**TEST**
Creato da matitadidio il 17/06/2011

ArteMente

Sull'arte, sulla grafica e - perchè no - sulla vita in generale

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29  
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

 

Bob Krieger

Post n°3 pubblicato il 09 Agosto 2011 da matitadidio
 
Foto di matitadidio

Al Palazzo Reale di Milano si svolge, tra le altre, una mostra sul fotografo Bob Krieger, noto sin dagli anni '70 per le sue foto di moda e soprattutto i ritratti di persone famose. Per chi ama la Fotografia questa mostra è davvero interessantissima, ricca di spunti... E' straordinaria la capacità di Krgr (Si firma così nelle sue opere) di cogliere nel soggetto non tanto l'intima essenza ma l'aspetto più conosciuto e riconoscibile dal grande pubblico: il sorrisetto furbo di Ezio Greggio, quello sereno di Lina Sotis, Luca Cordero di Montezemolo nel suo tipico gesto di ravviarsi i capelli... Pensate a un volto noto, così come ve lo ricordate e - magia! -  Krgr ce lo mostra proprio così, senza possibilità di scambiarlo con qualcun altro. Interessante anche, data la lunga familiarità del fotografo con molte di queste persone, annotarne i cambiamenti nel tempo, ad esempio Giorgio Armani, da lui mirabilmente ritratto più volte sin dai primi anni '70 fino ad oggi, sembra quasi di vederceli invecchiare al fianco come fossero nostri amici di famiglia.

Capitolo Mixmedia: questo è il nome dato da Krgr alla sua serie di quadri, foto riccamente rielaborate con sovrapposizione di fili metallici di vario colore e altro, il tutto resinato. Ecco, provo un po' di imbarazzo nell'ammettere che quasi nessuna di queste opere mi ha emozionato o avvinto, ad eccezione di due o tre... Naturalmente è solo una mia impressione personale, ma la sensazione di dejà vu, di mero esercizio stilistico, di cacofonia cromatica non mi ha lasciato fino all'uscita, quando nella piazza antistante il Palazzo Reale mi son detto: "Però, che belle foto!". Ed è per quest'ultime, non solo ritratti ma anche nudi e foto di moda, che consiglio a chi è di Milano ma non solo, di andare a vedere questa mostra, che durerà fino all'11 settembre ed è ad ingresso libero.

 
 
 

Russkoe bednoe

Post n°2 pubblicato il 25 Luglio 2011 da matitadidio
 
Foto di matitadidio

Si è aperta al PAC di via Palestro 14, Milano, la mostra Russkoe bednoe - arte povera in russia, dove vengono esposte opere di 23 artisti il cui comun denominatore è l'utilizzo di materiali di recupero. Il curatore, Marat Gelman, fa un interessante distinguo tra i vari tipi di Arte povera storici, sostenendo che quella reale è quella che nasce dalla fame, ovverossia dalla vera povertà. Sicuramente è così, lo sforzo creativo dell'artista va al di là di qualsiasi necessità stringente e fisiologica, direi che il concetto espresso da Gelman è persino logico e sottinteso. Purtuttavia sono uscito dalla mostra con un pensiero: ma povertà non vuol dire miseria? Non vuol dire di conseguenza depressione e squallore? Guardando le opere esposte la sensazione che si ricava è di tutt'altro tono: l'allegria, l'ironia, persino il sarcasmo dominano, questi artisti sembrano farsi beffe del consumismo occidentale che monetizza persino i valori, basti pensare alle scatole dei "Piccoli uomini" di Sinie Nosy (Il Grande Fratello in scatola), oppure il "Furgone psichedelico" di Aleksandr Brodsky col suo carico umano in viaggio perpetuo verso il nulla, ma ce ne sono altri che svelano il sorriso con cui questi artisti guardano ai temi di questo inizio del terzo millennio. Inoltre, a latere c'è un esposizione di opere del fotografo Aleksandr Sljusarev, il cui soggetto dominante è lo scorcio urbano che non definirei povero ma piuttosto semplice, umile, rivelato attraverso cromie brillanti e quasi violente, tutt'altro che povere ma anzi ricche e sature. Ma vi sono anche altri spunti, come l'immigrazione clandestina in Russia e la consapevolezza che anche laggiù le cose stanno cambiando rapidamente per arrivare allo stile di vita occidentale, come testimonia quel frammento in un collage murale, ricavato dalla confezione di una stampante multifunzione di ultima generazione. La mostra è ad ingresso libero e dura fino all'11 settembre, consiglio quindi a chi  è di Milano (Ma anche no) di non perdersela.

 
 
 

A come Arte, E come Emozione

Post n°1 pubblicato il 24 Giugno 2011 da matitadidio
 
Foto di matitadidio

Uehlà, il mio primo post. E alle tre di notte, per giunta. Ma è l'ora giusta per una riflessione. Scontata e banale, ma sarà per l'emozione del mio primo post.

Cos'è l'Arte? Sicuramente qualcosa che trasmette emozioni. Anche forti, come quella che provo ogni volta che vedo L'urlo di Munch. E qui mi sento nel giusto, al Liceo Artistico mi hanno insegnato che Munch è Arte.

Poi c'è questo...

 

E qui qualcosa non mi torna... Come anche questo:

 

 Naturalmente nel caso di Manzoni non possiamo fare a meno di sorridere, la sua è stata un'operazione di ironia fin troppo evidente, ma nel caso di Fontana mi son sempre fatto la solita domanda: "Carino, ma è Arte?"

Ecco, ammetto che è semplicistico, ma pur comprendendo le ragioni che ci sono dietro l'opera di Fontana, non è qualcosa che mi trasmette emozioni, tutto qui (Anche se si può dire che sputare su Fontana sembra essere diventato lo sport preferito di noi "critici d'arte" improvvisati, vedi qui http://www.corriere.it/cultura/10_febbraio_21/quello-sfregio-ai-tagli-di-fontana-quando-l-arte-suscita-rabbia-paolo-conti_dbc4545c-1ecd-11df-89bb-00144f02aabe.shtml) .

Ma il Tempo (Volutamente con l'iniziale maiuscola) normalmente fa giustizia, seppellendo nell'oblio tutti quegli artisti che in un modo o nell'altro non hanno detto nulla di emozionante o significativo.

Significativo, forse è questo l'aggettivo più utilizzato per giustificare la scelta di un artista... Poi c'è tuttta quella marea di artisti che puntualmente vengono "riscoperti" per ampliare il mercato del'Arte, per aumentare le possibilità d'investimento.

Ma ribadisco la domanda: è Arte?

 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

IlVoltoCopertodaunfioreranocchiamilanesematitadidiosols.kjaerbisou_fatalxantia_2015Universo.Bloggerfatamatta_2008serenya88AngeloSenzaVeliangelmo1953antoniettaalessiAli_senzaali
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom