri e quella che verrà
Sei tu che mi accompagni ancora

Cambio
Cambio casa cambio direzione
Cambio
Prendo una strada che va chissà dove
Cambio
Cambio anche l’anima che non si vede
Cambio
Cadere poi rialzarsi e ricadere
Cambio
Seguo il mio passo vada dove vada
Cambio
Che sia la buona o la cattiva strada
Cambio
E di una vita farne due
Cambio

Ma tienimi le mani
Noi che siamo eterni passeggeri
Sempre in cerca di sentieri secondari
Due isole viaggianti e forestieri
Sulla via di ieri

Ma tienimi le mani
Noi che siamo eterni passeggeri
Sempre in cerca di sentieri secondari
Due isole viaggianti e forestieri
Sulla via di ieri e quella che verrà
Sei tu che mi accompagni ancora

 
 
 

La tenerezza di Riccardo

Post n°4922 pubblicato il 30 Marzo 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Se gli Offspring sono tornati dopo 10 anni c'è chi ha fatto molto di più. Nuovo singolo per Riccardo Fogli dopo.... 25 anni dall'ultimo inedito! L'ex Pooh ha fatto uscire un nuovo brano dal titolo "La tenerezza 93" che, a detta di Sorrisi, Riccardo aveva nel cassetto. Dal titolo mi sa proprio dal 1993. La parte parlata mi ha ricordato troppo il duetto che Fogli ha fatto con gli Elio e le Storie Tese in "Uomini col borsello". Comunque sia... Bentornato Riccardo!

La tenerezza 93 (Riccardo Fogli)

E’ la tenerezza che ci fa guarire
Sai figliolo mi emoziono un pò
Ti chiedo scusa delle mie promesse
Delle foto di quegli anni là

E’ che sentirsi soli in questi tempi
Questo mare ghiacciato fa battere i denti
Dal dolore dal futuro rubato
Dall’amore che si è dimenticato

E’ la tenerezza che ci fa guarire
Profonde rughe che si incrociano
Strade piene di malinconie
Sogni e promesse si allontanano

Perché sentirsi soli in questi tempi
Di poca musica.. di balli lenti
Di pochi amori che ci fanno innamorare
Di pochi anni da ricordare

E’ il tuo sorriso che ci può salvare
Il tuo coraggio di sapere amare
Nei tuoi occhi grandi pieni di speranza
Senza paura con l’incoscienza

E’ il tuo sorriso che ci può salvare
Il tuo coraggio di sapere amare
Nei tuoi occhi grandi pieni di speranza
Di speranza

Scusami figliolo
Scusami se ti telefono cento volte al giorno
Scusami anche per questo mondo triste,
violento e prosciugato che vi abbiamo lasciato


Sono vecchio ma non figliolo
Darei il mio sangue per la tua felicità
Per darti un mondo migliore, ma chissà
Forse solo Dio può farlo
Ma lui ha tante cose da fare, non lo possiamo disturbare
Lo so, lo so che sei incazzato per questo mondo malato
Ma per favore figliolo
rispondi al telefono che sono in pena
Ti voglio bene
Ci vediamo questa sera a cena.

E’ il tuo sorriso che ci può salvare
Il tuo coraggio di sapere amare
Nei tuoi occhi grandi pieni di speranza
Senza paura con l’incoscienza

E’ il tuo sorriso che ci può salvare
Il tuo coraggio di sapere amare
Nei tuoi occhi grandi pieni di speranza
Di speranza

E’ che sentirsi soli in questi tempi
Questo mare ghiacciato fa battere i denti
Dal dolore dal futuro rubato
Dall’amore che si è dimenticato

E’ il tuo sorriso che ci può salvare
Il tuo coraggio di sapere amare
Nei tuoi occhi grandi pieni di speranza
Senza paura con l’incoscienza

E’ il tuo sorriso che ci può salvare
Il tuo coraggio di sapere amare
Nei tuoi occhi grandi pieni di speranza
Di speranza

E’ la tenerezza che ci fa guarire
Sai figliolo mi emoziono un pò
Ti chiedo scusa delle mie promesse
Delle foto di quegli anni là

 
 
 

The Offspring... il ritonro

Post n°4921 pubblicato il 29 Marzo 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

E Vincent aveva ragione... Ovviamente... Dopo 10 anni tornano gli Offspring con un nuovo album di inediti in uscita a metà aprile e con un nuovo singolo uscito 5 giorni fa dal titolo "Let the bad times roll" che è anche il titolo dell'album e, ovviamente, la canzone del giorno. Buon ascolto!!!

Let the bad times roll (The Offspring)

[Intro]
Oh baby, let the bad times roll (Oh-oh-oh-oh)
Oh baby, let the bad times roll (Oh, oh-oh-oh)

[Strofa 1]
We’re gonna hang ’em high
We’re gonna shoot straight up in the air
This eye is for an eye
No need to ask and no need to care, yeah

[Pre-Ritornello 1]
But don’t be thinking we’re crazy, crazy
When you see all the hell that we’re raising (raising)
Don’t be thinkin’ we’re crazy, crazy
‘Cause the truth is what we’re erasing
And so I (I)
I’m doing it all for you
I (I)
I’m doing it all for you

[Ritornello 1]
Oh baby, let the bad times roll
Machiavelli flow (Oh-oh-oh-oh)
Hey Lincoln, how does your grave roll? (Oh, oh-oh-oh-oh)
Take what’s right and make it wrong
Make it up as I go along
Let me know when you decide
Apathy or suicide
Oh baby, let the bad times roll (Oh-oh-oh-oh)

[Strofa 2]
Now it was all a lie (a lie, lie)
But that bitch won’t get in my way
Keep shoutin’ what I like (lock her up, lock her up)
Now that’s a good one I gotta say, yeah

[Pre-Ritornello 2]
But don’t be thinking we’re crazy, crazy
When you see all the hell that we’re raising (raising)
Don’t be thinking we’re crazy, crazy
‘Cause the truth is what we’re erasing
And so I (I)
I’m turning my back on you
I (I)
I’m turning my back on you

[Ritornello 2]
Oh baby, let the bad times roll
On a stripper pole (Oh-oh-oh-oh)
Yeah, fuck it, let the bad times roll (Oh, oh-oh-oh-oh)
(Fuck it, fuck it)
Mexicans and Blacks and Jews
Got it all figured out for you
Gonna build a wall, let you decide
Apathy or suicide
Oh baby, let the bad times roll (Oh-oh-oh-oh)

[Ponte]
Now I’m letting the bad times roll
(Oh-oh-oh-oh)
Doing it all for you
I’m doing it all for you

[Ritornello 1]
Oh baby, let the bad times roll
Machiavelli flow (Oh-oh-oh-oh)
Hey Lincoln, how does your grave roll? (Oh, oh-oh-oh)
Take what’s right and make it wrong
Make it up as I go along
Let me know when you decide
Apathy or suicide
Oh baby, let the bad times roll (Oh, oh-oh-oh)

[Outro]
Oh baby, let the bad times roll
Let me know when you decide
Apathy or suicide
Oh baby, let the bad times roll
(Fuck it, fuck it)
Oh baby, let the bad times roll

 
 
 

Un favore a Bracco

Foto di Cartman72

Qualche settimana fa ho letto la biografia di Lucio Dalla e ho scoperto che Lucio, tra i vari cantanti che ha provato a lanciare, ci ha provato anche con Bracco Di Graci che pochi forse ricorderanno. Gli ha prodotto i primi album e se non ricordo male ha anche suonato durante l'incisione. Sono andato a ripescare la canzone che mi ricordavo meglio e, casualmente, ho scoperto che si accoda perfettamente agli ultimi due post visto che con queto brano Bracco ha partecipato nella categoria dei giorvani al Festival di Sanremo del 1992. Si intitola "Datemi per favore". Buon ascolto.

Datemi per favore (Bracco di Graci)

lo non posso più restare rinchiuso dentro questa galera 
cerco amore che scotta, cerco mari, cerco cieli di sera 
sopra treni di sole, verso nuovi orizzonti perduti 
sentimenti mai nati, ma nascosti dentro mille paure. 
Quante volte in silenzio ho pensato… di partire lontano 
quante volte senza un tetto ho veduto… qualcuno morire… morire d’amore 
tante strade ma una meta soltanto a cui voglio arrivare 
tante vite ma una soltanto… che voglio cambiare… 
Datemi per favore, datemi per favore 
la mia libertà nel sole… qui dentro piove. 
Fatemi per favore, fatemi per favore 
respirare quell’aria divina che è l’amore 
Datemi per favore, fatemi per favore 
Quelle nubi lontano che sono… le nostre impressioni 
sono bianche ma dentro nascondono… il nero carbone. 
Ora fuggo la vita, la morte… le loro illusioni 
mascherandomi dietro un oggetto che non vuole padroni. 
Mentre il fuoco brucia le nostre mani, 
che si perdono invano… cercando il domani 
ora seguo le orme lasciate… dai grandi giganti. 
Datemi per favore, datemi per favore 
la mia libertà nel sole… qui dentro piove. 
Fatemi per favore, fatemi per favore 
respirare quell’aria divina che è l’amore. 
Datemi per favore, fatemi per favore 
respirare quell’aria divina… che è l’amore … 
la mia libertà nel sole… qui dentro piove…

 
 
 

Gli angeli di Fausto

Post n°4919 pubblicato il 27 Marzo 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Oggi vi propongo una canzone del 1968 del grande Fausto Leali. Una canzone evidentemente contro il razzismo che, paradossalmente, oggi verrebbe censurata per.... razzismo. Ebbene si. La canzone si intitola "Angeli negri" dall'album "Il negro bianco" e adesso la parola negro è considerata discriminatoria quindi.... colpo di spugna e probabile sostituzione con "nero". Ad ogni modo l'intento era sicuramente positivo e i tempi lo permettevano quindi... Buon ascolto!!

Angeli negri (Fausto Leali)

Pittore, ti voglio parlare
Mentre dipingi un altare
Io sono un povero negro
E d'una cosa ti prego

Pur se la Vergine è bianca
Fammi un angelo negro
Tutti i bimbi vanno in cielo
Anche se son solo negri

Lo so, dipingi con amor
Perché disprezzi il mio color?
Se vede bimbi negri
Iddio sorride a loro

Non sono che un povero negro
Ma nel Signore io credo
E so che tiene d'accanto
Anche i negri che hanno pianto

Lo so, dipingi con amor
Perché disprezzi il mio color?
Se vede bimbi negri
Iddio sorride a loro

 
 
 

Gli uomini di Mia

Foto di Cartman72

Ed eccola la canzone che iniziò il festival da vincitrice e al sabato notte era seconda. Come scritto nel post di ieri la canzone è di Mia Martini e si intitola "Gli uomini non cambiano". Anche questa l'ho rivalutata nel tempo. A quell'epoca certi interpreti non mi piacevanoe poi certe canzoni mi sembravano troppo "tristi" per Sanremo. Ma avevo vent'anni ed ero reduce dai meravigliosi anni ottanta.... Capitemi.... Buon ascolto!!!

Gli uomini non cambiano (Mia Martini)

Sono stata anch'io bambina
Di mio padre innamorata
Per lui sbaglio sempre e sono
La sua figlia sgangherata
Ho provato a conquistarlo
E non ci sono mai riuscita
E ho lottato per cambiarlo
Ci vorrebbe un'altra vita
La pazienza delle donne incomincia a quell'età
Quando nascono in famiglia quelle mezze ostilità
E ti perdi dentro a un cinema
A sognare di andar via
Con il primo che ti capita e che ti dice una bugia

Gli uomini non cambiano
Prima parlano d'amore
E poi ti lasciano da sola
Gli uomini ti cambiano
E tu piangi mille notti di perché
Invece, gli uomini ti uccidono
E con gli amici vanno a ridere di te

Piansi anch'io la prima volta
Stretta a un angolo e sconfitta
Lui faceva e non capiva
Perché stavo ferma e zitta
Ma ho scoperto con il tempo
E diventando un po' più dura
Che se l'uomo in gruppo è più cattivo
Quando è solo ha più paura

Gli uomini non cambiano
Fanno i soldi per comprarti
E poi ti vendono la notte
Gli uomini non tornano
E ti danno tutto quello che non vuoi
Ma perché gli uomini che nascono
Sono figli delle donne
Ma non sono come noi

Amore, gli uomini che cambiano
Sono quasi un ideale che non c'è
Sono quelli innamorati come te

 
 
 

Ballando con Luca

Foto di Cartman72

Nei miei vari excursus nei Festival di Sanremo passati mi è sempre sfuggita la canzone vincitrice dell'edizione del 1992, edizione che vide come trionfatrice designata Mia Martini e che invece alla fine vide primeggiare Luca Barbarossa con la canzone "Portami a ballare" dedicata alla madre. Temo che anche questa botta contribuì alla prematura fine di Mia ma la vittoria di Barbarossa non fu certamente scandaolsa e penso che il tempo abbia rivalutato anche la sua canzone. Buon ascolto!

Portami a ballare (Luca Barbarossa)

Portami a ballare
Portami a ballare
Uno di quei balli antichi
Che nessuno sa fare più
Sciogli i tuoi capelli
Lasciali volare
Lasciali girare forte
Intorno a noi

Lasciati guardare
Lasciati guardare
Sei così bella che
Non riesco più a parlare
Di fronte a quei tuoi occhi
Così dolci e così severi
Perfino il tempo si è fermato
Ad aspettare

Parlami di te
Di quello che facevi
Se era proprio questa
La vita che volevi
Di come ti vestivi
Di come ti pettinavi
Se avevo un posto già
In fondo ai tuoi pensieri

Dai mamma, dai
Questa sera lasciamo qua
I tuoi problemi e quei discorsi
Sulle rughe e sull'età
Dai mamma, dai
Questa sera fuggiamo via
È tanto che non stiamo insieme
Non è certo colpa tua
Ma io ti sento sempre accanto
Anche quando non ci sono
Io ti porto ancora dentro
Anche adesso che sono un uomo

E vorrei, vorrei
Saperti più felice
Sì, vorrei, vorrei
Dirti molte più cose

Ma sai, mamma sai
Questa vita mi fa tremare
E sono sempre i sentimenti
I primi a dover pagare
Ciao mamma, ciao
Domani vado via
Ma se ti senti troppo sola
Allora ti porto via

E vorrei, vorrei
Saperti più felice
Sì, vorrei, vorrei
Dirti molte più cose

Portami a ballare
Portami a ballare
Uno di quei balli antichi
Che nessuno sa fare
Nessuno sa fare più

 
 
 

I ragazzi andranno lontano

Foto di Cartman72

E no... Ieri alla fine non ce l'ho fatta e ho deciso di non sfruttare nemmeno il "coming soon". Oggi invece ci sono con una canzone del 2008 degli Offspring che Vincent probabilmente apprezzerà. Il brano è "You're gonna go far, kid" dall'album "Rage and Grace, Rise and Fall" del 2008. Gli Offspring li ho riascoltati in un post di Fedez su Instagram e così ho cercato una canzone che non avevo ancora postato ed eccola qui.... Buon ascolto!!

You're gonna go far, kid (The Offspring)

Show me how to lie,
You’re getting better all the time,
And turning all against the one
Is an art that’s hard to teach.
Another clever word
Sets off an unsuspecting herd,
And as you get back into line
A mob jumps to their feet.
 
Now dance, fucker, dance,
Man, he never had a chance,
And no one even knew
It was really only you.
 
And now you steal away,
Take him out today.
Nice work you did,
You’re gonna go far, kid.
 
With a thousand lies
And a good disguise
Hit ‘em right between the eyes,
Hit ‘em right between the eyes.
When you walk away
Nothing more to say.
See the lightning in your eyes,
See ‘em running for their lives.
 
Slowly out of line
And drifting closer in your sights,
So play it out, I’m wide awake
It’s a scene about me.
There’s something in your way,
And now someone is gonna pay,
And if you can’t get what you want
Well, it’s all because of me.
 
Now dance, fucker, dance,
Man, he never had a chance,
And no one even knew
It was really only you.
 
And now you’ll lead the way
Show the light of day
Nice work you did
You’re gonna go far, kid
Trust, deceived!
 
With a thousand lies
And a good disguise
Hit ‘em right between the eyes
Hit ‘em right between the eyes
When you walk away
Nothing more to say
See the lightning in your eyes
See ‘em running for their lives
 
Now dance, fucker, dance
He never had a chance
And no one even knew
It was really only you
 
So dance, fucker, dance
I never had a chance
It was really only you
 
With a thousand lies
And a good disguise
Hit ‘em right between the eyes
Hit ‘em right between the eyes
When you walk away
Nothing more to say
See the lightning in your eyes
See ‘em running for their lives
 
Clever alibis
Lord of the flies
Hit ‘em right between the eyes
Hit ‘em right between the eyes
When you walk away
Nothing more to say
See the lightning in your eyes
See ‘em running for their live

 
 
 

Seguendo gli Imagine Dragons

Post n°4915 pubblicato il 22 Marzo 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Nuovo singolo anche per gli Imagine Dragons che anticipa il nuovo album di inediti di prossima uscita e di cui adesso credo manchi ancora il titolo, o almeno io non l'ho trovato. Il singolo invece è "Follow you" e vede il ritorno di una delel band più seguite degli ultimi anni. Buon ascolto e buon inizio settimana.

Follow you (Imagine Dragons)

[Verse 1]
You know I got your number, number all night
I’m always on your team, I got your back, alright
Taking those, taking those losses if he treats you right
I wanna put you into the spotlight

[Pre-Chorus]
If the world would only know what you’ve been holding back
Heart attacks every night
Oh, you know it’s not right

[Chorus]
I will follow you way down wherever you may go
I’ll follow you way down to your deepest low
I’ll always be around wherever life takes you
You know I’ll follow you

[Verse 2]
Call you up, you’ve been crying, crying all night
You’re only disappointed in yourself, alright
Taking those, taking those losses if it treats you right
I wanna take you into the sunlight

[Pre-Chorus]
If the world would only know what you’ve been holding back
Heart attacks every night
Oh, you know it’s not right

[Chorus]
I will follow you way down wherever you may go
I’ll follow you way down to your deepеst low
I’ll always be around wherevеr life takes you
You know I’ll follow you

[Post-Chorus]
La-da-da-da-da-da, la-da-da-da-da-da
La-da-da-da-da-da, you know I’ll follow you
La-da-da-da-da-da, wherever life takes you
You know I’ll follow you

[Bridge]
You’re not the type to give yourself enough love
She live her life, hand in a tight glove
I wish that I could fix it, I could fix it for you
But instead I’ll be right here comin’ through
(Right here coming through)

[Chorus]
I will follow you way down wherever you may go (I’ll follow you)
I’ll follow you way down to your deepest low
I’ll always be around wherever life takes you (I’ll follow you)
You know I’ll follow you

[Post-Chorus]
La-da-da-da-da-da, la-da-da-da-da-da
La-da-da-da-da-da, you know I’ll follow you
La-da-da-da-da-da, wherever life takes you
You know I’ll follow you

 
 
 

Achille e Meril

Post n°4914 pubblicato il 21 Marzo 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Dal 1958 di ieri al 2021 di oggi. Nuovo singolo per Achille Lauro in attesa dell'album "Lauro" in uscita il 16 aprile prossimo. La nuova canzone del controverso cantante romano si intitola "Merilù" e a me piace. Poi fate voi. Buona domenica!

Marilù (Achille Lauro)

er tua madre era un figlio di puttana
Sì, per lei dovevi avere di più
E poi cosa vuol dire essere mamma
Adesso l’hai capito anche tu
Tua nonna e il suo maglione a righe e lana
Bambina sì, ma solo per un po’
E ti truccavi ma uscita di casa
Tirandoti la gonna un po’ più su.

Ma sei così
Sì, così libera
Un sogno, l’America
Sì, ma tu sei così, così lunatica
Che vuoi chi non merita, non merita
Ma sei così
Un’attrice comica
La bomba atomica
Sì ma tu sei così
In fiamme, sei Notre Dame
Alla Scala, l’opera
Una notte a Pigalle.

Per tuo padre eri piccola e impacciata
Ricordi, ti chiamava Marilù
Lui ti voleva sotto una campana
Ma hai sempre in fondo poi deciso tu
Per gli altri era solo un nome d’arte
E con chi giocare lo sceglievi tu
Quei giocattoli poi messi da parte
Perché il sesso poi non ti bastava più.

Ma sei così
Sì, così libera
Un sogno, l’America
Sì, ma tu sei così, così lunatica
Che vuoi chi non merita, non merita
Ma sei così
Un’attrice comica
La bomba atomica
Sì, ma tu sei così
In fiamme, sei Notre Dame
Alla Scala, l’opera
Una notte a Pigalle.

Una notte a Pigalle.

Lunatica, luna stanotte ti guarda
Sai ti vedo fragile di fuoco e sabbia
Nessuno ti appoggerà l’orecchio sulla pancia
Lui era proprio come ti diceva mamma
Cos’è la vita se non imparare a vivere la vita
Oh no no no se non imparare a vivere la vita
Mia Marilù, ora che hai imparato a vivere la vita
Oh no no no, no no.

Ma sei così
Sì, così libera
Un sogno, l’America
Sì, ma tu sei così, così lunatica
Che vuoi chi non merita, non merita
Ma sei così
Un’attrice comica
La bomba atomica
Sì, ma tu sei così
In fiamme, sei Notre Dame
Alla Scala, l’opera
Una notte a Pigalle.

 
 
 

Carosello Carosone

Post n°4913 pubblicato il 20 Marzo 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Ieri sera ho visto su Rai Play il film TV dedicato a Renato Carosone dal titolo "Carosello Carosone". Da qualche anno la Rai ha intrapreso questa produzione di film sulla vita dei cantanti che mi hanno fatto apprezzare artisti che fino a quel momento, per preconcetti miei, non mi stavano molto simpatici. Per Carosone vale lo stesso discorso. Non mi andava molto nemmeno di vederlo poi alla fine mi è anche piaciuto. E così ho deciso di mettere una sua canzone e ho scelto uno dei suoi cavalli di battaglia se non il suo cavallo di battaglia principale "'O Sarracino" inciso nel 1958. Buon ascolto!!!

