Blog
Un blog creato da cinthi il 15/01/2008

VITA MIA

Poesie

 
 

RICORDI DI PENSIERI

Si sbriciolerà via la vita
dalle pieghe del viso
che il tempo comincerà divertito
ad increspare.

I pensieri
si volteranno indietro
prendendo a raspare
tra i ricordi senza ordine,

stringendo a caso
quelli che confonderanno le pieghe in un sorriso
e quelli capaci di farle brillare
con una lacrima.

In quella confusione,
ritroverò anche una margherita
ancora fresca
con sempre la speranza d’un petalo:

… m’amerà?

Cinzia Dini

 

Lo vorrei...........

 

SON SOLO CAREZZE

Mi sveglio e,
della notte che ha accompagnato
un sonno pien di pace

che, il cuore, così innamorato,
non osava sfiorare con la punta delle dita
per paura si guastasse,

altro non è rimasto
che dei fantasmi d’ombra spinti via
dalla luce che s’impone dalle persiane.

Quella luce ansiosa di portarmi davanti la vita
che riprenderà ad arrampicarsi a fatica
fra le ore pigre di una giornata.

Ore piene di desideri crollati,
sogni svaniti
e speranze lontane che non stringerò.

Riaffondo la testa nel cuscino
per rubare un altro po’ di tempo
a quella vita di solitudine.

Piango credendo di soffrire;
finché riuscirò a sentire quelle lacrime
come carezze

che, quasi con la disperazione
di una preghiera,
mi chiedono d’amarla.

così, mi alzo…

Cinzia Dini

 

E' SOLO FEDE

 Cercare d’aggrappare la vita
a delle parole che suonano in una preghiera
lasciando che il cuore speri
arrivino da qualche parte.

Tentare solo
d’accompagnarle con lo sguardo
fin lassù
dove, dicono, che Tu ci sei;

senza sapere se davvero
per Te hanno importanza
o se riescono
a sfiorarti appena.

Convincersi che, il vento, sia una Tua carezza
e, una giornata di sole, un Tuo abbraccio
per riuscire ancora a spingere quella vita
lungo il tempo.

Picchiare tante volte la testa
contro i pensieri poi...
riguardare in su
e accorgersi di non essersi fatti niente.

Aver voglia di credere che, quel raggio di sole
scappato via da una nuvola,
sia capace d’asciugare le lacrime del mondo
perché mandato da Te.

Stringere forte la vita allora
perché,
se sfuggisse,
in me non resterebbe nulla di Te.

                                     Cinzia Dini

 
 

ALLA FINESTRA

    Silenzioso come un’ombra
mi scivola intorno
un attimo di solitudine.

Senza che n’accorga
m’avvicina lentamente
ad una finestra.

dietro quei vetri,
il buio della sera,
ha già impregnato tutto.

Ma lo sguardo
mi vien subito portato via
dalla luce di quell’incantevole luna

che, da lassù,
par guardarmi
ridendo.

Lei sa che le mie mani
darebbero la vita
per raggiungerla;

per arrivare vicine a quel cielo
dove sta l’unica speranza
della mia povera vita.

Ma esse
saranno sempre
così lontane...

Tento d’allungarne una,
subito però si ferma
contro il vetro che mi sta davanti.

Per un istante
un senso di sollievo
m’agguanta il cuore:

forse è solo quella finestra chiusa
che m’impedisce d’arrivare
fin lassù!

              Cinzia Dini

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

 

Buffo, eh?

Post n°28 pubblicato il 04 Ottobre 2011 da cinthi

Bisogna cliccare su "precedenti" in fondo la pagina per continuare a leggere........

 
 
 

Pensando.....

Post n°27 pubblicato il 04 Ottobre 2011 da cinthi

Come ho già detto nelle mie poesie un po’ di tristezza c’è, è stupido negarlo perché, giochiamo a carte scoperte, una vita come la mia è un bel casino.      

Tanto lo so che, quando qualcuno m’incontra, è quello che pensa; nessuno però sa che anch’io ho cominciato a pensarlo della vostra che credete tanto normale.

E che cavolo…. Siete tutto un lamento!!!

Chi c’ha il culo grosso se lo nasconde sotto un giacchetto annodato in vita, altrimenti si…… chi ci va fuori?

Chi per un doloretto da nulla fa un dramma.

Poi ora è di moda la noia… tutti fanno di tutto e di più, ma… : - che noia guarda l’altra sera a quella festa! -    Quando sento frasi del genere (e le sento) li prenderei per il collo!      Vai ad una festa… e divertiti per la miseria, no?

Allora a che serve una vita a posto se poi non vi accorgete d’averla?

Alle cose piccole nessuno pensa, solo quelle grandi contano ed esse, cari miei, non esistono.   Sono solo tante di quelle piccole messe insieme a fare le cose grandi che vediamo.     È inutile aspirare a quelle se prima non guardiamo le nostre piccole cose e le ammucchiamo.

E quali sono tutte queste piccole cose?

Tutte quelle che non ci accorgiamo d’avere perché, non si sa come mai, abbiamo in mente che sia normale averle.

Mi è sempre rimasta impressa una riflessione di sant’Agostino scritta nelle sue “Confessioni” che, lo dico in modo chiaro, per me dava risalto a quanto siamo scemi noi della razza umana.

Era un’osservazione su una persona sana che si ritrova ad essere molto malata tanto da dover stare immobilizzata in un letto. 

Pian piano poi le sue condizioni migliorano.    Si ritrova, con gran fatica, a potersi rialzare ed a fare i primi passi incerti.    Ecco!    A rifare quei piccoli gesti quella persona era mille volte più contenta di quando si muoveva liberamente e stava bene.

  Ma perché dev’essere così?!
- È nella nostra natura! – diciamo.   Così lasciamo tutto come sta!

Ma se abbiamo la ragione per capire che una cosa è assurda, perché con quella stessa ragione non proviamo a cambiarla?

Perché non accorgersi di quel che si ha nel momento in cui si ha, senza aspettare d’averlo perso per apprezzarlo?

Perché dev’essere di moda il “lamento” per ciò che saremmo potuti essere invece d’essere un po’ felici per quel si è?

Non pensate che voglia farmi compatire e darvi una lezione di vita perché salta subito all’occhio che ho meno di tanti……   Non è così!

Io ho di più di qualcun altro e dovrei guardare a quello e così via…… una catena!

Se si riuscisse fare una cosa del genere il mondo cambierebbe……
ma tutto rimarrà un sogno…… un sassolino lanciato che si perderà tra la miriade di quelli già lanciati……..   una poesia che, per una volta, si sarà lasciata libera da versi e avrà detto la sua come voleva.

Rimarrà persa tra le righe sporcate di un foglio…    Ma, se in qualche momento , riapparirà per caso nella mente di qualcuno e farà comparire la mia vita non poi così incasinata per riuscire a far qualcosetta….   Be’, allora sarà contenta d’esser stata scritta!

 
 
 

3° al PREMIO WALTER CIAPETTI

Post n°25 pubblicato il 27 Agosto 2010 da cinthi

 

UNA CAREZZA DA LASSU' 

Seguo il lento accomodarsi

del giorno

nel tranquillo riposo

della notte.

 

Ma la mano

che mi poso sul petto

si tormenta l'anima

per il battito di quel cuore che nontrova un respiro.

 

Con voce flebile, simile al fruscio di un pensiero,

le dice:

« guarda come somiglia ai suoi occhi

la loro luce! »

 

... e lo sguardo lascia

mi si perda, lassù...

fra le prime stelle

che scompigliano il cielo.

 

Lacrime con urla

tenute strinte dal cuore

mi scoppiano nella luce degli occhi:

 

cercano disperate

un posto

dove andare a posare

una preghiera...

 

finché, quelle stelle lassù,

smettono di chiamarsi

col nome

di stelle

 

e appaiono all'anima

come dei poveri strappi

di quel grande telo scuro del cielo

che il tempo ha logorato.

 

Così, proprio in quegli strappi

infilo quella preghiera:

la luce che scroscia via da di là

gli carezzi il viso per me......

 

 

        Cinzia Dini

 
 
 

...... e chi non è eroe?.........

Post n°24 pubblicato il 23 Settembre 2009 da cinthi

 Odio il terrorismo, ma anche che una vita non distinta per aver fatto cose grandiose finisca in silenzio!

 
 
 

L'ombra nel cuore

Post n°23 pubblicato il 23 Febbraio 2009 da cinthi

mini-dini.jpg

Sto lì, in disparte,

mentre il silenzio
fa da maschera
ad ogni mio respiro.

 

Ma, lo sguardo,
s'aggrappa ad un soffio di vento
e, lontano da me,
s'avvicina a te.

 

Mai avrà una parola da dirti...
Sempre nascoste terrà le dita per non sfiorarti
perché, una sola tua occhiata, non s'accosti a me
e veda la miseria che scolpisce la mia vita.

 

Il tempo
invecchierà
imbastendo pieghe
sul mio viso,

 

tu però resterai
sempre nel cuore
con l'ombra

di un prezioso ricordo

 
 
 
Successivi »
 
 

SOGNA RAGAZZO SOGNA - R. VECCHIONI

La vita non è tutta spazzatura come ci vogliono far credere........

 

 

Lasciate un messaggio o voi che entrate!

                           

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: cinthi
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 51
Prov:
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

melania.pillitteriLilith_De.Blanchemanu.rossanafuocopcinthiRospo79trapper14pab00duenoteayasezuaro2emanuelaerrigo88fonti73roby_85marisaprovenzanocn6
 
 

NON UN'OMBRA

Lasciare che,

le dita della mano,

s’allentino piano

e sciolgano il pugno

che, illuso, continua a tener stretto

il pensiero che non la smette

di disegnarmi nel cuore

il suo sguardo.

Quello sguardo

che insisto

a guardare

da lontano

per paura si posi

su di me

solo come un’ombra

senz’anima;

che non riesca

ad arrivare

ai miei sentimenti

neppure con una carezza.

Tentare di fare scivolar via

quel pensiero dalle dita

e sperare

che si perda...

Ma adesso che,

una nuvola

lascia andare la luce

di un raggio di luna,

sul muro

si stampa

l’ombra

della mia vita...

Subito

le dita

si ristringono

nel pugno

perché, se quel pensiero

vi sfuggisse,

la mia vita

resterebbe solo ombra.

  Cinzia Dini                                  

 

ULTIMI COMMENTI

....... ma nessuno lo fa e, quel sorriso, diventa sempre...
Inviato da: cinthi
il 08/01/2013 alle 12:10
 
Sai Cinzietta...al mattino, appena svegli e dopo aver...
Inviato da: trapper14
il 04/01/2013 alle 17:33
 
la cosa più difficile è esserlo nel quotidiano...
Inviato da: sinerequie
il 29/08/2010 alle 13:43
 
grande Cinzia....gira che ti rigira ho trovato il tuo ...
Inviato da: chiara
il 07/03/2009 alle 17:43
 
neppur 6 mesi
Inviato da: trapper14
il 23/02/2009 alle 20:35