Creato da NOglobalize il 10/07/2007
america.NO
 

no G8 no Alle multinazionali

La mIa E-MaIl è

n0-global@libero.it

a questo blog è stato aggiudicato il premio 10 e lode

immagine

http://www.tmcrew.org/killamulti/cocacola/index.html

NO all' Anarchia

www.umanisti.it

L'immagine “http://digilander.libero.it/fluidvideocrew/LOGHI-FVC/Player%20ROR%203.JPG” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.


Report

 

                                        
 
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 24
 

Ultime visite al Blog

PICCOLAVIOLETTA6erminio701marconedepalubopoChiara.7lo_snorkigi.mNOglobalizeAngelaUrgese2012martha76.mtovaieinfrantumiunamamma1ciccarelli.denispaperinopa_1974
 

Ultimi commenti

buon compleanno e buon 2012
Inviato da: ninograg1
il 10/08/2012 alle 07:50
 
ZITTO STRONZO E NUOTA NEL TUO AMBIENTE ... SAI...
Inviato da: Benzinaio5
il 07/03/2012 alle 16:22
 
Leggo " NO ANARCHIA " nEL TUO BLOG , MA CIO'...
Inviato da: Benzinaio5
il 07/03/2012 alle 16:20
 
E io spero che i bambini crescano e ricordino: non potranno...
Inviato da: labirintodifuoco
il 22/09/2010 alle 00:39
 
a tutti i no global auguro una sola cosa...morire , morire...
Inviato da: maxx
il 08/07/2009 alle 20:07
 
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

no allo sfruttamento..salviamo il pianeta


E RICORDATE
OGNI LUNEDI' IN DIRETTA SU BEPPEGRILLO.IT
ALLE ORE 14
APPUNTAMENTO CON MARCO TRAVAGLIO

NON MANCATE!

 

p align="center">

 

no-global

 “I veri terroristi sono quelli che si preparano per i summit accumulando candelotti di gas lacrimogeno, proiettili di plastica e pepper spray. Quelli che promulgano leggi e misure che mettono per la strada centinaia di migliaia di persone in povertà, quelli che permettono alle multinazionali farmaceutiche di fare miliardi sulle malattie, causando la morte di milioni di persone, quelli che stanno brevettando la vita, creando la dipendenza e la fame. In una parola, quelli che mettono i loro profitti avanti alle nostre vite. Questi sono quelli di cui dobbiamo avere paura, non dei no-global."

      

 

 

 

direttamente dalla REBOC

Post n°73 pubblicato il 16 Aprile 2008 da NOglobalize
 

Carissimi boycottatori, bentrovati!
 
La situazione in Colombia continua a peggiorare, a tal punto da spingere, per la prima volta, anche Amnesty International ad attivarsi al fianco del Sinaltrainal con un'azione urgente (trovi su www.nococacola.info i dettagli per aderire). E non solo per i sindacalisti Coca-Cola: la FIM-CISL ci segnala che sono già 11 i sindacalisti assassinati in questo inizio di 2008.
 
Intanto la campagna sta cominciando pian piano a risvegliarsi un po' in tutta Italia. A partire da Roma, dove l'iniziativa 'Predatori globali' con Agnoletto e Montanaro è stata partecipatissima e molto molto interessante. Ma non ci si muove solo a Roma. Il Comune di Empoli rinnova il suo impegno per il boicottaggio, escludendo nuovamente i prodotti Coca-Cola dai suoi distributori automatici. Sotto inoltre trovate le iniziative in programma per il 28 marzo nel quartiere Scampia di Napoli, dove sta nascendo un nuovo nodo REBOC, e per il 25 aprile a Pesaro, dove gli Amici di Beppe Grillo, nell'ambito del V-2 Day, boicottano la Coca-Cola.
Altre iniziative sono annunciate a breve a Rimini e Milano ma sapremo darvi i dettagli più in là.
 
Nel frattempo ci arriva un appello dal Messico, dove la Coca-Cola non ha trovato di meglio da fare che utilizzare il motivo di Bella Ciao per pubblicizzare un suo prodotto. Il collettivo di docenti di lingua e cultura italiana AlterITA ha messo in piedi la campagna BELLA CIAO VS COCA-COLA e ci chiede sostegno.
Trovi tutti i dettagli sul fatto e su come aderire all'appello alla pagina http://tmcrew.revolt.org/killamulti/cocacola/news/2008_25_03_alterita.html
 
Puoi inviare l'adesione anche a REBOC no_cocacola_it@yahoo.it specificando nell'oggetto 'Adesione a Bella Ciao vs Coca-Cola'. Provvederemo ad inoltrare ad AlterITA la tua adesione insieme alle altre che ci perverranno.
 
Be’, per ora è tutto e non è poco!
Come sempre... buon boicottaggio.
 
REBOC
 

 
 
 

Post N° 72

Post n°72 pubblicato il 18 Marzo 2008 da NOglobalize
 

Greenpeace lancia il sito web dei Banditi del clima. A dicembre, infatti, 12 attivisti sono stati banditi dalla città di Brindisi per essere entrati in azione presso la centrale a carbone più inquinante d'Italia, aprendo striscioni di protesta sul tetto della centrale e sul grande carbonile all'aperto. Parte oggi una mobilitazione _nline per difendere il diritto di protestare. In nome dell'ambiente e della salute.

Ai 12 attivisti - dichiarati "socialmente pericolosi" - è stato vietato "di fare ritorno nel comune di Brindisi e frazioni per ANNI TRE". Greenpeace ha impugnato il provvedimento. È la prima volta che tale provvedimento viene notificato ad attivisti eco-pacifisti. Come se si trattasse di delinquenti abituali, mafiosi, soggetti pericolosi per la sicurezza pubblica. Greenpeace teme che questa iniziativa del questore possa diventare un grave precedente che limita il diritto di manifestare in modo pacifico.

Entra a far parte dei "banditi del clima" con tre semplici mosse:
1. Scarica il
PDF Bandito/Bandita del clima e stampalo su un foglio A4
2. Scattati una foto con il cartello ben in evidenza
3. Invia la foto utilizzando il
form!

 
 
 

Post N° 71

Post n°71 pubblicato il 15 Marzo 2008 da NOglobalize
 

 
 
 

Post N° 70

Post n°70 pubblicato il 11 Marzo 2008 da NOglobalize
 

NO

ALLE

BASI

MILITARI

AMERICANE

Elenco per Regioni

Trentino Alto Adige
1. Cima Gallina [Bz]. Stazione telecomunicazioni e radar dell'Usaf.
2. Monte Paganella [Tn]. Stazione telecomunicazioni Usaf.Friuli Venezia Giulia
3. Aviano [Pn]. La più grande base avanzata, deposito nucleare e centro di telecomunicazioni dell'Usaf in Italia [almeno tremila militari e civili americani ]. Nella base sono dislocate le forze operative pronte al combattimento dell'Usaf [un gruppo di cacciabombardieri ] utilizzate in passato nei bombardamenti in Bosnia. Inoltre la Sedicesima Forza Aerea ed il Trentunesimo Gruppo da caccia dell'aviazione Usa, nonché uno squadrone di F-18 dei Marines. Si presume che la base ospiti, in bunker sotterranei la cui costruzione è stata autorizzata dal Congresso, bombe nucleari. Nella base aerea di Aviano (Pordenone) sono permanentemente schierate, dal 1994, la 31st Fighter Wing, dotata di due squadriglie di F-16 [nella guerra contro la Jugoslavia nel 1999, effettuo' in 78 giorni 9.000 missioni di combattimento: un vero e proprio record] e la 16th Air Force. Quest'ultima è dotata di caccia F-16 e F-15, e ha il compito, sotto lo U. S. European Command, di pianificare e condurre operazioni di combattimento aereo non solo nell'Europa meridionale, ma anche in Medio Oriente e Nordafrica. Essa opera, con un personale di 11.500 militari e civili, da due basi principali: Aviano, dove si trova il suo quartier generale, e la base turca di Incirlik. Sara' appunto quest'ultima la principale base per l'offensiva aerea contro l'Iraq del nord, ma l'impiego degli aerei della 16th Air Force sara' pianificato e diretto dal quartier generale di Aviano.
4. Roveredo [Pn]. Deposito armi Usa.
5. Rivolto [Ud]. Base USAF.
6. Maniago [Ud]. Poligono di tiro dell'Usaf.
7. San Bernardo [Ud]. Deposito munizioni dell'Us Army.
8. Trieste. Base navale Usa.

Veneto
9. Camp Ederle [Vi]. Quartier generale della Nato e comando della Setaf della Us Army, che controlla le forze americane in Italia, Turchia e Grecia. In questa base vi sono le forze da combattimento terrestri normalmente in Italia: un battaglione aviotrasportato, un battaglione di artiglieri con capacità nucleare, tre compagnie del genio. Importante stazione di telecomunicazioni. I militari e i civili americani che operano a Camp Ederle dovrebbero essere circa duemila.
10. Vicenza: Comando Setaf. Quinta Forza aerea tattica [Usaf]. Probabile deposito di testate nucleari.
11. Tormeno [San Giovanni a Monte, Vi]. Depositi di armi e munizioni.
12. Longare [Vi]. Importante deposito d'armamenti.
13. Oderzo [Tv]. Deposito di armi e munizioni
14. Codognè [Tv]. Deposito di armi e munizioni
15. Istrana [Tv]. Base Usaf.
16. Ciano [Tv]. Centro telecomunicazioni e radar Usa.
17. Verona. Air Operations Center [Usaf ]. e base Nato delle Forze di Terra del Sud Europa; Centro di telecomunicazioni [Usaf].
18. Affi [Vr]. Centro telecomunicazioni Usa.
19. Lunghezzano [Vr]. Centro radar Usa.
20. Erbezzo [Vr]. Antenna radar Nsa.
21. Conselve [Pd ]. Base radar Usa.
22. Monte Venda [Pd]. Antenna telecomunicazioni e radar Usa.
23. Venezia. Base navale Usa.
24. Sant'Anna di Alfaedo [Pd]. Base radar Usa.
25. Lame di Concordia [Ve]. Base di telecomunicazioni e radar Usa.
26. San Gottardo, Boscomantivo [Ve]. Centro telecomunicazioni Usa.
27. Ceggia [Ve]. Centro radar Usa.

Lombardia
28. Ghedi [Bs]. Base dell'Usaf, stazione di comunicazione e deposito di bombe nucleari.
29. Montichiari [Bs]. Base aerea [Usaf ].
30. Remondò [Pv]. Base Us Army.
108. Sorico [Co]. Antenna Nsa.
Piemonte
31. Cameri [No]. Base aerea Usa con copertura Nato.
32. Candelo-Masazza [Vc]. Addestramento Usaf e Us Army, copertura Nato.

Liguria
33. La Spezia. Centro antisommergibili di Saclant [vedi 35 ].
34. Finale Ligure [Sv]. Stazione di telecomunicazioni della Us Army.
35. San Bartolomeo [Sp]: Centro ricerche per la guerra sottomarina. Composta da tre strutture. Innanzitutto il Saclant, una filiale della Nato che non è indicata in nessuna mappa dell'Alleanza atlantica. Il Saclant svolgerebbe non meglio precisate ricerche marine: in un dossier preparato dalla federazione di Rifondazione Comunista si parla di "occupazione di aree dello specchio d'acqua per esigenze militari dello stato italiano e non [ricovero della VI flotta Usa]". Poi c'è Maricocesco, un ente che fornisce pezzi di ricambio alle navi. E infine Mariperman, la Commissione permanente per gli esperimenti sui materiali da guerra, composta da cinquecento persone e undici istituti [dall'artiglieria, munizioni e missili, alle armi subacquee].

Emilia Romagna
36. Monte San Damiano [Pc]. Base dell'Usaf con copertura Nato.
37. Monte Cimone [Mo]. Stazione telecomunicazioni Usa con copertura Nato.
38. Parma. Deposito dell'Usaf con copertura Nato.
39. Bologna. Stazione di telecomunicazioni del Dipartimento di Stato.
40. Rimini. Gruppo logistico Usa per l'attivazione di bombe nucleari.
41. Rimini-Miramare. Centro telecomunicazioni Usa.

Marche
42. Potenza Picena [Mc]. Centro radar Usa con copertura Nato.

Toscana
43. Camp Darby [Pi]. Il Setaf ha il più grande deposito logistico del Mediterraneo [tra Pisa e Livorno], con circa 1.400 uomini, dove si trova il 31st Munitions Squadron. Qui, in 125 bunker sotterranei, e' stoccata una riserva strategica per l'esercito e l'aeronautica statunitensi, stimata in oltre un milione e mezzo di munizioni. Strettamente collegato tramite una rete di canali al vicino porto di Livorno, attraverso il Canale dei Navicelli, è base di rifornimento delle unità navali di stanza nel Mediterraneo. Ottavo Gruppo di supporto Usa e Base dell'US Army per l'appoggio alle forze statunitensi al Sud del Po, nel Mediterraneo, nel Golfo, nell'Africa del Nord e la Turchia.
44. Coltano [Pi]. Importante base Usa-Nsa per le telecomunicazioni: da qui sono gestite tutte le informazioni raccolte dai centri di telecomunicazione siti nel Mediterraneo. Deposito munizioni Us Army; Base Nsa.
45. Pisa [aeroporto militare]. Base saltuaria dell'Usaf.
46. Talamone [Gr]. Base saltuaria dell'Us Navy.
47. Poggio Ballone [Gr]. Tra Follonica, Castiglione della Pescaia e Tirli: Centro radar Usa con copertura Nato.
48. Livorno. Base navale Usa.
49. Monte Giogo [Ms]. Centro di telecomunicazioni Usa con copertura Nato.

