Blog
Un blog creato da pablo.caliente il 30/11/2005

Separiamoci

e tanto che ce frega .......... cos'è un matrimonio ormai?Un fidanzamento...ci si prende ,ci si lascia;e i figli?Qual'è il problema:restano sempre con la madre

 
 

SARA CECCARELLI

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

 

MIRIANA TREVISAN

immagine

immagine

immagine

immagine

 

DITA VON TEESE

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

 

SARA TOMMASI

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

 

immagine 

immagine 

immagine

immagine

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 16
 

immagine 

immagine

immagine

 

immagine 

immagine 

immagine

immagine

 

KATIEVPRICE JORDAN

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

 

 

« Complimenti!!!!! alla sinistraAgiati si nasce,barboni ... »

Il passivo di Alitalia

Post n°19 pubblicato il 04 Gennaio 2007 da pablo.caliente

L’Alitalia, commenta un broker milanese che in passato qualche soldo su questo titolo deve pur averlo perso, è come la Torre di Pisa: pende, pende, ma non cade mai. E in effetti, se si mettono in fila i risultati aziendali di questa società, non si può che dargli ragione. Dal 1987 a oggi ha chiuso i bilanci in attivo (a livello del margine operativo netto, cioè prima dei pasticci sul capitale) solo due volte: nel 1987, appunto, per 44 milioni di euro e nel 1998, per 271 milioni, grazie a un forte ribasso nel costo del carburante.

In totale, fra perdite e guadagni, dal 1987 a oggi (sempre a livello del margine operativo netto) l’Alitalia ha bruciato qualcosa come 4269 milioni di euro. Cioè più di 4 miliardi di euro, che, per chi fosse rimasto un po’ sulle vecchie unità di misura, fa più di otto mila miliardi delle vecchie lire. In pratica, dal 1987 a oggi l’Alitalia ha bruciato una Finanziaria leggera, di quelle facili.

Ottomila miliardi di vecchie lire sono comunque una cifra impressionante. Al punto che viene da chiedersi non tanto quando fallirà l’Alitalia, ma come mai non è ancora fallita. La spiegazione si trova nell’altra colonna del suo bilancio. A fronte di 4269 milioni di euro di perdita, troviamo infatti 4176 milioni di euro di aumenti di capitale o di versamenti degli azionisti. Insomma, fra vendite di aerei, scorpori di società, e soldi tirati su dallo Stato e versati nelle sue casse, la società fin qui è riuscita a salvarsi. Ma niente può cancellare il fatto che negli ultimi vent’anni questa compagnia di bandiera non ha mai guadagnato una lira, ha chiuso i propri bilanci sempre in perdita, e è costata più di 4 miliardi di euro.

Un altro broker milanese (probabilmente anche lui un po’ scottato dalle operazioni su questo titolo) commenta: “Un ipotetico azionista “fedele”, che si fosse tenuto stretto le sue azioni Alitalia dal 1987 a oggi avrebbe perso il 93 per cento del suo investimento.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/divagazioni/trackback.php?msg=2114566

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 

 

 

CLARA MORGANE

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

clicca qua sotto per vedere

qualche bella immagine

 

KATIEVPRICE JORDAN

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

 

DITA VON TEESE

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

 

ANTONELLA MOSETTI

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

 

Improvvisamente in una notte d'estate tutta la mia vita è cambiata.Sono andato via di casa dopo l'ennesima lite con mia moglie e da quel giorno ci siamo separati definitivamente.Due bambini in tenera età non hanno più la gioia di poter condividere le proprie giornate con un papà al loro fianco che li segue e li guida .Le donne hanno sempre il coltello dalla parte del manico.A loro resta la casa,i figli,i mobili,l'auto e tutto il resto e poi hanno diritto anche al mantenimento.A noi uomini non ci resta che piangere............che ingiustizia,ragazzi

immagine

immagine

immagine

 

ULTIME VISITE AL BLOG

antoniettamaria02raggi0dlunastudiovighinig.giancarlibrizzolatuspablo.calienterosannina6terremoto.neromarcellina6akkula0vivalecornatregigabytedipisellosinglebonacarla.la.pazzacenadiclasse
 
 

ULTIMI COMMENTI

mmmmmmm che disastro che seiiiiiiiiiiiiiiii ,,,manu
Inviato da: vivalecorna
il 29/09/2010 alle 13:12
 
a pabloooooooooooooooo o o o o o o o o o o o o...
Inviato da: tregigabytedipisello
il 27/09/2010 alle 20:28
 
ciao Pablo...un bacione da Stefy-------------
Inviato da: singlebona
il 24/09/2010 alle 12:34
 
un saluto da <carla
Inviato da: carla.la.pazza
il 16/09/2010 alle 13:03
 
ciao da Monica
Inviato da: cenadiclasse
il 13/09/2010 alle 19:31
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 16
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: pablo.caliente
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 61
Prov: FG