Creato da Anonimo.Loco il 09/12/2013

Discarica

dove finiscono pensieri del cazzo

 

 

Discarica

Post n°249 pubblicato il 19 Giugno 2019 da Anonimo.Loco

non è un mantra...

oggi si definirebbe loop...

io lo definisco uno sfragnameningi.

"... non è grave l'errore... è grave la consapevolezza che avevi nel farlo!"

E che volemo fa'?

Non bastano l'insonnia

il senso di sconfitta,

il crollo dell'autostima e...

chi ha voglia de infieri', continui la lista.

A chi cazzo devo chiedere scusa io?

A me.

Appunto.

E in mezzo a 'ste palettate de rotture de balle...

mi lascereste il tempo del silenzio?

Me serve questo...

il silenzio.

il mio Silenzio.

Quello che urla ma che, a tempo deibito, mi aiuterà a perdonarmi.

Almeno per questa volta.

Ego me non absolvo...

MAI.

Sed...

'sti cazzi.

 

 
 
 

Discarica

Post n°248 pubblicato il 18 Giugno 2019 da Anonimo.Loco

E...

si ricomincia.

Stavolta l'aria mi manca per altri motivi.

Non ci sono donne di mezzo.

Non hanno 'sto potere con me.

Stavolta mi sono macato di rispetto e me so' perso.

E...

torno nell'unico luogo dove, negli anni, tra parole e parolacce...

mi ritrovo con la testa tra le mani

e...

lascio andare in quelle mani i miei pensieri del cazzo.

Per perderli,

ritrovarli, aggiustarli, ingoiarli e dio solo sa che cazzo me dice la testa.

Passano gli anni

I decenni.

Eppure.

Ricomincio da qui.

In questo posto che puzza di polvere e abbandono

che vibra di rabbia e sangue

che cresce fino alla 

nuova

ennesima distruzione.

a qualcuno sembrerà normale...

 

 
 
 

Discarica

Post n°247 pubblicato il 17 Giugno 2019 da Anonimo.Loco

Eh cazzo!

in una settimana sono riuscito a buttare nel cesso venticinqu'anni de sangue!

Ma...

La colpa è del ginocchio.

Sdrumamme i crociati m'ha dato tempo de pensa'.

Ed io...

nun devo pensa' che poi...

faccio casini.

Appunto.

Ciao a tutti...

mi chiamo Alessandro

e sono 'na testa de cazzo.

 
 
 

*

Post n°246 pubblicato il 23 Maggio 2019 da Anonimo.Loco

 
 
 

Discarica

Post n°245 pubblicato il 01 Marzo 2019 da Anonimo.Loco

 

Fa freddo, seduto sul marmo.

Una volta fumavo e una parvenza di calore me la dava la sigaretta tra le dita.

Passano 'sti cazzo di giorni...

me scappa la vita...

me scappa male...

me scappa e la rincorro sempre....

ma 'ndo cazzo va?

Ma... rallenta, no?

Se va beh!

Se me rallenta la vita io con chi me incazzo?

E se nun me incazzo...

io...

moro.

Ma seduto sul marmo fa freddo.

Non so neanche più correre.

La panza me zavorra.

Non so neanche più fantasticare.

La testa me zavorra.

Ho preso per mano tante persone nella mia vita...

 le ho lasciate andare tutte...

me zavorravano l'anima.

O almeno...

questo me so' raccontato io...

per tanto tempo...

Provo a lasciare su 'sto gradino un po' de zavorra...

vedi mai che 'sta cazzo de testa s'alleggerisce...

la panza se sgonfia...

la vita se placa

ed io riesco pure a dormi'!

REEE DOOO  DO SII - -

SIDOREEE DOOO SIII...

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

ULTIMI COMMENTI

Sarebbe da ergastolo ma... nel mondo dei perfetti.
Inviato da: Anonimo.Loco
il 29/05/2018 alle 09:46
 
E prima con Antonacci??? Ma Ŕ legale?
Inviato da: Signorina_Golightly
il 20/05/2018 alle 19:00
 
L'orto graffia non Ŕ il tuo forte. Dovresti fustigarti...
Inviato da: anastomosidisabbia
il 14/05/2018 alle 17:56
 
e mica so' abbbruzzese!
Inviato da: Anonimo.Loco
il 14/05/2018 alle 16:03
 
E dddai! Almeno un roseto.
Inviato da: anastomosidisabbia
il 14/05/2018 alle 13:38