Creato da condizioniduso il 07/11/2007

senza libretto

a cavallo dell'onda... o sotto... o forse dentro

 

 

88

Post n°88 pubblicato il 27 Maggio 2009 da condizioniduso

 

 

estate
manca un mese ma è estate qui

questo fine settimana andrò al mare
tornerò rossa come una rossa cartolina
poi mi trasformerò in ambra
e dopo due giorni sarò più scura

dice che sono cambiata
è vero
sono cambiata

a me non fanno più effetto le tristi e arroganti supposizioni

è che riconosco la recita
ovunque si annidi
e trovo lampante lo stereotipo
persino quando si nasconde nelle taschine interne

ma la scoperta più strabiliante
è questo sfilare la fragilità più intima
e francamente questo mi sgomenta

lo dico
oltremodo

 

 
 
 

87. 2004

Post n°87 pubblicato il 18 Maggio 2009 da condizioniduso

 

eccolo
misero
occhi in giù
quelli che avevo amato

era amore da abisso
da abbagliare di luce
da scoppiare in fragori da strappo

||_||**||_||**||_||**||_||**||_||**||_||

sapeva di foglie e di tabacco
di mandorle e di solitudine
era fuoco e violento uragano
mare calmo e candido dondolare

sapeva di fiore e di inverno colorato
di bianco
e azzurro
e verde di mare
aveva il rosso del sangue

/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/*/

ma già avvertiva la fine senza appello
solo di sbieco l'ascoltava
come a dimenticarla

e il treno di ferro scriveva la sua profezia
presagio di sale e di catene

|*|*|*|*|*|*|*|*|*|*|*|*|*|*|*|*|*|*|*|*|*|

poi
fu tutto un implodere

fu stasi di cenere a coprire
e silenzi urlati al mare
unico rifugio possibile

che il fuoco non sapeva addormentarsi

 
 
 

86

Post n°86 pubblicato il 06 Maggio 2009 da condizioniduso

 

 

non sono affatto contenta di quello che succede
peraltro so per certo che anche se dovesse continuare così
se non dovessi riuscire a trovare una soluzione
io sarei capace di prolungare ancora i tempi
come una sorta di attesa magmatica
senza nemmeno una sponda da guardare

ma presto i miei occhi avranno le esatte coordinate
e già rimpiangono il lungo riposare
controlleranno i passaggi e i nuovi movimenti
se entrano insinuanti
o se scorrono senza invadere
se sfiorano la superficie o penetrano di sorpresa

perché questo è un legame che io non avverto da subito
lo costruisco perché mi lascio decidere
è stato rigenerante e morbido
e ora scalpita dai legami

come faccio ad ignorare questi nuovi movimenti
la pressione sulle mie tempie
e alla base del collo
e nel petto a cercare lo sterno
io lo risento antico e sempre nuovo
lo sento arrivare e intorno mi copre a difesa

che si fa?

potrei anche frenare questa specie di collana di piselli rotolanti
frenarla e ricominciare a guardare attraverso

però, che bella la mia casa
che bello che è stato rimettere a posto tutte le mie cose
sembra tutto tracciato, sicuro e ordinato

ma quanto resisterò?

 
 
 

85

Post n°85 pubblicato il 24 Aprile 2009 da condizioniduso

 

ennesima riunione
stavolta ho partecipato
io di solito latito

è un altro anello della nuova catena

insieme al mio giardino con cui ho ripreso a parlare
insieme alla mia casa vestita dei nuovi colori
al mio rifiuto di fare un regalo
e ai miei nuovi no

e lui forse domani sarà in campagna
lo rivedrò dopo più di un anno

 
 
 

84

Post n°84 pubblicato il 22 Aprile 2009 da condizioniduso

per espe:)

i sagittario che conosco potrei definirli dei grandi irrequieti, sembra che vivano in continua balia degli eventi e delle emozioni, e che tutto quello che avviene intorno sia concentrato su di loro

sono istintivi ed impulsivi e questo li porta a sperimentare continuamente nuove vie ma... senza il paracadute di prudenza
proprio a causa della loro intraprendenza, coraggiosa e un po' incosciente, si ritrovano non di rado a compiere scelte sbagliate, fortunatamente però la loro capacità di intuizione li aiuta abbastanza, e così riescono ad arricchirsi di nuove esperienze
sono persone piene di entusiasmo e di esuberanza, ottimiste e leali, e sembra che guardino alla vita con candore, questo rende molto piacevole stare in loro compagnia

nello stesso tempo però sono volubili e a volte sfuggenti, e per questo non riesci ad identificarli con esattezza, perché sembra che siano dominati da sentimenti e caratteristiche contrapposti

se da un lato infatti manifestano il loro ottimismo e la loro esuberanza, dall'altro invece tendono ad allontanarsi per lunghi periodi di silenzio ed introspezione

se inoltre a volte sembrano eccessivamente materialisti, altre invece manfestano un idealismio disarmante, ed un profondo senso di giustizia

questi tratti contrastanti provocano spesso diffidenza, ma non impediscono a questi 'pasticcioni' di essere amati da chi riesce a guardare a fondo
a tratti sembrano concentrati esclusivamente sui proprio bisogni, per poi però smentire questa immagine e dedicarsi con affetto e generosità a chi sta loro vicino

penso che l'immagine del segno, la freccia che tende lontano, sia una sorta di rappresentazione emblematica dei sagittario, una tensione continua a guardare lontano, in senso fisico e metafisico

amano molto viaggiare, e conoscere nuove persone e situazioni, e riescono ad adattarsi in ambienti anche molto dissimili tra loro

questo denota un forte senso di autostima e di generosità insieme

sono fondamentalmente persone che detestano qualsiasi convenzionalismo, sono insofferemti alle regole e alle costrizioni, detestano l'ipocrisia e sono sempre sinceri, anche se a volte questo volge a loro danno, sono tolleranti e rispettosi della libertà di ciascuno

questo fino a quando però non vengano ostacolati i loro 'piani', allora possono diventare davvero egoisti

dal punto di vista sentimentale poi... beh, io li definisco un  amabile disastro

le donne sagittario che conosco sono molto 'femminili' e questo, insieme alla loro esuberanza ed entusiasmo, conferisce loro un fascino particolare

hanno un continuo bisogno di conferme e di sicurezze ma, proprio per quella che secondo me è una sorta di innata propensione all'avventura e alla ricerca, si sentono proiettati continuamente verso nuove situazioni, e questo rende i rapporti sentimentali problematici e continuamente a rischio

ecco, questi sono i tratti caratteristici dei sagittario che conosco, ciao:)

 

 

 
 
 

83

Post n°83 pubblicato il 21 Aprile 2009 da condizioniduso

 

povere cose vedo nell'andirivieni dei quotidiani spostamenti
e guardo chi sa che niente potrà scalfire la loro
ferrea mucillagine

prendo la storia come un pretesto per continuare a guardarli
e controllo la nausea

se qualcosa mi sfugge lascerò loro la stessa energia di
una pulce che salta dopo un lauto pranzo

e così so andare da sola

niente potrebbe allontanarmi da questa lunga onda
è morbida e scivola sugli attriti
sembra che li controlli
li guarda di sbieco e sorride

che sono da sola ora e in grande compagnia
e prendo quello che ho intorno

e la mia pelle riconosce la primavera
diventa generosa ed esigente
e terra e occhi sono i miei grandi alleati

continuerò questa danza
che sa di volo
e sa di cingolato e di passo mobile

ora è da sola che sprono e leggo
ed è grande la nuova aurea
vado come attraverso percorsi segnati che dondolano
è bellissimo

 
 
 

82

Post n°82 pubblicato il 14 Aprile 2009 da condizioniduso

 

 gemelli

 

per b0:)

i gemelli... è uno dei 3 segni ricorrenti nella mia vita...
hanno tutti  una caratteristica che li accomuna e che me li fa sentire molto vicini, è la loro facilità di comunicazione, la loro apertura mentale e l'amore per l'arte
di contro, a questo naturale approccio positivo verso l'altro, c'è però l'altra faccia, che è cupa e irritabile
insomma, sono facilmente inclini al cambio di umore, proprio come fossero due gemelli diversi:)

hanno una naturale capacità di aggregare intorno a sé persone con cui instaurano un rapporto di reciproca fiducia, sono persone allegre e abbastanza confusionarie, e danno la sensazione di poter contare sulla loro amicizia e sul loro supporto

delle volte possono apparire abbastanza incoerenti perché, se per un verso sanno darti molto, dall'altro riesci a farli irritare per molto poco, basta contraddirli nel momento sbagliato per esempio...

la loro volubilità a volte può diventare irritante, ma grazie al loro carattere affettuoso e generoso, riescono a far dimenticare facilmente questo aspetto del loro carattere

e poi i gemelli hanno una dote che amo molto, quella di non serbare rancore, questo li rende ai miei occhi persone intelligenti e generose

sono impulsivi e creativi, e con loro riesco a condividere molti interessi e difficilmente siamo in disaccordo su argomenti importanti

in loro inoltre riconosco una qualità che appartiene a pochi, e cioè quella di riuscire a 'leggere' ogni situazione da angoli visuali diversi, questo, più di qualsiasi altra cosa, li rende miei alleati e amici e compagni ideali

tra i miei amici, anche se c'è una componente dominate di arieti e la mia più cara amica è un'ariete (forse con un segreto ascendente gemelli), i gemelli sono quelli che amo di più

 

 
 
 

81

Post n°81 pubblicato il 14 Aprile 2009 da condizioniduso

 

torno da un viaggio abbastanza esplicativo
si può dire esplicativo?
o è meglio dire diversamente?

posso dire che ho mosso molte pedine
e la scacchiera ora ha un aspetto diverso

ma no, non era mica una partita

di fatto però tutti i pezzi sono stati spostati

e mi muovo su un disegno diverso
devo solo capire se ricostruirlo
o se disfarmene
o se i tasselli sono sostituibili
o se buttare tutto per aria

e se invece conservassi l'idea?
no
se decidi di cambiare disegno lo cambi e basta

ma chi l'ha detto?

non ho mai fatto nulla di quello che ci si aspettava

quindi?

prendo questo spazio e questo tempo e ricomincio
con le onde che si muovono per conto loro
vanno da sole loro
devo solo seguirle
è una situazione di comodo lo so
ma oramai l'ho imparata

e ne approfitto

c'è il timore di perdere una rotta
che stavolta era ben tracciata
diversa e inaspettata
era lì che m'è venuta incontro

o l'ho cercata io?
forse entrambe le cose

ora la vedo sfuggire
la sto lasciando andare
ma no
sono io che la sto allontanando

sbaglio?

 
 
 

80

Post n°80 pubblicato il 30 Marzo 2009 da condizioniduso

 

ho voglia di vacanza, di quelle che prendo la macchina e vado
come dice l'opzione del profilo
quanto l'ho desiderata una moto, ma davvero, la desideravo di desiderio sofferto
come fosse un amante impossibile
e sognavo di partire con la mia moto
una laverda mille
non una guzzi, che sarebbe stato di sicuro più condiviso
ma proprio una laverda
e andare
con la mia moto

ho immaginato persorsi da stabilire viaggiando, senza fretta
ho immaginato di arrivare sull'oceano e lì fermarmi
ho immaginato una scogliera
e tanto sole da proteggersi gli occhi
ho immaginato il vento e i gabbiani
il profumo del mare e nessuno vicino
ho immaginato di sentire il silenzio che si riempie di suoni
e nessuna voce
e ho immaginato di cullarmi senza attese
di sentire le voci senza ascoltarle
di chiudere le finestre e lasciare i vetri scoperti
e prendermi l'aria senza intrusioni

c'è un piccolo bar in quella piazzetta
i tavolini sono all'ombra, sotto la tettoia di legno scuro
prendo il caffè e leggo il mio libro, nessuno mi guarda
e io non ho bisogno di farlo
sento solo un sottile e morbido soffio
è intorno
mi guarda di sbieco e sorride

 
 
 

79

Post n°79 pubblicato il 27 Marzo 2009 da condizioniduso

 

 

per sw.

buona lettura:)

nonostante l’apparenza, le persone appartenenti al tuo segno sono fondamentalmente pigre.

Ciò che le contraddistingue è la loro forte capacità intuitiva che
facilita i tempi e i processi di apprendimento, ma, proprio a
causa della loro male/benedetta e anestetizzante pigrizia, difficilmente approfondiscono ciò che riescono ad apprendere/intuire senza sforzo.

Questo atteggiamento, oltre ad essere un sintomo di velata
superficialità, è generato anche dalla curiosità, che è un altro
aspetto caratterizzante questi personaggi, come se, dopo aver
avuto la percezione di una situazione o di un argomento, si sentano già incuriositi da altro.

La facoltà di intuire permette loro di comprendere in maniera
sorprendente le situazioni e la natura umana di chi li circonda. 
Questo dovrebbe aiutarle a vivere meglio, ma le bilance non riescono ad utilizzare in maniera strumentale questa dote naturale, non solo per la loro pigrizia di fondo, ma soprattutto perché sono emotivamente impulsive, oltre che guidate da un forte senso di giustizia.

Per quanto possano apparire persone posate e calme, sono in realtà profondamente passionali. Questo non consente loro di gestire sempre in maniera razionale la loro naturale capacità di intuizione, soprattutto quando si entra nella sfera affettiva.

Gioie e delusioni vengono vissute in maniera fortemente passionale e totalizzante. Quando vivono una situazione affettiva sicura ed appagante, sono in grado di mettere in atto le loro forti potenzialità, di contro, una delusione può farle sprofondare nel più totale abbandono di sé e della ragione stessa di tutto ciò che le circonda.

Tendono di solito alla ricerca di un equilibrio ideale che riescono
a raggiungere solo se si sentono affettivamente sereni. Ma proprio in virtù della loro natura, curiosa e passionale, e della loro naturale propensione per l’arte, la loro creatività li porta a sfuggire da situazioni statiche, sia interiori che esteriori.

Sembra in realtà che cerchino il caos per poi emanciparsi da
questo e provare il piacere di ricondurlo ad un ordine proprio.

Le bilance che ho conosciuto sono tutte abbastanza simili a
questo personaggio che ho descritto qui, ci sarebbe altro
da aggiungere, magari un’altra volta

Ciao:)

 
 
 

78

Post n°78 pubblicato il 25 Marzo 2009 da condizioniduso

noi

 

esternazione

non posso farci nulla se non ho il germe dell'arrivismo
e nemmeno se ho quello della collaborazione
per me un gruppo è un gruppo
si collabora insomma
altrimenti si chiamerebbe branco
diglielo o spiegaglielo tu a sto deficiente

lo guardo e mi ricordo della mia prima impressione
devo far controllare il mio terzo occhio

mi sembrava di aver ritrovato uno dei compagni di allora
quando eravamo incazzati e pieni di progetti
quelli come noi avevano un bel bagaglio di utopie
dentro e addosso
un po' alla volta le ho lasciate come briciole nel bosco
alcune mi sono rimaste attaccate come una seconda pelle
e sempre e ancora mi stupisco delle facili mute

caro collega
se guardo quello che t'è rimasto io rabbrividisco

 

 
 
 

77

Post n°77 pubblicato il 24 Marzo 2009 da condizioniduso

_albero

 

quando ti mozzano un arto all'inizio hai paura
e la paura ti dissocia dal resto
poi diventa facile perderne un altro
e poi un altro e un altro ancora
se ne avessi avuti otto li avrei persi tutti
ma sono come una lucertola
la fenice del mio in fondo
e lì e altrove muovo gli spazi e le onde
e mi circondano fino ad uscire
e fuori guardano meglio
e guardano ancora
che intorno si muove il resto
sembra prendermi e invece a volte si colora
e se anche fosse una immagine
è la mia
buonanotte ai suonatori

 
 
 

76

Post n°76 pubblicato il 20 Marzo 2009 da condizioniduso

bandiera_rossa

 

 

sembravano sereni
per la verità lui mi è sempre sembrato sereno
è lei che invece negli ultimi anni mi ha dato l'impressione di
essere un po' depressa, e pure un po' esaurita

ora vivono in provincia, pare che vada meglio lì
pare che abbiano trovato la giusta dimensione
una sorta di ritorno alle origini

e mettere le sedie in piazza l'ha riportata indietro ai tempi della militanza

e i contadini che le portano le primizie
e lei che legge levi agli anziani che ascoltano assorti
e le iniziative, i cineforum...

poi però è arrossita

secondo me non sta benissimo
e quando l'ho abbracciata s'è rimpicciolita come una bimba

non so cosa ho trasmesso
è che la parola 'intellettuale' mi da l'orticaria
non riesco nemmeno ad ascoltarla

come quando individui la crepa che ha provocato il disastro

devo dire ai miei di ricominciare a muoverci
di darci una mossa
di riprendere gli attrezzi e di ricominciare da zero

mentre dormivo
qui stanno invadendo tutto

 
 
 

75

Post n°75 pubblicato il 18 Marzo 2009 da condizioniduso

arcobaleno

 

 

un sospetto
e comincio la ricerca
ma è come cercare un ago nel pagliaio
che sia tutto vero?

io guardo e ascolto e cerco il punto nero
e mi aspetto che piombi all'improvviso

io cerco lì dove appare un po' sfocato

e ora mi sfugge

io ancora non so se mi rifiuto di vedere o se davvero non c'è

le cadute mi fanno immaginare burroni ad ogni passo
e laddove vedo un po' di ombra mi fermo a controllare

lo so che è normale
ma se ti succede dentro ti scombussola tutto

 
 
 

74

Post n°74 pubblicato il 18 Marzo 2009 da condizioniduso

cannella_

 

ho imparato a fare un dolce buonissimo
uso la cannella e pure le nocciole e il cioccolato e le noci e le mele e pure il latte e le uova, farina e zucchero, olio di semi
ah e il lievito, messi insieme diventano davvero speciali
mica lo sospettavo che mi sarebbe piaciuto così tanto preparare dolci
proverò con dei biscotti

 
 
 

73

Post n°73 pubblicato il 16 Marzo 2009 da condizioniduso

yogurt

 

amici per casa sabato, una banda di squinternati
un po' come dire 'simili cum similibus'

se crescere porta le più antiche risonanze della mia antica essenza, dellla mia assoluta intima sostanza, allora sono cresciuta

e mi pento di niente
di quello che ho potuto tacere
di quello che ho voluto tacere
dei miei nascosti silenzi

come una emigrante ritorno nella mia terra
e accolgo il bianconiglio quando vuole riposare
saprò conservare i colori?
saprò proteggere i miei sbagli?

ora riconosco quello che mi spetta e le mie assurde pretese
e imparo a controbattere le risposte dell'anima
senza prendere in prestito nulla
e senza assurgere ai fantasmi
io li ho già visti annaspare e infine sparire
come briciole di sangue
e i filtri sapranno purificare ciò che resta

con calma solerzia mi sveglio e quardo al mio giorno
come una nuova primavera
con un nuovo amore che ancora resiste
a dispetto delle aspettative

e guardo adesso al mio presente
che del futuro non ho tracce
io non aspetto né rinnego
navigo a vista in questa estate che sa di autunno
in questa primavera che sa di lavoro e villaggio insieme
grazie

 
 
 

72

Post n°72 pubblicato il 13 Marzo 2009 da condizioniduso

rotta

 

