Creato da follia_ordinaria il 05/11/2007

LE CANZONI DEI FOLLI

Spegni la luce e aspetta

 

 

Post N° 95

Post n°95 pubblicato il 27 Febbraio 2008 da follia_ordinaria

Non dormo, ho gli occhi aperti per te.
Guardo fuori e guardo intorno.
Com'è gonfia la strada
di polvere e vento nel viale del ritorno...
Quando arrivi, quando verrai per me
guarda l'angolo del cielo
dov'è scritto il tuo nome,
è scritto nel ferro
nel cerchio di un anello...
E ancora mi innamora
e mi fa sospirare così.
Adesso e per quando tornerà l'incanto.
E se mi trovi stanco,
e se mi trovi spento,
sei meglio già venuto
e non ho saputo
tenerlo dentro me.
I vecchi già lo sanno il perché,
e anche gli alberghi tristi,
che il troppo è per poco e non basta ancora
ed è una volta sola.
E ancora proteggi la grazia del mio cuore
adesso e per quando tornerà l'incanto.
L'incanto di te...
di te vicino a me.
Ho sassi nelle scarpe
e polvere sul cuore,
freddo nel sole
e non bastan le parole.
Mi spiace se ho peccato,
mi spiace se ho sbagliato.
Se non ci sono stato,
se non sono tornato.
Ma ancora proteggi la grazia del mio cuore,
adesso e per quando tornerà il tempo...
Il tempo per partire,
il tempo di restare,
il tempo di lasciare,
il tempo di abbracciare.
In ricchezza e in fortuna,
in pena e in povertà,
nella gioia e nel clamore,
nel lutto e nel dolore,
nel freddo e nel sole,
nel sonno e nell'amore.
Ovunque proteggi la grazia del mio cuore.
Ovunque proteggi la grazia del tuo cuore.
Ovunque proteggi, proteggimi nel male.
Ovunque proteggi la grazie del tuo cuore.

Capossela

 
 
 

Post N° 94

Post n°94 pubblicato il 25 Febbraio 2008 da follia_ordinaria


Ha notato che soltanto la morte ci ridesta i sentimenti? Ma lo sa perché siamo sempre più giusti e generosi con i morti? È semplice. Verso di loro non ci sono obblighi. […] Se un obbligo ci fosse, sarebbe quello della memoria, e noi abbiamo la memoria corta. No, nei nostri amici amiamo il morto fresco, il morto doloroso, la nostra emozione, noi stessi insomma insomma.

Albert Camus

 
 
 

Post N° 93

Post n°93 pubblicato il 21 Febbraio 2008 da follia_ordinaria

Camminavo come sempre presa dai miei pensieri, con il sole negli occhi coperti da quegli occhialoni che non toglierei mai...quando mi si è presentata davanti la vita...

ci ho bevuto una birra

 
 
 

Post N° 92

Post n°92 pubblicato il 16 Febbraio 2008 da follia_ordinaria

Ogni amico
costituisce un mondo
dentro di noi.
Un mondo mai nato
fino al suo arrivo,
ed è solo tramite
questo incontro,
che nasce un nuovo mondo.

 
 
 

s. valentino?????

Post n°91 pubblicato il 14 Febbraio 2008 da follia_ordinaria

Vorrei portarti in un luogo che parla di te, dove l'aria ha il tuo profumo... dove la tua bellezza si possa riflettere nell'acqua... ma...

 purtroppo il bagno è occupato!!!

 
 
 
 

Corpo avvolto

in un abbraccio infuocato

Onda

che si infrange su uno scoglio

che ti vede nascere istante dopo istante

fino all'infinito

Tu

invisibile

Tu

respiro

Tu

pioggia di stelle

Tu

mia lacrima

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

Quel bar

non lo aveva
mai visto

così pieno.
Sulla via

per l'inferno
c'é sempre

un sacco

di gente,
ma é comunque

una via
che si percorre

 in solitudine.

da Niente canzoni d'amore

 

ULTIMI COMMENTI

 

ULTIME VISITE AL BLOG

q_w_e_r_t_y_u_i_o_peliodocanimafragilexchitarrista87gorilla690unamamma1Franny_ABARI_INFOSTRADAfrasciodgladoro_il_kenyanazaro0stef_aniasmartinagabrielliluxaiiiclaudio_capasso