Creato da chiave.di.volta il 14/10/2008

i colori della vita

SFUMATI SPETTRI DI LUCI ED OMBRE

 

 

Ricominciare

Post n°13 pubblicato il 23 Maggio 2012 da chiave.di.volta

Un bacio rubato al tempo
è quel che ho di te

Rubare il tempo per darti un bacio
è quel che voglio

Inondami di te
del tuo profumo, del tuo sapore

Ultimato il suo volo
muta una rondine ci osserva

Ultimato il mio tempo
ricomincio... da te

 

 
 
 

L'UNIVERSO IN NOI

Post n°12 pubblicato il 29 Gennaio 2012 da chiave.di.volta

Sublime, inebriante...

l'odore acre della tera

con la quale ci mischiamo,

il prfumo dell'Amore

che immenso ci doniamo,

l'ampleso dei nostri corpi avvinti

in un simbiotico legame.

Tu, io... l'universo che è in noi.

Null'altro.

 
 
 

DOLCE PIANTO

Post n°11 pubblicato il 29 Gennaio 2012 da chiave.di.volta

Un'inspiegabile tristezza pervade il mio Essere.

Un inguaribile dolore strazia il mio corpo.

Un'indescrivibile voglia di Te mi possiede.

Un'immensa gioia mi sorride.

Amore, a lungo ti ho cercato...

poi ti ho trovato

in una lacrima

in un sorriso

in una notte insonne

nella quiete del riposo.

Tu, mio inseparabile compagno,

sei sempre con me...

anche quando non ci sei.

Tutto in un dolce pianto.

 
 
 

NUDA PER TE

Post n°10 pubblicato il 29 Gennaio 2012 da chiave.di.volta

Nuda innanzi a te
Senza pretese senza segreti
vivo la mia assenza nella tua presenza
Nuda con te
mento e mi celo nel misterioso
segreto della vita
Dove sei dove vai
perché fuggi via
Io come polvere voglio sfiorarti
per i sentieri dei tuoi sogni più intimi camminare
Un abbraccio desidero
un abbraccio tra due esseri fuori dal tempo
fuori dal mondo ma sprofondati nella nostra passione
Per te mi sono spogliata
sin dal profondo dell'anima
ti ho dato il mio corpo
e tutta me stessa
Nuda di tutto
nuda d'occhi voraci e pensanti
Nuda per te
per denudarti di tutto
Mi sono svestita
delle ombre che silenziose
avvolgevano il mio essere
Ho tolto brandelli di storie infinite
per denudare la mia anima
e donarla a te come filo di seta
E con essa donarti la mia vita
ieri avvolta in un velo
oggi nuda innanzi a te
e.. solo per te

 
 
 

di a.s.

Post n°9 pubblicato il 28 Gennaio 2012 da chiave.di.volta

dipinge ombre intermittenti

l'attenzione

il nulla

 
 
 

* * * di MaVi

Post n°8 pubblicato il 01 Ottobre 2009 da chiave.di.volta

Silenzio...

Tutto tace attorno a me...

Tranne il silenzio...

 
 
 

BETULLE di Robert Frost

Post n°7 pubblicato il 22 Agosto 2009 da chiave.di.volta


Quando vedo le betulle curvarsi a destra e a manca
Fra le linee degli alberi più scuri, ritti,
Amo pensare che un ragazzo vi stia dondolando.
Ma dondolarsi non li farebbe curvare così tanto
Quanto la tormenta di neve. Li avrete visti spesso
Carichi di neve un soleggiato dì d’inverno
Dopo la pioggia. Scricchiolano già da soli
Appena s’alza il vento, e si fanno variopinti
Quando un minimo movimento sconquassa il loro smalto.
Presto il calore fa cadere i cristalli
Rovinando a valanga sulla coltre di neve
Dinanzi a quei mucchietti di vetro rotto spazzati via
Penseresti che l’intima colonna del Cielo fosse caduta.
Sono trascinati dal peso sul suolo prosciugato,
ma sembrano non rompersi; e benchè siano stati curvi
così mollemente per tanto tempo, non si raddrizzeranno:
potreste vedere i tronchi per anni ancora fare arco
nei boschi, lasciando penzolare le foglie a terra
come ragazze carponi a pettinarsi i capelli
prima di farli asciugare al sole.
Ma vorrei dire che quando la Verità irrompe
A dire la sua sulla tempesta di neve, io preferirei
Avere un ragazzo dondolante fra di loro
Dopo aver fatto va e vieni per riprendere le bestie
Un ragazzo lontano abbastanza dalla città per non
Aver imparato il baseball, il cui unico gioco
Fosse sempre con sé stesso, estate e inverno,
un ragazzo capace di giocare da solo.
Avrebbe domato ad uno ad uno gli alberi del padre
Come cavalcandoli più e più volte,
Per toglierne via la scontrosità,
nessuno lasciato a zoppicare,
nessuno abbandonato prima della conquista.
Imparerebbe che tutto quel che c’è da sapere è di
Non lasciarsi cadere giù troppo presto e di
Non spezzare il ramo torcendolo troppo verso terra.
Avrebbe poi preso padronanza coi rami alti, usando
La medesima accortezza che usereste per riempire
Una tazza fino all’orlo, e poi fin sopra l’orlo.
Sarebbe scivolato sotto prima coi piedi, sibilando,
Creandosi a calci una via fra l’aria e il suolo.


Anch’io un tempo amavo dondolarmi fra le betulle.
E così vorrei ancora tornare indietro a farlo.
Quando son stanco di considerare, e la vita
Mi pare troppo simile ad un bosco non segnato da
Sentieri, e la faccia t’arde e si solletica con le ragnatele
Strappate passandovi contro, e gli occhi
Ti lacrimano, per i ramoscelli che ti feriscono.
Vorrei andar via dal Mondo, e poi
Tornare indietro, e ricominciare.
Che il Destino non mi disconosca e almeno un poco
Mi conceda quel che voglio e non mi strappi di mano
La possibilità di ritornare. La terra è il giusto posto per amare:
non so affatto come potrebbe migliorare.
Vorrei andarmene scalando una betulla, e
Salire rami scuri lungo un tronco innevato, verso il cielo,
fin dove l’albero non potrebbe condurmi,
ma fosse pronto a piegare la cima e riportarmi giù.
Sarebbe bello andare ed al contempo ritornare.
Si potrebbe far di peggio che dondolarsi fra le betulle.

 
 
 

Post N° 6

Post n°6 pubblicato il 29 Ottobre 2008 da chiave.di.volta


 
 
 

Cattive abitudini

Post n°5 pubblicato il 29 Ottobre 2008 da chiave.di.volta

BONDAGE  nella pausa pranzo.

Qualcuno questo dice che siano, io le definirei in altro modo...

 
 
 

Di lui dissero...

Post n°4 pubblicato il 29 Ottobre 2008 da chiave.di.volta

"Si è immolato sull'altare di una deleteria vanità; senza attenuanti!"

 
 
 

Ricordi di Te

Post n°3 pubblicato il 29 Ottobre 2008 da chiave.di.volta

Mi capita spesso di frugare nella mia mente e sottrarre dall'oblio dei ricordi i miei pensieri più cari.
In quei momenti, guardando la "vastità" del tuo essere, piango per la consapevolezza che non c'è nessun'altra donna da amare...

 
 
 

Ricomincio da Me

Post n°2 pubblicato il 27 Ottobre 2008 da chiave.di.volta

Nell'età mia prima, quando lo sguardo si apre alle curiosità della vita, mi sono ispirato alle nuvole. L'arte mi ha preso il cuore e d'arte e d'amore per lei sono vissuto.
L'emozione è stato il punto di partenza, l'approdo a visioni, emblema della ragione umana cielo interiore dell'anima, accolta nella filosofia dell'infinito.
Così ho amato... così continuo ad amare l'arte.


 
 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI BLOG AMICI

ULTIME VISITE AL BLOG

STUPORMUNDItsuki21digit041TheArtIsJapanceraunavolta_2011vivianacarlimariocfgINTER_MILANOgiu.sychiave.di.voltakiaraalibertiefi38WEATHERINGHEIGHTSavv.manuelcavallobeppefromoil
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom