Creato da goldblogmaghetta2008 il 30/11/2012

goldblog

blog di amicizia

 

Mps:Bersani, governo e B.Italia scelgano

Post n°258 pubblicato il 29 Gennaio 2013 da goldblogmaghetta2008
 

No statalizzare ma valutare se Stato possa svolgere ruolo

29 gennaio, 14:22

PADOVA, 29 GEN - Per Pierluigi Bersani e' da valutare se lo Stato, ''transitoriamente, e senza rimetterci naturalmente'' possa svolgere un ruolo nella crisi di Mps.

''Pero' - ha aggiunto il segretario del Pd - sento valutazioni diverse, e questo tema lo lascio a Bankitalia''. Ai cronisti che gli chiedevano se Mps sia da 'statalizzare', Bersani ha risposto: ''statalizzare credo sia una parola non fondata, ma le valutazioni so cosa fare le lascio al governo e alla Banca d'Italia''.

 
 
 

Alfano, parole di Rehn inaccettabili

Post n°257 pubblicato il 29 Gennaio 2013 da goldblogmaghetta2008
 

Sue affermazioni false e facilmente smentibili

29 gennaio, 14:10

ROMA, 29 GEN - "E' inaccettabile che Olli Rehn, vicepresidente di un'istituzione indipendente quale la Commissione Europea, intervenga nella campagna elettorale di uno Stato membro, peraltro con affermazioni false, tecnicamente sbagliate e facilmente smentibili". Lo dice il segretario del Pdl, Angelino Alfano denunciando che l'interferenza "mette a repentaglio l'immagine della Commissione e incentiva populismo e sentimenti antieuropeisti in un momento delicato nei rapporti tra UE e opinioni pubbliche".

 
 
 

Scimmia nello spazio Mondo teme Iran LASCIATE IN PACE LE CREATURE DI DIO OKKKKK !!

Post n°256 pubblicato il 29 Gennaio 2013 da goldblogmaghetta2008
 

L'Iran la lanciato una sonda nello spazio con una scimmia a bordo

Il sospetto delle cancellerie e' che Teheran stia mettendo a punto missili a lungo raggio armati di testate nucleari

29 gennaio, 13:08

L'Iran ha lanciato con successo una sonda nello spazio con una scimmia a bordo. Il vettore ha raggiunto l'altezza di 120 km, tornando a terra con l'animale sano e salvo. Missione riuscita quindi per Teheran, che considera l'invio di oggi una prova generale per un lancio di astronauti iraniani in "cinque-otto anni". Ma la comunità internazionale guarda con sospetto al programma spaziale iraniano perche teme che possa celare la messa a punto di missili a lungo raggio armati di testate nucleari e lavora per la ripresa dei negoziati con Teheran nel tentativo di risolvere la controversia sul nucleare prima che la questione provochi un nuovo conflitto in Medio Oriente. Gli sforzi per organizzare un nuovo vertice sono ripetutamente falliti e l'Occidente sospetta che l'Iran sfrutti il vuoto diplomatico per mettere meglio a punto i mezzi di produzione di armi nucleari. Tuttavia fonti europee hanno proposto nuovi colloqui a febbraio e assicurato che "i contatti con l'Iran sono tuttora in corso" per fissare "data e luogo". Intanto oggi Teheran ha smentito la notizia rimbalzata sui social network di una grossa esplosione in uno dei suoi impianti più sensibili per l'arricchimento dell'uranio (Fordow).

 
 
 

Beatrice lascia il regno a Willem-Alexander

Post n°255 pubblicato il 29 Gennaio 2013 da goldblogmaghetta2008
 

 
 
 

Mps: si indaga per truffa, oggi Grilli riferisce alla Camera

Post n°254 pubblicato il 29 Gennaio 2013 da goldblogmaghetta2008
 

Una veduta esterna di Palazzo Salimbeni a Siena, sede Mps

Bonifici per 17 mld in 11 mesi. Tema centrale dell'audizione resta operazione su Antonveneta

29 gennaio, 14:01

Dopo l'incontro di ieri con il presidente della Bce Mario Draghi, il ministro dell'Economia Vittorio Grilli sarà ascoltato oggi sulla vicenda Mps. Tema centrale resta l'operazione su Antonveneta. E mentre la magistratura senese indaga per truffa ai danni della banca, Bankitalia ieri ha escluso ogni ipotesi di commissariamento. Il presidente dell'Antitrust, Pitruzzella, sollecita più trasparenza nella gestione delle fondazioni.

E' in corso al Tesoro la riunione del Comitato per la stabilità finanziaria iniziata alle 10,30. Fanno parte del comitato il ministro dell'Economia, il governatore della Banca d'Italia, il presidente Consob e quello dell'Ivass (la neo autorità di vigilanza delle assicurazioni ndr). All'ordine del giorno 'l''aggiornamento sulla situazione del settore finanziario italiano" e sicuramente si affronta la vicenda Mps. Oggi nel primo pomeriggio sull'argomento è atteso in audizione alla Camera il ministro Vittorio Grilli.

BERSANI, SU INTERVENTI DECIDANO GOVERNO E BANKITALIA  - Per Pierluigi Bersani è da valutare se lo Stato, "transitoriamente, e senza rimetterci naturalmente" possa svolgere un ruolo nella crisi di Mps. "Però - ha aggiunto il segretario del Pd - sento valutazioni diverse, e questo tema lo lascio a Bankitalia". Ai cronisti che gli chiedevano se Mps sia da 'statalizzare', Bersani ha risposto: "statalizzare credo sia una parola non fondata, ma le valutazioni so cosa fare le lascio al governo e alla Banca d'Italia"

La Fondazione Mps è pronta a farsi da parte per sopravvivere. E' questa la situazione in cui si trova oggi l'Ente senese, primo azionista storico della banca, a una anno e passa dalla dura ristrutturazione di oltre un miliardo di debiti. L'indicazione è emersa dalla bozza del documento programmatico non ancora reso noto, in cui viene scritto che Palazzo Sansedoni è disposto a scendere sotto la soglia del 33,5% per garantirsi la "sopravvivenza" e l'equilibrio finanziario. Un orientamento che, di fatto, andrebbe a combaciare con l'auspicio del presidente del Monte, Alessandro Profumo, da tempo disponibile a far entrare nuovi azionisti nella compagine azionaria della banca più antica del mondo, purché di lungo periodo. Su questo è tornato l'amministratore delegato, Fabrizio Viola, che in un incontro con la stampa estera ha precisato che discussioni aperte non ce ne sono.

Tuttavia, alla Borsa l'idea del riassetto sembra piacere. A Piazza Affari il titolo ieri mattina aveva strappato su queste indicazioni quasi il 5% beneficiando anche del via libera di Bankitalia ai Monti bond arrivato nel weekend. Nel pomeriggio, poi, il titolo ha annullato i guadagni (+0,65% a 0,261 euro) registrando comunque scambi sopra le righe (pari al 10% del capitale).

Sempre ieri potrebbero aver parlato della banca e aver ricostruito i fatti degli scorsi anni il ministro dell'Economia, Vittorio Grilli e il presidente della Bce, Mario Draghi. Il numero uno dell'Eurotower ha fatto tappa infatti a Milano e incontrato il titolare di Via XX Settembre, oggi atteso alla Camera per riferire sulla questione di Rocca Salimbeni. Sui temi dell'incontro le bocche restano cucite ma non si esclude che Mps sia stato quello centrale. Draghi all'epoca dei fatti era alla Banca d'Italia e fu proprio lui ad autorizzare l'acquisto di Antonveneta e a monitorare da vicino il Monte fino al suo passaggio a Francoforte. Intanto il tema centrale della vicenda resta l'operazione su Padova, il boccone troppo grosso e mai digerito dalla banca che nel 2007 pagò 10 miliardi al Santander per rilevarla. Un argomento al vaglio della magistratura senese che sta indagando su presunte tangenti insieme al caso dei derivati che provocherà una perdita di oltre 700 milioni.

Viola ha precisato di non avere evidenze di casi di corruzione in questo ambito anche se, intervistato a 'Porta a porta', ha detto "non li avrei spesi" quattro miliardi in più per comprarla dagli spagnoli. "Più che altro non avrei comprato Antonveneta tutta per cassa". Commenti sul tema derivati sono arrivati invece da Profumo. Secondo il presidente la grande massa di titoli di Stato in portafoglio, che ha comportato la richiesta di 3,9 miliardi di Monti Bond, è stata comprata "per coprire le perdite dell'operazione Alexandria" e "sono questi titoli che ora generano perdite". "Si tratta di operazioni interconnesse" all'acquisto di Antonveneta, ha concluso. L'esame del portafoglio dovrebbe passare al vaglio del Cda di Mps mercoledì 6 febbraio.

 
 
 

Napolitano: 'C'è paccottiglia nazista, dura risposta dello Stato'

Post n°253 pubblicato il 29 Gennaio 2013 da goldblogmaghetta2008
 

Giorgio Napolitano

Il presidente della Repubblica celebra al Quirinale la Giornata della Memoria

29 gennaio, 13:25


In Italia "ormai c'è consapevolezza dell'aberrazione introdotta dal fascismo con l'antisemitismo" e "dell'infamia delle leggi razziali del 1938". Così il presidente Napolitano oggi al Quirinale celebrando la 'Giornata della memoria'. "C'è da interrogarsi con sgomento sia sul circolare, tra giovani e giovanissimi, di una miserabile paccottiglia ideologica apertamente neonazista - ha detto con forza Napolitano - sia sul fondersi di violenze di diversa matrice, da quella del fanatismo calcistico a quella del razzismo innanzitutto antiebraico". "Mostruosità - ha aggiunto il presidente - che sollecitano la più dura risposta dello Stato e la più forte mobilitazione di energie".

"E' necessario tenere alta la guardia, vigilare e reagire contro persistenti e nuove insidie di negazionismo e revisionismo magari canalizzate attraverso la rete'', ha detto Napolitano. Il capo dello Stato ha aggiunto che non bisogna ''sottovalutare'' anche ''il fenomeno dell'antisemitismo come dimensione del fondamentalismo islamico''.

Napolitano ha espresso quindi ''solidarieta''' con lo Stato di Israele contro ogni ''minaccia di distruzione'' compresa quella iraniana, ma anche ''liberta' di giudizio sulle linee di condotta'' delle forze politiche che ''via via governano Israele''. 

Pierluigi Bersani ritiene un richiamo ''forte, come al solito pertinente, e molto giusto'' quello di Giorgio Napolitano sulla vigilanza verso rischi di revisionismo delle aberrazioni del fascismo. ''Credo che le parole del Capo dello Stato - ha aggiunto - segnalano anche la gravita' di fenomeni che appaiono nel nostro Paese. E' un richiamo alla vigilanza democratica, a tenere alti i valori costituzionali''.

 
 
 

Film anti-islam:Egitto conferma condanne NO ALLA PENA DI MORTE LA VITA E DI DIO!

Post n°252 pubblicato il 29 Gennaio 2013 da goldblogmaghetta2008
 

A morte per 7 copti residenti in Usa, 5 anni a reverendo Jones

29 gennaio, 14:00

IL CAIRO, 29 GEN - La Corte d'assise del Cairo ha confermato, dopo il via libera del gran mufti, la condanna a morte di sette cittadini egiziani copti residenti negli Usa per il coinvolgimento nel film 'L'innocenza di Maometto', che scateno' scontri nel mondo arabo a settembre. Fra di loro anche Nikolas Bassili, autore della pellicola. La Corte ha, inoltre, condannato a cinque anni il reverendo Usa Terry Jones.

 
 
 

Brasile:rogo club,folla a marcia ricordo

Post n°251 pubblicato il 29 Gennaio 2013 da goldblogmaghetta2008
 

Folla silenziosa ha percorso strade Santa Maria, teatro strage

29 gennaio, 13:24

- RIO DE JANEIRO, 29 GEN - Circa 30.000 persone hanno partecipato a una marcia spontanea e silenziosa lungo le vie di Santa Maria, in Brasile, per rendere omaggio agli oltre 230 morti dell'incendio in discoteca dell'altro giorno. Chiamata in strada dal passaparola sui social network, la folla ha camminato per la cittadina universitaria, sostando davanti al luogo della strage e ha liberato 231 palloncini verso il cielo in ricordo delle vittime. Il silenzio e' stato rotto da invocazioni alla ''giustizia''.

 
 
 

In tomba sindaco Corleone forse un boss

Post n°250 pubblicato il 29 Gennaio 2013 da goldblogmaghetta2008
 

Invece di Bernardino Verro potrebbe esserci Calogero Bagarella

29 gennaio, 13:48

PALERMO, 29 GEN - Nella tomba di Bernardino Verro, dirigente dei Fasci siciliani e primo sindaco socialista di Corleone ucciso nel 1915, potrebbe trovarsi il corpo del boss Calogero Bagarella. E' l'ipotesi sulla quale sta indagando la Procura della Repubblica di Termini Imerese che ha aperto un'inchiesta. Bagarella sarebbe stato ucciso nella strage (cinque morti) di viale Lazio del 10 dicembre 1969. Nella tomba che fu di Verro sono stati trovati due teschi, uno dei quali presenta un foro.

 
 
 

Napolitano,Stato risponderà a neonazismo NON VOGLIAMO VIOLENZA MAPACE INTESI!!

Post n°249 pubblicato il 29 Gennaio 2013 da goldblogmaghetta2008
 
Tag: PACE

Sono mostruosità che richiedono forte mobilitazione energie

29 gennaio, 12:29


ROMA, 29 GEN - ''C'e' da interrogarsi con sgomento sia sul circolare, tra giovani e giovanissimi, di una miserabile paccottiglia ideologica apertamente neonazista - ha detto con forza Napolitano - sia sul fondersi di violenze di diversa matrice, da quella del fanatismo calcistico a quella del razzismo innanzitutto antiebraico''. ''Mostruosita' - ha aggiunto il presidente - che sollecitano la piu' dura risposta dello Stato e la piu' forte mobilitazione di energie''.

 
 
 

Lite tv con Alessandra Mussolini su duce

Post n°248 pubblicato il 29 Gennaio 2013 da goldblogmaghetta2008
 

Scontro con giornalista de La7,devo sentire questa testa di c.?

29 gennaio, 13:18

ROMA, 29 GEN - ''Non ho alcun rispetto per Benito Mussolini''. E' questa l'affermazione del giornalista Andrea Scanzi ospite de 'L'Aria che tira' su La7, che ha fatto andare su tutte le furie Alessandra Mussolini, anche lei ospite in studio. ''E io devo stare qua a sentire questa testa di cazzo?'', ha chiesto la Mussolini prima di alzarsi e lasciare lo studio. Scanzi ha quindi aggiunto: ''Io ho rispetto di Gobetti, Matteotti, di tutte le persone che sono state devastate da suo nonno''.

 
 
 

Elezioni: rischia saltare confronto tv

Post n°247 pubblicato il 29 Gennaio 2013 da goldblogmaghetta2008
 

Non ci sarebbe accordo, Berlusconi contrario a confronto a sei

29 gennaio, 13:48

ROMA, 29 GEN - Rischia di saltare il confronto tv tra i 6 candidati premier in Rai, previsto per sabato. A quanto si apprende, non ci sarebbe l'accordo tra i candidati sul numero dei partecipanti al faccia a faccia visto che Silvio Berlusconi sarebbe contrario ad un confronto a sei.

 
 
 

Apocalisse a Sibari, fango copre scavi

Post n°246 pubblicato il 29 Gennaio 2013 da goldblogmaghetta2008
 

Sito invaso da 200 mila metri cubi di acqua, danni ingentissimi

29 gennaio, 13:31

- SIBARI (COSENZA), 29 GEN - E' uno scenario apocalittico quello che appare in ogni angolo del parco archeologico di Sibari, sommerso dal fango e dall'acqua del fiume Crati dopo l'esondazione causata dalla pioggia. E cosi' sembra di essere tornati al 510 a.C., quando i crotoniani decisero di deviare il corso del fiume che distrusse completamente l'opulenta polis magnogreca di Sybaris. L'area che ha subito danni ingentissimi e' stata invasa da 200 mila metri cubi di acqua.

 
 
 

Ustica - Dopo 33 anni la sentenza: per la Cassazione è stato un missile

Post n°245 pubblicato il 29 Gennaio 2013 da goldblogmaghetta2008
 

Ustica - Dopo 33 anni la sentenza: per la Cassazione è stato un missile

Come è storicamente noto, il 27 giugno 1980 il DC9 Itavia in viaggio da Bologna a Palermo scomparve dagli schermi radar nei pressi dell'aeroporto di Palermo, precipitando in mare nelle acque di Ustica.
La vicenda si è protratta per oltre trent'anni, fra verità, mezze verità, menzogne, mezze menzogne, depistaggi e morti misteriose, oltre a quella delle 81 persone a bordo dell'aereo.
E dopo oltre trent'anni la Corte di Cassazione ha emesso la sentenza definitiva sul caso: la causa che ha determinato la perdita del DC9 Italia è da attribuire ad un missile e lo Stato è condannato al risarcimento delle famiglie delle vittime per non essere stato in grado di garantire - con gli adeguati controlli radar sia militari che civili - la sicurezza delle rotte aeree per i voli dell'aviazione civile. E' la prima sentenza definitiva di condanna e di risarcimento, e la prima attestazione della verità che da anni non pochi vanno affermando, dopo una serie di annullamenti e archiviazioni di processi penali. Una sentenza che però rimane di fatto incompleta: da chi è stato fatto partire il missile? Per ordine di chi? Chi sono i mandanti della strage di Ustica?
La sentenza numero 1871 della 3a Sezione Civiole della Corte di Cassazione rimane in ogni caso un passo importante, pur non costituendo di fatto la parola "fine" della vicenda. Importante è il fatto che siano stati respinti i ricorsi del Ministero della Difesa e del Ministero dei Trasporti, che volevano mettere in discussione il diritto dei familiari al giusto risarcimento. Una sconfitta per l'Avvocatura Generale dello Stato, che ha insistito per anni sulla "ingiusta pretesa" delle famiglie delle vittime di Ustica, proponendo la prescrizione del reato e la conseguente negazione di omissione di condotta doverosa in difetto di prova circa l'effettivo svolgimento dell'evento.
La Corte di Cassazione ha stabilito l'obbligo delle amministrazioni di assicurare la sicurezza dei voli, motivando ben oltre ogni dubbio la tesi del missile accolta dalla Corte di Appello di Palermo nel primo verdetto sui risarcimenti ai familiari delle vittime, depositato il 14 giugno 2010.
Quanto alla prescrizione, il motivo è stato giudicato semplicemente infondato. Secondo quanto scrive la Corte di Cassazione, l'evento stesso dell'avvenuta vicenda della strage di Ustica dimostra oltre ogni ragionevole dubbio la violazione della norma cautelare.
La Corte Suprema stabilisce che in relazione alla domanda risarcitoria della compagnia aerea Itavia contro gli stessi ministeri, più quello dell'Interno, è stato affermato che "L'omissione di una condotta rileva, quale condizione determinativa del processo causale dell'evento dannoso, soltanto quando si tratti di omissione di un comportamento di cautela imposto da una norma giuridica specifica, ovvero da una posizione del soggetto che implichi l'esistenza di particolari obblighi di prevenzione dell'evento. Una volta dimostrata in giudizio la sussistenza dell'obbligo di osservare la regola cautelare omessa, e appurato che l'evento appartiene al novero di quelli che la norma mirava ad evitare attraverso il comportamento richiesto, non rileva, ai fini dell'esonero dalla responsabilità, che il soggetto tenuto a detta osservanza abbia provato la non conoscenza in concreto dell'esistenza del pericolo". In proposito, i supremi giudici sottolineano che non "é in dubbio che le Amministrazioni avessero l'obbligo di garantire la sicurezza dei voli".

 
 
 

Contorsionismi sessuali in auto. Coppia liberata dal chirurgo HEHEEHHEHE QUESTA SI CHE E BELLAA!!

Post n°244 pubblicato il 29 Gennaio 2013 da goldblogmaghetta2008
 

spot sesso 5

Un “infortunio” non nuovissimo per chi lavora in un Pronto Soccorso di un Ospedale che però non esime dall’imbarazzo chi è chiamato ad occuparsene.

Il “ fattaccio” , cioè due corpi che restano avvinghiati perché rapiti dalla passione, è accaduto stavolta sulle sponde del Trasimeno, in provincia di Perugia. Due corpi giovani, e perciò appartenenti a persone con poca esperienza nel gestire le “grandi manovre” dell’esuberanza sessuale, ma c’è di più : l’uomo e la donna sono anche legati da un vincolo di parentela. Non una parentela diretta, e dunque meno scandalosa, ma la passione è ugualmente scattata.

Entrambi maggiorenni, con la donna di qualche anno più grande del nipote acquisito. I due si erano messi all’opera nella autovettura del giovanotto, forse il luogo meno adatto per certi contorsionismi: non è difficile immaginare quando dopo chissà quanti tentativi i due amanti hanno dovuto prendere atto che non potevano liberarsi autonomamente.

Per fortuna il cellulare a portata di mano: la richiesta di aiuto al 118 , tacendo gran parte dell’accaduto e limitando l’informazione ( “ci siamo feriti in un incidente non possiamo guidare nessuno dei due”) , e poi al loro arrivo la sconcertante verità.

Gli infermieri hanno fatto di necessità virtù, si sono limitati a rassicurare i due che la privacy avrebbe coperto la loro audacia sessuale. Ma si sa come vanno queste cose: qualcuno ha spifferato ad un amico e da li la voce si è diffusa in tutta l’ampia zona del Trasimeno. Un controllo all’Ospedale di Castiglion del Lago non è stato possibile in maniera ufficiale, ma è bastato che qualcuno dicesse che un certo incidente era avvenuto, e chissà come sarà stato registrato sul diario sanitario.

Certo è che sono state necessarie delle manovre da parte del chirurgo per liberare i due giovani e focosi amanti che poi rientrati in famiglia hanno dovuto dare spiegazioni meno approssimative a chi chiedeva loro come mai avevano dovuto trascorrere tanto tempo fuori casa.

 

Laurent De Bai

 
 
 
Successivi »
 

Ascolta RadioDgVoice

 

Attenti alle Scammer!

Clicca sul logo e leggi il Blog
per scoprire come difenderti dalle loro truffe !

 

CONTATTA L'AUTORE

Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 37
Prov: EE
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ikidgl2LaLuvi15scipy65gattina692tecaldiziotto52baseliztegolina7ediliziatorquatisalvaderi.luciorinteresseAnnaTorocarraro.giada0Annamaria1948
 

ULTIMI COMMENTI

Non é giusto più rispetto per i disabili e in ...
Inviato da: Nadia Schifaudo
il 26/01/2013 alle 02:40
 
Che brutto quando un Amore deve finire così! :(
Inviato da: Nadia Schifaudo
il 26/01/2013 alle 01:12
 
Che Brutto quando un Amore finisce così!
Inviato da: NadiaSchifaudo
il 26/01/2013 alle 00:57
 
NOTTEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE
Inviato da: pasqualina2008
il 21/01/2013 alle 22:52
 
Perché in questi giorni tu possa ricaricarti delle emozioni...
Inviato da: antoniettaalessi
il 19/01/2013 alle 19:19
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 


 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIMI COMMENTI

Non é giusto più rispetto per i disabili e in ...
Inviato da: Nadia Schifaudo
il 26/01/2013 alle 02:40
 
Che brutto quando un Amore deve finire così! :(
Inviato da: Nadia Schifaudo
il 26/01/2013 alle 01:12
 
Che Brutto quando un Amore finisce così!
Inviato da: NadiaSchifaudo
il 26/01/2013 alle 00:57
 
NOTTEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE
Inviato da: pasqualina2008
il 21/01/2013 alle 22:52
 
Perché in questi giorni tu possa ricaricarti delle emozioni...
Inviato da: antoniettaalessi
il 19/01/2013 alle 19:19
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31