'O sarracino (Renato Carosone)

'O sarracino, 
'o sarracino, 
bellu guaglione! 
'O sarracino, 
'o sarracino, 
tutt''e ffemmene fa 'nnammurá... 

Tene 'e capille ricce ricce... 
Ll'uocchie 'e brigante e 'o sole 'nfaccia... 
Ogne figliola s'appiccia si 'o vede 'e passá... 
Na sigaretta 'mmocca... 
Na mana dint''a sacca... 
e se ne va, smargiasso, pe' tutt''a cittá... 

'O sarracino, 
'o sarracino, 
bellu guaglione! 
'O sarracino, 
'o sarracino, 
tutt''e ffemmene fa suspirá... 
E' bello 'e faccia, 
è bello 'e core: 
sape fá 'ammore... 
E' malandrino, 
è tentatore... 
Si 'o guardate ve fa 'nnammurá. 
E na bionda s'avvelena, 
e na bruna se ne more... 
E' veleno o calamita? 
Chisto a 'e ffemmene che lle fa? 
'O sarracino, 
'o sarracino, 
bellu guaglione... 
E' bello 'e faccia, 
è bello 'e core: 
tutt''e ffemmene fa 'nnammurá! 

'O sarracino, 
'o sarracino, 
bellu guaglione! 
'O sarracino, 
'o sarracino, 
tutt''e ffemmene fa suspirá... 
E' bello 'e faccia, 
è bello 'e core: 
sape fá 'ammore... 
E' malandrino, 
è tentatore... 
Si 'o guardate ve fa 'nnammurá. 

Ma na rossa, ll'ata sera, 
cu nu vaso e cu na scusa, 
t'ha arrubbato anema e core! 
Sarracino nun si' cchiù tu!... 

'O sarracino, 
'o sarracino 
bellu guaglione! 
'O sarracino, 
'o sarracino, 
tutt''e ffemmene fa 'nnammurá... 

Sarracino, sarracino!

 
 
 

Auguri babbo!!!

Post n°4912 pubblicato il 19 Marzo 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Oggi è la festa del babbo e il post è per Paolone (e un po' anche per me e Vincent...). Ma la canzone è decisamente per lui visto che ripesco ancora nella discografia del Molleggiato nazionale. Per festeggiarlo ho scelto "Sei rimasta sola", un brano del 1962 e incluso nella raccolta "La festa" uscita nel 1966 dopo la partecipazione di Adriano Celentano al festival di Sanremo con "Il ragazzo della via Gluck". Buon ascolto e auguri a tutti i babbi ma soprattutto al mio!!!

Sei rimasta sola (Adriano Celentano)

Ora sei rimasta sola
Piangi e non ricordi nulla
Scende una lacrima sul tuo bel viso
Lentamente, lentamente

Ora sei rimasta sola
Cerchi il mio viso tra la folla
Forse sulle tue piccole mani
Stai piangendo il tuo passato

Ma domani chissà
Se tu mi penserai
Allora capirai
Che tutto il mondo eri tu
La tua vita così
A niente servirà
E tutto intorno a te
Più triste sembrerà

Ora sei rimasta sola
Piangi e non ricordi nulla
Scende una lacrima sul tuo bel viso
Lentamente, lentamente

Lentamente, lentamente
Lentamente, lentamente
Lentamente, lentamente

 
 
 

Chi sono gli Who?

Post n°4911 pubblicato il 18 Marzo 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Oggi post rock. Questa la conoscono anche i Paoloni fosse solo per aver visto tutte le puntate di CSI. E' infatti stata anche la sigla della serie originale. Sto parlando di "Who are you" degli Who. La canzone è del 1978 dall'omonimo album ed è uno dei pilastri del rock e finalmente dopo 14 anni arriva anche qui.... Buon ascolto!!

Who are you (The Who)

Who are you?
Who, who, who, who?
Who are you?
Who, who, who, who?
Who are you?
Who, who, who, who?
Who are you?
Who, who, who, who?

I woke up in a Soho doorway

A policeman knew my name
He said "You can go sleep at home tonight
If you can get up and walk away"

I staggered back to the underground
And the breeze blew back my hair
I remember throwin' punches around
And preachin' from my chair

Chorus
Well, who are you? (Who are you? Who, who, who, who?)
I really wanna know (Who are you? Who, who, who, who?)
Tell me, who are you? (Who are you? Who, who, who, who?)
'Cause I really wanna know (Who are you? Who, who, who, who?)

I took the tube back out of town
Back to the Rollin' Pin
I felt a little like a dying clown
With a streak of Rin Tin Tin

I stretched back and I hiccupped
And looked back on my busy day
Eleven hours in the Tin Pan
God, there's got to be another way

Who are you?
Ooh wa ooh wa ooh wa ooh wa ...

Who are you?
Who, who, who, who?
Who are you?
Who, who, who, who?
Who are you?
Who, who, who, who?
Who are you?
Who, who, who, who?

Chorus

I know there's a place you walked
Where love falls from the trees
My heart is like a broken cup
I only feel right on my knees

I spit out like a sewer hole
Yet still recieve your kiss
How can I measure up to anyone now
After such a love as this?

 
 
 

La memoria dei Toto

Post n°4910 pubblicato il 17 Marzo 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Su Shazam ho trovato, tra le ultime canzoni cercate, "I'll be over you" dei Toto. E' un brano del 1986 dall'album "Fahrenheit" e non ho idea perchè l'abbia cercata. Se ascoltata alla radio o in qualche film... Boh... Fatto sta che se c'è è perchè mi piace e oggi la metto come canzone del giorno visto che non mi risultano uscite degne di nota. Buon ascolto!!!

I'll be over you (Toto)

Are you gonna help me sing?

Some people live their dreams
Some people close their eyes
Some people's destiny
Passes by

There are no guarantees
There are no alibis
That's how our love must be
Don't ask why

It takes some time
God knows how long
I know that I can forget you

As soon as my heart stops breakin'
Anticipating
As soon as forever is through
(I'll be over you)

Come on now!

As soon as my heart stops breakin'
Anticipating
Someday I'll be over you

As soon as my heart stops breakin' (my heart stops breakin')
Anticipating (anticipating)
As soon as forever is through
I'll be over you

Thank you!

 
 
 

Mai dire Peyote

Post n°4909 pubblicato il 16 Marzo 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

E con oggi credo di chiudere l'esperienza festivaliera del 2021 con un altro brano che ad ascoltarlo non ci capivo niente ma a leggere il testo durante l'esecuzione mi è piaciuto di più. La canzone del giorno è "Mai dire mai (la locura)" di Willie Peyote. Da domani si cambia. Ancora non so se su altre novità o si va un po' indietro nel tempo... vedrò... Alla prossima...

Mai dire mai (La Locura) (Willie Peyote)

Questa è l’Italia del futuro, un paese di musichette mentre fuori c’è la morte
Ora che sanno che questo è il trend tutti ‘sti rapper c’hanno la band
Anche quando parlano l’autotune, tutti in costume come gli X-men
Gridi allo scandalo, sembrano Marilyn Manson nel 2020
Nuovi punk vecchi adolescenti, tingo i capelli e sto al passo coi tempi
C’è il coatto che parla alla pancia ma l’intellettuale è più snob
In base al tuo pubblico scegliti un bel personaggio, l’Italia è una grande sit-com
Sta roba che cinque anni fa era già vecchia ora sembra avanguardia e la chiamano It-pop
Le major ti fanno un contratto se azzecchi il balletto e fai boom su Tik-tok
Siamo giovani affamati, siamo schiavi dell’hype
Non si vendono più i dischi tanto c’è Spotify
Riapriamo gli stadi ma non teatri né live
Magari faccio due palleggi, mai dire mai
Siamo giovani affermati, siamo schiavi dell’hype
Non ti servono i programmi se il consenso ce l’hai
Riapriamo gli stadi ma non teatri né live

Magari faccio due palleggi, mai dire mai
Mai dire mai, mai dire mai
Mai dire mai dire mai dire mai dire mai

Ora che sanno che questo è il trend tutti che vendono il culo a un brand
Tutti ‘sti bomber non fanno goal ma tanto ora conta se fanno il cash
Pompano il trash in nome del LOL e poi vi stupite degli Exit poll?
Vince la merda se a forza di ridere riesce a sembrare credibile
Cosa ci vuole a decidere “tutta ‘sta roba c’ha rotto i cogli**i?”
Questi piazzisti, impostori e cialtroni a me fanno schifo ‘sti cazzi i milioni
“le brutte intenzioni…” che succede? Mi sono sbagliato
Non ho capito in che modo twerkare vuol dire lottare contro il patriarcato
Siamo giovani affamati, siamo schiavi dell’hype
Non si vendono più i dischi tanto c’è Spotify
Riapriamo gli stadi ma non teatri né live
Magari faccio due palleggi, mai dire mai
Siamo giovani affermati, siamo schiavi dell’hype
Non ti servono i programmi se il consenso ce l’hai
Riapriamo gli stadi ma non teatri né live

Magari faccio due palleggi, mai dire mai
(Mai dire mai) non so se mi piego non so se mi spezzo
(Mai dire mai) non so se mi spiego, dipende dal prezzo
(Mai dire mai) lo chiami futuro ma è solo progresso
(Mai dire mai) sembra il Medioevo più smart e più fashion
(Mai dire mai) se è vero che il fine giustifica il mezzo
(Mai dire mai) non dico il buongusto ma almeno il buonsenso
(Mai dire mai) ho visto di meglio, ho fatto di peggio
(Mai dire mai) ecco, tu dì un’altra palla se riesco palleggio

Siamo giovani affamati, siamo schiavi dell’hype
Non si vendono più i dischi tanto c’è Spotify
Riapriamo gli stadi ma non teatri né live
Magari faccio due palleggi, mai dire mai
Siamo giovani affermati, siamo schiavi dell’hype
Non ti servono i programmi se il consenso ce l’hai
Riapriamo gli stadi ma non teatri né live
Magari faccio due palleggi, mai dire mai

Mai dire mai, mai dire mai
Mai dire mai dire mai dire mai dire mai
Mai dire mai, mai dire mai
Mai dire mai dire mai dire mai dire mai

 
 
 

Gli occhi dei Comacose

Post n°4908 pubblicato il 15 Marzo 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Mannaggia... ieri mattina ho preparato il post. Mancava solo il commento... Poi ho dovuto chiudere e la cosa mi è passata completamente di... mente.... Me lo sono ricordato solo stamattina e così.... via di commento e la canzone resta quella ovviamente. E' il brano presentato da Comacose al festival di Sanremo e si intitola "Fiamme negli occhi" una delle pi "orecchiabili" dopo Colapesce e Dimartino. Buon inizio settimana!!

Fiamme negli occhi (Comacose)

Quando ti sto vicino sento
Che a volte perdo il baricentro
E ondeggio come fa una foglia
Anzi come la California
Metà sono una donna forte
Decisa come il vino buono
Metà una Venere di Milo
Che prova ad abbracciare un uomo
E anche se qui c’è troppa gente
Io me ne fotto degli altri
E te lo dico ugualmente

Resta qui ancora un minuto
Se l’inverno è soltanto un’estate
Che non ti ha conosciuto
E non sa come mi riduci
Hai le fiamme negli occhi ed infatti
Se mi guardi mi bruci
Quando ti sto vicino sento
Che a volte perdo il baricentro

Galleggio in una vasca piena di risentimento
E tu sei il tostapane che ci cade dentro
Grattugio le tue lacrime
Ci salerò la pasta
Ti mangio la malinconia
Così magari poi ti passa
Mentre ondeggi come fa una foglia
Anzi come la California

Resta qui ancora un minuto
Se l’inverno è soltanto un’estate
Che non ti ha conosciuto
E non sa come mi riduci
Hai le fiamme negli occhi ed infatti
Se mi guardi mi bruci

Resta qui e bruciami piano
Come il basilico al sole
Sopra un balcone italiano
Che non sa come mi riduci
Hai le fiamme negli occhi ed infatti

Se mi guardi mi bruci
Se mi guardi mi bruci
Se mi guardi mi bruci
Se mi guardi mi bruci
Mi bruci
Mi bruci
Se mi guardi senti

 
 
 

In farmacia con Max

Post n°4907 pubblicato il 13 Marzo 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Tornaimo per almeno due giorni sul palco dell'Ariston. La canzone di oggi è un atto dovuto visto che dei 26 artisti in gara, ai nastri di partenza era il mio preferito. Sto parlando di Max Gazzè che si è presentato al Festival di sanremo con il brano "Il farmacista". La canzone è tipica di Max anche se mi risultava difficile seguire tutto il testo. Ascoltandola con il testo sotto gli occhi l'ho apprezzata di più. Buon ascolto e buon sabato.

Il farmacista (Max Gazzè)

(Si può fare!) 

Polvere d’amore, 
Té verde due bustine 
E non mi dici 
Più che non ti va 
Dimetisterone, 
Poi Norgestrel in fiale 
Per chiuderci una notte in camera 
Son tutte soluzioni al naturale

Amore mio, vedrai che male non ti fa 
Te le ho create io, ma in nome della scienza 
Per quella tua tendenza alla rigidità 
Trifluoperazina, 
Stramonio e Pindololo 
E un pizzico di Secobarbital 
Somministra prima 
Di un logorroico assolo 
E via anche questa smania di parlar 
Non c’è neppure controindicazione 
Amore mio, ti dirò come si starà 
Senza il pesante tuo brusio da conferenza che mi rompe l’anima 

Io ho la soluzione 
(Si può fare!) 
Per un tormento che attanaglia, 
Punto debole o magagna e qualsivoglia imperfezione 
Per tutto invento, stai tranquilla, una bio-chimica pozione 
(Ma che cos’è?) 
È quel miracolo che non ho visto mai

In nessun’altra se non te dopo la cura, 
E stai sicura che stavolta è quella buona 
E presto mi ringrazierai 

Noci, zafferano, 
Lavanda e passiflora 
Poi ci mettiamo anche del guaranà 
Travasare piano 
L’essenza su verdura 
Contro lo shopping è una favola 
E per i troppi tuoi salti d’umore 
Fiore di Bach e aggiungo vitamina E 
Ma addizionando del trifoglio rosso 
Posso cancellarti anche lo stress! 

Io ho la soluzione 
(Si può fare!) 
Per la pettegola che origlia 
Vanità, coda di paglia o qualsivoglia imperfezione! 
Per tutto invento, stai tranquilla, una bio-chimica pozione 
(Ma che cos’è?) 
È quel miracolo che non ho visto mai 
In nessun’altra se non te dopo la cura, 
E stai sicura che stavolta è quella buona 
E presto mi ringrazierai 

Ma adesso aspetta cara, c’è un problema 
Questa camicia m’incatena un po’ 
Me l’hanno stretta a forza sulla schiena 
Non chiedermi perché, io che ne so! 

(Si può fare!) 
(Ma che cos’è?) 
È quel miracolo che non ho visto mai 
In nessun’altra se non te dopo la cura, 
E stai sicura che stavolta è quella buona 
E presto mi ringrazierai 

Io ho la soluzione 
(Si può fare!) 
Per un tormento che attanaglia, 
Punto debole o magagna e qualsivoglia imperfezione 
Per tutto invento, stai tranquilla, una bio-chimica pozione 
(Ma che cos’è?) 
È quel miracolo che non ho visto mai 
In nessun’altra se non te dopo la cura, 
E stai sicura che stavolta è quella buona 
E presto mi ringrazierai

 
 
 

Il cielo di Lucio

Foto di Cartman72

Tra le cose che ho letto in questo periodo c'è la biografia di Lucio Dalla scritta da Assante e Castaldo che, di base, non mi stanno simpaticissimi, ma direi che hanno fatto un ottimo lavoro. Avevo visto la recensione su TV Sorrisi e Canzoni e in 4 giorni me la sono letta. Fantastica! Che Lucio era un personaggio lo sapevo ma rileggerne tutta la vita mi ha davvero entusiasmato e ci sono delle vere chicche. Adesso Vincent penserà che dopo un'introduzione del genere io metta una canzone di Ron e invece... La canzone di oggi è proprio di Lucio Dalla. Ne ho messe già diverse e le top sono già passate da qui ma rimane sempre qualcosa. Una è "Il cielo" inciso come 45 giri nel 1967 con il quale vinse il premio della critica al Festival delle Rose. Un Dalla ancora agli albori della carriera ma già.... Dalla. Buon ascolto!

Il cielo (Lucio Dalla)

Il cielo,
la terra finisce e la comincia il cielo
Lo sguardo,
ed anche stasera fa pensare a te

Il cielo,
vicino e lontano vedo sempre il cielo
Ricordo, ricordo
lo stesso colore in fondo agli occhi tuoi

Si può volare oltre le nuvole,
ma, ma sempre in alto tu lo vedrai

Il cielo, il cielo
si perde il pensiero quando guardo il cielo
ed ecco, ecco
ritorna il ricordo dolce che ho di te

Si può volare fra le stelle
ma sempre in alto, in alto troverai

Il cielo,
e al cielo
ognuno rivolge sempre una preghiera

oh cielo
oh cielo
perché non la fai tornare insieme a me

Il cielo, il cielo

la terra finisce e la comincia il cielo
ed ecco, ecco
ritorna il ricordo dolce che ho di te
il cielo
la terra finisce e la comincia il cielo
ed ecco, ecco....

 
 
 

Ornella d di pi

Foto di Cartman72

Mi prendo una pausa da Sanremo, non so per quanti giorni, per cose che ho letto, visto e sentito negli ultimi tempi. Parto dalla più recente. Ieri sera ho visto su Rai Uno la fiction "La bambina che non voleva cantare" tratto dall'autobiografia di Nada "Il mio cuore". Non so fino a dove arriva il libro, presumo più o meno al momento in cui è stato scritto, ma la versione per la TV parte dall'infanzia e arriva alla partecipazione di Nada al Festival di Sanremo (che quindi di botta o di rimbalzo c'incastra sempre) del 1969 quando si presentò con la canzone "Ma che frreddo fa". Nada, da adolescente, per compiacere la mamma, ha partecipato a una miriade di concorsi vincendoli praticamente tutti. Nel film ne vediamo solo qualcuno e in uno canta "Io ti darò di più" di Ornella Vanoni che ho scelto come canzone del giorno visto che è bellissima e che ancora non l'ho mai pubblicata. Ovviamente Ornella partecipo con questa canzone nel 1966 al... Festival di Sanremo (ancora tu.... ma non dovevamo vederci più?). Buon ascolto!

Io ti darò di più (Ornella Vanoni)

Una volta, che è una volta
Vorrei, vorrei non sbagliare
Ma stavolta non importa
Per te spenderei la mia vita
In cambio di niente

Io ti darò di più
Io ti darò di più
Di tutto quello che avrò da te
E anche se tu mi amerai
Come non hai amato mai
Io ti darò di più, di più
Molto di più

Le parole sono parole
E tu puoi anche non credermi
Ma fa niente, non fa niente
Che vuoi che m'importi un tuo dubbio
Se resti con me?

Io ti darò di più
Io ti darò di più
Di tutto quello che avrò da te
E anche se tu mi amerai
Come non hai amato mai
Io ti darò di più, di più
Molto di più

Io ti darò di più, di più
Molto di più
Molto di più

 
 
 

La leggerezza di Colapesce e Dimartino

Post n°4904 pubblicato il 10 Marzo 2021 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Casualmente la canzone di oggi è la quarta classificata ma non sto andando in ordine di arrivo. Avevo già deciso che quella di oggi l'avrei messa dopo il podio sanremese e casualmente si è beccata la medaglia di legno. Sarà che nella prima serata hanno cantato dopo Arisa e non poteva che andare meglio ma a me sono piaciuti subito. E casualmente proprio nel blog di martedì erano stati i protagonisto allora sconosciuti. Sto parlando di Colapesce e Dimartino che a Sanremo hanno presentato "Musica leggerissima" che è la canzone del giorno. Canzone un po' anni settanta-ottanta un po' in stile Tommaso Paradiso. Buon ascolto!!!

Musica leggerissima (Colapesce Dimartino)

Se fosse un’orchestra a parlare per noi
Sarebbe più facile cantarsi un addio
Diventare adulti sarebbe un crescendo
Di violini e guai
I tamburi annunciano un temporale
Il maestro è andato via
Metti un po’ di musica leggera
Perché ho voglia di niente
Anzi leggerissima
Parole senza mistero
Allegre ma non troppo
Metti un po’ di musica leggera
Nel silenzio assordante
Per non cadere dentro al buco nero
Che sta ad un passo da noi, da noi
Più o meno

Se bastasse un concerto per far nascere un fiore
Tra i palazzi distrutti dalle bombe nemiche
Nel nome di un Dio
Che non viene fuori col temporale
Il maestro è andato via
Metti un po’ di musica leggera
Perché ho voglia di niente
Anzi leggerissima
Parole senza mistero
Allegre ma non troppo
Metti un po’ di musica leggera
Nel silenzio assordante
Per non cadere dentro al buco nero
Che sta ad un passo da noi, da noi
Più o meno

Rimane in sottofondo
Dentro ai supermercati
La cantano i soldati
I figli alcolizzati
I preti progressisti
La senti nei quartieri
Assolati
Che rimbomba leggera
Si annida nei pensieri
In palestra
Tiene in piedi una festa
Anche di merda
Ripensi alla tua vita
Alle cose che hai lasciato
Cadere nello spazio
Della tua indifferenza
Animale
Metti un po’ di musica leggera
Perché ho voglia di niente
Anzi leggerissima
Parole senza mistero
Allegre ma non troppo
Metti un po’ di musica leggera
Nel silenzio assordante
Per non cadere dentro al buco nero
Che sta ad un passo da noi, da noi
Più o meno

 
 
 

LIBERO GOLD USER

 

 

 

 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Cartman72
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Et: 48
Prov: FI
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Cartman72QuartoProvvisorioTrussardonerasputin1964Stratocoversnurse01nomadi50prefazione09keyrobertSignorina_Golightlygiampierogasbarroforddissecheconfort.zoneillulisaillu
 
Citazioni nei Blog Amici: 46
 

Ricercasiti.net directory segnala il tuo sito gratis

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom