Creato da voiarte il 19/10/2007

senzasenso

l'arte che emanano i tuoi occhi

 

 

« ...siempre nunca màs...

Post N° 46

Post n°46 pubblicato il 10 Ottobre 2008 da voiarte

Dal 10 ottobre al 20 novembre 2008, Vera Vigevani Jarach (388 4735495), terrà una serie di conferenze e incontri in diversi licei, università e librerie italiane.



Gli appuntamenti:

16 ottobre: Venezia, intitolazione di un bosco in memoria di Franca Jarach e degli altri studenti "desaparecidos"

17 ottobre: Vicenza, incontro pubblico

20 ottobre: Siena, incontro con studenti liceali

23 ottobre: Firenze, convegno della "Fondazione Basso"

25 ottobre: Livorno, dibattito pubblico

27 ottobre: S. Anna di Stazzema, "Museo della Resistenza"

28 ottobre: Viareggio, Croce Verde incontro pubblico

4 novembre: Torino, Liceo "Massimo D'Azeglio"

5 novembre: Asti, incontro con studenti liceali

6 novembre: Bologna, convegno "LANDIS" sulle leggi razziali

7 novembre: Ferrara, incontro con studenti del Liceo "Ariosto"

8 novembre: Carpi, incontro con studenti liceali

10 novembre: Milano, incontro con studenti del Liceo "Manzoni"

19 novembre: Roma, Università "La Sapienza"

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/cheson2solo2/trackback.php?msg=5622489

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 

WILLY SALTERINO

 

Mis ojos, sin tus ojos, no son ojos,
que son dos hormigueros solitarios...


 

Fragmento de Miguel Hernández

 
 

BAMBINE E GUERRA

In diversi momenti della storia e in molte culture, i minori sono stati coinvolti in campagne militari anche quando la morale comune lo riteneva riprovevole. A partire dagli anni settanta sono state firmate numerose convenzioni internazionali allo scopo di limitare la partecipazione dei bambini ai conflitti; nonostante questo, sembra che l'utilizzo dei bambini soldato negli ultimi decenni sia in aumento.
L'ultimo rapporto Save the Children documenta l'impatto dei conflitti sulle bambine, che costituiscono il 57% del totale dei minori oggi fuori dalla scuola.
A causa delle guerre sono le bambine le prime ad essere escluse dall'istruzione e le principali vittime delle più gravi forme di abuso e violenza
Vittime due volte: della guerra e della loro condizione di giovani donne. Che significa, spesso, dover rinunciare prima dei coetanei maschi alla scuola e subire gravissime violazioni. Quali essere utilizzate come bambine-soldato o mogli-bambine, subire terribili violenze e abusi nell'ambito di raid di pulizia etnica, essere molestate e sfruttate persino all'interno dei campi profughi e per opera di chi dovrebbe proteggerle: personale governativo, insegnanti, operatori umanitari.

 


 

BAMBINIINGUERRA

 
 

BAMBINOSOLDATO

 

I MIEI LINK PREFERITI

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ciaobettinavoiartebel1occio1HenryVMillerelvislibertycile54cristinaboveDanny023Austerosma5247gianniguidaassociazionehistoriarazekleonardo1452
 

ULTIMI COMMENTI

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963