Creato da TheCunnilinguist il 18/06/2010

CunnyMania

L'ottusità è la serietà che si fa adulta (Nobody expects the Spanish Inquisition)

 

 

Sul sesso occasionale e le storie d'amore

Post n°137 pubblicato il 02 Settembre 2010 da TheCunnilinguist
 

Per qualche oscuro motivo gran parte delle donne che ho conosciuto dal vivo e non attraverso un blog non hanno mai fatto sesso con me la prima volta che siamo usciti insieme.
Oggi non so se è ancora così ma una volta prima di fare sesso con una tipa, potevano trascorrere settimane o mesi.
Io mi misi con la mia Morosa a Febbraio e facemmo sesso (per fare sesso io intendo infilare il fagiolino nella patatina) il 31 di Dicembre, in quel di Pisa (credo si sia eccitata vedendo la famosa torre).
Magari il mio è un caso estremo ma trovo comunque già strano il fatto che me l'abbia data...
Credo sia per un paio di cose, ma si dovrebbe consultare un "esperto" o entrare nella mente di una donna, del tipo:
a - non voglio che pensi sia una troietta che la molla al primo appuntamento;
b - voglio una storia seria e se gliela do subito sembro una troietta poco seria;

Ebbene mie care Amiche, sappiate che se conoscete un uomo che vi attrae fisicamente potete finirci a letto subito, anche la prima sera che uscite insieme dal momento che uno studio pubblicato sulla rivista Perspectives on Sexual and Reproductive Health sembra dimostrare che una relazione occasionale può portare ad una storia d'amore appagante tanto quanto un rapporto nato dopo un lungo corteggiamento.
E questo è un bene.
Intanto perchè immagino una donna quando conosce un uomo sexy che la fa eccitare desideri farselo esattamente come lui con lei.
E poi perchè è ora di finirla con la paranoia del darla la prima sera che poi mi danno della puttanella.

Quando uscite con un ometto, a meno che non sia una persona dotata di un minimo di intelligenza, se la date o non la date sbaglierete comunque:
se gliela date la prima sera, poi si esalterà con gli amici narrando ogni particolare, descrivento quando ve l'ha messo nel "secondo canale" o quando vi è venuto in bocca e voi avete ingoiato tutto quanto, concludendo il resoconto con un bel "cazzo...che troia";
se non gliela date, invece, potrebbe inventarsi che avete fatto sesso, per non fare una figuraccia con i propri amici, e concluderà sempre e comunque dandovi della troia, oppure sarete accusate di essere lesbiche, e/o asessuate e/o frigide.

Quindi che fare?
Quello che vi va di fare e battervene le ovaie di quello che diranno o non diranno.
Alla fine non dovete ascoltare quello che dicono gli altri di voi.
Quello che conta non è quello che pensano di voi ma quello che voi sapete di essere. E non ci sono problemi.
Se appena vedete un maschio vi bagnate e ve lo fate, state semplicemente essendo voi stesse.
Se invece nemmeno l'uomo più sexy del mondo riesce a "strapparvela" la prima sera, vuol dire che non vi va.
Quello che conta è che siate sempre voi stesse dato che non potrete andare a genio a tutti.
Perfino Gesù Cristo stava sulle balle a un sacco di gente...e se non è riuscito lui a farsi amare da tutti, non potete certo pensare di farlo voi no?

Ritorniamo a fare un giro per le pornostar Britanniche e oggi incontriamo Poppy Morgan, ventisettenne di Hull.
È alta 160 cm e pesa 48 kg, quel che si dice un "bel fighino".
Lavorava come apprendista cuoco quando durante una pausa è stata avvicinata da un fotografo che le chiese se fosse stata interessata a fare da modella e li ebbe inizio la sua carriera di ben 300 pellicole.

Premi:
2006 Euro eLine Award – Best Starlet
2006 Medien eLine Award – Best Actress – International
2006 UK Adult Film and Television Awards – Best Female Actress Of The Year
2008 AVN Award for Best Sex Scene in a Foreign-Shot Production, for a 10-person group scene in Furious Fuckers Final Race
2010 AVN Award – Best All-Girl Three-Way Sex Scene – The 8th Day

 
 
 

Felicità e attaccamento

Post n°136 pubblicato il 02 Settembre 2010 da TheCunnilinguist
 

Tutti i mistici e maestri di vita spiegano che per raggiungere uno stato di benessere mentale, di serenità, felicità, tra le cose che si devono fare c'è la pratica del "non attaccamento" ma non è poi così semplice.
Più o meno inconsciamente tendiamo ad attaccarci a cose o persone e questi sono ostacoli al raggiungimento della felicità.

Prendiamo, ad esempio, quel 43enne di Catania che è stato arrestato perchè teneva nascosto da oltre un anno il corpo della prozia, deceduta a 95 anni, nel congelatore.
Come possiamo condannare il suo affetto sincero ed il suo attaccamento alla sua cara prozietta al punto da non volersene separare?
Il fatto che continuasse ad incassare la pensione della vecchietta è un dettaglio di poco conto.

E che dire di quei poveri uomini che, lasciati dalla morosa, provano tormenti perchè erano attaccati a lei da profondo amore?
Dobbiamo forse deriderlo perchè ha speso circa 15mila euro per farsi realizzare una "real doll" esattamente identica alla propria ex, in modo da averla vicino a se per sempre?
Ok, magari farselo succhiare da una bambola in plastica o quello che è non è la stessa cosa ma cenare la sera con lei accanto...
Mi immagino questo 50enne seduto a tavola con vicino la bambola raffigurante la sua ex, fingere di imboccarla come una bambina fa con la sua Barbie.

A volte, invece, ci attacchiamo ad oggetti anche senza volerlo, al punto che diventano parte di noi, sono dentro di noi.
Ad esempio il 20enne Anuj Ranjan. Durante un'operazione chirurgica i medici hanno trovato nel suo torace una cintura di pelle di 20 cm che ha raccontato di essere comparsa nel suo corpo dopo un incidente d'auto nel 2006.
Oppure Prax Sanchez che, dopo una risonanza magnetica, ha tossito e si è visto uscire dal naso un chiodo che non ricordava nemmeno come mai si trovasse li.
E che dire dell'uomo di nazionalità Polacca che ha vissuto per cinque anni con un proiettile nel cranio senza accorgersi che gli avevano sparato durante una festa?

La felicità, come l'amore, quello vero, è condivisione innanzitutto. E se condividi automaticamente non puoi attaccarti alle cose.
Come è successo ad una donna che stava baciando il partner e, per errore, ha ingoiato la sua dentiera.
Non è forse vero che da adolescenti ci scambiavamo oggetti con il nostro amore? Un braccialetto, un anello, una cassetta.
E quando si inizia ad essere in la con gli anni cosa puoi scambiare se non una dentiera, un catatere o un pannolone?

Ricordate: praticate il non attaccamento e, forse, vivrete felici.
Ma ricordate anche, se avete raggiunto una certa età, di acquistare una confezione di Kukident se avete intenzione di slinguazzarvi con una o se avete voglia di fare un soffocotto al vostro giovane amante (ritrovarsi la dentiera sulla cappella non è mica bello...).

Le notizie riportate non sono balle inventate da me.
Fonte 

 
 
 

Le linee di Nazca

Post n°135 pubblicato il 01 Settembre 2010 da TheCunnilinguist
 

Gli UFO.
Chi dice "esistono" chi dice "non esistono" e chi dice "mincaga a mi degli UFO".
Io ovviamente appartengo all'ultima categoria, però spesso tornano alla ribalta.
I cerchi nel grano? Li hanno fatti gli UFO. 
Le piramidi? Le hanno costruite gli UFO.
Le linee di Nazca? Opera degli UFO.

La domanda che mi faccio è molto semplice:
possibile che esseri tanto intelligenti siano venuti sulla Terra solo per calpestare dei campi di frumento, costruire delle repliche in muratura del Cocoricò e fare dei disegni, brutti peraltro, di animali?
Immaginate di essere dei contadini.
Un giorno un tizio arriva e senza dirvi nulla disegna dei cerchi nel vostro campo di grano e poi se ne va.
Il giorno dopo rieccolo. Arriva con un furgone, scarica mattoni, e cemento, costruisce una cazzo di piramide e poi torna a casa. 
Passano 24 ore e di nuovo torna sul vostro terreno e disegna un cane stilizzato sul vostro prato e, quando ha finito, se ne torna a casa. 
Un comportamento del genere sono certo lo etichettereste come minimo come idiota no?
Altro che razza superiore... 
I casi sono due:
o non esistono, e quindi i cerchi nel grano, come si è scoperto, sono una presa per il culo ideata da qualche burlone, le piramidi sono state costruite da un'impresa edile Calabrese e le linee di Nazca sono opera di Ken Block e la sua Impreza, oppure questi UFO sono dei deficienti.
Che poi, le linee di Nazca sembrano disegnate da un bimbo di cinque anni...tutta sta tecnologia e superiorità e non sanno nemmeno disegnare? 

 
 
 

Come scoprire chi sta mentendo senza essere uno di Criminal Minds

Post n°134 pubblicato il 01 Settembre 2010 da TheCunnilinguist
 

Uno studio condotto da Nancy Carter e Mark Weber della Rotman School of Management presso l’Università di Toronto sembra abbia dimostrato che se siamo fiduciosi nei confronti del prossimo abbiamo molte più possibilità di scoprire al volo se qualcuno ci sta mentendo.
Io ho sempre pensato il contrario, a dire il vero, e cioè che un tortellone come me che ha scritto sulla fronte "inculatemi pure" fosse praticamente incapace di scoprire se uno stava o meno mentendo.
Ci sono indubbiamente modi per scoprire se ci stanno dicendo o meno la verità ma se non sei Gibbs dell'NCIS credo sia alquanto difficile scoprirlo.

