Creato da frattale58 il 06/04/2012

il vecchio prof

«Quando miro in cielo arder le stelle; Dico fra me pensando: A che tante facelle? Che fa l’aria infinita, e quel profondo Infinito seren? che vuol dir questa Solitudine immensa? ed io che sono?»

LETTERA A DANTE

 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 24
 

----------------

Allora quando il lavoro è finito

(e, magari, sembra averci ammazzati per non lasciar più spazio altro che per il sonno e magari neppure per quello);

quando ci si alza dai tavoli delle cene perché gli amici non bastano più;

quando non basta più nemmeno la figura della madre (con cui, magari s'è ingaggiata, scientemente o incoscientemente, una silenziosa lotta o intrico d'odio e d'amore)

e si resta lì, soli, prigionieri senza scampo, dentro la notte che è negra come il grembo da cui veniamo e come il nulla verso cui andiamo,

comincia a crescere dentro di noi un bisogno infinito e disperante di trovare un appoggio, un riscontro;

di trovare un "qualcuno"; quel "qualcuno" che ci illuda, fosse pure per un solo momento, del poter distruggere e annientare quella solitudine;

di poter ricomporre quell'unità

lacerata e perduta.


G.Testori

su L'Espresso 1975

 

LA GOCCIA

 

 

« UN CAMMINO INSIEME ...FINE ANNO: UN GRAZIE MOL... »

PERCHE' ....

Post n°25 pubblicato il 09 Giugno 2012 da frattale58

Come mai c'è

così tanto dolore

in giro per i blog?

(e non solo)

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/dentroilreale/trackback.php?msg=11371405

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
dolcesettembre.1
dolcesettembre.1 il 09/06/12 alle 15:27 via WEB
me lo domando anch'io.
 
 
frattale58
frattale58 il 09/06/12 alle 15:32 via WEB
sarebbe importante per tutti capirlo un po' di più ... (almeno per me)
 
dueoreper1Nick
dueoreper1Nick il 09/06/12 alle 15:43 via WEB
Perchè ti stupisci?? io mi stupisco se trovo qualcuno 'allegro' in quanto, da tempo, non ce la stiamo passando bene.. La situazione economica italiana è disastrosa, sta 'mettendo in ginocchio' molte famiglie italiane e, di conseguenza, anche gli altri problemi si tollerano meno e si soffrono di più.. è un malessere generale.. Se ci aggiungi, una superficialità ed egoismo dilagante con conseguente perdita di valori da parte di molti.. chi è rimasto come un tempo senza adeguarsi alla 'massa' subisce e soffre certi comportamenti.. Buon fine settimana. •_•
 
 
frattale58
frattale58 il 09/06/12 alle 17:56 via WEB
sì a dir la verità mi sono un po' stupito.. di solito si mostra una faccia sorridente anche quando c'è qualche problema... ma quello che vorrei capire è cosa provoca così tanto dolore... certo la crisi, il lavoro, la malattia... ma mi sembra che ci sia qualcosa legato ai rapporti con le persone ...
 
   
dueoreper1Nick
dueoreper1Nick il 09/06/12 alle 22:31 via WEB
Appunto! ..come dicevo.. dovuto ad un impoverimento dei valori, siamo diventati tutti più egoisti e meno disposti verso gli altri (almeno per come la vedo io) e questo se dapprima ci fa sentire più forti, ci fa sentire meglio.. alla lunga,crea dolore.
 
     
frattale58
frattale58 il 10/06/12 alle 10:48 via WEB
ma questo egoismo dilagante ... questa indifferenza al dolore altrui e certe volte anche al proprio dolore... come se non fosse più possibile essere felici... mi impressiona..
 
     
dueoreper1Nick
dueoreper1Nick il 10/06/12 alle 12:21 via WEB
..Anche a me.... :) clicca
 
     
frattale58
frattale58 il 10/06/12 alle 12:31 via WEB
grazie .. anche a te :)
 
ikeuoha
ikeuoha il 09/06/12 alle 21:31 via WEB
Nei Blog vi è dolore perché il mondo intero è pieno di dolore. Il dolore è una condizione imprescindibile dell'umanità mammiferina.. Il correttore del dolore andrebbe usato per le modalità aggressive che si mettono in atto (giustificabili?) e nella violenza fenomeno dilagante (non giustificabile, condannabile e non praticabile in nessuna situazione). Un cordiale buonanotte.
 
 
frattale58
frattale58 il 10/06/12 alle 10:52 via WEB
il mondo è pieno di dolore.. lo è sempre stato.. ma oggi sembra essere l'orizzonte ultimo .. l'ovvia condizione di chi è "sfigato".. cioè della maggioranza.. il dolore, un nemico inevitabile che ti accompagna ...
 
lascrivana
lascrivana il 10/06/12 alle 07:27 via WEB
Pensi che nella vita reale sia diverso? Ecco perché ho tirato fuori un mazzo di carte per il blog,ho pensato che giocare un po' ci aiuterà a districarci da quegli alti e bassi. Ognuno fa il suo gioco,nel bene o nel male. Penso che la cosa più importante sia quella di trovare un filo di connessione,a parte quello d'internet,che ci consenta di districarci da questo labirinto. Buona domenica.
 
 
frattale58
frattale58 il 10/06/12 alle 10:57 via WEB
infatti, è della vita reale che parlo, e distrarci può togliere questo fardello per qualche secondo ma poi... ecco, sì "un filo di connessione" .. bisogna cercarlo... o morire in questo labirinto. oggi è domenica .. ciao :)
 
frattale58
frattale58 il 10/06/12 alle 10:57 via WEB
MA DOVE VA A FINIRE TUTTO QUESTO DOLORE?
 
lorifu
lorifu il 10/06/12 alle 11:25 via WEB
Non è difficile rispondere a questa domanda. Stiamo vivendo tempi duri in tutti i sensi e nel reale come nel virtuale riflettiamo i nostri stati d’animo, in un abbraccio collettivo. Questo dolore è un po' il nostro pianto soffocato, inespresso, inconsolabile, quando viene a mancare la speranza.
 
 
frattale58
frattale58 il 10/06/12 alle 19:01 via WEB
sì .. quando viene a mancare la speranza.. ma in cosa consisteva la speranza che viene a mancare? non credo il benessere economico (abbiamo il reddito pro-capite tra i più alti al mondo.. i nostri genitori se lo sognano il nostro "avere").. quale voragine sta inghiottendo tutto il nostro futuro?
 
   
lorifu
lorifu il 10/06/12 alle 21:46 via WEB
Non è soltanto questione di reddito ma di prospettive e di prospettive all’orizzonte non se ne vedono, soprattutto per i nostri figli. Questa società fondata sul consumismo è agli sgoccioli ma il materialismo della quale e stata permeata ha lasciato un vuoto non ancora sostituito da quei valori nei quali noi eravamo cresciuti e ci eravamo alimentati.
 
     
frattale58
frattale58 il 10/06/12 alle 22:02 via WEB
sì credo tu abbia toccato il punto ... ci eravamo illusi che il benessere fosse "beneavere" .. che la speranza fosse un conto in banca.. e ora il vuoto inghiotte tutto .. tutti gridano al collasso economico, ma nessuno grida al collasso della speranza, che è il collasso dello spirito.. buona notte :)
 
Nues.s
Nues.s il 10/06/12 alle 21:39 via WEB
Non sempre..ma a volte, i blog sono presi come valvola di sfogo e sono il chiaro esempio di come 'il cane si mordi la coda'. Un po' come fuori, nella realta' di tutti i giorni, quando ti trovi che ne parli per strada. Una realta', questa nostra, difficile, complessa, drammatica, specie in questo ultimo periodo. Ma se poi la si traspone qui, tra queste righe virtuali, tutto viene maggiormente ampliato, non esistono quasi piu' margini di 'sopravvivenza'. Si accodano esempi, si dilatano i problemi, diventa tutto come un enorme imbuto nero che inghiotte.
Bisognerebbe adottare un sano, ideale distacco da questo giro infernale...ma non sempre è facile. Non sempre. E il coro..non puo' che farsi orchestra.
 
 
frattale58
frattale58 il 10/06/12 alle 22:06 via WEB
e l'orchestra suona sempre più forte.. e si è sempre più cinici rispetto al nostro desiderio... la vita ci dice delle cose che non riusciamo a capire e così ci ferisce sempre più profondamente.... beh come Cassandra non sono male eh? un augurio di felicità per la nuova settimana :)
 
boscia.mara
boscia.mara il 12/06/12 alle 15:07 via WEB
la gente è triste perchè è sola e sa che non può condividere con veri amici le proprie difficoltà, perchè ognuno pensa a se'. Mio parere.
 
 
frattale58
frattale58 il 12/06/12 alle 18:31 via WEB
si è distrutto il tessuto di solidarietà del nostro popolo... ed è rimasta questa solitudine che rende le difficoltà, macigni insormontabili... grazie.. ciao
 
gattazzurra74
gattazzurra74 il 13/06/12 alle 19:32 via WEB
forse nn faccio testo perchè il mio modo di scrivere rappresenta il mio modo di essere ..ma credo che ci sia tanta sofferenza nei blog perchè nel mondo trovare chi sappia ascoltare senza condizionamenti non è semplice...e lo diventa paradossalmente in queste finestre..dove può capitare di rapportarsi con persone dotate di sensibilità e capacità di arrivare oltre... buona serata prof
 
socrate400
socrate400 il 17/06/12 alle 20:06 via WEB
Per me la ragione è molto più semplice: il piacere nel compiangersi e nel trovare comunanza con altri di questo piacere...forse perchè cosi si riesce a trovare un alibi comune alla paralizzazione davanti alla paura di vivere, di prendere iniziative, tutti potranno trovare una giustificazione alla mancanza di coraggio...troviamo riscontro, su ciò che scrivo, nel pensiero di Jung sull'inconscio collettivo. Egli dice: 'l'atteggiamento collettivo è d'ostacolo alla conoscenza e alla valutazione di una psicologia diversa da quella del soggetto, giacchè uno spirito che ha assunto un atteggiamento collettivo è appunto incapace di pensare e di sentire se non attraverso una proiezione...'. Il dolore, invece, sempre secondo Jung, cosa che condivido pienamente, dovrebbe servire soltanto all'acquisizione di una vera coscienza, che diventa possibile là dove dei valori determinino una diversità di contenuti. Dove manca la diversità non può esservi neppure una vera coscienza. La visione soltanto del dolore, quindi, oscura anche la bellezza e il grande valore dell'amore e della vita...dovremmo imparare da Jung...
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

carminepagano70maria.caponilicsi35pemestesso540lucre611prefazione09usb1_dglcarmel.eadeniofrattale58portaemanuelemarygracevirginSmeraldo08atapoaramfranca
 

ULTIMI COMMENTI

   

 

---------------------------

...per certa gente

è serio il problema dei soldi,

è serio il problema dei figli,

è serio il problema

dell'uomo e della donna,

è serio il problema della salute,

è serio il problema politico:

tutto è serio

eccetto la vita.

--------------------------------------

 

---------------------

Chiedete a un padre

se il miglior momento

non è quando i suoi figli

cominciano ad amarlo

come uomini,

lui stesso, come uomo,

liberamente,

gratuitamente....

quando i suoi figli

cominciano a diventare uomini

.... E lui stesso, lo trattano

come un uomo libero..

Peguy

 

DAL PRIMO POST

- MIA FIGLIA SI SPOSA
- PER AMORE SI Può MORIRE
- QUELLA TRISTEZZA CHE DIVENTA AMORE
- INTERMEZZO SCOLASTICO
- QUALCUNO HA VISTO IL CIRCO DELLA FARFALLA?
- IL COMMENTO DI UNA QUATTORDICENNE
- CHE GIORNATA!
- LETTERA DI UN CONDANNATO A MORTE DELLA RESISTENZA
- LAVORARE PER CHI?
- DEDICATO A MIA FIGLIA
- COSA STA ACCADENDO?
- COME COLMARLO QUESTO ABISSO?
- DIALOGO TRA UN PROF ATEO E EINSTEIN
- QUESTO DESIDERIO DEL DESTINO..
- La verità è sempre bella ...
- LA BELLEZZA DEL VIVERE
- com'è difficile valutare..
- UN CAMMINO INSIEME...
- PERCHE' ...
- FINE ANNO: UN GRAZIE MOLTO BELLO
- PENSI MAI AL FUTURO?
- COM'E' PESANTE LA MIA CONDIZIONE
- CAMBIARE LO SGUARDO?
- INNAMORATEVI
- LA FORTUNA ...
- VUOI ESSERE FELICE ORA O DOMANI?
- Before I Die
- Un inizio anno da protagonisti del cambiamento
- Meeting Rimini: 'Emergenza uomo' tema edizione 2013
- CHE COS'E' L'UOMO PERCHE' TE NE RICORDI?
- CHI AMA IL MISTERO E' IL VERO AMICO
- L'INFINITO, QUI E ORA, NELLE COSE DELLA VITA
- IL MESSAGGIO DEL PAPA AL MEETING
- IL MEETING PER L'AMICIZIA FRA I POPOLI
- Il Bosone della felicità
- DELLA TENEREZZA E DELLA DELICATEZZA
- Che differenza tra SAPERE E SCOPRIRE!
- LA ROSA BIANCA: i volti di una amicizia
- DELLA SPERANZA...
- EDUCARE ALLA SPERANZA
- UN GIORNO DEDICATO AL NOSTRO POPOLO
- UN LIBRO DA NON PERDERE
- IO E TE LA GABBIA E L'IMPREVISTO
- A FIANCO DI CHI CERCA
- L'IMPREVISTO E L'INSONDABILE MISTERO
- LA VITA CHIEDE la continua ricerca di significato
- IL VIAGGIO DEI MAGI
- L'IMPREVISTO ...
- L'ABITUDINE ...
- DOPO IL PARTO IL NULLA?
- DELLA SPERANZA (continua)
- LA MORTE E LAVITA
- PER AMORE
- CONTRO I PAPà
- Dialogo (immaginario) sulla noia tra Moravia e Leopardi
- UN GIUDIZIO SULLE ELEZIONI
- GRAZIE
- SIAMO IN ATTESA DI QUALCOSA DI GRANDE
- LA GRATITUDINE.. il segreto della felicità
- CHI SONO I 5 STELLE?
- CARO FRANCESCO ..
- L'ULTIMA CIMA
- QUALCOSA di buono da attendere
- LA TENERA CAREZZA DI JANNACCI
- BUONA PASQUA A TUTTI
- IL BLOG COMPIE UN ANNO