Creato da Eva_8 il 08/02/2007

Una mela

uno spazio per fissare miei pensieri che altrimenti volerebbero via...

 

 

« Stanchezza o amarezza?Messaggio #292 »

14 Giugno 1986

Post n°291 pubblicato il 19 Ottobre 2007 da Eva_8
 

Il  post partecipa al gioco letterario "come eravamo"

proposto da writer, grazie amico, un tuffo nei ricordi ci voleva proprio...

14  Giugno 1986

 

 

E’ la data scritta in bella calligrafia sulla tua prima pagella scolastica.

Il giudizio è molto incoraggiante, in quanto pur dimostrando una spiccata personalità, hai risposto alle indicazioni delle insegnanti con risultati inattesi e molto gratificanti.

Sai bene che questa scuola ce la siamo “sudata” affrontando commissioni, visite mediche, intoppi burocratici, riunioni infinite, ma trovando anche collaborazione in persone che hanno creduto che  il diritto all’istruzione valeva anche per te, per qualcuno “diversa”.

Finalmente anche per i bimbi disabili gravi si apriva una sezione della scuola elementare statale di zona .

Da allora  si è aperta una strada sulla quale a distanza di 20 anni  altri ragazzi stanno  camminando con i loro insegnanti verso un obiettivo importante diverso per ognuno, magari piccolo, ma utile  per la vita di domani.

Un’aula che invece di banchi aveva tappeti da ginnastica e tanti giochi colorati  è stata  la tua classe per otto anni.

Un gruppo di persone: maestre, collaboratrici scolastiche e un’ infermiera erano  il motore che ha portato avanti programmazioni  personalizzandole e modificandole continuamente.

Appena arrivavamo  in classe scivolavi dalla tua sedia a rotelle e strisciavi sul  pavimento per raggiungere il tuo tappeto dove iniziavano tutte le attività.

Un giorno la maestra Emilia  ti rimproverò perché la tua  amichetta Marzia non stava bene e tu volevi attenzioni solo per te, ti accompagnò nell’aula della palestra davanti allo specchio, per spiegarti che non dovevi comportarti cosi…

Il giorno dopo, arrivata in classe, te ne sei andata direttamente in palestra,  e quando la maestra Emilia è venuta a chiederti perché eri lì le hai fatto una risata e una pernacchia… e subito l’hai seguita di nuovo in classe, ma quando Marzia o Sara non stavano bene tu hai imparato a startene buona  nel tuo tappeto.

La ricreazione era sempre un momento gioioso perché arrivavano dalle classi vicine  compagni che ti volevano salutare e si fermavano a giocare.

Poi, a ore stabilite, eri tu con la maestra che passavi nelle loro classi e ti fermavi un po’ con loro.

I momenti che ti divertivano di più erano le recite e le gite,i costumi colorati  e i canti ti coinvolgevano molto.

Nelle gite dovevi accontentarti di non scendere dalla tua sedia, ma c’erano tante cose da scoprire che rimanevi seduta senza  dire troppe volte “nanna” (la parola che vuol dire mettimi coricata).

Un giorno iniziò a venire a casa Serena che era a scuola con te e ti portava sempre montagne di bigliettini pieni di disegni e frasi colorate e  guardava con te libri e tv.

Tra pochi mesi diventerà mamma e verrà a farti conoscere il suo bimbo.

Irene a maggio ti ha invitata al suo matrimonio….  È stata una giornata indimenticabile…hai rivisto moltissime persone,  c’era anche la  maestra Silvana, ora collega di Irene.

I grandi eventi degli anni ottanta devono tener conto anche di questa tappa fondamentale per te..

A Genova non ci sono più le scuole speciali…. Forse hanno capito che  tutti siamo speciali quando viviamo  le nostre vite  tentando di  tirar fuori il meglio che abbiamo dentro e questo ce lo hai insegnato tu Lalla, con la tua grinta.  Grazie!

 

Eva  

p.s. è una piccola parte della lunga e avventurosa storia

di Lalla...

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 
Citazioni nei Blog Amici: 31
 

 

GIOCO NARRATIVO

 dal Blog di          Writer

io partecipo con questo racconto

gli altri racconti

 

NEVE MARINA

  neve

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

fonterossiulisse470santinariccisoniaren77sagunteEva_8pantaleoefrancaconsalberry2564poincenotSpettaCheArrivosopuhkaleniRavvedutiIn2dolce_baby_84
 

FACEBOOK

 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

ULTIMI COMMENTI

Bellissimo post , non occorre dire altro . Anche io ammiro...
Inviato da: RavvedutiIn2
il 20/08/2015 alle 16:15
 
:-)
Inviato da: kaleni
il 10/08/2015 alle 18:25
 
La coincidenza mi fa un gran piacere...! bentornata Kaleni!
Inviato da: Eva_8
il 10/08/2015 alle 16:23
 
...sarà la giornata dei ritorni??? Pure io era da...
Inviato da: kaleni
il 10/08/2015 alle 15:46
 
Grazie!
Inviato da: manilaronca
il 14/03/2011 alle 11:24
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

LA PRINCIPESSA DELLE STELLE

L'ho scritta pensando a Franci e ai suoi splendidi genitori...

      

Su nel cielo blu cobalto

c' è una luce lassù in alto,

la cerchiam tutte le sere

su venitela a vedere!

Vola e accende le stelline

tremolanti e birichine.

Non si stanca, non si ferma

finchè tutto il paradiso

non  risplende del suo viso. 

Principessa scendi giu!

qui nei nostri cuori vuoti,

sentiremo quel calore

che tu hai dato agli astri in cielo,

e vedremo il tuo sorriso

che ci dice ogni momento:

Non temere, non sei solo

sotto al grande firmamento…..

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 31
 

PER NON DIMENTICARE CARMELA

 

http://blog.libero.it/Iosocarmela/