Io sono uno che osserva molto le persone quando parlano e questo non perchè sia abile nel cogliere i gesti più o meno evidenti, il famoso linguaggio del corpo, ma perchè se si sentono gli occhi addosso, credo io, pensano che io capisca se mentono o meno e - quindi - magari non lo fanno.
Di certo molti, anche i miei "capi" si sentono a disagio quando parlano con me perchè li fisso dritto negli occhi.
Gibbs, ad esempio, dice che se uno mente gli si dilata la pupilla, ma io non riesco a vedere se l'hanno o meno dilatata...però il fatto che non sostengano a lungo il mio sguardo mi fa capire che alla fine sono degli agnellili che provano a fare i lupi.

Amiche mie, gli uomini sono dei traditori bastardi, tutti.
Se il vostro lui non vi tradisce è perchè non ne ha la possibilità causa alitosi, o scarsa avvenenza fisica...ma se ci riesco io che, fisicamente, sono attraente come un facocero deforme...
Quindi come scoprire se il vostro ometto vi sta mentendo?
Intanto se vi parla e nel frattempo fa altro, guardandovi poco negli occhi, potrebbe essere un segnale.
Occhio anche a come gesticola, se troppo o troppo poco rispetto al solito.
Arrossisce? Balbetta? Gli trema la voce? Ci mette un po' a rispondere? O gli sta dando un ictus oppure potrebbe mentirvi.
Anche portarsi le mani alla bocca mentre parla potrebbe essere un segnale, a meno che non vi abbia appena masturbate (in questo caso si porta le dita alla bocca per deliziarsi il palato...io almeno faccio così).

Quindi occhio a come si muove.
Se scoprite che vi ha tradite o lo sta facendo, ripagatelo con la stessa moneta (ma io mi tiro indietro dato che voglio uscire dal tunnel del sesso).

 
 
 

Vacanze equestri

Post n°133 pubblicato il 01 Settembre 2010 da TheCunnilinguist
 

Uno dei modi più apprezzati per sfuggire dal "logorio della vita moderna", oltre ovviamente al Cynar, sembra diventato il turismo equestre.
Come rivela la parola stessa, si tratta di effettuare tour gastronomici degustando vari piatti regionali cucinati con la carne di cavallo, dal macinato, che si può mangiare crudo condito con succo di limone, sale e olio d'oliva agli ottimi ragù, stracotti o brasati...
No, forse come turismo equestre vogliono dire escursioni a cavallo.
Evidentemente cavalcare un bel "puledro", oltre ad essere una ginnastica da letto molto piacevole, può essere anche un modo per lasciare la città e godersi un po' di natura, attraverso percorsi e sentieri.

Pur amando gli animali, ci sono i miei preferiti ed il cavallo non è tra questi.
Intanto perchè emanano uno sgradevole odore...vero che anche le mucche non odorano di Eau Savage di Cristian Dior ma loro mi piacciono, i cavalli no.
Mi stavano sulle balle sia Furia sia quell'altro...come si chiamava...Black...Black e qualche cosa...Black Russian no che mi piace...forse Black and Decker... No! Black Beauty.
Per non parlare della cavalleria. Ogni volta che in un film wester arrivava la cavalleria mi incazzavo perchè questo significava che gli indiani morivano e io ho sempre fatto il tifo per loro.

A proposito degli indiani, il fatto che tifassi per loro credo consentisse, già allora. di farsi un'idea della mia personalità da adulto.
Infatti gli indiani perdevano sempre, e io posso essere considerato un perdente agli occhi della maggioranza delle persone, e soprattutto la storia stessa dei pellerossa è simile alla mia.
Loro se ne stavano la, senza rompere le balle a nessuno e sono arrivati a frotte da molto lontano a scassargli i maroni, quello che poi succede a me. Io me ne sto tranquillo, non do noia nessuno e puntualmente arrivano a rompermi i maroni.
Come esistesse una terza tavola che Dio diede a Mosè con scritto sopra un semplice comandamento:
"andate a rompere il cazzo a quelli che se ne stanno buoni, tranquilli e non danno noia a nessuno".   
 
Direi che per il momento basta con le immagini di pornostar Inglesi e torniamo a quello che è la cosa che amo di più fare, che poi è legata al mio nick ed al titolo del blog.
Per le foto ringrazio MicaFessa

 
 
 
Successivi »
 

IL LIBRO

 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

aspoloverdestudioranucciGnothiTautoncassetta2larjgiangi1995anf2razz15postarosyandrea.04Kitham_WorthWelcometothe_giungleunder1789topogigio22MaryRead
 

ULTIMI COMMENTI

magari ti interessa questa possiblità...
Inviato da: chester
il 02/09/2011 alle 14:11
 
Non condivido molto il tuo pensiero sul nero....anzi! Snake
Inviato da: thesnake_mark
il 21/12/2010 alle 16:34
 
in effetti non fa una piega...
Inviato da: giurdenaa
il 05/11/2010 alle 13:40
 
Se è per questo nemmeno io ho mai fatto sesso con una tipa...
Inviato da: Francone
il 15/10/2010 alle 22:51
 
Ciao condivido questo tuo post,credo anche io che il non...
Inviato da: cipparippa
il 05/09/2010 alle 14:02
 
 

CUNNY MINT: THE CUNNILINGUIST ON BLOGGER

Caricamento...
 

THE PAST

FACEBOOK

 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 8