Christian Cosentino

Una finestra aperta su realtà ed iniziative che meritano di avere la giusta visibilità......

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

FACEBOOK

 
 

L'UOMO È L'ANIMALE PARLANTE

"Perciò è chiaro che l’uomo è un animale più socievole di qualsiasi ape e di qualsiasi altro animale che vive in greggi. Infatti, secondo quanto sosteniamo, la natura non fa nulla invano, e l’uomo è l’unico animale che abbia la favella: la voce è segno del piacere e del dolore e perciò l’hanno anche gli altri animali, in quanto la loro natura giunge fino ad avere e a significare agli altri la sensazione del piacere e del dolore; invece la parola serve a indicare l’utile e il dannoso, e perciò anche il giusto e l’ingiusto. E questo è proprio dell’uomo rispetto agli altri animali: esser l’unico ad aver nozione del bene e del male, del giusto e dell’ingiusto e così via."

 

LE ARPIE

Figure mostruose della mitologia greca, le arpie impersonavano i venti marini tempestosi, ed era proprio durante le burrasche che, sotto forma di venti, entravano in azione rapendo i naufraghi. 
Successivamente acquistarono carattere di divinità infernali, che rapivano le anime dei morenti e le trasportavano nell'aria. Successivamente hanno acquisito consistenza corporea e sono state raffigurate come uccelli col volto di donna.

Ci sono differenti concezioni sul loro aspetto: secondo alcuni era terrificante, assomigliano ad un umano vecchio, con la parte inferiore del corpo e le gambe di un uccello, di cui hanno anche le ali. I capelli sono arruffati, gli occhi neri e carichi di malvagità.

Secondo la mitologia Greca, le Arpie erano le figlie che Nettuno, il Dio dei mari, aveva avuto con Elettra, Tarmante e Anfitrite. La mitologia classica narra che erano state confinate nelle isole Strofadi, nel Mar Ionio, dallo stesso Giove, che se serviva a proprio vantaggio contro tutti coloro che voleva perseguitare.I loro nomi sono: Aello, Celeno e Ocipete. sono dette anche Cani di Zeus.

La loro particolarità sta nel loro famoso e pericolosissimo canto: si narra infatti che tutti gli uomini che hanno ascoltato le loro nenie sono stati come ipnotizzati, perdendo il libero arbitrio e provando un incredibile senso di attrazione nei confronti di queste… attrazione che spesso portava alla morte.

La leggenda dice che erano rapititrici di bambini e che si divertivano un mondo ad infastidire il re di Tracia, Fineo, rubandogli il cibo.
Le arpie sono la rappresentazione della morte violenta e prematura, esecutrici del volere degli dei

Nella tradizione medievale queste creature, non assomigliano ad un umano vecchio e brutto. Hanno invece corpi di donne giovani e particolarmente attraenti, pur rimanendo particolarmente aggressive e malvagie, fermo restando il loro canto ammaliatore, capace di soggiogare anche l’uomo con la volontà più ferrea.

"Non fronda verde, ma di color fosco;
non rami schietti, ma nodosi e 'nvolti;
non pomi v'eran, ma stecchi con tòsco:
non han sì aspri sterpi né sì folti
quelle fiere selvagge che 'n odio hanno
tra Cecina e Corneto i luoghi cólti.
Quivi le brutte Arpie lor nidi fanno,
che cacciar de le Strofade i Troiani
con tristo annunzio di futuro danno.
Ali hanno late, e colli e visi umani,
piè con artigli, e pennúto 'l gran ventre;
fanno lamenti in su li alberi strani."
- Inferno, XIII canto, Dante

 

 

Riaprono i corsi alla Music School di Christian Cosentino

Foto di crizio

Sono aperte le iscrizioni ai corsi di musica, canto, strumento, ad indirizzo sia classico che moderno, presso la MUSIC SCHOOL di Sant'Andrea Apostolo dello Jonio.
La suola di musica diretta dal M° CHRISTIAN COSENTINO

è una realtà oramai consolidata ed affermata, non solo in Calabria, ma anche a livello Internazionale, grazie alle importanti iniziative avviate con artisti di fama mondiale, quali KATIA RICCIARELLI, il M° VINCE TEMPERA, il Produttore Discografico MARCO RINALDUZZI e tanti operatori del mondo dello spettacolo e della televisione in genere, grazie al RADUNO CORALE INTERNAZIONALE DI CANTI NATALIZI di cui è Direttore Artistico, grazie ai concerti tenuti in tutta Italia ed all’estero alla guida del Coro Polifonico Schola Cantorum Officium di S. Andrea Jonio, e soprattutto grazie al FESTIVAL UNA VOCE PER LO JONIO, il concorso nazionale per voci nuove, giunto quest’anno alla 8^ Edizione.

 

Grazie a queste iniziative ed alla preparazione fornita ai ragazzi nella scuola di musica, con sede in via Nazionale a S. Andrea Marina, molti di questi giovani sono riusciti in questi anni ad emergere ed a meritare vetrine importanti quali quelle televisive nazionali.

E’ il caso per esempio di ANASTASIA FRANCO e delle gemelle CHIARA e MARTINA SCARPARI a TI LASCIO UNA CANZONE su RAI 1 con ANTONELLA CLERICI; ma anche di FLORIANA CASSARA’ e MIRCO PIO CONIGLIO protagonisti a IO CANTO su CANALE 5 con GERRY SCOTTI, e non ultima LUCIA CORAPI protagonista su RAI 2 nel programma di Michele Guardì MEZZOGIORNO IN FAMIGLIA.

Nella Music School del M° Christian Cosentino sono operativi, oltre che al corso di Canto Moderno e Canto Lirico, anche corsi di strumento classico e moderno, laboratori orchestrali e corali, produzioni discografiche.

Si effettuano preparazioni per sostenere esami specifici in Conservatorio, per musical e teatro, e soprattutto per provini e audizioni in importanti trasmissioni televisive quali XFACTOR, THE VOICE, AMICI, TI LASCIO UNA CANZONE e IO CANTO.

 

Sono aperte le iscrizioni ai corsi di:

 

Teoria e Solfeggio

Storia della Musica

Armonia e Composizione

Canto Lirico e Moderno

Letteratura Poetica e Drammatica

Arte Scenica

Pianoforte, Tastiera e Fisarmonica

Chitarra Classica e Moderna

Basso Elettrico

Batteria e Percussioni

Violino, Viola, Violoncello e Contrabasso

Tromba, Trombone, Sax, Clarinetto e Flauto Traverso

Strumenti Etnici (Lira, Piva, Tamburello e Chitarra Battente).

 

Saranno operativi inoltre laboratori per Musica d'Assieme, Orchestrale e Corale.

Si effettueranno Stage, Masterclass e Seminari con Artisti di fama Internazionale.

Preparazione per sostenere esami in Conservatorio, Provini e Audizioni, Concorsi e Musical.

I corsi sono aperti a tutti, dall'età prescolare fino alla terza età.

Ciascun allievo può scegliere l'area espressiva ed il genere musicale che più predilige

Tutto per lo studio della Musica ed una grande sala attrezzata.

Saranno attivi diversi corsi di musica e collaborazioni con importanti firme musicali d'autore quali.

E’ possibile iscriversi o ricevere informazioni tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 15,30 alle 19,30 presentandosi direttamente nella sede della scuola

 
 
 

Sono aperte le iscrizioni alla 8^ Edizione del Festival UNA VOCE PER LO JONIO

Post n°82 pubblicato il 08 Maggio 2014 da crizio
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Riparte la carovana del Festival UNA VOCE PER LO JONIO, il concorso nazionale per voci nuove legato al circuito dei GRANDI FESTIVAS ITALIANI. Giunto quest’anno all’8^ Edizione, UNA VOCE PER LO JONIO è diventato il punto di riferimento in Calabria ed in tutto il Sud Italia per quei giovani e meno giovani, band e gruppi che amano la musica, a cui piace scrivere canzoni, suonare e proporre brani ad un pubblico che va alla ricerca del talento migliore in cui riconoscersi.

Grazie alle iniziative artistiche e musicali messe in moto dal Festival negli ultimi anni, molti di questi giovani sono riusciti ad emergere e a meritare importanti vetrine televisive nazionali. E' il caso di Floriana Cassarà e Mirco Pio Coniglio a IO CANTO su CANALE 5 con Gerry Scotti; Lucia Corapi su RAI 2 nel programma di Michele Guardì MEZZOGIORNO IN FAMIGLIA; Anastasia Franco e non ultime le gemelle Chiara e Martina Scarpari a TI LASCIO UNA CANZONE su RAI 1 con Antonella Clerici, a conferma che nel Festival e nelle sue attività correlate giovani aspiranti cantanti cercano e trovano il giusto trampolino di lancio nel mondo televisivo. Anche in questa 8^ Edizione faranno parte della giuria il Maestro Vince Tempera nel ruolo di Direttore Musicale ed il Produttore Discografico Marco Rinalduzzi in qualità di Talent Scout.

Quattro le categorie in gara:

1)Interpreti (solisti ,dui, tri, gruppi, ecc.) età minima 14 anni;

2)Cantautori (solisti, dui, tri, gruppi, ecc.) età minima 14 anni;

3)Bambini da 5 a 9 anni;

4)Ragazzi da 10 a 13 anni.

Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro il 30 giugno 2014.

Iscrizioni anche online sul sito www.unavoceperlojonio.it

Il regolamento con la scheda d'iscrizione sarà disponibile sul sito www.unavoceperlojonio.it alla pagina "iscrizioni" oppure basterà rivolgersi all'organizzazione tramite email all'indirizzo info@unavoceperlojonio.it o chiamando al numero di cellulare 3803250993. Le candidature potranno arrivare anche online sempre dal sito ufficiale del Festival.

Una Voce per lo Jonio gode della collaborazioni di importanti nomi della Musica Internazionale ed è seguito da Radio, TV e carta stampata. Nelle passate edizioni ha avuto in giuria importanti nomi della musica quali Michele Fischietti (già vocal coach con Simona Ventura ad XFACTOR) la cantante americana regina del GOSPEL Cheryl Porter; nel 2011 Katia Ricciarelli quale Madrina d'onore; ed ancora Enzo Miceli, Produttore Discografico di Daniele Silvestri. I vincitori del Festival, nelle diverse categorie, e le voci più interessanti, saranno protagonisti delle attività musicali e concertistiche organizzate dall'Associazione Sound Academy su tutto il territorio nazionale. Vi saranno, per i più talentuosi, segnalazioni per importanti trasmissioni e talent televisivi nazionali. I vincitori delle categorie Inediti e Interpreti parteciperanno di diritto alla Finale Nazionale dei Grandi Festivals Italiani 2014. Due saranno scelti dalla giuria tecnica del concorso la sera stessa della finale, mentre il terzo concorrente si conoscerà successivamente, grazie al "voto per SMS".

Alla finale nazionale parteciperanno tutti i vincitori dei vari concorsi aderenti al circuito. Per i migliori ci saranno importanti opportunità nel 2015, a partire dall'esibizione a CASA SANREMO in occasione della 64^ Edizione del Festival della Canzone Italiana.

Il brano che vincerà la sezione Inediti del circuito, sarà trasmesso dal Pool di Radio Nazionali del Circuito nei primi mesi del 2015, mentre il miglior Interprete vincerà la Produzione Discografica di un brano inedito.

Dal mese di marzo inizieranno le preselezioni del Festival che definiranno il cast dei finalisti che si esibiranno di fronte alla Commissione Artistica nell'Audizione Generale che precederà la Finale. Le tappe di avvicinamento interesseranno diverse città della Calabria e della Sicilia, per concludersi nella FINALISSIMA. Il sito ufficiale del Festival www.unavoceperlojonio.it garantirà una continua promozione e visibilità per i concorrenti, per i partner e le istituzioni ad esso legati.

L'impostazione del Festival e la sua articolazione in serate di tappa consentirà un coinvolgimento di tutta la popolazione calabrese e dei turisti presenti. Il Festival si articolerà in un Tour che interesserà le più belle località turistiche calabresi e i migliori locali della costa jonica e tirrenica, a conclusione del quale, i concorrenti selezionati, verranno convogliati tutti nell'Audizione Generale che precederà la Finale.

L'organizzazione è già alla ricerca di una location che ospiti l'Audizione Generale e la Finalissima, uno straordinario e coinvolgente spettacolo di musica, caratterizzato dalla presenza di tanti cantanti in passerella, cabarettisti, ballerini e tanti bravi artisti, in cui una giuria tecnica, presieduta dal M° Vince Tempera e dal Produttore Discografico Marco Rinalduzzi, composta da critici, musicisti, giornalisti, nonché dai rappresentanti delle istituzioni, decreterà i vincitori assoluti delle categorie in gara.

La data e l'appuntamento verranno inseriti sul sito ufficiale di Una Voce per lo Jonio insieme ai link dei partner e delle istituzioni ad esso legati, in modo da garantire una continua ed interattiva promozione e pubblicità. La Finale del concorso sarà inserita anche sul sito dei Grandi Festivals Italiani e sui siti ufficiali dei 15 Festival aderenti al circuito medesimo, sparsi in tutte le altre Regioni d'Italia, con un enorme indotto pubblicitario. La serata sarà ripresa da una delle emittenti televisive partner del Festival, con una troupe di cameraman ed operatori, per poi mandarla in onda sul proprio canale televisivo.

 

 

 
 
 

Le GEMELLE CHIARA e MARTINA SCARPARI sabato sera ritornano su RAI 1 a TI LASCIO UNA CANZONE

Foto di crizio

Le gemelle Scarpari insieme al loro Maestro Christian Cosentino

Dopo la vittoria nella 5^ e nella 6^ puntata dell' 8 e 15 marzo scorso, le nostre gemelline, Chiara e Martina Scarpari, saranno ancora protagoniste del sabato sera di RAI 1, esibendosi con un brano assolutamente top secret in prima serata a TI LASCIO UNA CANZONE.

L’appuntamento è per sabato 5 aprile, a partire dalle ore 21,10 per TELEVOTARE le giovani ugole d’oro calabresi.

Una presenza importante, quella delle gemelline Scarpari su RAI 1, che avranno modo di mettere in risalto le loro eccezionali doti canore, unite ad una preparazione in costante crescita resa possibile grazie all’efficace piano di studio tecnico, vocale ed interpretativo svolto insieme al loro Maestro, Christian Cosentino, a S. Andrea dello Jonio (CZ).

Chiara e Martina stanno vivendo il loro sogno proprio grazie al Maestro Cosentino, il quale le ha presentate ai provini di Ti Lascio Una Canzone nel dicembre scorso, fornendogli un’adeguata preparazione musicale e gli strumenti atti a conseguire gli obbiettivi prefissati.

Un’impresa peraltro non nuova allo stesso Maestro Cosentino che già in passato è riuscito a far approdare sugli schermi di RAI 1, sempre a Ti Lascio Una Canzone, Anastasia Franco, e contemporaneamente Floriana Cassarà su CANALE 5 a Io Canto, senza dimenticare qualche anno più tardi Lucia Corapi a Mezzogiorno in Famiglia su RAI 2 e qualche anno prima Mirco Pio Coniglio sempre a Io Canto su CANALE 5.

Un segno di continuità e di professionalità che dimostrano, ancora una volta, la presenza in Calabria di importanti eccellenze in campo artistico e musicale a cui bisognerebbe dare maggiore attenzione e sostegno da parte delle istituzioni.

La presenza di tanti giovani artisti sulle TV nazionali ha senz’altro contribuito a dare un’immagine positiva della Calabria, così come la presenza nella nostra regione di professionalità adeguate in grado di fornire ai giovani talenti quelle competenze e quegli strumenti utili alla loro crescita artistica, senza dover per forza di cose emigrare fuori dai confini regionali per trovarle.

Ora un forte appello a tutti i calabresi per votare e sostenere attraverso il televoto Chiara e Martina digitando l’894.222 da telefono fisso e il 475.475.0 da mobile insieme al codice personale.

Un grosso imbocca al lupo a Chiara e Martina affinché possano realizzare i loro sogni e coltivare la propria passione.

 
 
 

Le Gemelle Chiara e Martina Scarpari vincono la 5^ e la 6^ puntata di TI LACIO UNA CANZONE

Foto di crizio

Chiara e Martina cantano su RAI 1 a Ti Lascio Una Canzone 

Sono ancora le gemelle Chiara e Martina Scarpari a vincere la puntata di Ti Lascio Una Canzone. Per la seconda settimana consecutiva le due giovani artiste calabresi sono riuscite a conquistare giuria e televoto, questa volta con la canzone “Eternità”, che era arrivata allo scontro finale con un celebre brano internazionale come I Will Always Love You, interpretato dalla giovane Claudia Ciccateri

Dopo il loro sorprendete esordio, Chiara e Martina ritornano alla grande sul palcoscenico di RAI 1, questa volta interpretando in gara un brano portato al successo nel 1970 da Ornella Vanoni e dai Camaleonti a Sanremo.

Ancora una volta le gemelline, grazie alle loro eccezionali doti canore e ad una preparazione in costante crescita, hanno letteralmente bucato lo schermo televisivo riuscendo così a catturare un vasto e generale consenso del grande pubblico di casa che, attraverso tre fasi del televoto, le ha proiettate prepotentemente verso la vittoria finale. Nonostante il voto, non proprio benevolo, di tre dei quattro esperti della giuria di merito che sabato sera, pur elogiando ed evidenziando le qualità e il talento delle due giovani artiste, hanno ritenuto di promuovere la loro coetanea e concorrente livornese Rebecca Toschi, eccellente interprete, va riconosciuto, di una delle più belle canzoni di Marcella Bella “Io Domani”. Chiara e Martina secondo i tanti ed univoci commenti espressi a caldo subito dopo la loro affermazione, hanno vinto perché hanno saputo rendere stupenda una canzone già molto bella e raffinata, oltre che, molto difficile da cantare. Un’impresa tutt’altro che agevole ma resa possibile anche grazie all’efficace piano di studio vocale, interpretativo e tecnico intrapreso insieme al loro maestro Christian Cosentino.

Anche se con la superba riproposizione di 2 brani eccezionale “Pensieri e Parole” ed “Eternità” hanno già avuto modo di dimostrare tutta la loro bravura, c’è da giurare che da qui in poi, le gemelline, avranno sicuramente modo di continuare a sorprendere e soprattutto di esprimere tutto il loro enorme potenziale vocale. Ne è profondamente convinto il maestro Cosentino il quale, attraverso un impegnativo ed intenso programma di studio e applicazione svolto alla Music School di S. Andrea dello Jonio (CZ) è riuscito ad amalgamare felicemente in un mix vocale efficace ed originale il timbro più chiaro e dolce di Chiara con quello più scuro ed aggressivo di Martina. Un gioco di colori e di armonie, un intreccio di doppie voci che, associate alle naturali doti musicali, sono state, ovviamente, determinanti per consentire alle sorelline Scarpari di affrontare questo importante cammino nel popolate talent show di Rai 1.

Intanto le due Chiara e Martina al loro rientro a casa sono state accolte festosamente da parenti, amici e concittadini, in attesa di ripartire verso la capitale per partecipare il prossimo sabato 22 marzo ancora da protagoniste alla trasmissione televisiva condotta da Antonella Clerici.

Una Calabria in festa che è capace di mostrare il suo lato migliore nell’arte e nella musica, fatta anche di talenti, di ragazzi, famiglie, professionisti e musicisti seri e validi.

Un forte ringraziamento va a tutti quelli che hanno fin qui sostenuto e votato Chiara e Martina, e un forte appello affinché possano continuare a votarle nelle prossime puntate con le medesime modalità di voto, digitando il numero 894.222 da telefono fisso e il 475.475.0 da mobile insieme al codice personale.

L’appuntamento è per sabato prossima ora, in prima serata, alle ore 21,00 su RAI 1, perché la gara continua.

Sant’Andrea Apostolo dello Jonio, 18.03.2014


L’Associazione Artistico Musicale “Sound Academy”

La Music School di Christian Cosentino

 

Infoline:


Music School di Christian Cosentino

Associazione Artistico Musicale “SOUND ACADEMY”

S. Andrea Apostolo dello Jonio (CZ)

Cell. 380.3250993

email: info@unavoceperlojonio.it

www.unavoceperlojonio.it/

seguici anche su facebook e sul nostro canale video web

www.livestream.com/christiancosentino

 
 
 

CALA IL SIPARIO SULLA 6^ EDIZIONE DEL FESTIVAL "UNA VOCE PER LO JONIO"

Post n°77 pubblicato il 09 Ottobre 2012 da crizio
 
Foto di crizio

Cala il sipario sulla 6^ Edizione del Festival "UNA VOCE PER LO JONIO". Forti emozioni per tutti i concorrenti che porteranno nel cuore le immagini, le parole ed i consigli del Maestro Vince TEMPERA e di tanti altri maestri importanti.

A trionfare, nella finale del 29 settembre scorso a Locri, sono stati Martina MARINO di anni 13, di Guardavalle, per la Categoria Ragazzi e Francesca SCICCHITANO anni 9, di S. Andrea Jonio, per la Categoria Bambini.

