Creato da cinzia63 il 14/02/2006
Sulle labbra e nel pensiero...

I miei link preferiti

Area personale

 

E...

... e ti sento respirare...
come se non lo sapessi fare...

 

Ultime visite al Blog

steve5959roge1apungi1950PavaTheBikerdannatamentebiondaenzo_goodclaudia212annisexantazaffiro63cassetta2treppalle76presuppostimilejoscricciolo68lbrmagozurlidgl0
 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 101
 

Ultimi commenti

 

La mia donna...


La mia donna è la tempesta che non vedi, 
       il vento che non muove.
La mia donna è un vulcano
       che dicono spento.
La mia donna è un oceano nel secchio,
       un cielo negl' occhi
La mia donna è l'alba e il tramonto, 
       il sole di mezzoggiorno in agosto.
La mia donna è il velluto della mia sedia,
       la seta sulla mia pelle, la lana nel mio inverno
La mia donna è il sorriso di un vecchio, 
       il pianto del bimbo, la carezza del tempo.
La mia donna è soggetto, 
       oggetto e verbo, è testo e poesia.
La mia donna è concetto,
       pensiero e sogno, rabbia e passione.
La mia donna è un colore, 
       la luce nel buio, la mia ossessione.
La mia donna è stupenda,
       sorregge quest'uomo, che stanco l'attende.

 

Tu...

Io che non so scrivere d'amore, che non riuscivo a credere o immaginare che potesse esistere anche solo un frammento insignificante di quello che provo, ecco, io che sono sempre stato cinico con il mondo, buffone con me stesso, estroverso ma guardingo, io che ho preso a calci la mia vita, che ho sofferto e soffro, che sfido il mondo a parole e con lo sguardo, io mi sono arenato. Sono finito dentro un sogno che non avevo mai sognato, ci sono finito come un naufrago che non ha più voglia di salpare. Amo questo mare per quello che mi ha dato, per la dolcezza indescrivibile che provo quardando questa nuova alba che riflette sulle onde la sua luce, che si spande. Ogni mattina. Ed ogni mattina è più bella e densa. Ogni mattina è diversa e senza ombre.

Auguri anima mia. 

Auguri a te che mi hai dato molto più di quello che hai chiesto. Auguri all'amore che hai dentro e che vedo, materia, ogni istante. Auguri a te che mi fai muovere il cuore e l'anima. Auguri ai tuoi occhi che sanno parlare e spiegarmi cose che non  sapevo. Auguri ai tuoi capelli che sono nuvole e profumo, cornice e quadro al tempo  stesso. Auguri ai tuoi fianchi e al tuo corpo dolce che non cammina ma danza in me. Auguri alla tua anima, così grande e dolce, così semplice e viva, così inspiegabilmente  vicina alla mia.

Auguri amore. 

Quelle parole che cerchiamo da una vita, quelle che dovremmo inventare, quelle che non esistono ma sappiamo, quelle parole dette sulle labbra, senza suono,  ma che fanno rumore dentro..... quelle vorrei dirti. Amore mio, ti amo, ti amo oltre ogni  cosa, oltre ogni umana parola, oltre ogni possibile umano sentimento. Auguri anima mia, auguri per quello che riesci a trasmettere, a dare, ad assorbire e spandere. Auguri per la tua, la nostra vita. Auguri amore, sulle labbra e sul cuore, e che questi chilometri che, troppo spesso, ci separano diventino solo un alito............. che respiriamo assieme. Ti adoro.

 

Per te...


Ti ho incontrata a cavallo di un sogno.
Quando stavo per non crederci più.
L'abbraccio è stato un turbine,
il bacio un uragano.
Mi hai stretto a te ed ho sentito il cuore.
Il seno contro il mio petto e le tue braccia,
i capelli e gli occhi.
Poi un viaggio di pensieri,
un abbraccio e un bacio.
Poi il sogno e la realtà si son confusi.
L'alba ci ha accolti ancora abbracciati,
con la voglia di ricominciare... “

 

Bacio e Sogni...

E su un foglio di macchie d’inchiostro
curve lente e dolci di matita,
mi srotolo l’anima e ancora una volta,
scelgo un temporale per farti l’amore,
e fra gocce, battiti e il vibrare dei sensi
mi diventi cielo, aria, vento,
diventi un bacio dimenticato sulla bocca..
__________________________________
Fra i respiri e il sottovoce,
ti terrei dentro di me per sempre,
ti aprirei l’arco della schiena,
appoggiandoti appena al mio sentire
e spingerei in un bacio e nei fianchi,
la mia voglia contro di te.

 

Fumo...

Dentro di te si asciuga la mia essenza,
come una lacrima che il deserto nasconde.
Ti guardo e soffoco l’immagine dentro,
mi perdo di te,
e di quelle parole che non serve dire,
che sono chiuse in un cenno che ne fa suono.

 

Temporale...


... poi ti avrei preso per mano
e ti avrei portato un poco più in là,
dentro quell’attimo di silenzio in più
ti avrei contato i battiti e rubato il respiro
poi, ti avrei portato via del tutto,
avrei scelto un posto
che fosse cielo, aria e vento,
avrei scelto un temporale...

 

Parentesi...

(E’ con gli occhi negli occhi,
che mi hai chiuso il viso fra le mani,
come una parentesi di dita, di sogni aperti e labbra,
così mi hai sciolto in un bacio il respiro e l’emozione...
E’ con gli occhi negli occhi,
che ti ho sentito entrarmi dentro,
mi hai mosso quel bacio nel ventre e sulle labbra,
ti sei fatto dentro di me sangue e voglia.
Ti ho sentito vibrare nei fianchi e nelle tempie,
nei polsi e nell’anima...)

 

Scheggia di cielo...

“Tornai...
Per sentire in bocca
l’ultimo sorso della notte,
per rovesciare il pudore dell’alba
nei brividi che curvano la schiena,
per tremarmi la pelle al toccar dell’onda,
per l’emozione viva dentro
e per te...
che tanto sanno dire battiti e parole,
quanto i silenzi che graffiano
il cielo negli occhi...”

 

Io e me...

“Ed invece di sfiorarmi
e' sempre così lontana da me
l'ora dei sogni
e mi sorprendo ancora,
ma quella sottile catena di parole
mi tiene legata qui,
come fosse un mondo dei balocchi,

ed io una sciocca ragazzina

che non tien botta all'incanto..."

 

Ovunque...

“... e goccia dopo goccia
ti arriverei fino all’anima.
Mi infilerei nelle pieghe,
fino a liberare il mio respiro
dentro di te...
ti starei fra gli occhi e le ciglia
nel fermo immobile dell’aria
fino a sentire il tuo tremore
farsi vita dentro di me...”

 

Orizzonte...

“... hai aspettato,
che chiudessi gli occhi,
sul pudore del chiedere,
e che m’infrangessi
al di la della tua bocca
a sentirti più dell’intento.
E ti ho aspettato anch’io,
perchè la tua anima
respira dentro di me
ancor prima delle tue labbra...”

 

Pelle e battiti...

“Dentro di me,
ho sentito muoversi
l’arco teso della schiena,
l’intimo appartenere
dei miei fianchi alle tue mani,
ho sentito
 la tua bocca camminarmi
 e scendere fra i miei si.
Di te
ho sentito l’ansimo della pelle
farsi più forte ancora
del mio respiro...”

 

Cuore...

“Ascolto questo cuore,
che non è il mio,
che non batte al mio ritmo.
Batte con me,
in me,
per me.
Accordo ancora.
Ora il battito è uno.
Mai è stato così facile far musica.
Adoro questo ritmo
che mi rende lieve,
che offusca ogni altro pensiero...”

 

 

In punta di cuore...

Post n°284 pubblicato il 16 Luglio 2012 da cinzia63
Foto di cinzia63

Forse, fra di noi, sarebbe bastato anche il silenzio degli occhi, tu, tutto questo lo sapevi già, non ho dovuto inventare parole nuove, era scritto già in qualche libro antico, forse frastagliato in qualche  vecchio album di fotografie, oppure inciso a fuoco su una pietra,  da qualche parte tutto questo doveva esserci, proprio come te...

“... Ti ho cercato ovunque...”

Non so come, ma sapevo che,
da qualche parte dovevi essere,
e ti ho aspettato, sognato, disegnato e scolpito,
io ti ho cercato,
ho sorriso al tuo pensiero, fino a che,
mi sono frantumata dentro ai tuoi occhi,
ho capito cos’era  un volo di mille farfalle,
ed ho sentito il respiro della tua anima,
ancor piu’ forte del mio battito.
Abbiamo ingoiato i chilometri e il tempo,
il rumore dei binari, l’odore del ferro, la ruggine,
distese d’asfalto, la fretta e la voglia,
poi un giorno, ho buttato via tutto e sono partita per davvero,
la mia ultima valigia pesava più di tutte,
me la sono portata per quattrocento lunghi passi,
quattrocento lenti respiri, e ad ogni battito
ero sempre più convinta, ad aspettarmi c’era qualcosa,
che valeva più di tutto, ad aspettarmi, c’eri tu,
la gioia e la meraviglia della mia vita.
Sei pelle che chiama, anima, respiro e vento,
sei una morsa stretta a pugno, un profumo, un sorso d’aria,
sei quel che non ho avuto mai, un nodo stretto all’anima,
una carezza, un suono, un temporale, sei musica e poesia, il mio  battito,
tu...
sei la cosa più bella che ho...
Per tutto questo, per quanto ti amo e per quel che sei,

“se non ti avessi trovato, sai...
io t’avrei inventato...”

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post dissacrante e liberatorio !! :-)

Post n°283 pubblicato il 05 Luglio 2012 da actioninstop

 

(canto popolare piemontese nonchè propiziatorio o liberatorio) 

La cànsun d'la fumna (La canzone della donna) (prima traduzione per Forestieri)

Marieme veui marieme, veui deme na mariulà  (sposarmi voglio sposarmi, voglio darmi una maritata )

c'a custa l'un c'a custa, c'a custa l'un c'a custa (che costi quello che costi, che costi quello che costi)

marieme veui marieme, veui deme na mariulà 

c'a custa l'un c'a custa basta mach c'aj sia marià!

 

Avei na fumna biunda l'è na gran disperasiun, (Avere una donna bionda è una gran disperazione)

cò i preivi aij fan la runda, cò i previ aij fan la runda, (anche i preti le fanno la ronda, anche i preti le fanno la ronda)

Avei na fumna biunda l'è na gran disperasiun,

cò i preivi aij fan la runda e a fan mac giré i butun! (... e ti fa solo girare i bottoni)

 

Oi madama ca ciapa ca pia ca porta mac va ca fasa attensiun (o signora prenda e porti via ma faccia attenzione )

ca je'l civic an's al cantun ca je'l civic an's al cantun (che c'è il vigile sull'angolo, che c'è il vigile sull'angolo)

Oi madama ca ciapa ca pia ca porta mac va ca fasa attensiun

ca je'l civic an's al cantun caij fa la cuntravensiun! (.... che le fa la contravvenzione)

 

Avei na fumna grasa, l'è na gran disperasiun,

a ma sfunda la pajiasa,a ma sfunda la pajiasa,

Avei na fumna grasa l'è na gran disperasiun,

a ma sfunda la pajiasa e am fa mac giré i butun!

Oi madama...

 

Avei na fumna granda, l'è na gran disperasiun,

a m'a sta nen n'tla branda, a m'a sta nen n'tla branda,

L'avei na fumna granda, l'è na gran disperasiun,

a m'a sta nen n'tla branda e am fa mac giré i butun!

Oi madama...

 

Avei na fumna méra, l'è na gran disperasiun,

a s'mia d'ciulé n'tla géra, a s'mia d'ciulé n'tla géra,

Avei na fumna méra, l'è na gran disperasiun,

a s'mia d'ciulé n'tla géra e am fa mac giré i butun!

Oi madama....

 

L'avei na fumna zopa, l'è na gran disperasiun,

ti t'marci chila a' galopa, ti t'marci chila a' galopa

L'avei na fumna zopa, l'è na gran disperasiun,

ti t'marci chila a' galopa e am fa mac giré i butun!

Oi madama.... 

 

Avei na fumna rusa, l'è na gran disperasiun,

a s'mia d'ciulé na cusa, a s'mia d'ciulé na cusa,

Avei na fumna rusa, l'è na gran disperasiun,

a s'mia d'ciulé na cusa e am fa mac giré i butun!

Oi madama....

 

L'avei na fumna cita, l'è na gran disperasiun,

en cu nen cugià l'è drita, en cu nen cugià l'è drita

L'avei na fumna cita, l'è na gran disperasiun,

en cu nen cugià l'è drita e am fa mac giré i butun!

Oi madama....

 

Avei na fumna bèla l'è na gran disperasiun,

fina i preivi a volu marijela, fina i preivi a volu marijela,

(oppure fina 'l parcu vel basela)

Avei na fumna bela l'è na gran disperasiun,

fina i preivi a volu marijela e am fa mac giré i butun!

Oi madama....


Pìtost che pié na fumna mi m'cumpru n'motorin 

e vun an gir per Torin  e vun an gir per Torin,

Pitost che pié na fumna mi'm catu na damigiana

e stun ciuc tùta la 'smana e stun ciuc tùta la 'smana!

Oi madama...

 

Pìtost che pié 'na fumna mi 'm catu 'na casola

e tiru su na piola, e tiru su na piola

e bute e mese bute, barbera e grignulin,

basta mac ca i sia da beive da la seira a la matin

Oi madama...

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

... Si...

Post n°282 pubblicato il 24 Giugno 2012 da cinzia63
Foto di cinzia63

Sorrido dentro. Non riesco più a racchiudere l'emozione, nemmeno tenendone i fili fra le mani, non si ferma stringendo, non sfuma inventando, non rimane ferma da nessuna parte, io la sento ovunque, corre dai polsi alle tempie, dallo stomaco alla gola, chiude e stringe un nodo sempre più stretto. Sorrido negli occhi, ogni immagine ti somiglia, ogni colore ha qualcosa di te, ogni mio pensiero corre sempre nella stressa direzione, io non ho ancora capito quale sia la differenza, fra stare in paradiso e stare accanto a te, io so, che semmai ci fosse, se la porterebbe via il vento, ed io non farei un passo per rincorrerla...


"... ci siamo detti "si" da sempre,
l'uno negli occhi dell'altra,
ce lo siamo detti con le mani,
con la pelle e l'anima, in ogni modo,
ce lo siamo raccontato ogni giorno,
parole e pensieri intrecciati, sguardi,
e due cuori che hanno scandito il tempo,
uno per l'altro, uno dentro all'altro.
Rimane soltanto un ansimo,
un attimo racchiuso in sei notti,
il tempo di dirti ancora che ti amo,
... e che quel ti amo...
... è un "si" per sempre..."


Sei, il subbuglio di questi giorni, della mia anima, sei un'emozione che non so raccontare, un fremito continuo, le ali ai miei pensieri, sei un sogno che posso toccare, un colore che posso scegliere, una battito da dividere in due, tutto quello che non ho avuto mai. Sei quello che la vita mi ha regalato, il bello il buono di me, sei racchiuso in questo amore immenso che sento sul rovescio della pelle e che ritrovo nei tuoi occhi, sei il mio cielo e la mia terra, il silenzio della luna, sei fermo in gola amore, in quel respiro che mi manca e che trattengo adesso...

... per dirti si...

 

- 6

 

 


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

...per stemperare la tensione degli ultimi giorni........

Post n°279 pubblicato il 13 Giugno 2012 da actioninstop

 

- 17.... ora capite vero ?

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Serenata...

Post n°278 pubblicato il 20 Maggio 2012 da cinzia63

… se io fossi capace di disegnarti per come sei,
se riuscissi a far vibrare l’emozione nell’aria come ali,
se potessi cambiare il colore delle righe e far sparire i bordi,
se sapessi dare al mio amore la leggerezza di un battito,
la furia del vento e il silenzio della pioggia,
se potessi guardarti negli occhi e dirti quel che sento
se da un cappello uscissero per magia le parole
e se sapessi trasformare quelle parole in note,
ecco che sottovoce
 io per te, canterei cosi’... 

 - 40



 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Lettere...

Post n°277 pubblicato il 02 Maggio 2012 da cinzia63
Foto di cinzia63

Ci siamo scritti sempre, dal primo minuto che ho contato, ancor prima del primo giorno, lo abbiamo fatto anche soltanto guardandoci negli occhi o sfiorandoci con le mani, sempre ci siamo regalati parole, una dietro l’altra, ognuna in rima con l’altra, quante volte ho sentito il profumo dell’inchiostro, il suono del silenzio, il ticchettio dei tasti o il fruscio leggero della matita. L’ho sentito ogni volta che ti ho pensato, ogni volta che ti ho sorriso, ogni volta che mi ascoltavo i battiti, ogni volta che ho pianto, ogni volta che mi sei mancato e ogni volta che ti ho trovato ad aspettarmi... 

“... carta, penna e inchiostro,
ore, respiri, parole,
lettere una dopo l’altra
l’amore racchiuso nelle dita.
una copertina rossa,
avvolta in un nastro,
un libro a pugno d’anime,
pensieri e note raccolte
sogni, e battiti fra le righe,
oltre i bordi, oltre il tempo,
le rughe della carta,
non hanno che anni e spalle,
leggo e rileggo,
sorrido...”

Parole dentro ad uno scrigno, intrecciate con le dita, il filo di un pensiero sotto la pelle, un attimo imprigionato fra le righe, parole intonate come note, come la carezza di un rumore, come il bisogno acceso di sfiorarsi, ogni attimo per noi è un foglio bianco da raccontare, da dividere, ogni tratto è in punta di matita e di cuore. E gli occhi ancora si appoggiano sull’inchiostro, le mani ancora si muovono, i respiri ancora si accorciano su quel foglio di carta, come un “ti amo”...

... quando si ferma in gola...


- 59 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Auguri Amore...

Post n°276 pubblicato il 03 Aprile 2012 da cinzia63
Foto di cinzia63

Ancora così, fiocchi, candele e note, quasi tutto nei toni del blu, disteso sullo sfondo l’infinito, sembra trascorso un attimo soltanto, lieve e sfuggente, di quelli che nello stesso momento finiscono e ricominciano, un fulmine intenso e infinito, guardo questo tempo che non riesco a fermare e guardo te, leggo parole nei tuoi occhi anche quando non sento suoni e vibra nell’aria quell’insostenibile leggerezza di essere fuori dal mondo e dentro di te. Non vedo rughe, non conto i giorni ne i fili d’argento, non mi soffermo nemmeno sulle candele spente, mi sembra d’essere ancora immobile nell’istante in cui ti ho incontrato, proprio li, nel silenzio delle tue ciglia mi sono fermata e ti ho sentito portarmi via...

 

“... Auguri amore mio,
... come te...
questo giorno è speciale,
è sceso in fondo, come i tuoi sogni,
ha preso un tratto da ogni colore,
e ha riempito un cuore vuoto.
... come te...
mette scintille negli occhi,
tocca ogni mia sponda,
si infila in ogni fessura, riempie,
di te trabocco e mi assorbo,
sei ogni giorno e tutti i giorni, ma
... oggi...
non è un giorno qualunque,
oggi è per te...”

 

Buon compleanno amore mio, auguri a te che mescoli le mie parole, con le dita le trasformi, le rovesci da rumore a suono, da grido a sussurro, tu ne fai melodia, ne fai vento. Auguri a te che guardi sempre avanti, che non ti fermi e mi avvolgi, a te che ci sei comunque e sempre, che oltre il mio orizzonte trovi sempre un dopo, a te che sei in ogni momento la parte migliore di me. Auguri a te che mi scorri sotto la pelle ,  che ti fai sentire, vivere e prendere, a te che hai già vissuto tutto e ne hai ancora, a te che sei sempre al posto giusto, che mi racconti dentro, mi tieni stretta e mi ascolti il respiro. Auguri a te vita mia, che sei e sarai sempre la meraviglia di ogni mio giorno...

Buon compleanno amore...

 

 

- 88

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Richiamo...

Post n°275 pubblicato il 10 Marzo 2012 da cinzia63
Foto di cinzia63

Anche il passo corto lascia impronte, traccia un cammino, conta le tacche del tempo sulle travi e i brandelli d’anima che rimangono impigliati fra le spine, di te lascio segni nelle mie notti, le cammino ancora con lo stupore acceso di me, nei pensieri che a volte si annodano nei silenzi, nelle parole raccolte ai bordi di un sentiero che porta all’immenso. Scendo gli scalini delle mie righe e inciampo nelle pieghe della mia stessa anima. Mi hai presa al volo prima che cadessi ed io ancora sono aggrappata alle tue braccia, per quanto ti ho cercato, per quanto forte ho sentito il tuo richiamo ancor prima della tua voce...                                         

 

“... e tu guarda quest’anima,
toccala, sentila, ascoltala,
sono oltre le tue labbra,
nei tuoi silenzi, nei tuoi occhi,
scendi nell’azzurro fino a che mi senti,
respira con la mia bocca,
fino a tremare appena sotto la pelle,
stringimi nei fianchi,
come quando al mattino,
con gli occhi chiusi mi abbracci...”


Sei così tu, ti sento da sempre come quell’abbraccio che mi apre gli occhi, immenso fino all’ultimo dei tuoi pensieri, sei una nota che intona, un guanto che avvolge, un momento che fugge, un sogno che rimane, sei il mio temporale più forte, il mio istinto, la mia ragione, il mio motivo d’esistere, sei il lato buono dei miei pensieri, sei un silenzio che graffia, una mano che accarezza, un sorriso che scalda. Ti vedo in ogni angolo, sei dentro ogni parola, le tue impronte sono i miei passi, sei la mia notte, sei sempre accanto, sei ovunque, sei il cielo dei miei occhi...

... il mio infinito volo...

 

- 112

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

.....dunque....

Post n°274 pubblicato il 28 Febbraio 2012 da actioninstop

 

La padrona è presente

   ma c'è stato un incidente

il portatile ha fumato

   ed è stato ora cambiato

Dunque un attimo di sosta

   che la cosa è stata tosta

Poi presente piu' di prima

   sempre ch'io faccia la rima

Or v'ho detto i suoi problemi

   vi saluto senza freni !

 

Nuovo PC

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Se vi viene in mente....

Post n°273 pubblicato il 09 Febbraio 2012 da actioninstop

 

Se vi viene in mente si sposarvi sappiate che occorre :

AA) Andare in giro per fiere / mostre / negozi / musei e supermarket  così, un po' a cz2o !

01) Scegliere la data

01a) Confermare la data dopo numerose peripezzie sperando che l'impigata del comune sia di luna buona

01b) Fare le pubblicazioni (forse !)

 

BB) Andare in giro per fiere / mostre / negozi / musei e supermarket così, un po' a cz2o !

 

02) Scegliere il ristorante (internet - amici - illuminazioni) e PREGARE

02a) Bloccare di corsa il ristorante anche prima di aver confermato la data del matrimonio

02b) Scegliere il menu' e PREGARE

 

CC) Andare in giro per fiere / mostre / negozi / musei così, un po' a cz2o !

 

03) Scegliere il colore delle bomboniere

03a) Approvvigionarsi del materiale necessario con largo anticipo (??)

03b) Scegliere i confetti (gusti, quantità etc)

03c) Scegliere le bomboniere per i parenti/testimonti/etc

03d) Scegliere cosa mettere dentro le bomboniere

03e) Approvvigionarsi della bomboniera vera e propria con LARGO anticipo

 

DD) Andare in giro per fiere / mostre / negozi così, un po' a cz2o !

 

04) Pensare alle Partecipazioni

04a) Ripensare alle partecipazioni

04b) Avere qualche santo che capisca al volo cosa vorresti 

04c) Vedere provini e rompere le scatole per i colori, sfumature, smussature

04d) Dare un numero un po' a caso sulle copie da stampare

04f) Essere meravigliati del risultato

 

EE) Andare in giro per fiere / mostre così, un po' a cz2o !

 

05) Scegliere il fotografo (internet - amici - illuminazioni)

05a) Quanti azz di fotografi ci sono !!

05b) Magari anche 2 fotografi....

05c) Magari una è una fotografa

 

FF) Andare in giro per fiere così, un po' a cz2o !

 

06) Scegliere le fedi

06a) (azz non esistono sul mercato fedi come le vorremmo)

06b) Ricordarsi d'avere un amico orafo

06c) Scegliere le fedi dall'amico orafo

06d) Portare uno strudel all'amico orafo (con grappa annessa)

06e) L'amico orafo ricambia con genepy !

 

GG) Andare in giro così, un po' a cz2o !

 

07) Scegliere il viaggio

07a) (internet - amici - illuminazioni)

07b) ILLUMINAZIONE

07c) Almeno avere una vaga idea di dove si vorrebbe andare

07d) Scoprire che, dove vuoi andare, quando vuoi andare, è meglio non andare

07e) Cambiare parzialmente destinazione

07f) Scoprire che il viaggio costa come una cucina !

07g) Andare a fare i passaporti

07h) Confermare il viaggio dopo un po' di modifiche

 

HH) Andare così, un po' a cz2o !

 

08) Contare per bene gli invitati

08a) Ricontare per bene gli invitati

08b) Ricontare il riconteggio degli invitati

08c) Ricontare che ci si è sicuramente sbagliati

 

II) And a cz2o !

 

09) Formare i tavoli

09a) fare un corso di tecnica logistica

09b) Riformare i tavoli

09c) fare un corso di strategia militare

09d) Ri-riformare i tavoli

09e) I corsi di strategia non servono a un cazzo

09f) Scrivere i nomi su dei bigliettini ed estrarre - Tavoli formati

 

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Sporchiamo casa

Post n°272 pubblicato il 25 Gennaio 2012 da actioninstop

 

 

Domandina per chi sa.....

perchè, prima dell'avvento dei "tecnici", lo sciopero era un mezzo democratico di protesta e ora è un comportamento incivile ?

 

 

La polizia in questo periodo vigila sui trasportatori !

 

Successivamente ci sarà la serrata dei commercianti.....!


occorrerà trovare mestieri alternativi !

 

OPPURE PREGARE !!

 

Ma ci sono cose che, al momento, mi preoccupano di piu' !

 

- 157

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Lontana mai...

Post n°271 pubblicato il 12 Gennaio 2012 da cinzia63
Foto di cinzia63

Non imparerò mai, a stare lontana dalla tua pelle, dal tuo odore, dallo sguardo del tuo sentire, lontana mai dai tuoi sussurri, dalla falce della luna, dalla sillabe frantumate sul bordo delle labbra, dai respiri nella tua bocca e dal chiudersi appena delle ciglia, mai lontana dal tuo profilo disteso, dalla voglia fra le lenzuola, da quel che mi fai sentire, dal sottile rumore dei pensieri, dall’alba di ogni giorno, da quel che si chiama accanto ma che ha il suono di un respiro. Lontana mai dalla danza dei tuoi fianchi, dal tendersi ad arco della schiena, dalle tue dita che sfiorano la china dei miei disegni. Tu, che dentro di me ci sei sempre, a volte senza nemmeno toccarmi...

“... ed è lì che mi sono persa,
dentro al palmo della tua mano
e fra le rughe dei tuoi pensieri.
Ti appartengo dal rovescio,
dove non ci sono orme,
e non arriva il vento mai,
sciolta in gocce nei tuoi occhi,
rinasco nei cerchi del tuo respiro,
mi fermo sospesa nell’incanto,
in equilibrio,
sull’ultimo dei tuoi battiti...”

Sono qui, ad un passo da te, quasi niente o forse un respiro, qui devo essere, sentire, come la pelle delle dita e il frastagliato incanto del vento, qui voglio essere in questo specchio di riflessi, nelle tue parole incise a fuoco, in quel nodo stretto a solco fra le anime. Qui, nei mille frammenti del tempo, nel farsi l’amore sussurrando, in un bacio mai finito, tenendosi il viso fra le mani, nel parlarsi sulle labbra, nello scuotersi dentro, qui, con te e per te, mi invento un’emozione da indossare, fra le mille che tu riesci a infilare ogni attimo...

...nella mia collana...

- 170 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Buon Natale...

Post n°270 pubblicato il 20 Dicembre 2011 da cinzia63
Foto di cinzia63

E così, si chiude un’altra volta il cerchio, quello che comincia all’alba e si sfuma nel tramonto, quella fiamma di tempo che è sempre troppo breve, che arriva e parte in un respiro, che c’è sempre e non c’è mai, che non sbaglia. E’ la magia che incanta, il sogno di un bambino, l’azzurro di una fata, e’ una musica che ricorda, un profumo che imbroglia, un fiocco che si scioglie. E’ un manto che non fa rumore, che si posa lieve, che addolcisce una notte, che la racconta sottovoce come fosse una favola. E’ il momento dei colori e dei pensieri che abbracciano, delle candele che si accendono e delle luci che brillano, dei sorrisi che qualche volta mancano e qualche volta sono chiusi dentro al cuore, del profumo dei mandarini e del suono dei campanelli...

“... è una magia,
e anche se siamo grandi,
alle favole ci crediamo ancora..."

Buon Natale a te amore mio immenso, sembra ieri e sono passati cinque anni, perché la nostra vita insieme è ogni giorno il regalo più bello, perché anche cinque minuti lontana da te sono troppi, per la comprensione, il sostegno, la condivisione, perché anche quando abbiamo qualche spina nel fianco ci amiamo alla follia, perché sono sicura che riusciremo ad essere perfetti, e perché nella mia anima, c’è sempre anche la tua. E poi perché un amore così grande io, non pensavo che esistesse, me lo hai insegnato tu con gli occhi e con le mani, mi hai raccontato la tua anima e hai preso la mia...
Buon Natale alle mie amiche e ai miei amici cari, quelli che ci sono qui, ma che ci sono soprattutto oltre queste pagine di disegni e scarabocchi, quelle anime che ho potuto toccare, guardare negli occhi e abbracciare, quelle che posso chiamare per nome e che conservano sempre un posto nel cuore per me...
Buon Natale a tutti di cuore, anche a chi passa per caso, a chi cerca un senso alle parole, a chi si porta via un pensiero, a chi attraversa le notti fra le righe, a chi riesce comunque a lasciare qualcosa di se, a chi ha lasciato un segno nel mio quaderno e a chi non sento ma c’è...
Buon Natale alle mie due stelle in cielo, perché ci sono anime che non si dimenticano e non si perdono mai...


...come nelle favole...

- 192

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Giorni restanti......

Post n°269 pubblicato il 05 Dicembre 2011 da actioninstop

 

....la preparazione è l'essenza stessa dell'evento. Come il viaggio è piu' importante della meta o, almeno, importante com'essa, così queste ore a pensare a cosa fare, a come farlo, a come migliorare un'idea e un concetto, a come spiegare, a chi non sei tu, quelle idee che hai nel cervello.

Mica facile far coincidere concetti e desideri, mica facile tenere fuori da tutto questo chi non vuoi che ci entri, o per decisione imprescindibile o per rendere il tutto una sorpresa e godersi il momento. (  )

La vita è fatta di compromessi, di piccole rinunce e di grandi battaglie.

Nella mia vita ho imparato che costa molto cedere, che costa molto di piu' a volte, non farlo. Allora procediamo, impegnati e uniti, sui punti minimi di distacco e su quelli immensi di contatto. Io piu' tollerante, tu piu' radicale. A me il compito di mediare, a te il compito di tenere la strada.

A volte quello che sembrava non è, non è piu'. A volte, col tempo, puo' risultare addirittura migliore, a volte si perde. E' nella natura delle cose, valutare e fare delle scelte.E' nella natura delle cose scegliersi e scegliersi per la vita, accettando tutto dell'altro, senza se, senza ma, senza oppure. (  )

A coloro che mi leggono, che non comprendono queste deliranti parole, posso dare degli indizi, non svelare nulla, ma dire, senza ombra di dubbio, che sono fortunato, che nulla mi manca e che, nelle NOSTRE intenzioni, c'è anche quella di renderVi partecipi dei momenti, non con lo svelarli ma con il manifestare la nostra gioia e la nostra riconoscienza verso di Voi......l'assenza è uno di questi momenti. (  )

Allora, visto che queste pagine restano bianche per troppo tempo, per troppo tempo non riescono ad esprimere il NOSTRO pensiero, o quello della padrona di casa, mi permetto di sporcare un po', come d'abitudine quando il "verbo" langue......allora....l'indizio....noi non siamo "allineati", non siamo "omologati", non siamo "in" e neppure "out".....non ci riteniamo "normali" ....quindi vi aspettate qualcosa di "normale" ? (  )

Potete farvi avanti con le supposizioni, premettendo che non confermeremo ne smentiremo nulla ! (  )

Comunque complimenti a chi ci ha capito qualcosa !

Actionintop (mi firmo, onde non generare confusioni ulteriori)

 

- 208

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Fra le nuvole...

Post n°268 pubblicato il 04 Novembre 2011 da cinzia63
Foto di cinzia63

Lo so, basta guardarmi e trasudo di infinita emozione, eppure, fino a quel momento ero invasa soltanto da una folla di sogni accavallati, uno sfumato con l’altro, ubriaca, dentro di me una distesa di pensieri e disegni, nastri di seta tutti dello stesso colore, rose e candele, note disordinate nell’aria. Intrecci. Oltre a te, avevo soltanto una moltitudine di luci negli occhi e il mio sogno sul rovescio della pelle. In quelle scarpe, ci ho fatto solo due o tre passi, ma sono bastati a farmi sentire così emozionata che nemmeno gli occhi l’hanno saputo dire, niente lo potrà raccontare, eppure non ho dovuto spiegare nulla alla mia anima, che si è alzata in volo nello stesso istante per arrivare a te... 
 

“... e sotto il vestito,
il respiro fermo e i battiti in volo,
mi è scivolato addosso,
tutto l’incanto del mondo,
avvolta e sospesa, immobile,
vapore in una nuvola di seta...
mi avrai negli occhi così,
con gli stessi battiti fra le dita
e il sorriso del nostro tempo,
leggera come una carezza,
silenziosa come una lacrima,
persempre fra le tue braccia,
lieve e pura, come una sposa...”
 

Sai, ho visto la mia vita scendere le scale, sedersi sull’ultimo gradino, sorpresa di quelle ali che così in alto hai fatto volare, il vero senso di quel vestito è che voglio essere la carezza che il tempo ti ha promesso, il profilo esatto della tua anima, il tuo buio e il tuo colore, l’oceano dei tuoi pensieri, sarò, il cuscino della tua rabbia, il seno dei tuoi sogni, sarò ogni tua primavera, ogni salita e ogni discesa, sarò il tuo giorno, quel giorno e tutti i giorni. Sarai il mio gioco di luci, il mio abbraccio eterno, rischiarerai ogni mia ombra, scalderai ogni angolo, scenderai sotto ogni piega, sarai la parte più bella della mia anima, il battito più acceso, sarai e sei, che tu, sempre sei stato tutto questo per me, prima ancora che ti toccassi, prima di ogni tempo, prima ancora di diventare il mio sogno, prima del nostro giorno...

... prima ancora di tutto...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Benvenuta.......

Post n°267 pubblicato il 05 Ottobre 2011 da actioninstop

Commenti liberi ^______________________________^

 

 

P.S. - 268

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Se domani...

Post n°266 pubblicato il 28 Settembre 2011 da actioninstop

 

 

...fosse ancora come ieri....ti scriverei lo stesso, augurandomi di incontrarti e vedere i tuoi occhi che ridono.

Ma, per fortuna, ci sei...ci sei sempre stata, anche quando, per un caso del destino, che ancora non comprendo, non eri qui,........ fisicamente.

Ci sei stata tutti questi anni che  hanno avuto il solo senso di passare nel cercarti, nel sapere che, da qualche parte, DOVEVI esserci. Ora i ricordi di NOI sono molti, si sono fatti materia e vivono accompagnandoci ogni istante.

Allora ripenso a questi anni e sorrido, sorrido dei problemi, delle rotaie, della neve, delle notti al volante, dei messaggi mentre correvo, delle mille mail, delle distanze e dei maledetti chilometri.

Sorrido a chi non credeva, a chi giudicava, a chi si è arreso alle proprie idee.

Domani sarai piu' giovane, piu' forte, più donna che mai. Domani sarò piu' vecchio e penserò ad un trucco per non sfigurarti accanto.....cosa impossibile.

Domani sarà il tuo giorno, quello da incorniciare, da vivere al centro del mondo, perchè già sei il centro esatto della mia anima.

Domani è il tuo giorno; concedimi gli altri 364 per stare a guardarti, per non capire e non connettere, per pensare al perchè non eri qui prima.....ma ci sei da una vita.

Auguri vita mia, ti amo come NON sai....o forse si, solo che è un po' di piu'

 

P.S.

- 275


 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Luciedombreblu...

Post n°265 pubblicato il 04 Settembre 2011 da cinzia63
Foto di cinzia63

Ecco, era questo che cercavi, lo sai, ho solo lasciato andare le dita, tu mi hai sentito, ovunque stavi, ovunque stavo, c’è qualcosa che unisce le anime, ed è quel sentirsi anche senza fare alcun rumore. Non è stato difficile trovarmi, bastava entrare in una notte qualunque, ad un’ora qualunque fra il tramonto e l’alba, ed io ero là, dentro al silenzio dei suoni accesi, dentro un sorriso o una lacrima, dentro parole che disegnavo sparse, graffiata da tratti a matita sul mio foglio degli scarabocchi...

“... cominciavo e finivo le notti,
tutte quante allo stesso modo,
... luciedombreblu...
riempivo il bianco con l’inchiostro,
china, sogni e battiti, segni,
tutto quel che restava eri tu.
... lamiaanima...
Ti ho cercato ovunque,
su un’altra luna, in un altro cassetto,
in un altro letto, sotto un’altra pelle,
se non ti avessi trovato, sai,
io t’avrei inventato...”

Eppure, da qualche parte dovevi essere, io ti sentivo così forte e chiaro, che non potevi essere soltanto un sogno, eri sotto le unghie, nei graffi sulla mia pelle, nei riflessi delle mie ciglia, eri fra le dita, scandivi i battiti, segnavi i giorni, eri sempre ed ovunque. Non sapevo dove, ma c’eri e quando ho avvertito il tuo profumo nell’aria, ti ho sentito addosso senza nemmeno guardarti, ti ho riconosciuto dal sangue, dal battito, dalle dita, dall’odore, dalla mia anima sospesa nel nulla e da tutte quelle farfalle che si sono alzate dentro di me...

... in volo...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Memoria...

Post n°264 pubblicato il 20 Luglio 2011 da cinzia63
Foto di cinzia63

La mia memoria è sempre stata un completo fallimento, milioni di attimi perduti nella notte buia dei tempi, quante cose che non sono rimaste se non per un momento, che non hanno lasciato nemmeno un segno, ne un graffio e nessuna voglia, quanti momenti scomparsi dietro agli angoli senza essere nemmeno toccati, forse troppi, ma di te ricordo ogni cosa vissuta, le tue espressioni, i chiaroscuri, come se la tua vita si fosse sciolta fra le mie dita, ricordo le tue parole anche quando non hanno avuto un suono e i tuoi silenzi che invece le hanno sapute racchiudere tutte...

“... ho contato ogni tuo respiro,
stando immobile sulla collina della notte,
negli occhi un mare di luci e di stelle,
suoni, voci, rumori e note, ma
più di ogni altra cosa, ho sentito
... te...
le tue parole sulla punta delle dita,
il tuo starmi fermo in gola come il fiato,
i tuoi tratti densi sulle mie labbra,
la tua anima mescolata con la mia.
E’ stata la tua mano ad indicarmi la strada,
è stata la poesia a riempirmi gli occhi,
la stessa che poi,
ho sempre trovato nei tuoi...”

E nonostante il fumo sparso su quasi tutti i miei ricordi, è rimasta così quella notte, come pura china su una pergamena antica, traccia indelebile di un inizio, l’orma profonda del primo passo, il primo respiro libero delle mie ali. Di te non ho lasciato mai niente dietro alle spalle, è tutto quanto racchiuso dalla pelle, è dentro fino a toccare il fondo, come quando mi hai bucato gli occhi attraversandoli, come quando ti sei preso ogni spicciolo della mia anima, così, come quando ancora dovevo andare via e i miei battiti rimanevano aggrappati per giorni...

... al tuo profumo...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso