Creato da voiarte il 19/10/2007

senzasenso

l'arte che emanano i tuoi occhi

 

 

Post N° 46

Post n°46 pubblicato il 10 Ottobre 2008 da voiarte
Foto di voiarte

Dal 10 ottobre al 20 novembre 2008, Vera Vigevani Jarach (388 4735495), terrÓ una serie di conferenze e incontri in diversi licei, universitÓ e librerie italiane.



Gli appuntamenti:

16 ottobre: Venezia, intitolazione di un bosco in memoria di Franca Jarach e degli altri studenti "desaparecidos"

17 ottobre: Vicenza, incontro pubblico

20 ottobre: Siena, incontro con studenti liceali

23 ottobre: Firenze, convegno della "Fondazione Basso"

25 ottobre: Livorno, dibattito pubblico

27 ottobre: S. Anna di Stazzema, "Museo della Resistenza"

28 ottobre: Viareggio, Croce Verde incontro pubblico

4 novembre: Torino, Liceo "Massimo D'Azeglio"

5 novembre: Asti, incontro con studenti liceali

6 novembre: Bologna, convegno "LANDIS" sulle leggi razziali

7 novembre: Ferrara, incontro con studenti del Liceo "Ariosto"

8 novembre: Carpi, incontro con studenti liceali

10 novembre: Milano, incontro con studenti del Liceo "Manzoni"

19 novembre: Roma, UniversitÓ "La Sapienza"

 
 
 

...siempre nunca mÓs...

Post n°45 pubblicato il 10 Ottobre 2008 da voiarte
Foto di voiarte

Martedý 8 ottobre 2008

e Mercoledý 14 ottobre 2008


alle ore 23.45 - RaiTRE nel programma DOC TRE



TANOS: storie di italiani sequestrati allĺESMA

di DANIELE CINI

scritto in collaborazione con

Osvaldo Alzari



Documentario in 2 puntate sul processo celebrato a Roma

per alcuni desaparecidos italiani scomparsi in Argentina

durante il periodo della dittatura, nel centro clandestino

della Escuela de Mecanica de la Armada (ESMA)


 
 
 

Hebe de Bonafini minacciata nel 2008!

Post n°44 pubblicato il 13 Maggio 2008 da voiarte

Hebe de Bonafini e a sua figlia Alejandra, una decina di giorni fa sono state minacciate di morte eásolo l'altro ieriádegli sconosciuti sono entrati e hanno distrutto vari uffici e stanze della Casa de las Madres e dell'UniversitÓ Popolare delle Madres de Plaza de Mayo. Questi selvaggi hanno portato distruzione, hanno buttato all'aria gli uffici dell'UniversitÓ, della Casa de las Madres, l'ufficio di Hebe de Bonafini e gli uffici amministrativi, ma non hanno portato via niente. La modalitÓ con cui Ŕ stata eseguita l'azione devastante dimostra che si Ŕ trattato di un innegabile atto di intimidazione e minaccia contro le Madres de Plaza de Mayo.
Alcune ore dopo il fatto, Hebe de Bonafini ha espresso la sua lettura politica del deprecabile episodio, dicendo:
"Credo che sia molto chiaro. A mia figlia hanno detto: stiamo tornando e liquideremo te e tua madre. E questo Ŕ quanto sta succedendo perchŔ sono entrati nella Casa de las Madres, negli uffici della Stampa e nell'UniversitÓ. Hanno rotto tutto, hanno aperto cassetti, hanno violato le serrature, rotto porte, hanno messo sottosopra tutto e non hanno portato via niente. Solo pochi soldi che avevo in ufficio, una borsetta dove ho il fazzoletto che indosso i giovedý in Piazza, un libretto con degli indirizzi, pochi, ma niente di pi¨. Inoltre, dall'ufficio amministrativo non hanno prelevato gli assegni pronti per pagare i dipendenti della Radio e li hanno lasciati buttati a terra. Sono attivi. Io dico che ci offrono tutto quanto, ci offrono sicurezza, ci offrono custodia, ma il miglior modo per tutelarci Ŕ che i ministri, i sottosegretari, la polizia, indaghino e scoprano chi sono quelli che sono stati capaci di far questo, altrimenti non serve" ha concluso Hebe.
Diamo il nostro messaggio di solidarietÓ alle Madres de Plaza de Mayo scrivendo a madres@madres.org

 
 
 

A la manana

Post n°42 pubblicato il 28 Aprile 2008 da voiarte
Foto di voiarte

 



 









 



 



 



 



A
la ma˝ana paso

cerca de un sitio rodeado de muros
altos grices tristes sucios
de carteles, de vote lista azul 
un dÝa miro adentro
es una villa miseria.
Gente mßs gente.
Vestida de tela barata
desnuda de felicidad.
Una chica me ofrece limonescien la docena,
compremÚ".Tiene trece a˝os, mßs o menos mi edad.
Un almacÚn ruinoso,con ratas,
con suciedadcon microbios funestos.
Es un sitio rodeado de murossucios de crÝmines humanos
que son sˇlo nuestros.


Franca
Vigevani Jarach (Desaparecida 22-06-1976)

 



 

 
 
 

bella ciao io

Post n°41 pubblicato il 25 Aprile 2008 da voiarte

 
 
 
Successivi »
 

WILLY SALTERINO

 

Mis ojos, sin tus ojos, no son ojos,
que son dos hormigueros solitarios...


á

Fragmento de Miguel Hernßndez

 
 

BAMBINE E GUERRA

In diversi momenti della storia e in molte culture, i minori sono stati coinvolti in campagne militari anche quando la morale comune lo riteneva riprovevole. A partire dagli anni settanta sono state firmate numerose convenzioni internazionali allo scopo di limitare la partecipazione dei bambini ai conflitti; nonostante questo, sembra che l'utilizzo dei bambini soldato negli ultimi decenni sia in aumento.
L'ultimo rapporto Save the Children documenta l'impatto dei conflitti sulle bambine, che costituiscono il 57% del totale dei minori oggi fuori dalla scuola.
A causa delle guerre sono le bambine le prime ad essere escluse dall'istruzione e le principali vittime delle pi¨ gravi forme di abuso e violenza
Vittime due volte: della guerra e della loro condizione di giovani donne. Che significa, spesso, dover rinunciare prima dei coetanei maschi alla scuola e subire gravissime violazioni. Quali essere utilizzate come bambine-soldato o mogli-bambine, subire terribili violenze e abusi nell'ambito di raid di pulizia etnica, essere molestate e sfruttate persino all'interno dei campi profughi e per opera di chi dovrebbe proteggerle: personale governativo, insegnanti, operatori umanitari.

 


 

BAMBINIINGUERRA

 
 

BAMBINOSOLDATO

 

I MIEI LINK PREFERITI

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ciaobettinavoiartebel1occio1HenryVMillerelvislibertycile54cristinaboveDanny023Austerosma5247gianniguidaassociazionehistoriarazekleonardo1452
 

ULTIMI COMMENTI

 

CHI PUĎ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom