42Bfree

Per essere libero... di comunicare e farmi leggere (lasciatemi l'illusione)

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

 

Lista Civica "Amici di Beppe Grillo Friuli Venezia Giulia"

Post n°71 pubblicato il 03 Marzo 2008 da delapalme
 

Lista Civica "Amici di Beppe Grillo Friuli Venezia Giulia"


Sabato scorso è stata presentata la Lista Civica "Amici di Beppe Grillo Friuli Venezia Giulia" a Udine e spera di raccogliere in tempo utile le circa 6000 firme per il FVG per poter concorrere alle elezioni regionali.

Questa lista civica ha ottenuto il riconoscimento di Beppe Grillo ed è autorizzata ad usare il suo nome e la sua faccia. (vedere il suo sito: http://www.beppegrillo.it)

Lo scopo è cambiare in meglio questo paese e in particolare (in questo caso) la regione FVG.

Se credete nella democrazia, firmate per la lista civica... NON è un voto, ma è per dare la possibilità di concorrere.

Fino al 7 marzo si può firmare nelle piazze dove vedete un banchetto (difficile causa ostruzione e problemi burocratici) o più semplicemente nel votro comune di residenza! al ufficio elettorale (aperto 8 ore al giorno in questo periodo).

Vedete i link... e visitate il sito di Brppr Grillo.


http://amicibeppegrillofvg.blogspot.com

http://alessandro-delapalme.blogspot.com

http://files.meetup.com/207586/volantinoab5.png

http://files.meetup.com/207586/volantino_firme2.pdf

http://files.meetup.com/209309/volantino_1_lista.pdf

Alessandro de La Palme.

 
 
 

"Tifosi violenti o due pesi e due misure?"

Post n°70 pubblicato il 12 Novembre 2007 da delapalme
 

"Tifosi violenti o due pesi e due misure?"

Ieri mattina la tragedia del ragazzo ucciso (pare da un poliziotto) mentre era in macchina con un colpo di pistola da lunga distanza, ha scatenato una lunga serie di eventi e le solite scontate, stereotipate reazioni della stampa contro (per principio) il "tifo violento"...

Ma che cosa centra il "tifo violento"? qui ormai nessuno tifava più...Tifosi rivali si erano (meravigliosamente) uniti assieme per chiedere una cosa semplicissima "un solo peso ed una sola misura"! perché loro vivono sulla loro pelle ogni domenica continue e palesi ingiustizie.

Quando c'è stata la folle tragedia dell'ispettore morto allo stadio durante degli scontri si è fermato il campionato... ma tutte le volte che sono morti dei tifosi, si è fatto finta di niente.

Tutto qui il problema? basta "solo fermare le partite?" ovviamente no... questa è stata solo l'ennesima "ingiustizia" che ha scaldato gli animi.

I tifosi si sono uniti assieme e in tutta Italia hanno chiesto la sospensione delle partite... di questo nessuno si meraviglia? nessuno si chiede come mai? il perché?Nessuno intervista gli amici della vittima? nessuno intervista i capi dei tifosi? la polizia fa solo un annuncio stampa senza dire nulla, senza rispondere alle domande, tutto questo è normale?

Tutti poi in TV, giornalisti, opinionisti, esperti, politici, sindacati di polizia... danno la colpa ai tifosi! persino quando il morto è un tifoso (pacifico, seduto in macchina) e l'assassino sembra essere un poliziotto (ma nessuno lo dice chiaramente, solo i parenti stretti chiedono che venga detto) che spara da lontano... persino in questo folle caso la colpa è dei tifosi!

Questo è lo stereotipo... poliziotto "buono" e tifoso "cattivo", addirittura paragonato ai terroristi! con richiesta di leggi speciali e di pene certe!Perché nessuno parla invece (insieme alle pene certe) di un solo peso e una sola misura, cioè di giustizia? forse perché si dovrebbe mettere in discussione quello che non si vuole discutere! cioè lo stereotipo di chi è buono e di chi è cattivo.

Però a ben guardare le immagini spessissimo vi devono cariche di poliziotti con scudi e manganelli che danno colpi a chiunque nel mucchio! (con per feriti chi non riesce a scappare, vecchietti solitamente) e nel corso dei decenni questi episodi sono settimanali e a volte anche più frequenti... c'è una totale disparità di forza di intervento, di mezzi, di responsabilità, di giudizi...

Credo non sia mai stato condannato un poliziotto violento, ne forse incriminato o persino accusato o sospettato... mentre i tifosi sono per eccellenza "i cattivi".

E' sempre più evidente che i tifosi (i cittadini) vedono in certi frangenti la polizia come dei criminali con licenza di uccidere, inpunibili... e i media (i giornalisti) come complici del potere atti a nascondere le verità e le evidenze.

Io che non vado allo stadio (praticamente da sempre) comincio a capirlo solamente guardando la TV nonostante il martellamento mediatico e le continue menzonie sui buoni e sui cattivi, senza voler fare chiarezza, senza volersi fare domande.

Il vero problema è sempre lo stesso: una casta di "padroni" (che possono tutto) contro gli "schiavi"... vittime del sistema, senza diritti, senza libertà vera, che chiedono "giustizia" e di farsi sentire e capire, mentre il "cane da riporto" (i media e i giornalisti) difende il "padrone" (il sistema politico ed economico)... non a caso il 25 aprile ci sarà il V-DAY 2 che denuncerà la corruzione del sistema informativo a favore della politica e della economia.

Io penso che tutti i cittadini (tifosi e poliziotti compresi) vogliono "pene certe" ma anche e soprattutto "un solo peso ed una sola giustizia" altrimenti saremmo (e forse lo siamo già da molto tempo) in una dittatura.

 
 
 

"Vaffanculo alla denarocrazia"

Post n°69 pubblicato il 19 Ottobre 2007 da delapalme
 
Foto di delapalme

http://www.corriere.it/cronache/07_ottobre_19/rifiutare_etilometro.shtml

"Vaffanculo alla denarocrazia"


Quei geniali rappresentanti della "nostra" Denarocrazia si sono resi ancora una volta del tutto "ridicoli" davanti al mondo intero (forse) e in particolarmente in Italiaetta (loro sminuiscono questo paese).
E' infatti notizia di oggi che la nuova legge che cerca di contrastare l'aumentare di incidenti stradali causati dal consumo eccessivo di alcolici contiene anche (oltre all'inasprimento delle pene) la trasformazione del reato di rifiutare di sottoporsi al test del etilometro da penale ad semplice "sanzione amministrativa"!

Cioè qualunque ubriaco magari responsabile di un incidente con morti e feriti, potrà rifiutarsi si sottoporsi al test evitando il ritiro della patente (che comunque non fanno), il sequestro della macchina (che nei rari casi che fanno, la lasciano in custodia del proprietario che potrebbe usarla), il rischio del processo e delle aggravanti... e figurarsi se rischia di andare in prigione... ma per favore!
Basta semplicemente dire che non si vuole fare il test del etilometro! e sapete cosa succede? si paga una MULTA... perché? lo sapete perché? perché la prigione costa! quindi non si fa! il ritiro della macchina costa! quindi se si fa la si da in custodia al proprietario! ma invece dare le multe conviene!
Non per niente noi viviamo in una DENAROCRAZIA!

Continuano a prenderci in giro! "inaspriamo le pene!" è per il bene dei cittadini... si certo! "aria fritta!" ci prendono per il culo...

I casi sono 2: o siamo ridicoli noi che ci crediamo! oppure sono ridicoli loro che fanno delle leggi colabrodo, che hanno il solo scopo di fare cassa! e di prenderci per i fondelli.
Loro sono ridicoli... e lo sono perché io (noi) lo capisco (capiamo)!

E' un reato dirlo? La logica mi dice di no! il buon senso mi dice di no! credo che persino la legge direbbe di no...

 
 
 

"BancoPosta e la violazione dei dati personali"

Post n°68 pubblicato il 17 Ottobre 2007 da delapalme
 
Foto di delapalme

 

Questa mattina (17/10/2007) ho ricevuto la telefonata a casa (sul numero fisso) da una signora della posta che si è identificata come impiegata solo dopo aver accertato la mia identità, il motivo della telefonata? Voleva fissare un appuntamento per parlare del mio conto postale!

Io ho messo giù il telefono senza fiatare! senza discutere o arrabbiarmi... ma mi ero arrabbiato! questa è la terza volta che lo fanno!

L'hanno fatto anni fa quando ero ancora sposato e non avevo il conto in bancoposta ma solo dei buoni postali, poi l'hanno fatto hai genitori della mia ex moglie (che invece avevano un conto in bancoposta, anni dopo quando ero separato ci hanno riprovato con me e ancora ieri!

La prima volta mia moglie (insieme a me) era andata all'appuntamento preso su LORO richiesta! prendendo anche una pausa dal lavoro... e sapete di cosa volevano parlare? di come investire il nostro denaro!!! cioè... loro ti chiamano per fissare un appuntamento, per farti perdere del tuo tempo per fare i loro affari!

La prima volta sia mia moglie che i suoi genitori si erano molto arrabbiati e aveva diffidato la posta da continuare il loro comportamento.

La seconda volta mi hanno telefonato parlandomi del conto, perché la seconda volta io avevo il conto in bancoposta e loro lo sapevano! quando gli ho specificatamente chiesto la ragione di questo appuntamento mi è stato solo detto "non possiamo parlarne per telefono..." così ho preso appuntamento, per poi però ricordarmi della volta precedente e non trovando la logica della telefonata ho sospettato che fosse nuovamente una telefonata pubblicitaria... così poi NON mi sono presentato!

Poi mi hanno ricontattato per sapere il motivo della mia non presenza all'appuntamento e gliene ho dette di tutti i colori.

Ora a distanza di circa un anno ricominciano! tentano di farmi andare ad un appuntamento a mie spese per farmi della pubblicità gratuito a casa loro! con una perdita di tempo tutta mia!

Ma la cosa più assurda è che hanno il mio numero! e io ha molti anni non sono più sull'elenco del telefono per le troppo telefonate pubblicitarie che ricevevo!

Non ero sull'elenco quando avevamo i buoni postali! non sono sull'elenco ora che ho (ancora per poco) il conto in bancoposta! come fanno ad avere il mio numero?

Certo mi pagano le bollette! ma questa è una violazione dei miei dati personali! non sono mai stati autorizzati ad usare il mio numero di telefono! (non per niente mi sono fatto togliere dall'elenco).

Ma ancora di meno ero sull'elenco ai tempi dei buoni postali... quando cioè non avevo un conto bancoposta! come facevano ad avere il mio numero??? eppure lo avevano!

Chi poi gli da il diritto di chiamarmi a casa per fissare un appuntamento? evitando accuratamente di spiegarmene la motivazione! e dicendo che si tratta del mio conto corrente! come per farmi pensare che ci sono dei problemi e che devo andare... una cosa inaccettabile!

Tutto per cosa poi? per avere i soldi su un conto che mi da lo 0,5% ? ma è una cosa seria? molto meglio metterli su contoarancio che ti da il 3% e ora per chi entra il 4,5% fino a fine anno.

Mah?... MISSIONE IMPOSSIBILE: cercasi banca seria! (non commentate su questo! lo so che è impossibile)

 
 
 

Perché? (29 settembre)

Post n°67 pubblicato il 28 Settembre 2007 da delapalme
 
Foto di delapalme

Perché sono depresso?... beh la lista è lunga ma mi basta dire un solo motivo oggi: domani è il 29 settembre!

Il 29 settembre del 2001 mi sono sposato... un matrimonio durato solo 3 anni, di cui forse due felici... ma per tutti e 3 gli anni e anche prima sono stato solo preso in giro.

Il 3 di novembre saranno 3 anni che sarò separato!

Date... sono solo numeri, non dovrei prendermela?! forse no, e forse si...

Cercando la foto da mettere qui a questo blog... ho riletto le mail con cui mi tradiva mia moglie, gli appuntamenti scritti da lei nella sua agenda, gli indirizzi di e-mail dei suoi amanti e i loro numeri di telefono (oltre ad alcuni sms), le loro chatt, le foto di uomini nudi con i loro attributi in mano che mia moglie aveva conservato, stampato e ordinato in cartelle, le foto di lei che mandava a loro...

Un viaggio squallidissimo nel tempo, fatto di continue bugie... (forse principalmente con se stessa) una donna che pensavo di conoscere, invece...

Oggi ho sentito dire per la millesima volta una frase falsa: "l'importante è andare d'accordo!" (l'ha detto una commessa ad un mio amico e poi lui altre volte a me) peccato che io e mia moglie andavamo perfettamente d'accordo! mai un litigio, sembravamo dialogare bene, gusti simili, gentili ed educati! ma basta questo?

Basta "andare d'accordo"? direi proprio di no!

Io ho scoperto che non sapevo assolutamente chi era ed è mia moglie (Il prossimo anno avrò il divorzio e non sarà più mia moglie)! una sconosciuta totale! e se avessi saputo chi era, cosa amava fare (veramente)... sicuramente non l'avrei sposata! penso che pochi si sposerebbero sapendo di diventare cornuti senza speranza.

Onestà! questa è la prima cosa! andare d'accordo è un problema di educazione e di benessere spirituale... conoscere l'altra persona è una pia illusione! è impossibile conoscerla così bene da essere "sicuro" di lei.

La verità è che ci vuole una fortuna enorme per essere felici con un'altra persona, fortuna nel trovarla, fortuna che non cambi in modo negativo, fortuna che non succeda nulla di tragico, e poi per ultimo l'impegno di entrambi... ma quello... "l'impegno" è la cosa più facile anche se assurdamente fa' più paura.

Tutti mi dicono che sono "bravo", "buono" e tante altre cose carine... sapete cosa vorrei veramente? essere fortunato! (e anche un po' "stronzo") perché alla fine è questo che conta! in amore come sul lavoro...

Scusate lo sfogo ma domani è il 29 settembre. :(

PS fra le altre credo sia anche il compleanno di Berlusconi! ecco ora ho depresso pure voi!!! ;)

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: delapalme
Data di creazione: 11/10/2006
 

ULTIME VISITE AL BLOG

odi_et_amo0PeppeCagivahal37ambrosiadossi88tommaso1905moctezuma86ariannavictoriaSmartySimonbeapola77anonimo_pensatoreninokenya1zeno30000ansa007preegio1889cuorediselvaggia
 

ULTIMI COMMENTI

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom