un portafortuna!!

la coccinella

 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

AREA PERSONALE

 

Nazim Hikmet

Non vivere su questa terra
come un estraneo
o come un turista nella natura.
Vivi in questo mondo
come nella casa di tuo padre:
credi al grano, alla terra, al mare
ma prima di tutto credi all'uomo.
Ama le nuvole, le macchine, i libri
ma prima di tutto ama l'uomo.
Senti la tristezza del ramo che secca
dell'astro che si spegne
dell'animale ferito che rantola
ma prima di tutto
senti la tristezza e il dolore dell'uomo.
Ti diano gioia tutti i beni della terra
l'ombra e la luce ti diano gioia
le quattro stagioni ti diano gioia
ma soprattutto, a piene mani
ti dia gioia l'uomo!

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

 

rieccomi

Post n°97 pubblicato il 21 Febbraio 2017 da nonnasalice

Ciao Rosy, non entravo qui da tempo, ho faticato un po ad aprire la porta e ho persino spolverato, come si conviene ad una buona massaia quando riapre una casa chiusa da tempo.  Ieri pensavo che sta x tornare una stagione che tu amavi, ma poi ho pensato che tu le amavi tutte, l' inverno perche ti dava il senso di famiglia, l' estate perché ti riportava i figli, i parenti più cari, amavi l' autunno perché , con i suoi colori, ti dava la possibilità di sbizzarrirti a fare le foto, una tua passione...Tu amavi la vita, questa è la verità, ma la vita, quella terrena, almeno, non ha amato molto te, perché non ti ha stretta nel suo abbraccio forte,permettendoti di invecchiare, di accompagnare i tuoi figli nelle loro esperienze di vita, di vedere crescere la tua nipotina, di vederli tutti sposati...L' altro giorno ho visto tuo figlio in tv, è diventato ancora più bello, ho pensato a come saresti orgogliosa di lui( lo ero anche io in quel momento, mi sembrava di vedere un caro nipote)...Ricordo sempre che dicevi di esserti innamorata di lui appena lo hai visto, di tutti loro, un amore viscerale, come ogni mamma può sentire...Sono diventati grandi , in questi anni dopo di te, ogniuno di loro segue la sua strada nel mondo, ogniuno di loro in un posto diverso, lontano, ma vicini con il cuore. Si Rosy, sei stata una buona madre, perché hai fatto in modo che , dei piccoli ometti, diventassero dei grandi uomini....Non so quando riapriro' questa porta, ma sai che continuo a pensarti, a parlare con te, a chiedermi dove ci avrebbe portate la vita, insieme...Sono certa di una cosa pero': ci avrebbe viste col sorriso e con i pugni chiusi, pronte a lottare......ciao stella, amica cara, ti voglio bene, ovunque tu sia....

 
 
 

Ciao,amica mia

Post n°96 pubblicato il 18 Novembre 2014 da nonnasalice

Ciao Rosy,anche se da parecchio non scrivo piu' su questo blog,non significa che ti ho dimenticata..E' solo che la vita è impegnativa,piena di cose da fare,e poi,a dirla tutta,ho perso dimestichezza con questo catorcio che si chiama pc..Non ero nemmeno sicura di ricordare come poter scrivere sul tuo blog,ma ti avevo promesso che lo avrei tenuto in vita e non posso tradirti..Che dirti? Sembra passata una vita da che sei andata via,e allo stesso tempo,  sembrano passate solo poche settimane da quando ci   siamo viste,quando tu stavi ancora discretamente e potevamo parlare ,ridere,scherzare,confrontarci,volerci bene insomma..Qualche volta  stento a credere che abbiamo passato insieme dei periodi molto belli,intensi,come se sapessimo che sarebbe durato davvero relativamente poco..Da un po' non vedo nessuno dei tuoi familiari,purtroppo i nostri impegni ci hanno impedito sia di andarli a trovare che di poterli ospitare,ma tra qualche settimana saranno di nuovo miei ospiti,finalmente!Riguardo te,continuo sempre a pensarti,a ricordare esattamente la tua voce,il tuo sorriso,le tue espressioni,sia quelle del viso che quelle verbali,spesso colorite, ahime' ..Mi manchi sempre sai,anche se penso che, oggi,avremo avuto davvero poco tempo x stare insieme,pero' senz'altro ci saremo sentite tutte le mattine ,come facevamo quando tu eri in vita,ci saremo raccontate le nostre giornate, ci saremo prese in giro,ma è inutile pensare a cosa avremo potuto fare,perchè tu non ci sei piu',e forse,nemmeno io ci sono piu',o perlomeno non c'è piu' la persona che hai conosciuto,oggi mi sento migliore di allora, x fortuna,e senz'altro sarei piaciuta di piu' anche a te..Ma questo non è il posto dove raccontare i fatti miei,e poi questo è il TUO blog,percio' parliamo di te,o , al limite, delle persone che abbiamo conosciuto..E' da tanto tempo che non vedo e non sento nessuno,tra le persone conosciute qui,tramite web,e,posso confessarti una cosa? Non so se è colpa dell' eta',o chissa' che altro,ma non ricordo piu' nessuno,a parte coloro con cui continuo ad avere contatti..Entrando nel tuo profilo, ho letto alcuni nomi,ma non riesco a collegarli piu' ad un viso,di molti avevo dimenticato persino il nick..che vergogna Rosy!! Ma che ci vuoi fare,è un mondo che mi sono lasciata alle spalle.Ecco,se ci fossi stata tu,senz'altro avresti rinfrescato la mia memoria,ogni tanto infatti  ti piaceva parlare di qualcuno di nostra conoscenza,cosi,giusto x avere qualcosa da dire..Non vedo da tanto nemmeno la tua comare e tua figlioccia,mi sa che dovrei invitarle di nuovo a casa,ma sai che purtroppo il lavoro di famiglia ci impegna ormai sette giorni su sette,giorni di festa compresi ,e quindi il tempo di coltivare le amicizie scarseggia..Pero' le ricordo sempre ,e con affetto..Non vedo l'ora di rivedere i tuoi cari,saranno miei ospiti tuo marito,tua cognata, e non so che altri,ma diverse persone..Sara' bello fare una rimpatriata,ogni volta mi riportano un po' di te..Chissa' tu come stai,sai bene che non ho mai creduto che con la vita terrena finisce tutto,e quindi mi chiedo sempre come sia la dimensione nella quale ti trovi oggi,se magari ti sei ricreduta su alcune tue teorie,se hai perfezionato la tua dote di capire le persone,eh si ,rosy,avevi la capacita' di valutare se una persona meritava stima o meno e io ho avuto modo di capire che se una persona non ti garbava tanto era perchè effettivamente non era poi una bella persona,anche se io non ti davo retta,all'epoca..Per te non esistevano i mezzi colori,o era bianco o era nero,macchè grigio e grigio..e se una persona non ti piaceva,cercavi di tenerla a distanza,anche se con educazione..Ma se volevi bene a qualcuno,allora eri sincera e molto affettuosa..Ogni tanto ricordo i nostri momenti insieme e rido pensando alle tue battute..Ricordi quella del gatto e la volpe?? Ci hai definite cosi,me e te, quando sono venuta a trovarti in ospedale,in effetti eravamo conciate entrambe maluccio e quindi questo apellativo stava bene ad entrambe..E quella è stata anche l'ultima volta che abbiamo riso insieme,perchè poi ,le altre volte non eri piu' coscente e quindi ,della Rosy che ho amato,restava solo l'involucro esterno,sempre bello da vedere,ma doloroso,molto doloroso da immaginare..Chissa' perchè la vita ci maltratta cosi...Bene amica mia,ora devo andare,mi sono dilungata molto x oggi,ma sentivo il bisogno di lasciare di nuovo un segno qui..Non so dirti quando tornero' a scrivere,forse passera' poco tempo o forse no,ma in ogni caso tu sai che i miei pensieri x te non si limitano a quando lascio l'impronta qui..Ti voglio sempre bene e mi manchi sempre...Ciao stella

 
 
 

rieccomi qui

Post n°95 pubblicato il 21 Gennaio 2013 da nonnasalice
Foto di coccinella50

Ciao dolce Rosy. Qui la vita procede tra alti e bassi.Molte cose sono cambiate da che sei andata via e a dire il vero,immagino che cio' che è diventato questo mondo non piacerebbe a te cosi come non piace a me.Comunque ,non sono qui x fare un trattato di filosofia,non ne ho ne la voglia ne la competenza. Ho deciso di scriverti solo perchè  ieri ho finalmente conosciuto l'altra tua amica d'infanzia, quella che con te e la tua comare formava un trio indissolubile,colei che avresti voluto farmi conoscere quando eri in vita ma che non è mai stato possibile perchè non riuscivamo mai a far combaciare gli impegni,ma la tua comare,memore dei tuoi desideri,è riuscita ad organizzare una giornata a casa sua e ci siamo ritrovati di nuovo insieme,mio marito,mie figlie, io ,tuo marito e le tue migliori amiche.Come sempre ,ritrovarmi tra le persone che ti erano care mi ha fatto stare bene,e,pur essendo mezzo fusa x la stanchezza del viaggio e della giornata fuori casa(ormai lo sai che non ne ho piu' le capacita')sono stata felice di aver avuto la possibilita' di parlare ancora di te con chi ti ha conosciuto e amato.Abbiamo rivissuto momenti vissuti insieme, abbiamo riso ricordando il tuo modo di essere. Ho visto lacrime di commozione e rimpianto brillare sui loro occhi e loro le hanno viste sui miei, e ho scoperto nuove cose di te che le tue amiche hanno voluto condividere con me.A volte,quando penso a te, mi sembra impossibile che non ci sei piu',forse perchè ti sento molto vicina,o forse perchè parliamo spesso di te,anche con mio marito ed i miei figli,che è come se tu fossi ancora in questo mondo.La cosa che mi viene piu' difficile è venire a casa tua,ancora non ci sono riuscita,vuoi x tutti i motivi che tu sai,vuoi perchè inconsciamente evito di farlo perchè non ci sei piu' tu a corrermi incontro con la macchina fotografica ,pronta ad immortalare il nostro arrivo e poi a corrermi incontro a braccia aperte x stringermi forte e farmi capire quanto mi volevi bene.Mi hai lasciato in eredita' l'affetto della tua splendida famiglia( tuo marito,i ragazzi,tua nipotina e i tuoi parenti piu' stretti) e quello della tua comare e di tua figlioccia ed io ti prometto che ne avro' cura .Bene Rosy,ora devo riposare,come sai le vecchie cozze come me hanno necessita' di riprendersi dopo un intensa giornata come quella di ieri, e anche se oggi fatico a stare in piedi è stato un bel regalo di compleanno anticipato.Ciao stella,ti voglio bene,mi manchi

 
 
 

E' ormai estate sai,Rosy

Post n°94 pubblicato il 20 Giugno 2012 da nonnasalice
Foto di coccinella50

Buongiorno Rosy.La bella stagione è ormai arrivata e pure qui in montagna l'aria è diventata molto calda. Stamattina ho avuto un bel ricordo su di te.Era piu' o meno questa stagione;mio marito ,io , le mie ragazze e una coppia di amici e la loro figlia,siamo venuti a trovarvi .Tu e tuo marito avete voluto farci conoscere i posti dove vivete e ,di conseguenza, avete fatto da ciceroni e ci avete accompagnato a vedere il vostro mare( molto diverso da quello del nuorese),le campagne dei dintorni,una vecchia  e bellissima miniera. Ci siamo fermati in un paesino a bere qualcosa e ricordo che,nella piazzetta dove abbiamo parcheggiato c'era un ambulante che vendeva della frutta..Abbiamo comprato dei meloni e,proprio come se fossimo tutti bambini o giovanissimi( come erano mie figlie)ci siamo seduti su una panchina e,con un coltello, abbiamo ricavato delle fette che abbiamo diviso e mangiato li, al centro di un paese, tra  nostre battute,risate  felici e ...gli sguardi incuriositi di alcuni abitanti..Chissa' che effetto facevamo,un gruppetto di persone mature insieme a delle  adolescenti,che ridevano come matti mentre sbucciavano dei meloni e li mangiavano senza preoccuparsi della curiosita' che attiravano..Mi hai sempre detto che ,insieme a noi,avevi scoperto delle cose nuove persino su di te,perchè anche tu,come me, conducevi una vita abbastanza anonima,mai un viaggio,una gita fuori porta e ,come me appunto,definivi svago il fare due chiacchiere con la commessa dell'alimentari dove facevi la spesa,o la visita quotidiana dalla tua vecchia madre...Quando arrivava l'estate e la tua casa improvvisamente si riempiva di parenti e dei tuoi amati figli che tornavano dalle ferie,allora riacquistavi tutta la carica che poi ti sarebbe servita x essere felice tutto l'anno..Il tuo cuore era un po' come una pila ricaricabile,una gioia immensa per pochi giorni all'anno ti dava l'energia per aspettare una nuova avventura l'estate successiva..Ricordo bene quando mi chiamavi e mi raccontavi di avere passato buona parte della notte a giocare a poker( la tua passione! ) con i tuoi ospiti e ,in particolare, mi parlavi sempre della tua amata cognata (che poi è un cavallo pazzo come eri tu,sempre  pronta alla battuta e allo scherzo) grazie a te,ci siamo conosciute e ho imparato a volerle bene, davvero una cara  persona ,non mi stupisce che voi aveste questo rapporto cosi speciale.. Non sei scomparsa da sola sai,Rosy,insieme a te è scomparso di nuovo anche quel breve assaggio di vita fuori da queste quattro mura,la vita è tornata nell'anonimato,nessun viaggio ,nessuno svago se non ,appunto,la chiacchierata con la commessa ,ahimè,  mezzo vecchia e mezzo  rincitrullita pure lei,come me ..Sai, mi capita spesso di pensare a come saresti oggi ,a distanza di un anno e mezzo, con una nipotina che ameresti infinitamente e che riusciresti a far divertire e divertirti a tua volta..La morte ha fermato non solo la tua vita ma anche i tuoi lineamenti..sarai sempre giovane nei nostri ricordi ,perchè niente ci dimostrera' quello che saresti diventata tra dieci,quindici o trent'anni..Una certezza pero' mi resta, avresti affrontato la vita con i pugni chiusi,pronta a lottare per cio' che ritenevi giusto,senza abbatterti e senza prenderti mai troppo sul serio..E,anche da vecchia, con le rughe e la pelle incartapecorita,le gambe malferme e la schiena curva,avresti avuto sempre un meraviglioso sorriso pieno d'amore e una risata argentina sempre pronta a sgorgare alla vista delle persone che amavi..E sono fiera  di essere stata tra queste...Ciao stella, ti voglio bene..Un bacione

 
 
 

Buongiorno amica mia

Post n°93 pubblicato il 05 Marzo 2012 da nonnasalice
Foto di coccinella50

Ciao Rosy.E' da un po di tempo che non scrivo piu' nel tuo blog,ma come ben sai,spesso non ho possibilita' di accedere al pc  .Alcuni  giorni fa( diversi,a dire il vero) mi ha telefonato un nostro comune amico di chat,una di quelle persone simpatiche con la quale abbiamo passato diverse serate insieme a ridere come matti ( bei tempi ,almeno da questo punto di vista)e che poi abbiamo conosciuto entrambe a casa mia con la sua compagna..Comunque,questo nostro comune conoscente mi ha chiamato per farmi sapere che è diventato papa' di una bella bimba..Ho davvero gradito questa inaspettata telefonata,e mi sono commossa per lui,o meglio,per loro..Un figlio è sempre un regalo gradito,il segno che c'è ancora qualcosa di buono al mondo,che Dio vuole ancora bene e ha ancora fiducia nel genere umano..All'annuncio del neo papa' mi è venuto spontaneo dire: "Oddio,che bella notizia,anche Rosy sarebbe stata felicissima per voi" e allora è stata l'ennesima occasione per parlare di te,per ricordarti..Vabbè, amica mia,sai bene che noi,in qualche modo, ci parliamo ogni giorno,perlomeno io lo faccio con te,continuo a dirti mille cose,belle e brutte,sei lo scrigno dei miei segreti piu' reconditi e,anche se non mi rispondi,in qualche modo ho una conferma che mi ascolti..E, comunque,dopo aver chiuso la telefonata ,ho ricordato diverse cose di te che in qualche modo avevo smesso di ricordare..Per esempio il tuo linguaggio colorito quando ti incavolavi..Mi facevi morire ,Rosy,io che non dico mai parolacce,che mi imbarazzo davanti a chi le dice e non approvo la volgarita' verbale,mi ritrovavo a ridere come una matta davanti a te che spesso non sapevi dire tre parole insieme senza dire qualche parola che, detta da un altra persona, mi avrebbe fatto arrossire  oppure incavolare..A volte capitava che dicevi una parolaccia,mi guardavi in faccia e mi dicevi" Scusa nonna,lo so che non ami le parolacce,pero' ca...xxo..ora ci stava tutta eh!" e non ti accorgevi che,nello scusarti, ne dicevi un altra.Unica Rosy!!!Ma avevi un modo talmente puro di essere che,dette da te,persino le parolacce non sapevano di  volgarita'..E poi scansavi le persone che non gradivi con mille scuse,se poi non capivano allora lo dicevi chiaro e tondo e li mandavi a quel paese senza mezzi termini.. Rosy,Rosy, che bello era stare con te!! Domenica scorsa sono stati miei ospiti  tuo marito e i tuoi cari amici(ora anche miei,li amo molto!) con la loro figlia,la figlioccia che tu adoravi..Abbiamo trascorso una bellissima giornata,chiusi in casa,a parlare di te,di noi..Mi hai lasciato davvero tanto,amica mia..Non so se per te io ho avuto lo stesso impatto,a quanto dicevi era cosi', e non ho motivo per dubitarne,perchè tu eri una persona sincera..Peccato Rosy,peccato davvero che la vita abbia deciso di chiudere il tuo capitolo cosi presto..Eri un tesoro di amica e continui a mancarmi davvero tanto..La tua foto continua ad ammiccarmi dal portafoto,il tuo sorriso mi raggiunge ogni mattina quando passo davanti al mobile dove la tengo  e,proprio come il piu' caro dei tesori,ne ho sempre cura,perchè voglio che, almeno la tua espressione felice che vi è racchiusa,viva in eterno..Ti voglio bene stella..Mi manchi tanto..Un bacio

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: coccinella50
Data di creazione: 18/05/2008
 

ciao da..

 
         
 

NICHOLETTA LARSON

 
         
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

rmanca1971fabius830amoilmare64bumpy2002pisan16IrrequietaDLolieMiuchiarasanylorenzo.russo2008oscardellestelleEva.MiuGiuseppeLivioL2Stolen_wordsAnima.in.Volopsicologiaforense
 
 

L'AMICIZIA.

Grande cosa è l'amicizia
e quanto sia veramente grande
non lo si può esprimere a parole,
ma soltanto provare.
~ Giovanni Crisostomo
 
 

ULTIMI COMMENTI

tantissimi auguroni carissima ....
Inviato da: crissss74
il 28/10/2012 alle 08:58
 
un abbraccio nonna !!!
Inviato da: crissss74
il 02/07/2012 alle 07:10
 
che belle parole le stai dedicando...sono passata per caso...
Inviato da: orologionuovo
il 18/12/2011 alle 09:06
 
un abbraccio ...
Inviato da: crissss74
il 05/07/2011 alle 18:27
 
leggo e sinceramente non trovo parole per commentare, tu...
Inviato da: crissss74
il 06/02/2011 alle 22:39
 
 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 

Non dovresti conoscere la disperazione

se le stelle scintillano ogni notte;

se la rugiada scende silenziosa a sera

e il sole indora il mattino.

Non dovresti conoscere la disperazione - seppure

le lacrime scorrano a fiumi:

non sono gli anni più amati

per sempre presso il tuo cuore?

Piangono, tu piangi, così deve essere;

il vento sospira dei tuoi sospiri,

e dall'inverno cadono lacrime di neve

là dove giacciono le foglie d'autunno;

pure, presto rinascono, e il tuo destino

dal loro non può separarsi:

continua il tuo viaggio, se non con gioia,

pure, mai con disperazione!

 

Emily Bronte