Creato da Ghita.a il 06/11/2014

Io e l' Arte.

Il tempo passa, le mode cambiano, le nostre esistenze seguono il fluire del tempo, ma l'espressione del genio rimane eterna a ricordarci chi siamo e chi siamo stati.

 

 

La musica dei sogni.

Post n°11 pubblicato il 20 Gennaio 2016 da Ghita.a
 
Tag: boubat

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edouard Boubat.

 

 

Ad occhi chiusi per ascoltare la musica del mare e sognare.

Sogni di calore, di sorprese, di fiabe, di speranze; ad occhi chiusi perché la magia e l'immaginazione possano agire serene, indisturbate.

 

 

 
 
 

Momento di felicitÓ silenziosa.

Post n°10 pubblicato il 20 Gennaio 2016 da Ghita.a

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

 

Erwitt.

Che dire! Piccolo mondo felice.

 
 
 

Nascita di un progetto.

Post n°9 pubblicato il 09 Novembre 2015 da Ghita.a
 

Van Gogh.

I nostri progetti di vita nascono in noi sin da piccoli quando, soli con le nostre cose, attuiamo i giochi. Tutto nasce nella nostra stanzetta in compagnia della nostra fantasia. Quanto c'è di me in quella bambina di un tempo? Tutto. Durante la mia crescita ho messo a punto i miei progetti, li ho modulati sui miei desideri, sulle circostanze, sugli incontri e devo dire che nella vita ho fatto quello che volevo. Certo, molto ha giocato anche il caso, ma la mia assunzione di responsabilità è totale. Non ho paura di dire che ho compiuto anche errori ma posso affermare con orgoglio di averlo fatto sempre in buona fede. Il mio limite più grande è stato quello di aver visto negli altri quello che io volevo vedere, di avere avuto poco spirito critico ma almeno, così, ho vissuto giorni sereni nella mia stanzetta prima, nella mia stanza dopo. Tra le mie care mura ho gioito, ho sperato, ho sognato, ho progettato, ho pianto io insieme a me ed oggi sono orgogliosa delle mie scelte. Rimpianti? Pochi e dovuti all'inesperienza, a quella cattiva, inevitabile compagna che toglie lucidità al nostro giudizio.

 

 

 
 
 

PerchŔ?

Post n°4 pubblicato il 17 Ottobre 2015 da Ghita.a
 
Foto di Ghita.a

 

LE ULTIME LETTERE DI VINCENT AL FRATELLO THEO DA ARLES

 [Arles - luglio 1888] [...] È veramente un fenomeno strano che tutti gli artisti, poeti, musicisti, pittori, siano materialmente degli infelici - anche quelli felici [...] Ciò riporta a galla l'eterno problema: la vita è tutta visibile da noi, oppure ne conosciamo prima della morte solo un emisfero?
I pittori - per non parlare che di loro - quando sono morti e sepolti parlano con le loro opere a una generazione successiva o a diverse generazioni successive.
È questo il punto o c'è ancora dell'altro? Nella vita di un pittore la morte non è forse quello che c'è di più difficile.
Dichiaro di non saperne assolutamente nulla, ma LA VISTA DELLE STELLE MI FA SEMPRE SOGNARE, come pure mi fanno pensare i puntini neri che rappresentano sulle carte geografiche città e villaggi. Perché, mi dico, [...] non possiamo prendere la morte per andare in una stella?

Perché, mi dico, [...] non possiamo prendere la morte per andare in una stella?

 

 
 
 

LA MIA GATTA.

Free Image Hosting at FunkyIMG.com
 

CARL HOLSOE.

Free Image Hosting at FunkyIMG.com
 

RENOIR. " SULLA TERRAZZA ".

Free Image Hosting at FunkyIMG.com
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

VINCENZO IROLLI.

 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963