Creato da: giampi1966 il 13/03/2006
Questo blog si propone di promuovere la politica come servizio e la coerenza dei politici con gli obbiettivi programmatici. Troppo spesso l'agire del politico è distante anni luce dal suo programma e da ciò che professa. Per poter rinascere la politica deve sapersi imporre alle varie pressioni e deve guardare lontano.

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Tag

 

Ultime visite al Blog

amistad.siempreamici.futuroierimaresogno67jigendaisukegiampi1966aliasnoveArianna1921marabertowiltuocognatino1allegri.frprefazione09acer.250cassetta2MAGNETHIKA
 

OGM NO GRAZIE

 

SE TI PIACE QUESTO BLOG VOTALO CLICCANDO NELL'ICONA SOTTOSTANTE

classifica siti

 

vota il blog

vota blog

 

Area personale

 

Qui sotto alcuni dei messaggi del blog che a mio parere meritano di essere letti. Ringrazio i visitatori che usufruendo di questa funzione dimostrano un approccio non superficiale al blog.

Mi raccomando date un'occhiata anche ai Tags

 

I MITICI INDIANI

 

IL VALORE DELLA LAICITA'

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 86
 

EL PUEBLO UNIDO

 

Ultimi commenti

..anche perché non vedo alternative a contrastare la deriva...
Inviato da: maresogno67
il 07/01/2023 alle 17:56
 
Intanto spero che ora la salute sia ok, per il resto il...
Inviato da: jigendaisuke
il 02/01/2023 alle 19:13
 
Vi ringrazio per i molti messaggi, come vi avevo già detto...
Inviato da: giampi1966
il 02/01/2023 alle 16:12
 
Tutto ok?
Inviato da: jigendaisuke
il 20/09/2021 alle 04:00
 
:(
Inviato da: elyrav
il 22/07/2021 alle 08:22
 
 

CARMELA

carmela

 
 

BLOG DI SINISTRA

 

 

 
« SCIOPERO GENERALESCIOPERO DEL 9 RIUSCITO? »

La BCE non è la banca dei cittadini europei

Post n°246 pubblicato il 09 Novembre 2007 da giampi1966
 
Foto di giampi1966

Non sono un'economista, la mia analisi pertanto non ha la pretesa di avere un valore scientifico ma si basa sulla semplice osservazione di alcuni fattori.

In questi ultimi anni la Banca Europea ha costantemente alzato il costo del denaro, adducendo come motivazione l'idea che tale incremento dei tassi avrebbe frenato l'inflazione che a suo dire rappresenta un pericolo reale.

Tale valutazione è a mio modesto parere errata ed ha provocato sui cittadini europei pesanti ripercussioni negative.

Il principale effetto negativo, riscontrabile facilmente dalla maggioranza delle famiglie italiane che devono pagare un mutuo e/o altri tipi di finanziamento, è il novevole innalzamento dei tassi di interesse a debito che ha portato ad un incremento delle rate mensili di circa il 20%, peso insostenibile per molte famiglie che si è risolto in alcuni casi in modo tragico.

Altro effetto estremamente negativo è legato al fatto che il maggior costo del denaro ha contribuito a supervalutare l'Euro, con effetti catastrofici per l'export delle imprese europee e per quelle italiane in particolare. Dobbiamo altresì aggiungere che il più difficoltoso accesso al credito disincentiva gli investimenti, già estremamente asfittici in un'economia come la nostra che ha una prospettiva temporale di limitatissimo spettro.

Questi effetti negativi non sono minimamente compensati dall'ipotetico effetto antinflazionistico, anche perchè le economie europee non sono affatto "afflitte" da un eccesso di crescita ed i salari sono piutttosto fermi, l'unico effetto positivo è quello legato alle materie prime che sarebbero a più buon mercato per effetto dell'Euro forte, ma dall'osservazione empirica possiamo facilmente confutare anche questo beneficio, ad esempio il petrolio (che peraltro si paga in dollari) è arrivato a quasi 100 $ al barile.

Gli unici effetti che possiamo quindi addebitare alla politica della BCE, sono quelli legati al freno dell'economia europea e all'impoverimento dei cittadini che devono pagare i mutui ed altri finanziamenti. Mentre da tale politica ne stanno indirettamente beneficiando gli Stati Uniti.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog