Massimo Di Pasquale

Costruire insieme una città nuova e l'occasione è adesso

 

I MIEI LINK PREFERITI

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

 

Post N° 35

Post n°35 pubblicato il 19 Maggio 2019 da dipasquale.max
Foto di dipasquale.max

Foggia Calcio fuori dai play out di Serie B: Landella organizza pullman per protestare a Roma
Negati i playout al Foggia. Landella organizza i pullman per Roma a spese sue: "Pronti a protestare davanti la Lega B

E'la notizia del giorno, senza alcun dubbio. Dopo le dichiarazioni di ieri, il sindaco di Foggia Franco Landella rilancia e promette battaglia in merito alla decisione del Consiglio Direttivo della Lega B di annullare i playout, condannando il Foggia calcio alla serie C, malgrado la retrocessione all'ultimo posto del Palermo, decisa dal Tribunale Federale Nazionale in primo grado: “L’assurda decisione con la quale il Consiglio direttivo della Lega Nazionale Professionisti Serie B ha calpestato le regole ed ha cancellato i play out merita una risposta ferma e decisa da parte del territorio. Ciò che è accaduto ieri è di una gravità senza precedenti, per modalità e conseguenze. Non è possibile cambiare le regole a partita in corso, non è tollerabile decidere a tavolino chi debba essere penalizzato e chi danneggiato dal pronunciamento della giustizia sportiva. 

Le regole esistono per essere rispettate. E soprattutto nello sport non può essere consentito farne carta straccia, tanto più in presenza di interessi diretti da parte degli organismi ai quali è demandato il compito di garantire equità e trasparenza. 

Questa mattina - aggiunge il primo cittadino - ho dato mandato al Servizio Avvocatura del Comune di Foggia affinché valuti l’esistenza delle condizioni idonee a promuovere un ricorso avverso questa decisione, che calpesta innanzitutto una comunità sportiva tra le migliori di tutta la Serie B. Nello stesso tempo mi sono attivato personalmente nei confronti dei parlamentari della Puglia di Forza Italia, affinché portino immediatamente questa vicenda all’attenzione delle Camere, vista la straordinaria gravità del deliberato della Lega.
Credo però che accanto a queste attività vada affiancata anche un’azione che consegni ai vertici della Lega il disappunto di un'intera provincia.

Pertanto - conclude il sindaco - annuncio sin d’ora la volontà di organizzare a mie spese una manifestazione popolare presso la sede della Lega, per protestare civilmente e pacificamente contro questo vero e proprio sopruso. Non appena tutti gli aspetti tecnici saranno definiti, verranno comunicati la data della partenza per Roma dei pullman che provvederò a prendere in fitto personalmente e tutti gli aspetti logistici ed organizzativi”.


 
 
 

Antonella Spezzati, candidata di Foggia al Senato con i Fratelli d'Italia „

Post n°34 pubblicato il 01 Marzo 2018 da dipasquale.max
 
Foto di dipasquale.max

http://www.foggiatoday.it/

a cura di Giovanna Greco

"Intervista ad Antonella Spezzati, candidata di Foggia al Senato con i Fratelli d'Italia

03 febbraio 2018

Antonella Spezzati, l’imprenditrice candidata tornata a Foggia per non arrendersi alla malavita

Antonella Spezzati è la candidata dei Fratelli d’Italia nel collegio senatoriale Puglia 8 fortemente voluta da Giuseppe Mainiero e Giandonato La Salandra. Concretezza e coerenza i suoi punti di forza“

Intervista ad Antonella Spezzati, candidata di Foggia al Senato con i Fratelli d'Italia

Quando decide di tornare a Foggia è il 2009 e la malavita ha messo a segno un terribile colpo ai danni della gioielleria della mamma, la “Ciletti” di Piazza Cavour. Rapina a mano armata, l'ultima di una serie di segnali e di intimidazioni che ormai  vanno avanti da tempo. Distrutti in un colpo sessant’anni di attività. Raccoglie le sue cose in meno di 24 ore, torna pensando di stare qui per un breve periodo. Il tempo di dare una mano. E invece a Foggia ci resta; di questa terra, che aveva infranto i suoi sogni accademici maturati a Milano, nonostante tutto si innamora. “Oggi sono un'imprenditrice e amo profondamente il mio territorio. Una Foggia che quasi non conoscevo più quando sono tornata e che oggi è diventata la mia vita”.

42 anni, Antonella Spezzati è la figura scelta dai Fratelli d'Italia per la corsa della coalizione di centrodestra nel collegio senatoriale di Foggia, denominato Puglia 8. Donna di destra nella testa e nei valori, non ha mai fatto politica attiva. E' alla sua prima candidatura. Il che – stando ai sondaggi - non le impedisce di essere una insidiosa outsider rispetto al più noto Massimo Russo, candidato col centrosinistra, o Marco Pellegrini, attivista storico del Movimento 5 stelle.

Quando riceve la telefonata è la mattina del 27 gennaio, sabato, 48 ore prima della consegna delle candidature. Dall'altro capo del telefono il coordinatore cittadino del partito, Giuseppe Mainiero, e il coordinatore provinciale, Giandonato La Salandra, non le danno molto tempo per pensare. Sono a Roma, si deve chiudere. Ai Fratelli d'Italia spetta un collegio nella ripartizione territoriale: il Senato (ma è  mistero sul collegio San Severo-Lucera, pare “nascosto” in prima battuta da Roma ai vertici territoriali). “Ne ho parlato solo con mio marito e con mia madre, che mi hanno messa di fronte ai miei doveri di natura sociale e mi hanno detto: sei una persona valida, vai”.

Ed è scesa in campo.

Decido in pochi minuti. D'altronde il leit motiv della mia vita potrebbe essere racchiuso in questa frase: “grandi cambiamenti in pochissimo tempo”.

Lo vediamo dal suo curriculum, molto articolato.

Mi laureo in giurisprudenza a Milano, all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Comincio ad esercitare la professione legale nell'ambito del diritto amministrativo, nel frattempo inseguo il mio secondo sogno, quello accademico. Sono stata l'ultima allieva di Giorgio Pastori (maestro del diritto, scomparso l'anno scorso ad 80 anni, per oltre vent'anni alla guida della Facoltà di Giurisprudenza nell'ateneo milanese, ndr). Lui è stato per me più di un padre. Mi ha insegnato l'umiltà, lo stupore della conoscenza, la grandiosità unita alla semplicità. Ho avuto il privilegio di vivere la prima fase della mia vita in un ambiente culturalmente molto elevato.

Fino al fatidico 2009.

Mia madre porta avanti una attività commerciale da oltre sessant’anni. Ad un certo punto viene puntata dalla malavita foggiana. E' rapina a mano armata. Mi dissi: lascio tutto in stand by e poi torno. Dovevo proteggerla, per tanti anni ho avuto soltanto lei, che è una grande donna. Mi rimbocco le maniche e riparto da sotto zero. Non avrei mai consentito che si abbassasse la serranda. Inizio un percorso di grande dolore in una terra che neanche riconoscevo più, perché mancavo da tanto tempo.

E a Foggia ci resta.

Non subito, faccio la trasfertista per un po'. Nel 2013, però, la mia vita subisce un nuovo grande stravolgimento. Muore mio padre (Salvatore Spezzati, noto costruttore foggiano, ndr), un uomo che io, figlia naturale, ho incontrato solo sul finire dei suoi giorni. Ma quelli che ho vissuto, li ho vissuti intensamente. Io, mio marito e mia sorella prendiamo le redini di alcune società, immobiliari, per la verità in forte sofferenza, ed iniziamo un percorso di risanamento finanziario di quella eredità. Il settore non se la passa molto bene, non è facile.

Da donna di ricerca accademica a donna di impresa, Antonella, insomma, subisce definitivamente la sua mutazione genetica. Oggi può dire che è una che si è fatta da sola

Per me fare impresa significa rischiare. Non aspetto provvidenze dall'alto; ho sempre cercato di darmi da fare. Con Giuseppe (Mainiero, ndr) mi era capitato in passato di parlare delle nostre posizioni, mai avrei immaginato che lui e altri insieme a lui potessero individuare in me il profilo idoneo a rappresentare gli interessi del nostro territorio a livello nazionale. Per me è un onore grandissimo. Non credo nel potere ma credo nel servizio e nella responsabilità, principi che declino nella mia attività quotidiana. Sono donna del fare, che non vive di politica ma del privato, del proprio, non accetterò mai alcun tipo di compromesso che mi pieghi a determinate logiche. Dopo un percorso di quasi dieci anni, amo profondamente la mia città e cerco di dare esempi positivi, di risollevarla, di infondere coraggio. Detesto ogni forma di lamentela.

Conosci i tuoi competitors?

No, forse ho stretto la mano a qualcuno qualche volta. Ma non mi fanno paura.  Per me è importante esserci e lo farò con serietà e lealtà.

Cosa manca alla classe politica foggiana?

La concretezza e la coerenza. La prima significa tradurre in fatti le belle parole che dicono. La seconda, indirizzare operativamente i dirigenti, che devono lavorare sotto l'indirizzo della politica, ed essere controllati.

Cosa dirai ai tuoi elettori?

Saranno tre i focus della mia campagna elettorale: il primo non può che essere la legalità, che è l'inizio di ogni cosa, il principio dei principi in questa terra che rischiava di ammazzare me e mia madre;  la sicurezza, mi creda, è una emergenza; la crescita, permettere a ciascuno di realizzarsi, di andare oltre. E questo è compito di tutti."

-------------------------------

 

Potrebbe interessarti: http://www.foggiatoday.it/politica/antonella-spezzati-intervista-candidata-senato-fratelli-d-italia.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/FoggiaToday

 

 
 
 

i candidati di Fratelli d'Italia a Foggia „I Fratelli d'Italia di Capitanata puntano su Antonella Spezzati“

Post n°33 pubblicato il 01 Marzo 2018 da dipasquale.max
 
Foto di dipasquale.max

http://www.foggiatoday.it/

redazione 29 gennaio 2018


Potrebbe interessarti: http://www.foggiatoday.it/politica/elezioni-2018-candidati-fratelli-d-italia-foggia.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/FoggiaToday

 

 "Elezioni 2018: i candidati di Fratelli d'Italia a Foggia
ome già anticipato ieri, la Spezzati è stata candidata al collegio uninominale di Foggia. Mainiero: "La selezione del personale politico resta una cosa seria"

Fratelli d'Italia Puglia ha appena depositato le liste dei candidati alla competizione elettorale del 4 marzo prossimo. Come già anticipato ieri, al collegio uninominale di Foggia è stata candidata Antonella Spezzati: "Giorgia Meloni ci ha chiesto di contribuire alla crescita dell’Unica Destra parlamentare, rappresentata da Fratelli d’Italia, individuando figure la cui estrazione fosse quella delle professioni, del lavoro e dell’impresa.

Persone che hanno da dare, in termini di conoscenza e competenza, alla Politica, e non da prendere, o peggio ancora per tentare di sbarcare il lunario. Antonella Spezzati rappresenta questo, un profilo elevatissima competenza, che ha saputo trasferire dal mondo accademico a quello dell’impresa. Le abbiamo chiesto un sacrificio, l’abbiamo convinta, certo lusingata ma allo stesso tempo consapevole di dover trascurare quanto da lei costruito e ricostruito.

Persona riservata, abituata a lavorare, che ha inteso accettare con spirito di Servizio. Per noi a Destra la Politica è questo, null’altro. Passione, Servizio, Patria", ha dichiarato Giuseppe Mainiero, capogruppo di Fdi-An al consiglio comunale di Foggia. "Per noi - ha aggiunto Mainiero - la selezione del 'personale politico' resta una cosa seria. Un personale politico serio, preparato che sia capace di rappresentare al meglio, e il meglio, di un territorio. Il riscatto di Foggia e della Capitanata passa attraverso la definizione di una nuova classe dirigente, al passo con i tempi, che sappia trovare lo slancio per far rinsavire il nostro territorio".

redazione 29 gennaio 2018

Potrebbe interessarti: http://www.foggiatoday.it/politica/elezioni-2018-candidati-fratelli-d-italia-foggia.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/FoggiaToday

 
 
 

Michaela Di Donna candidata del centrodestra

Post n°32 pubblicato il 22 Febbraio 2018 da dipasquale.max
 
Foto di dipasquale.max

Elezioni 2018, Michaela Di Donna candidata del centrodestra nel collegio uninominale Puglia 16

Il centrodestra punta su Michaela Di Donna: “Nostra coalizione unica che interpreta le esigenze degli italiani”

Il commento della candidata nel collegio uninominale Puglia 16: "Onorata ed orgogliosa di rappresentare Forza Italia ed il centrodestra in una campagna elettorale decisiva per le sorti del Paese"

Elezioni 2018, Michaela Di Donna candidata del centrodestra nel collegio uninominale Puglia 16

“Rappresentare Forza Italia e la coalizione di centrodestra nel collegio uninominale Puglia 16 è per un me un onore ed un onere di cui avverto la responsabilità. Desidero ringraziare sinceramente il coordinatore regionale di Forza Italia, On. Luigi Vitali, per aver creduto fortemente nella mia candidatura, testimonianza di una lunga militanza politica condotta sempre dalla stessa parte, con coerenza e passione. Ringrazio ovviamente il presidente Silvio Berlusconi per aver condiviso questa proposta ed i segretari nazionali di Lega e Fratelli d’Italia, On. Matteo Salvini ed On. Giorgia Meloni, ed i leader di Noi con l’Italia, On. Lorenzo Cesa e On. Raffaele Fitto, per la convergenza raggiunta intorno al mio nome”, così Michaela Di Donna commenta la candidatura nel collegio uninominale Puglia 16 per la Camera, appena ufficializzata.

“Quella che abbiamo di fronte è una campagna elettorale entusiasmante e decisiva per le sorti del Paese. Da una parte c’è la continuità dei governi targati Partito Democratico e Matteo Renzi, che si ricandida a guidare l’Italia nonostante i risultati disastrosi collezionati sinora; dall’altra il Movimento 5 Stelle con la sua classe dirigente improvvisata ed il suo inapplicabile programma populista. E poi c’è il centrodestra, unito e coeso, che porta in dote una lunga tradizione di buongoverno e che esprime l’unico programma credibile e serio, il solo in grado di interpretare le esigenze degli italiani offrendo soluzioni concrete ed efficaci: dal grande tema della tassazione a quello della gestione dell’emergenza immigrazione, dal sostegno alla natalità al recupero della sovranità nazionale nel rapporto con l’Europa, dal rilancio infrastrutturale del Mezzogiorno al sostegno alle fasce sociali più deboli sino ad un riforma che attraverso il vincolo di mandato impedisca il tradimento della volontà popolare”.

Forza Italia: ecco la squadra foggiana

“La mia candidatura – prosegue la Di Donna – intende essere sintesi di questo programma e dei valori in cui si riconosce la maggioranza degli italiani. Sarò in prima linea, confrontandomi con la sfida del consenso, per raccogliere il testimone di chi, nel passato, è stato con autorevolezza il punto di riferimento del territorio in Parlamento nelle file del centrodestra. Lo farò assieme a tutti i candidati di tutte le liste della nostra coalizione, in una bella avventura elettorale che premierà, ne sono certa, l’unità e la competenza, la qualità del personale politico e l’amore per la nostra terra e per la nostra provincia”.

L’esponente di Forza Italia conclude: “Rivolgo un sincero in bocca al lupo anche ai candidati delle liste e delle coalizioni avversarie, sia nella quota proporzionale sia nei collegi uninominali, auspicando che quella che sta per cominciare possa essere una campagna elettorale condotta sui contenuti, sulle idee e sul merito dei progetti, avendo come unico e solo riferimento il futuro del Paese. Perché esclusivamente su questo terreno sarà possibile allontanare quell’antipolitica che nuoce alle istituzioni, alla politica e all’Italia”.

Potrebbe interessarti: http://www.foggiatoday.it/politica/elezioni-2018-michaela-di-donna-candidata-centrodestra-uninominale-puglia-16.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/FoggiaToday

 
 
 

San Giovanni Rotondo, presentazione dei candidati ‘Noi per l’Italia’ con Michaela Di Donna „“A Roma dobbiamo fare la differenza”

Post n°31 pubblicato il 22 Febbraio 2018 da dipasquale.max
 
Foto di dipasquale.max

San Giovanni Rotondo, presentazione dei candidati ‘Noi per l’Italia’ con Michaela Di Donna

Michaela Di Donna insieme agli alleati di ‘Noi per l’Italia’: “A Roma dobbiamo fare la differenza”

La candidata di Forza Italia al collegio uninominale ha partecipato alla serata di presentazione dei candidati di coalizione di Noi con l’Italia Angelo Cera, Gabriella Carlucci, Paolo Dell’Erba e Maura Di Salvia

San Giovanni Rotondo, presentazione dei candidati ‘Noi per l’Italia’ con Michaela Di Donna

"Sono legata alla mia storia ed alla mia militanza e sono felice di essere qui con voi", ha detto Michaela Di Donna durante la serata di presentazione dei candidati di coalizione 'Noi con l'Italia', che si è svolta nella serata di ieri, 20 febbraio, presso il cinema teatro Palladino di San Giovanni Rotondo.

Accanto a lei, in un incontro condotto dal giornalista Micky de Finis, erano seduti i candidati Angelo CeraGabriella CarlucciPaolo Dell’Erba e Maura Di Salvia.

"Quello del centro destra non è un contenitore freddo, ma nasce dalla volontà comune di sottoscrivere un programma che abbia a cuore l"Italia", ha spiegato la Di Donna. 

"Il nostro è un programma che nasce dalla condivisione di valori e idee, proprie del centro destra". 

"È molto facile parlare alla pancia del paese cavalcando il malcontento. A me, al contrario, piace parlare al cuore, restituendo una speranza che non ha nulla a che fare con l'illusione, e la disillusione che ne consegue". 

Riguardo le infrastrutture, la candidata al collegio uninominale Puglia 16, ha informato sui numeri, spiegando che l'investimento in questo settore, se nel nord tocca i 296 € pro capite, nel sud si ferma ad un ben più basso 106 €.

"Mi sento una cittadina del Gargano, amo la tradizione storica e cristiana di San Giovanni Rotondo, mi piace passeggiare nei Monti Dauni. Voglio bene a questa terra che ha problemi legati anche alla viabilità. Nonostante i suoi problemi, però, Vieste è stata protagonista alla BIT di Milano, perché grazie alla bellezza del suo paesaggio, ha registrato un numero di presenze che sono le maggiori in Puglia e si collocano ad un ottimo posto in Italia".

E la Di Donna ha continuato: "Con una buona politica, Vieste potrebbe fare ulteriori passi in avanti, diventando una tappa turistica internazionale. Avere a cuore il territorio, significa non andare a Roma per occupare una poltrona, bensì per occuparsi di ciò che è nostro. A Roma dobbiamo fare la differenza. Il centro destra lavora per lanciare il cuore oltre l'ostacolo. Noi qui, stasera, insieme su questo palco, condividiamo la visione di una politica diversa".

Potrebbe interessarti: http://www.foggiatoday.it/politica/michaela-di-donna-candidati-noi-per-l-italia.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/FoggiaToday

 
 
 

Michaela Di Donna,

Post n°30 pubblicato il 22 Febbraio 2018 da dipasquale.max
 
Foto di dipasquale.max

Michaela Di Donna, candidata di Forza Italia nel collegio uninominale Foggia-Gargano

Di Donna (Forza Italia): “PD e Cinquestelle due facce della stessa medaglia”

Michaela Di Donna, candidata alla Camera nel collegio Foggia-Gargano: “PD e Movimento 5 Stelle due facce della stessa medaglia. Da loro solo volgari denigrazioni personali e nessuna proposta politica”

Michaela Di Donna, candidata di Forza Italia nel collegio uninominale Foggia-Gargano

Michaela Di Donna, candidata in Forza Italia alla Camera nel collegio uninominale Foggia-Gargano, sferra l'attacco al Partito Democratico, a Matteo Renzi, Michele Emiliano e Luigi Di Maio

“Il Partito Democratico ed il Movimento 5 Stelle non sono altro che due facce della stessa medaglia. Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e Luigi Di Maio, invece di illustrare i loro programmi si rifugiano nella medesima retorica della volgare denigrazione personale, senza alcuna proposta politica o contestazioni nel merito della capacità dei loro avversari. E lo fanno usando esattamente gli stessi temi.

Al Governatore della Puglia, che chiede un voto per Matteo Renzi pur sostenendo ipocritamente di essere altra cosa rispetto al suo segretario nazionale, voglio ricordare che la mia candidatura è stata decisa dai vertici regionali e nazionali Forza Italia, partito nel quale milito da circa 20 anni, e della coalizione di centrodestra, non dal sindaco di Foggia.

Emiliano afferma che nel suo partito, che nonostante le capriole del Governatore pugliese è lo stesso di Matteo Renzi, non si candidano i parenti. Infatti nel Partito Democratico si preferisce il trasformismo alla coerenza. Nel PD si candidano esponenti di primissimo piano di Alleanza Nazionale e Forza Italia. Nel PD si scelgono i voltagabbana come volto da offrire agli elettori.

Da questo punto di vista credo che il vero imbarazzo e la vera mortificazione le avvertano gli elettori di sinistra del Partito Democratico, ai quali Emiliano chiede di votare per candidati provenienti dal centrodestra e dal partito di Silvio Berlusconi.

Sono certa che tra il trasformismo e la coerenza gli elettori sapranno cosa scegliere. Perché la politica è una cosa seria. Anche se Emiliano ed i suoi candidati credono che i partiti siano come dei taxi, da cambiare a seconda della destinazione da raggiungere”.


Potrebbe interessarti: http://www.foggiatoday.it/politica/michaela-di-donna-candidata-forza-italia-foggia-gargano.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/FoggiaToday

 
 
 

Michaela Di Donna

Post n°29 pubblicato il 22 Febbraio 2018 da dipasquale.max
 
Foto di dipasquale.max

Elezioni politiche: incontro tra Michaela Di Donna e la Rete delle associazioni"

Elezioni politiche: incontro tra Michaela Di Donna e la Rete delle associazioni

„Nel comitato elettorale di via Natola l’incontro tra la candidata di Forza Italia e i rappresentanti delle associazioni: un dibattito partecipato, cordiale, informale e soprattutto attento a sviluppare i temi dell’attuale agenda politica
Elezioni politiche: incontro tra Michaela Di Donna e la Rete delle associazioni

Si è svolto ieri, presso il comitato elettorale di via Natola, l’incontro della “Rete delle Associazioni” di Foggia a sostegno della candidatura di Michaela Di Donna al collegio uninominale “Foggia-Gargano per la Camera dei Deputati, in occasione delle imminenti elezioni politiche del prossimo 4 marzo.

Oltre agli iscritti e simpatizzanti, coordinati da Umberto Candela (“FoggiaCittà”), hanno partecipato, in rappresentanza delle rispettive associazioni, i presidenti: Roberto Iuliani (“Riaccendiamo la Speranza”), Pippo Senerchia (“MIT-Modernizzare l’Italia”), Italo Scrocchia (“Comitato Regionale Associazioni Sportive e Sociali Italiane”), Ermanno Rossitti (“Settore Tecnico Nazionale Asi Discipline Olistiche e Bio-Naturali”), Ida Cagno (“Università Popolare-Sciviass”), Walter Russo (“Comitato Provinciale A.S.I. Foggia”) e Valentina Abruzzeso (“Il Seme e l’Albero”).

Un dibattito partecipato, cordiale, informale e soprattutto attento a sviluppare i temi dell’attuale agenda politica: dalla legalità alla sicurezza, dalla qualità della vita allo sviluppo, fino alle infrastrutture e all’occupazione.

Michaela Di Donna ha illustrato con meticolosità e convinta determinazione il programma elettorale del centro-destra, oltre ai suoi personali spunti di riflessione su argomenti attesi non solo dagli italiani, ma anche da tutti quei foggiani che vedono in lei un futuro rappresentante in Parlamento delle istanze da promuovere a favore della comunità locale.

Un riconoscimento è altresì pervenuto al lavoro svolto, nel corso di questi ultimi anni, a cura della “Rete delle Associazioni”, nel solco della continuità e della coerenza del proprio impegno. E’ stato infatti ribadito dai presenti che nulla è cambiato rispetto all’adesione, da parte della “Rete”, all’area culturale di centro-destra in cui si riconosce da sempre. Proprio in ossequio a tale convinto senso di appartenenza, nel rispetto dei ruoli di ciascuno, ogni associazione presente, nessuna esclusa, in ciascuna competizione elettorale, non ha mai fatto mancare il proprio apporto e sostegno ai candidati che hanno con loro condiviso progettualità, idee e programmi, primo fra tutti, il sindaco di Foggia, l’amico Franco Landella.

Anche su questo, Michaela Di Donna, soffermandosi sulla totale disponibilità nel continuare ad appoggiare, come auspicato, nel rinnovato ruolo di parlamentare dauno, i progetti culturali e sociali della Rete, ha ulteriormente ribadito l’importanza dell’affermazione politica del centro-destra, rispetto all’incapacità di governo, finora rappresentata, sia dalla compagine governativa di Renzi che dall’incompetenza e dai disastri che il M5S quotidianamente rappresenta sui territori amministrati“.

da:foggia today editoriale

Potrebbe interessarti: http://www.foggiatoday.it/politica/elezioni-politiche-incontro-michaela-di-donna-rete-associazioni.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/FoggiaToday

 
 
 

il mio blog su altervista

Post n°26 pubblicato il 25 Aprile 2014 da dipasquale.max
 

http://dipasqualemassimo.altervista.org/blog/

 
 
 

il mio sito

Post n°25 pubblicato il 25 Aprile 2014 da dipasquale.max

http://dipasqualemassimo.altervista.org/?sid=64ead4c1078f47920cea5572a26aaeb1

 
 
 

caro il mio VENDOLA......anche Foggia fa parte della Puglia

Post n°21 pubblicato il 10 Aprile 2014 da dipasquale.max
 
Foto di dipasquale.max

Caro Vendola, anche Foggia fa parte della Puglia

Lettera aperta del presidente della Camera di Commercio, Fabio Porreca, al governatore della Regione

Egregio Presidente,
apprendo dai giornali che alla conferenza stampa organizzata dalla Regione, inerente l'arrivo di 8.000 turisti austriaci in Puglia, è prevista la presenza di tutti i comuni pugliesi capoluogo (Bari, Lecce, Taranto e Brindisi) addirittura di Matera e non di Foggia. Pur immaginando che una possibile motivazione possa stare nel fatto che probabilmente gli arrivi interesseranno le altre province e non Foggia, comunque non riusciamo a non vivere come inaccettabile e mortificante l'esclusione della nostra provincia, che resta insieme a quella di Lecce, quella a maggior vocazione turistica.

L'episodio alimenta e aggrava il senso disagio, di abbandono delle imprese, direi dell'intera comunità della provincia di Foggia. Il nostro territorio necessita, merita più attenzione. Il Tavoliere, il Gargano, i Monti Dauni, soffrono di un'eccessiva lontananza, non solo geografica, da Bari, dalla Regione.
E sinceramente questi ed altri fatti non aiutano a colmare questa distanza, tutt'altro. E' lo stesso senso di abbandono che viviamo sulla questione dell'aeroporto Gino Lisa, quando, a fronte di un lodevole attivismo ed una meritevole determinazione della Regione quando si tratta di investimenti nei diversi scali (Bari, Brindisi ed anche Grottaglie), riscontriamo incredibile lentezza, inspiegabile incertezza e ingiustificata reticenza quando si affronta la questione dell'allungamento della pista del Gino Lisa. Opera progettata, finanziata e appaltabile, e per la quale sembra che la burocrazia rappresenti un ostacolo invalicabile.

Le do atto che in una sua recente visita a Foggia, Lei ha preso impegni chiari in merito, ma purtroppo le cose ancora non procedono e il resto della macchina regionale, Assessorato ai Trasporti e Aeroporti di Puglia, mantengono la politica del silenzio. Ma il territorio ha bisogno di risposte, di certezze, di sapere che la Regione è sul pezzo. Ha bisogno di fidarsi. Presidente, La prego di non considerare la mia sollecitazione un esercizio di lamentela, di vittimismo, di "foggianesimo", caratteristiche a cui sono culturalmente, antropologicamente estraneo. Si tratta invece di assumere in pieno la responsabilità di difendere gli interessi, le istanze, la dignità delle imprese di un territorio bellissimo, con grandi risorse e potenzialità, ma allo stesso tempo con gravi problemi e ritardi.

E' arrivato il momento di ridefinire i termini del rapporto tra la Regione e il territorio della Provincia di Foggia. E' assolutamente urgente ed improrogabile trovare modalità nuove ed efficaci di confronto, di interazione, di condivisione di programmi ed attività. E' solo da un rapporto sano e solido, dialettico e costruttivo tra territorio e regione che si può generare una nuova prospettiva, una speranza per la nostra provincia. Le chiedo di poterLa incontrare per avviare questa nuova fase. Noi siamo pronti e determinati, sono sicuro anche lei.

 

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: dipasquale.max
Data di creazione: 15/03/2009
 

ULTIME VISITE AL BLOG

dipasquale.maxstefy_88DJ_Ponhzitamy.1977harleydavidson1100infinito003uqquaqquaPAOLA11Ofamilyphelanpepesale2ossimoraNera_Mentea.cali7daff1
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: dipasquale.max
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 62
Prov: FG