Per la Categoria dei Bambini si conferma la più brava Francesca SCICCHITANO, che per il 4° anno consecutivo si aggiudica la vittoria con il brano di Caterina CASELLI “Nessuno mi può giudicare”.

Martina MARINO è invece una delle rivelazioni di questa 6^ Edizione, una giovane dalle grandi potenzialità, che ha interpretato uno dei brani più belli scritti da Vasco Rossi, Sally, con una vocalità e timbrica che ricorda Fiorella Mannoia.

Questo il podio finale:

 

Categoria Bambini:

1° Classificato Francesca SCICCHITANO

2° Classificato Claudia MESSINA

3° Classificato ex equo Riccardo GIANNINO & Rugiada GALLIZZI

 

Categoria Ragazzi:

1° Classificato Martina MARINO

2° Classificato Lorenzo FEMIA

3° Classificato Agnese DATO

 

La serata, organizzata dall’Associazione Artistico Musicale “SOUND ACADEMY” di S. Andrea Marina (CZ), in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Locri e l’Accademia Harmonia della Locride, ha visto sfidarsi 10 concorrenti scrupolosamente selezionati durante tutte le fasi preliminari del Festival, 6 nella Categoria Ragazzi e 4 nella Categoria Bambini.

Tanti gli ospiti messi in vetrina dal Direttore Artistico Christian COSENTINO. Ad aprire la serata Laura DELLI VENERI, vincitrice di questa 6^ Edizione, nella Finale del 12 agosto scorso a Santa Caterina dello Ionio, nella Categoria Interpreti, che sarà protagonista nella Finale Nazionale dei GRANDI FESTIVALS ITALIANI sul Lago di Garda, nel Gran galà di Capodanno in rappresentanza del Festival una Voce per lo Jonio.

Molto suggestive, come sempre in tutti gli spettacoli proposti dal Festival in questa estate, le coreografie del corpo di ballo TAEK DANCE, realizzate per mano della maestra ARLIET, che hanno intermezzato le esibizioni dei concorrenti in gara.

Non poteva mancare, tra gli ospiti, Anastasia FRANCO da TI LASCIO UNA CANZONE, vincitrice nella passate Edizione del Festival tra i Ragazzi, che ha voluto omaggiare il grande Lucio Dalla con il brano Caruso.

Mattatore della serata Domenico MILANI, che ha saputo mettere a proprio agio i concorrenti, coinvolgendoli con battute ed interviste molto efficaci.

Favorevoli apprezzamenti e felicitazioni sono stati espressi dalla critica presente, dai musicisti, giornalisti, corrispondenti Radio e TV, nei confronti del Festival e della sua organizzazione, per il costante e forte impegno nel promuovere la musica e nello scovare talenti da lanciare nel mondo dello spettacolo che conta.

Un successo che continua e che si conferma di anno in anno, nonostante la mancanza di contributi pubblici da parte della Regione Calabria e della Provincia di Catanzaro.

A favore del Festival UNA VOCE PER LO JONIO parlano i numeri e le presenze di pubblico, in ogni tappa presente fino alla fine. Una manifestazione che tende a valorizzare, oltre ai giovani concorrenti in gara, anche il territorio, la Calabria, le sue bellezze, ed a far conoscere a ragazzi, famiglie, amici e conoscenti provenienti da tutto il Sud Italia, posti mai visti.

Elevatissima la qualità del concorso che ha messo in risalto ragazzi, giovani e bambini particolarmente dotati, dei piccoli personaggi da palco molto interessanti.

I tanti ragazzi provenienti da ogni parte del Sud Italia hanno espresso la loro soddisfazione per la serietà e la qualità del concorso ideato e diretto dal M° Christian COSENTINO.

Una bella vetrina che, a differenza di tanto altro che viene proposto in giro e che nasce e dura giusto il tempo di una stagione, offre la possibilità di disporre di importanti Artisti ed Esperti di fama Internazionale nel Campo della Musica e dello Spettacolo, con prospettive e possibilità concrete per i concorrenti ed i partecipanti. Un modo per confrontarsi con altri musicisti e cantanti provenienti da esperienze musicali diverse, per conoscersi e fare amicizia.

L'enorme interesse e movimento d'opinione creatosi intorno ad UNA VOCE PER LO JONIO , la qualità e l'eccellente lavoro nella scelta e nella selezione del Casting, la serietà dell'organizzazione e della giuria, i positivi apprezzamenti della critica, dei giornali, dei media, TV e Radio, nonché dei tanti maestri e musicisti che hanno seguito, collaborato e aiutato a far crescere il Festival, pongono ancora una volta UNA VOCE PER LO JONIO tra i Concorsi ed i Festival Canori più qualificati e quotati nel panorama musicale italiano, degno rappresentante della Calabria all'interno del circuito dei GRANDI FESTIVALS ITALIANI.

Ci teniamo a sottolineare che questa serata è stata realizzata senza alcun contributo pubblico, con le spese a totale carico dell'Associazione Artistico Musicale Sound Academy di S. Andrea Jonio, che ha dovuto comunque concludere il Festival per garantire la serietà del concorso, con uno sforzo notevole in termine di risorse economiche ed umane.

Anzi sottolineamo la latitanza e la mancanza di contributi da parte, soprattutto, della REGIONE CALABRIA, che da ben 3 anni non concede contributi al Festival, nonostante i risultati prodotti, a differenza di altri eventi che non lasciano nulla al territorio, nè in termini di ritorno economico nè in termini di immagine.

In questa 6^ Edizione, sottolineamo anche la mancanza di contributi da parte della PROVINCIA di CATANZARO dopo vane promesse e passerelle durante le conferenze stampa da parte dei rappresentanti dell’Ente.

Il Festival in ben 6 edizioni ha mosso qualcosa come oltre 2.000 concorrenti, oltre 5.000 famiglie, coinvolto strutture turistico alberghiere calabresi, Hotel, Villaggi, Agriturismi, Strutture balneari, enti locali, comitati feste, pro loco e comuni, lasciando sempre il segno in ogni serata.

Ha dato visibilità al territorio attraverso le reti nazionali, grazie ai ragazzi che hanno preso parte alle trasmissioni televisive di RAI 1, RAI 2 e CANALE 5 (vedi Anastasia Franco a TI LASCIO UNA CANZONE, Floriana Cassarà e Mirko Pio Coniglio a IO CANTO su CANALE 5, Lucia Corapi a MEZZOGIORNO in FAMIGLIA su RAI 2) tutti ragazzi lanciati dal nostro Festival, e in cambio non ha ricevuto ciò che agli occhi di tutti gli addetti ai lavori, l'opinione pubblica, il pubblico al seguito del Festival, meritava sicuramente in questi anni.

Il nostro amore per la musica e la nostra passione, tuttavia, ci spinge ad investire personalmente risorse, fondi ed energie per portare avanti un progetto serio in cui crediamo assolutamente, forte dei risultati e dei consensi conseguiti in 6 Edizioni. Quindi, nonostante tutto, siamo disposti a rischiare in prima persona ed a prendere una posizione Forte nei confronti degli enti sopra citati, per sottolinearne la totale assenza, verso un progetto che non nasce e muore, come tanti altri, all'alba di una sola edizione, magari due, ma che continua negli anni a perseverare e a tenere duro, ad investire fondi in prima persona e di tasca, personalmente, nonostante un territorio poco propenso ad accogliere i progetti seri e di qualità, ormai coinvolto solo dalle Tarantelle, dai Tarallucci e Vino, che troppe volte si affida a falsi professionisti dello spettacolo, arrivisti e gente che si improvvisa del mestiere

Un augurio da parte di tutto lo staff del Festival, dall'Associazione Artistico Musicale "SOUND ACADEMY" organizzatrice dell’evento, dal Direttore Artistico Christian COSENTINO, a tutti i ragazzi che hanno coltivato il sogno di essere protagonisti per una sera sul palcoscenico offerto da questa 6^ Edizione del Festival UNA VOCE PER LO JONIO.

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: crizio
Data di creazione: 05/10/2008
 

XVIII RADUNO CORALE_STRONGOLI 25.04.2009

 

DISNEY TURNS ITS WORLD OVER TO UNKNOWN

Cosentino's Kingdom? Disney turns its world over to unknown.In an unprecedented move, Disney Parks dedicates its entire Kingdom to Christian Cosentino.

 

LA SCHOLA CANTORUM OFFICIUM A BARCELLONA

X Festival Internazionale di Canto Popolari "L'Europa e i suoi Canti".Barcellona (Spagna) 23-28 settembre 2008.

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

LA VIRTÙ DELL'UOMO DABBENE.....

......e la virtù del cittadino
"Poiché vi sono più specie di costituzioni, è chiaro che non è possibile che la virtù posseduta dal cittadino buono sia un'unica virtù, perfetta; mentre, al contrario, diciamo che l'uomo dabbene è tale in quanto possiede una sola virtù che è perfetta. [...] Infatti, se è impossibile che una città sia costituita completamente da uomini buoni, bisogna tuttavia che ciascuno esegua bene il proprio compito, cioè praticando la virtù; e poiché è possibile che tutti i cittadini siano simili, la virtù del buon cittadino e dell'uomo dabbene non è la stessa. Perché la virtù del buon cittadino deve appartenere a tutti (così deve necessariamente essere la migliore città possibile), mentre ciò non si può dire della virtù propria dell'uomo dabbene, a meno che necessariamente siano tutti uomini dabbene i cittadini di una buona città."
 

ULTIME VISITE AL BLOG

amandaclark82clock1991andreadialbineavololowmoschettiere62il_pabloplateflubopoFanny_WilmotpsicologiaforensetuttiscrittoriannaincantoLolieMiustreet.hassledeteriora_sequor
 
 

ALL I WANT FOR CHRISTMAS IS YOU

ULTIMI COMMENTI

complimenti molto bello questo post. Mamma mia fa un freddo...
Inviato da: tecaldi
il 27/01/2016 alle 13:35
 
ciao passa a...
Inviato da: mytologia
il 05/11/2010 alle 23:23
 
ciao, ti volevo chiedere se eri in possesso dello spartito...
Inviato da: homeralienson
il 19/12/2009 alle 16:33
 
Sono d'accordo con tutto quello che hai scritto....
Inviato da: tiki75
il 01/11/2009 alle 19:24
 
un "peccato" di golosità per augurarti buona...
Inviato da: aumania_12
il 04/09/2009 alle 20:22
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

ASSOCIAZIONE ARTISTICO MUSICALE SOUND ACADEMY

 

GLI ANIMALI CI AVVERTONO...

Ah, se fossimo in grado di comprendere lo strano comportamento di alcuni animali, nei momenti che precedono un terremoto, si sarebbe potuto salvare migliaia di migliaia di vite umane!

Ecco, infatti, quello che è capitato in Cina, in una provincia vicino l'epicentro del terremoto, poco prima che giungesse il sisma.

Migliaia di rospi che invadono le strade, zebre in uno zoo che prendono a sbattere la testa contro la porta della gabbia, elefanti, tigri, leoni, pavoni, serpenti che si muovono dai loro nidi, anche nel freddo dell'inverno, giungendo persino a fracassarsi contro le pareti rocciose cercando una via di fuga, quando il sisma è di elevata entità... In questi giorni sulla blogosfera cinese non si parla d'altro.

Sembra che siano diversi i tipi di animali che avrebbero mostrato segni di nervosismo ore o addirittura giorni prima del peggior sisma che abbia colpito il Paese negli ultimi trent'anni. E naturalmente abbondano le polemiche sul perchè le autorità cinesi non abbiano tenuto conto di questi segni premonitori, per prendere delle misure. A Nanning, ad esempio, una delle zone più inclini ai terremoti, nell''ufficio preposto al controllo sismico, già lo scorso anno un team di scienziati aveva sviluppato un nuovo modo per predire i terremoti, servendosi di serpenti, i quali sembra siano in grado di percepire anzitempo l'arrivo di un evento sismico. 

In realtà, il nervosismo degli animali in occasione dei terremoti, è stato osservato sin dall'antichità.

"Probabilmente, con l'udito più sottile del nostro, i cani percepiscono gli ultrasuoni, sentono i movimenti profondi del suolo che stanno preparandosi a muoversi in maniera gravosa, oppure sennò, il movimento dei metalli nel suolo crea dei campi elettrici particolari, oppure fa variare il campo magnetico terrestre che gli animali percepiscono", ha detto il professor Giorgio Celli, grande conoscitore di animali, ai microfoni del TG2. In parole povere il fenomeno è stato osservato, si sa che c'è, ma le cause sono ancora sconosciute. Così, una previsione basata sul comportamento animale rimane impossibile da fare perchè mancano gli strumenti per interpretarlo.