Creato da Spiritodiamore il 01/12/2007

Aforismi

AMORE DIVINO

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

 

« Gesù,vive!Tempo di conversione »

L'anima si ammala

Post n°5 pubblicato il 23 Maggio 2008 da Spiritodiamore
 

La malattia dell'anima 

Molte persone si ammalano perché hanno dentro di sé qualcosa che si è spaccato. La spaccatura si ripercuote spesso sul corpo. Essere sano significa essere intatto, integro, essere pacificato con tutto quello che c’è in me. Ci sono forme di spiritualità, nel passato come pure nel presente, che ci fanno ammalare. Chi si identifica con ideali elevati, corre sempre il pericolo di lasciar da parte la propria realtà. Ciò che non si vuole ammettere in se stessi viene rimosso o represso. Ma non possiamo rimuovere la nostra realtà impunemente: essa si ripercuoterà negativamente sull’anima, oppure si riverserà sul corpo come malattia.

 

Nella Bibbia la guarigione avviene allorquando Gesù tocca i malati. Questi devono mettere davanti a Cristo la loro vera situazione, affinché la sua forza sanante possa scorrere sulle loro ferite e le possa trasformare. Gesù non è un mago divino che fa sparire d’incanto le nostre malattie. Solo quando ci mettiamo di fronte alla nostra realtà, ci rendiamo conto delle ferite che sono in noi e le presentiamo coscientemente a Cristo, solo allora la guarigione è possibile. Una via di guarigione è mettersi di fronte alle nostre ferite; l’altra via consiste nel fare pace con noi stessi. Questa pacificazione non è un’autoguarigione, ma è piuttosto una risposta alla fiducia di essere accolti da Dio incondizionatamente. In questo articolo vorrei prendere in considerazione la seconda via di guarigione: la riconciliazione con me stesso, con Dio e con gli altri.

 

1. Il concetto di riconciliazione

 

Riconciliazione è un concetto centrale nella teologia di san Paolo. Nella Seconda Lettera ai Corinzi, Paolo afferma che Dio «ci ha riconciliati con sé mediante Cristo e ha affidato a noi il ministero della riconciliazione» (2Cor 5,18). Paolo parte dalla premessa che gli uomini si sono alienati da se stessi e in tal modo hanno perduto anche il contatto con Dio. In Gesù Cristo, Dio ha preso l’iniziativa e nella sua morte in croce ha colmato l’abisso che separava gli uomini da Dio e da se stessi. In Gesù, Dio si è avvicinato agli uomini ed è giunto fino all’ultima solitudine e abbandono. Là, sulla croce, ha tolto via la più profonda alienazione dell’uomo con se stesso e con Dio. La riconciliazione è dunque un agire di Dio su di noi. Ma tocca a noi rispondere a questa azione di Dio, dicendo: «Vi supplichiamo in nome di Cristo: lasciatevi riconciliare con Dio» (2Cor 5,20). È necessario che noi stessi collaboriamo, affinché in noi possa compiersi la riconciliazione.

 

La parola latina reconciliatio significa originariamente il ristabilimento di amicizia, una rappacificazione. Il verbo corrispondente reconciliare significa: rimettere in ordine, ristabilire, unire nuovamente, rendere di nuovo sano, rappacificare. Il significato originario intende dunque far capire che Cristo, mediante la sua morte in croce ha ricondotto gli uomini all’amicizia con Dio, dal quale si erano allontanati. Riconciliazione significa quindi anche che sappiamo trattare noi stessi in modo amichevole, che consideriamo nostro amico tutto ciò che è in noi. Molti esseri umani non hanno una relazione né con Dio, né con se stessi. La riconciliazione significa che finalmente riescono a prendere contatto con se stessi e solo allora diventano capaci anche di entrare in relazione con gli altri e con Dio.

 

 

 

 

 

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/cristoterapia/trackback.php?msg=4753338

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
discepola2007
discepola2007 il 27/05/08 alle 00:03 via WEB
Bel post,complimenti! In effetti la cosa piu' bella è stare in pace con se' stessi e con Dio.....tutto il resto viene da se',perche' nella vita possono succedere tante controversie e spiacevolezze ma,se abbiamo nel cuore Gesu' riusciremo sempre a sistemare tutto in modo pacifico! A presto,discepola
 
Vincy58
Vincy58 il 31/05/08 alle 19:18 via WEB
Ho letto il post e lo trovato bello. La guarigionne da parte di Dio fa parte del Piano di Dio per la redenzione dell'uomo. Infatti Cristo sulla Croce disse: tutto è compiuto! Per indicare che Egli aveva portato a termine l'intera opera di redenzione che comprendeva anche quella fisica oltre che Spirituale. C'è un verso nella Bibbia che è bello e mi attira molto, esso dice: "Io sono il tuo Dio, Colui che ti guarisce".
 
MagnoNotaro
MagnoNotaro il 13/07/08 alle 19:25 via WEB
tutto ok? serena domenica e buon inizio settimana un abbraccio fortissimo
 
lillysorriso
lillysorriso il 05/10/08 alle 00:38 via WEB
CIAO VIEVI A VISITARMI TI ASPETTO LILIANA
 
lauviaha
lauviaha il 16/10/08 alle 16:40 via WEB
Un saluto ed un caro abbraccio, egy
 
discepola2007
discepola2007 il 26/08/09 alle 14:38 via WEB
Un saluto fraterno,discepola
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Spiritodiamorepl.carraraELY_DElibreriacenacolopaoladianaopcarlotta.rizzolibeataverginesacchetti.caterinamichela.colziform.cstella.degli.angeliottypersSOS.MENTEniriniri0blogtecaolivelli
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom