Creato da canzuncella il 05/02/2008
Pensieri e parole...

Area personale

 
 

Tag

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 

FACEBOOK

 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

 
unquarantenneTroll1307wanda_degnipsicologiaforensecicciodigocanzuncelladans_le_mondemilionidieuro
 

Ultimi commenti

 
Auguri per una serena e felice Pasqua...Kemper Boyd
Inviato da: Anonimo
il 23/03/2008 alle 21:53
 
brava la penso come te
Inviato da: reginavittoria1954
il 12/03/2008 alle 11:39
 
 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

 

 

Amore o Ragione? 

Post n°5 pubblicato il 02 Maggio 2008 da canzuncella

      Quante volte vi è capitato di innamorarvi di qualcuno ma vi siete "violentati" per non dar seguito ad una storia che sembra impossibile? Una storia  nella quale non vi riconoscete, senza  futuro, una situazione criticabile per un motivo o per un altro...una storia impossibile. Eppure col passar del tempo avete più volte ripensato a quel "lui" o quella "lei" che non riuscite a cancellare dai vostri ricordi, dall'anima, dal cuore. E si ritorna sempre lì, a quei luoghi che vi hanno visto insieme, a quella musica ascoltata mano nella mano, a quelle parole più volte ripetute, a quei momenti felici vissuti insieme...e non ci si rassegna! Ci chiediamo perchè tanta severità verso noi stessi e, qualche volta, ci ritroviamo con un nodo alla gola, con le lacrime agli occhi. Perchè?

In breve vi racconto la mia storia..."l'ho incontrato per caso, frequentato, conosciuto giorno dopo giorno, apprezzato per i modi, stimato per la sua sincerità, per l'altruismo smisurato...l'ho amato! Ricambiata mille volte con tutte le sue forze. La sua notorietà nel mondo sociale mi ha fatta sentire importante, i suoi gesti nei miei confronti mi hanno resa una principessa ricoperta da attenzioni e da amore come non mi era capitato mai. Poi di quì a breve tempo ho capito che era alcolizzato...e sono scappata via! Ma poi ho ricominciato e sono riscappata...e poi ancora ricominciato per poi completamente allontanarmi. E così gli ho fatto solo del male. Mi ha cercata, implorata, supplicata ed ogni volta mi si spezza il cuore ad allontanarlo ancora. Lui è ancora tanto importante per me, resta sempre il mio riferimento, gli parlo come se mi fosse affianco, soffro immensamente, ma la ragione ha il sopravvento. Temo il giudizio dei miei figli, temo le critiche della gente. Mi si potrebbe dire. "...ma allora non è amore!" . Falso. Soltanto io so quanto mi costa. A volte ho paura di voler tornare indietro, forse quando sarà troppo tardi!!!!

Chiedo a chi ha dipendenza dall'alcool se potrà mai l'amore guarire questa "malattia", se la dedizione di una donna innamorata potrà, miracolosamente, riuscire a condurre un uomo fuori dal tunnel buio e lungo in cui si è infilato.

 
 
 

Elisa - Eppure sentire

Post n°4 pubblicato il 16 Marzo 2008 da canzuncella

 
 
 

Santa Esmeralda - You're My Everything 1978

Post n°3 pubblicato il 16 Marzo 2008 da canzuncella

 
 
 

 La Vita è adesso

Post n°2 pubblicato il 25 Febbraio 2008 da canzuncella
Foto di canzuncella

Ciao a tutti voi che mi leggete.

Ricordate questa bellissima canzone di Claudio Baglioni? Ho dato questo titolo al messaggio perchè mi riporta indietro di quasi vent'anni ed oggi mi ritorna nella mente, nel cuore, nell'anima, nelle orecchie con la coscienza dei miei anni maturi. Ragazzi, la Vita è ogni giorno e godersela è un diritto e un dovere al quale non si può assolutamente venir meno. Quando il tempo passa veloce ci voltiamo indietro e con rammarico ci diciamo sempre la stessa frase: "Ah, se avessi fatto questo, se potessi tornare indietro...!". E col senno di poi si comprende quanto sia importante cogliere l'attimo, vivere ogni giorno le emozioni che la vita ci riserva e, perchè no, anche i dispaceri. Vivere Vivere Vivere.

 
 
 

Post N° 1

Post n°1 pubblicato il 05 Febbraio 2008 da canzuncella

Ti separi dall'uomo che hai amato...soffri, ti cade il mondo addosso e piangi...piangi...piangi! Sai che ora lui sta con un'altra e ti prende la disperazione. Quando starai meglio vorrà dire che hai trovato una ragione e pian piano ...col passar del tempo ti rassegni. La nuova "love story" del tuo "ex" si consolida, nasce un figlio e,  quindi una nuova famiglia. Quell'uomo col quale hai diviso mezza vita ti chiede il divorzio. E' finita! I figli ti restano accanto e li curi con più amore perchè sai che sono stati privati di una figura importante, fondamentale, indispensabile e vorresti bastare a colmare il vuoto che avvertono intorno a loro. Combatti affinchè tra padre e figli ci sia sempre un rapporto meraviglioso e, buttando giù bocconi amari, li tieni uniti perchè è giusto che sia così. Falliscono i matrimoni ma il rapporto tra genitori e figli è sacro e deve rimanere tale. I bambini crescono, si sposano e diventano anch'essi genitori. Sei felice e per loro speri il meglio. Ma ad un certo punto della tua vita ti rendi conto che tra la compagna del tuo "ex" ed uno dei tuoi figli, la maggiore, c'è un rapporto di "complicità" e di "intesa" tali da suscitarti gelosia. Avverti che il loro rapporto è più assiduo e costante rispetto al tuo. Ti senti strappare il cuore, ma tua figlia ti rassicura dicendo che ti sbagli. Non sbaglio, lo avvertono anche i fratelli. Mi sento esclusa da tante piccole cose alle quali l'altra donna partecipa. Anche verso i miei nipotini. Forse, ho sbagliato qualcosa....