Sardegna
50. La Maddalena - Santo Stefano [Ss]. Base atomica Usa, base di sommergibili, squadra navale di supporto alla portaerei americana "Simon Lake".
51. Monte Limbara [tra Oschiri e Tempio, Ss]. Base missilistica Usa.
52. Sinis di Cabras [Or]. Centro elaborazioni dati [Nsa].
53. Isola di Tavolara [Ss]. Stazione radiotelegrafica di supporto ai sommergibili della Us Navy.
54. Torre Grande di Oristano. Base radar Nsa.
55. Monte Arci [Or]. Stazione di telecomunicazioni Usa con copertura Nato.
56. Capo Frasca [Or]. Eliporto ed impianto radar Usa.
57. Santulussurgiu [Or]. Stazione telecomunicazioni Usaf con copertura Nato.
58. Perdasdefogu [Nu]. Base missilistica sperimentale.
59. Capo Teulada [Ca]. Da Capo Teulada a Capo Frasca [Or ], all'incirca 100 chilometri di costa, 7.200 ettari di terreno e più di 70 mila ettari di zone "off limits": poligono di tiro per esercitazioni aeree ed aeronavali della Sesta flotta americana e della Nato.
60. Cagliari. Base navale Usa.
61. Decimomannu [Ca]. Aeroporto Usa con copertura Nato.
62. Aeroporto di Elmas [Ca]. Base aerea Usaf.
63. Salto di Quirra [Ca]. poligoni missilistici.
64. Capo San Lorenzo [Ca]. Zona di addestramento per la Sesta flotta Usa.
65. Monte Urpino [Ca]. Depositi munizioni Usa e Nato.

Lazio
66. Roma. Comando per il Mediterraneo centrale della Nato e il coordinamento logistico interforze Usa. Stazione Nato
67. Roma Ciampino [aeroporto militare]. Base saltuaria Usaf.
68. Rocca di Papa [Rm]. Stazione telecomunicazioni Usa con copertura Nato, in probabile collegamento con le installazioni sotterranee di Monte Cavo
69. Monte Romano [Vt]. Poligono saltuario di tiro dell'Us Army.
70. Gaeta [Lt]. Base permanente della Sesta flotta e della Squadra navale di scorta alla portaerei "La Salle".
71. Casale delle Palme [Lt]. Scuola telecomunicazioni Nato sotto controllo Usa.

Campania
72. Napoli. Comando del Security Force dei Marines. Base di sommergibili Usa. Comando delle Forze Aeree Usa per il Mediterraneo. Porto normalmente impiegato dalle unità civili e militari Usa. Si calcola che da Napoli e Livorno transitino annualmente circa cinquemila contenitori di materiale militare.
73. Aeroporto Napoli Capodichino. Base aerea Usaf.
74. Monte Camaldoli [Na]. Stazione di telecomunicazioni Usa.
75. Ischia [Na]. Antenna di telecomunicazioni Usa con copertura Nato.
76. Nisida [Na]. Base Us Army.
77. Bagnoli [Na]. Sede del più grande centro di coordinamento dell'Us Navy di tutte le attività di telecomunicazioni, comando e controllo del Mediterraneo.
78. Agnano [nelle vicinanze del famoso ippodromo]. Base dell'Us Army.
80. Licola [Na]. Antenna di telecomunicazioni Usa.
81. Lago Patria [Ce]. Stazione telecomunicazioni Usa.
82. Giugliano [vicinanze del lago Patria, Na]. Comando Statcom.
83. Grazzanise [Ce]. Base saltuaria Usaf.
84.Mondragone [Ce]: Centro di Comando Usa e Nato sotterraneo antiatomico, dove verrebbero spostati i comandi Usa e Nato in caso di guerra
85. Montevergine [Av]: Stazione di comunicazioni Usa.

Basilicata
79. Cirigliano [Mt]. Comando delle Forze Navali Usa in Europa.
86. Pietraficcata [Mt]. Centro telecomunicazioni Usa e Nato.

Puglia
87. Gioia del Colle [Ba]. Base aerea Usa di supporto tecnico.
88. Brindisi. Base navale Usa.
89. Punta della Contessa [Br]. Poligono di tiro Usa e Nato.
90. San Vito dei Normanni [Br]. Vi sarebbero di stanza un migliaio di militari americani del 499° Expeditionary Squadron;.Base dei Servizi Segreti. Electronics Security Group [Nsa ].
91. Monte Iacotenente [Fg]. Base del complesso radar Nadge.
92. Otranto. Stazione radar Usa.
93. Taranto. Base navale Usa. Deposito Usa e Nato.
94. Martinafranca [Ta]. Base radar Usa.

Calabria
95. Crotone. Stazione di telecomunicazioni e radar Usa e Nato.
96. Monte Mancuso [Cz]. Stazione di telecomunicazioni Usa.
97. Sellia Marina [Cz]. Centro telecomunicazioni Usa con copertura Nato.
Sicilia
98. Sigonella [Ct]. Principale base terrestre dell'Us Navy nel Mediterraneo centrale, supporto logistico della Sesta flotta [circa 3.400 tra militari e civili americani ]. Oltre ad unità della Us Navy, ospita diversi squadroni tattici dell'Usaf: elicotteri del tipo HC-4, caccia Tomcat F14 e A6 Intruder, gruppi di F-16 e F-111 equipaggiati con bombe nucleari del tipo B-43, da più di 100 kilotoni l'una.
99. Motta S. Anastasia [Ct]. Stazione di telecomunicazioni Usa.
100. Caltagirone [Ct]. Stazione di telecomunicazioni Usa.
101. Vizzini [Ct]. Diversi depositi Usa. Nota: un sottufficiale dell'aereonautica militare ci ha scritto, precisando che non vi sono installazioni USA in questa base militare italiana.
102. Palermo Punta Raisi [aeroporto]. Base saltuaria dell'Usaf.
103. Isola delle Femmine [Pa]. Deposito munizioni Usa e Nato.
104. Comiso [Rg]. La base risulterebbe smantellata.
105. Marina di Marza [Rg]. Stazione di telecomunicazioni Usa.
106. Augusta [Sr]. Base della Sesta flotta e deposito munizioni.
107. Monte Lauro [Sr]. Stazione di telecomunicazioni Usa.
109. Centuripe [En]. Stazione di telecomunicazioni Usa.
110. Niscemi [Cl]. Base del NavComTelSta [comunicazione Us Navy ].
111. Trapani. Base Usaf con copertura Nato.
112. Isola di Pantelleria [Tp]: Centro telecomunicazioni Us Navy, base aerea e radar Nato.
113. Isola di Lampedusa [Ag]: Base della Guardia costiera Usa. Centro d'ascolto e di comunicazioni Nsa. 

L'ITALIA

NON

SI

U.S.A 

 
 
 

Condanne a 7 anni per 13 Cobas Fiorentini

Post n°69 pubblicato il 29 Febbraio 2008 da digitalguerrilla

DOMANI ORA 15 A FIRENZE P.ZA SAN MARCO MANIFESTAZIONE CONTRO LE SCANDALOSE CONDANNE AI MANIFESTANTI.

7 Anni di condanna (due in più di quanti se ne danno per stupro) per aver preso un monte di botte a mani nude, per aver manifestato contro la guerra e contro l'uso di armi all'uranio impoverito.

 
 
 

Post N° 68

Post n°68 pubblicato il 09 Febbraio 2008 da NOglobalize
 

FoR oBaMa

 
 
 

Post N° 67

Post n°67 pubblicato il 03 Febbraio 2008 da NOglobalize
 

AIUTIAMO IL KENYA

 
 
 

100.00 visite per un video di controinformazione

Post n°66 pubblicato il 28 Gennaio 2008 da digitalguerrilla
Foto di NOglobalize

Dal corpo nudo come arma di distrazione di massa, al corpo nudo come istruzione di massa.

Stò realizzando un progetto di controinformazione ribaltando il concetto dell'intrattenimento televisivo. Insomma veline, tette e Reality show messi al servizio dell'informazione militante.

http://www.kewego.it/swf/p.swf?lg=it&sig=iLyROoaftK9f

questo è il mio primo video: ha realizzato 92.000 visite su video.libero.it e oltre 50.000 su kewego.it. Se vuoi passa a trovarmi. DIGITALGUERRILLA

 
 
 

                 SHOAH

Post n°65 pubblicato il 27 Gennaio 2008 da NOglobalize
 

 
 
 

Post N° 64

Post n°64 pubblicato il 26 Gennaio 2008 da NOglobalize

POVERA

ITALIA