Un blog creato da ciccio2081 il 07/10/2005

uno come tanti

ci sto provando

 
 
 
 
 
 

Due cose sono infinite....... l'universo e la stupidità umana, ma sull'universo nutro ancora qualche dubbio.                                                                                                   

  A. Einstain

 
 
 
 
 
 
 

Siamo  i figli di mezzo della storia,
senza scopo né posto.
Non abbiamo la grande immagineguerra né la grande
depressione. La nostra grande guerra è spirituale, la nostra grande depressione è la nostra vita

 
 
 
 
 
 
 

L'IDEA DI UN UOMO

immagine
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 15
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ausdauerciccio2081elviprimobazarpsicologiaforenseninokenya1GinxWIDE_REDgioviuVolo_di_porporaLaStregaCapricciosamiodurodglsolaris67fbal_zacmizar_aunamamma1
 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

 

 
« L'ERBA CATTIVA NON MORE MAIMessaggio #180 »

Post N° 179

Post n°179 pubblicato il 14 Settembre 2008 da ciccio2081

che bella serata, mancava solo la mia lei.

Staccato da lavoro ho chiamato gli altri l'ho incontrati in un bar, erano in tanti , quasi tutti, alla fine siamo andati a ballare, li c'erano altri amici, tra cui un gruppo che festeggiavano il compleannno di un amico, 32 anni, ma è ancora un pischello.Cmq festeggiato alla grande e visto che era un pò che non mi davo alla vita mondana mi sono dato alla pazza gioia. Ho bevuto parecchio o meglio,  non che abbia  bevuto poi tanto è la mia tolleranza all'alcool che fà ride, ho bevuto una birra prima di andare a ballare, in disco una vodka imperiale, poi un long island, un prosecco e un rum e coca,  tutto questo calcolando il passa bicchiere e il ghiaccio, cmq la serata è stata proprio spassosa.

Mio fratello è un soggetto più unico che raro, l'ho pizzicato a ballare con un "cofano intruppato" al che gli dico
-Oh ma che stai a fà? dai sù vie qua co noi. e lui

-Guarda che è caruccia. io
- Ma che te sei bevuto? lui
-Niente è caruccia, guardala bene. io vado controllo e ritorno
-Oh guarda che stai messo male ma che ce devi fà co st'accrocco? la ricotta?

Alla fine l'ho ricuperato. Mò i gusti sò gusti ma in discoteca non poi rimorchià sti cessi un conto che li conosci in una situazione normale e allora, magari c'hanno un qualcosa che ti aspira, e tanto di rispetto, ma in discoteca proprio non se pò, cioè in dicoteca quello che se guarda sono tette e culo e nien'altro e questa stava proprio messa male. Va bè apparte questi disguidi famigliari uscita dalla discoteca panino de ripijo e poi a casa, la macchina l'ho lasciata in centro e mi sono fatto accompagnare, la prudenza non è mai troppa, ma non per la guida, non per paura di causare danni a srìe stessi o a  terzi, ma per le guardie, magnapane a tradimento o bsa (braccia rubbate all'agricoltura). se me fanno l'alcool test la patente me la stracciano, ma è giusto così, magari se risparmia qualche vita, Non ce la faccio più a scrive buona notte e domani vado a recuperà la macchina.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/ciccio2081/trackback.php?msg=5426590

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 
 
 
 
 
 

Da grandi poteri derivano grandi responsabilità

                                                   il nonno
 di spiderman

 
 
 
 
 
 
 

immagine 

Ci si sente meglio dopo una bella CACATA..voi credete in dio? Non bisogna domandarsi se si crede in dio ma se dio crede in noi.. Avevo un amico che si chiamava Grumvaslki..siamo stati deportati insieme in Siberia.
Quando ti portano in siberia nei campi di lavoro si viaggia nei carri bestiame e si traversano steppe ghiacciate per giorni e giorni senza vedere anima viva. Ci si scalda l'uno con l'altro ma il problema è che per liberarsi...per CACARE nel vagone non si può..e le sole fermate sono quando bisogna mettere l'acqua nella locomotiva. Ma Grumvalski era parecchio timido e già quando dovevamo lavarci in gruppo si sentiva molto a disagio. Io lo prendevo un po' in giro per via di questa storia. Insomma..il treno si ferma e tutti noi ne approfittiamo per andare a CACARE dietro..dietro il vagone. Ma io gli avevo talmente rotto le scatole al povero Grumvalski che lui decide di andarsene un po' lontano. Insomma..il treno riparte..tutti saltano su al volo perchè il treno non aspetta.. Il problema è che Grumvalski che se n'era andato via dietro un cespuglio stava ancora CACANDO..allora lo vedo correre fuori da dietro il cespuglio reggendosi con le mani i pantaloni per non farli cadere e tentando di raggiungere il treno. Io gli tendo la mano..ma come lui mi tende le sue, deve mollare i pantaloni che gli cadono alle caviglie. Ritira su i pantaloni e si rimette a correre..e i pantaloni gli cascano tutte le volte che Grumvalski prova a tendermi le mani".

"allora insomma che è successo?"


"Niente..Grumvalski è morto di freddo! Arrivederci.."

 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.