 

sogno o son desta?

le favole per adulti sono quanto di più patetico ora possa scovare
anche le luci sono artefatte
ma che idiota
io e le mie lenti colorate

peraltro i luccichini e le sfavillanti congetture io le detesto
pure le finte sobrietà

e provo rabbia e pena insieme
un po' come diceva lolli della borghesia
tranne la malinconia però

ora mi sento abbastanza ferma e molto incazzata
si può dire incazzata?
sì che si può dire
di fatto posso dire quello che mi va

è che le stringhe me le sento pure qui
ma guarda che regime che è
mica i militari sono diversi

anche perché la somma dei fattori fa la sua parte
e mi ritrovo a rimuginare

a rimuginare sugli aspetti assolutamente fantastici e reprimendi

ah desaturare
chissà dove l'ho letta questa
desaturare

ieri sono tornata a casa con quella rabbia odiosa
pure l'avvilimento s'è messo a sobillare
sono esausta di che?
ma smettiamola

e malsopporto le stupidaggini
malsopporto i finti sorrisi
le prevaricazioni
le 'pure immagini'
malsopporto i miei ex amori, i miei ex amici, i miei ex mancati

ora prendo la ruota del carro e la spingo giù

 
 
 

71

Post n°71 pubblicato il 10 Marzo 2009 da condizioniduso

kalanchoe bl

 

sì, quattro piantine di kalanchoe non fanno primavera
sì sì, nemmeno un vaso coi bulbi di tulipano

io però le guardo e vedo i colori
e pure la consistenza delle foglie
sono morbide e forti
lucide e avvolgenti

grazie
anche quest'inverno sta finendo

i miei letarghi sono sofferenze
ho la pigrizia di un orso addormentato che disturbano impunemente
e guardo alla luce come ad un risveglio
saprò guardare fuori e riprendere gli attrezzi da giardinaggio?

li prendo e sono leggeri
e già guardo la terra come fosse religione
la luce come spinta dall'orlo
entra adesso
è dolce e penetrante
un serpente luminoso

non si inerpica tra le vene
né invade bruciando
ora
scivola accarezzando

e comicio a fare la mia parte

e la primavera mi pentirà di nuovo
sentirò il profumo che punge la pelle
antico e sempre diverso
grazie

 
 
 

70

Post n°70 pubblicato il 09 Marzo 2009 da condizioniduso

bib

 

 

oggi la mia belva s'è svegliata scondizolando
forse ha fatto un bel sogno stanotte

ci ha fatto compagnia durante la colazione
come fa sempre

non ha nemmeno mendicato tovagliolini
di carta come suo solito

mi è sembrato felice così com'era

non vedo l'ora di tornare a casa

chissà se conserverà il suo sogno

 
 
 

69

Post n°69 pubblicato il 25 Febbraio 2009 da condizioniduso

 

Cristina Costanzo - Forte emozione (particolare)

 

 

mi fermai a riposare dal mio affanno
e poi salii ancora
e guardai in basso
l’abisso risucchiò anima e testa
come un bilico pendente
e rimasi lì
una vetta da mancare il fiato

mi accorsi delle radure luminose
e di quelle paludose
delle presenze e dei pungenti distacchi

 

_ * _ * _ * _ * _ * _ * _ * _ * _ * _ *

salire quelle rampe di corsa
poi fermarmi a guardare intorno

se guardo quei miei passi mi manca il fiato

ora sto lì
nella radura di costruzione
come antenati pionieri costruisco la mia casa
senza recintare lo spazio
al centro e senza mura di cinta
sta tutto dentro

ma sono diventata grande?
e soprattutto
quanto ci rimarrò lì?

 
 
 

AREA PERSONALE

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

ULTIME VISITE AL BLOG

condizionidusoIlGrandeSonnomusoneumbertoPRONTALFREDOpoeta.72esperiMenteunamamma1mia.euridiceania1981virtute81almera1974occhineriocchineribionda66acetosella5
 
Citazioni nei Blog Amici: 7