Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 
Creato da: LiberaCastelVolturno il 25/01/2014
Comitato promotore lista civica

 

 

Castel Volturno Emilio Alfano : Ennesima diffida del Prefetto Amministrazione prigioniera dei numeri che non tornano.

Post n°36 pubblicato il 25 Agosto 2015 da LiberaCastelVolturno
 

Al Presidente del Consiglio Nicola Oliva nicola.oliva@pec.comune.castelvolturno.ce.it

Al Sindaco Dimitri Russo cvolturno@pec.comune.castelvolturno.ce.it

All’Assessore al Bilancio Giuseppe Euplio Scialla giuseppe.scialla@comune.castelvolturno.ce.it

Oggetto: Osservazione Bilancio previsionale 2015

Carissimi,

dalla lettura dei numerosi documenti relativi al Bilancio di previsione del 2015, da sottoporre all’approvazione nel prossimo Consiglio Comunale, non posso non notare che questa Amministrazione continua ad affrontare con approssimazione ed affanno tutti gli appuntamenti contabili istituzionali necessari per una corretta programmazione dell’Ente.

Premesso che :

-A decorrere dall’esercizio finanziario 2015 gli Enti Locali applicano, in relazione alla gestione finanziaria, le nuove “disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio” di cui al D.Lgs. 118/2011, come modificato ed integrato dal D.Lgs. 126/2014;

-Il Bilancio di previsione 2015 costituisce un importante punto di svolta nella rappresentazione dei dati contabili dell’Ente. Trovano infatti allocazione poste di bilancio nuove, che rappresentano le unità contabili sorte a seguito dell’applicazione dei nuovi principi contabili ed, in particolare, del principio contabile applicato concernente la contabilità finanziaria di cui all’allegato 4/2 al D.Lgs. 118/2011. L’applicazione dei nuovi principi gestionali, ed in particolare del nuovo principio della competenza “potenziata” determina necessariamente una rivisitazione nel merito dei singoli stanziamenti, al fine di adeguare gli stessi al nuovo concetto di imputazione secondo criteri di esigibilità e di scadenza delle poste di entrata e di spesa ed a seguito della contabilizzazione di tutti i crediti, anche di quelli di dubbia e difficile esazione, per l’intero importo, abbandonando il criterio di accertamento per cassa;

Questa Amministrazione giunge in zona “cesarini” all’approvazione del documento, inserendo dati presunti per quanto riguarda le entrate e soprattutto chiede a noi consiglieri di fare uno sforzo immane, in pieno periodo di ferie, per riscontrare la programmazione dell’ente.

Ricordo a tutti che ancora non sono state approvate le aliquote delle varie imposte : IUC, Tasi e Tari che rappresentano le maggiori entrate dell’Ente. Saranno proposte al Consiglio prima dell’approvazione del Bilancio Previsionale 2015. Si rischia grosso, nonostante la diffida e non la prima del Prefetto di Caserta per la scadenza di termini, che la mancata approvazione e/o una diversa approvazione dell’aliquote IUC, TASI e TARI, rispetto a quanto verrà proposto al Consiglio, prima dell’approvazione del Bilancio, cambierebbero le previsioni di entrata e quindi con esse i rapporti di equilibrio.

Ringrazio il nuovo organo di revisione in quanto riscontro che la nostra partecipata Multiutility, oggi interamente di proprietà del Comune, presenta regolarmente il bilancio e soprattutto lo possiamo leggere e discutere, cosa è cambiato ?. Ricordo che le precedenti relazioni degli Organi di Revisione sistematicamente ne riscontravano l’assenza. Sono curioso di leggere il verbale di approvazione del bilancio redatto dall’ assemblea dei soci, non allegato ai documenti, per comprendere come questa Amministrazione intende procedere per i contenziosi contabili con la partecipata e quali accorgimenti al Bilancio dell’Ente sono stati apportati in relazioni appunto ai contenziosi. 

Pregherei inoltre l’Assessore al Bilancio di spiegarmi :

- il costo del servizio idrico e le sue dinamiche, visto che per l’esercizio di cui si chiede l’approvazione il costo si è quasi triplicato rispetto al precedente esercizio;

-quando si intende sottrarre la porzione di territorio al CITL, a cui è affidata la distribuzione dell’acqua, eliminando disparità di trattamento tariffario alle utenze. Leggo dalla nota integrativa che lasciare più gestori non consente alla partecipata di raggiungere gli obiettivi.

Sicuro di un puntuale e preciso riscontro nel corso del prossimo Consiglio Comunale utile a ad esprimere il mio parere, in attesa porgo cordiali saluti.

Castel Volturno, 25 Agosto 2015

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Emilio Alfano : Cumuli immondizia e strade sporche - Occorre intervenire con urgenza ed accettare aiuto dei privati

Post n°35 pubblicato il 11 Agosto 2015 da LiberaCastelVolturno
 

Dobbiamo comprendere che se il mare è pulito, le strade non possono essere sporche. Pertanto invito il sindaco e poi i consiglieri di maggioranza ad adoperarsi con il nostro contributo ad una iniziativa simile a quella delle prostitute. Occorre stimolare la cittadinanza a controllare il proprio territorio, a denunciare con video e foto quelli che sporcano e magari a fare un cortometraggio da passare ai giornali o pubblicare in piazza con i mega schermo al fine di far vedere chi danneggia l’immagine di Castel Volturno. E se occorre, propongo al sindaco e alle associazioni tutte delle ronde cittadine per scoprire chi sversa“.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Rotondi lancia la sfida: Alla conquista del futuro con Rivoluzione Cristiana

Post n°34 pubblicato il 11 Agosto 2015 da LiberaCastelVolturno
 

ALLA CONQUISTA DEL FUTURO

Una grande storia, una feconda esperienza, un cielo di valori per dare senso al futuro. E darlo nel segno dell’esortazione che ci viene dal Papa e dai vescovi perchè il futuro non sia dominato dagli interessi brutali della grande finanza, con la compromissione sia degli equilibri della natura, sia della dignità e dei diritti della persona, considerata soltanto come fattore produttivo o merce che, se deteriorata o invecchiata, è destinata allo scarto. Contro questa subcultura perversa, per la quale accanto ad enormi fortune crescono le masse dei poveri e interi popoli sono condannati allo sfruttamento e alle privazioni, occorre lavorare con umiltà per una rivoluzione culturale ed ideale che blocchi il degrado e restituisca alla politica, ora subalterna all’economia, un ruolo di guida, nel nome e nel segno dei valori cristiani.

 

www.rivoluzionecristiana.it

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Alfano : Nuova interrogazione al Sindaco di Castel Volturno

Post n°33 pubblicato il 29 Luglio 2015 da LiberaCastelVolturno
 

Al Sindaco del Comune di Castel Volturno

Dott. Dimitri Russo

Oggetto: Interrogazione in merito all’abbattimento di piante “Palme Washington” in Via Grande Centro Storico

Egregio Sindaco,

con sommo rammarico riscontro la Sua risposta, protocollo 38112 del 21.07.2015, che appare molto pretestuosa per le indicazioni che Lei ha voluto fornire, a titolo del tutto gratuito, in merito alla piantumazione delle palme avvenuta nel lontano 2004.

Le supposizioni contenute nella sua risposta, che non tradiscono purtroppo la Sua cultura politica e del gruppo che rappresenta, non mi interessano né mi riguardano, in quanto credo facciano già parte di esposti che in passato Lei ha presentato alle competenti autorità. In caso contrario La invito a farlo nell’immediato poiché con la Sua risposta le supposizioni ora sono pubbliche.

Sono entrato a far parte della vita politica del Comune di Castel Volturno soltanto recentemente e le vicende passate non m’interessano né mi riguardano. Come Lei ho a cuore solo le sorti della Città, dei suoi Cittadini e delle Imprese, ed è per questo che, supportato da quattro liste di cui tre civiche sono sceso in campo proponendo alla cittadinanza la mia candidatura alla guida della città.

Il benessere, la salute e l’incolumità dei cittadini, e soprattutto il patrimonio dell’ente, sono argomenti che mi riguardano perché ritengo di appartenere al presente e al futuro della storia di Castel Volturno.

Dalla lettura della documentazione apparsa sulla stampa, e quindi non da documentazione da Lei fornita, apprendo che l’Ufficio Manutenzione con nota protocollo 29874/2015 (stranamente non compare la data del protocollo) ha incaricato una ditta per compiere il taglio delle piante in data 04.05.2015 e l’intervento è stato eseguito pochi giorni prima della fine di giugno.

Non comprendo, e La prego pertanto di rendermi edotto, questa volta con elementi adeguati alla Sua figura istituzionale, in merito a quanto segue:

-come mai il Funzionario, pur avendo riscontrato l’imminente pericolo per i cittadini, non e’ stato cosi zelante da verificare che in tempi brevissimi la ditta incaricata provvedesse ad eseguire l’incarico ricevuto ?;

-perché Lei sostiene che le piante erano malate e irrecuperabili e il funzionario sostiene che il solo problema era rappresentato dalle enormi radici che hanno divelto la pavimentazione stradale e che le folti chiome recavano fastidi ai residenti e ai passanti occasionali?;

-chi, come e con quali soldi dell’ente si occuperà della rimozione delle radici lasciate nelle loro sedi originali con la pavimentazione divelta (voglio sperare che la Sua amministrazione non lasci a vita quello scempio in Via Grande)?;

-perché l’ufficio Ecologia ha richiesto alla Senesi Spa di trasferire le Palme tagliate sull’isola Ecologica e non ha provveduto invece, la stessa che ha provveduto al taglio delle piante, come previsto dall’incarico di esecuzione lavori?;

Certo che vorrà, in tempi brevissimi, soddisfare le mie richieste, Le anticipo che, in mancanza di risposte esaustive, sarò costretto a chiedere in sede di Conferenza dei Capogruppo, di mettere l’argomento all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale.

La ringrazio per l’attenzione e La saluto cordialmente.

Castel Volturno, 29 Luglio 2015

Emilio Alfano

 

via grande 2

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Abbattute Palme in Via Grande. Alfano presenta Interrogazione consiliare

Post n°32 pubblicato il 02 Luglio 2015 da LiberaCastelVolturno
 

Emilio Alfano

Al Presidente del Consiglio Comunale del Comune di Castel Volturno

Al Segretario Generale del Comune di Castel Volturno

Oggetto: Interrogazione in merito all’abbattimento di piante “Palme Washington” in Via Grande Centro Storico

Il sottoscritto Emilio Alfano, consigliere comunale del Comune di Castel Volturno,

• Visto che nei giorni scorsi l’Amministrazione Comunale procedeva all’abbattimento contemporaneo di molti alberi - n.05 palme Washington - di rilevanti dimensioni in Via Grande ;

• Visto che l’avvenimento ha avuto ampio eco in città anche a seguito dello sconcerto provocato dalla visione delle foto ;

• Considerata la fondamentale importanza che la nostra cultura annette al patrimonio arboreo sia pubblico che privato e alla sua conservazione;

• Considerato quanto sia importante sensibilizzare le giovani generazioni al rispetto e alla cura del patrimonio arboreo;

CHIEDE

1. le motivazioni che hanno portato alla decisione dell’abbattimento contestuale di ben 5 Palme Washington;

2. se esiste agli atti una relazione dettagliata sottoscritta da un agronomo che illustri le indagini effettuate sulle piante e dichiari esplicitamente la contemporanea pericolosità di tutti gli alberi. In caso esista la relazione agronomica si chiede di averne copia;

3. se siano stati valutati, prima di arrivare all’abbattimento totale degli alberi, altri interventi finalizzati alla loro conservazione (es.: potatura consistente “di svuotamento” in modo da alleggerire il carico dei rami);

4. se siano stati informati in modo esaustivo e dettagliato sulle motivazioni di tale azione i cittadini residenti in Via Grande , che dalla mattina alla sera hanno visto l’abbattimento, onde evitare fraintendimenti sul reale “valore” del patrimonio arboreo. In caso affermativo, chi ha effettuato tale informazione e con quali modalità;

5. quale ditta ha effettuato il taglio delle piante, quale è stata la procedura di affidamento dei lavori e qual è stato il costo totale di questa operazione;

6. quale è stata la destinazione finale dei tronchi tagliati. In attesa di formale risposta si porgono cordiali saluti.

Il Consigliere Comunale Emilio Alfano

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

carosakpaperinopa_1974fugattoficcanasokaren_71elektraforliving1963psicologiaforenseLiberaCastelVolturnoapungi1950lumil_0pepedgl16christie_malrybelsig1946piterx0distintanima
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom