Divino Flagello

Signora dei guai

Creato da divinoflagello il 06/10/2007

Autobiografico

La danza è la mia passione.
Ho sempre pensato di avere, nel profondo, la grazia della ballerina, la leggiadria dell'étoile, l'eleganza di Carla Fracci.
Il fatto è che, in superficie, c'ho la stazza de Rambo.

 

 
 
 

Contatta l'autore

Nickname: divinoflagello
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 114
Prov: RM
 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 15
 
 

FACEBOOK

 
 

 

« Pensiero seralePercezioni »

Consulente. Precaria. In trasferta.

Post n°8 pubblicato il 12 Ottobre 2007 da divinoflagello
 
Tag: Guai

Dalla seconda lettera agli Ateniesi

In quei giorni  La Signora si trovava nell'Attica, presso gli ateniesi, per diffondere il verbo nell'area service layer della market unit ericsson di tale regione.

Si avvicinarono, allora, due uomini e le dissero: "Parakalò, souvlaki, tzatziki, moussakà" .
E La Signora capì che tutta quella cipolla avrebbe cambiato il corso degli eventi.

E così fu.

Più tardi, altri due uomini le si accostarono ed il più saggio dei due principiò:" My name is Christos, I'm the service network manager. Are you the WebLogicBEA specialist that we are waiting for?".

La Signora, adempiendo al volere divino, rispose loro: "Per Christos! No, I'm not!  Con Christos e in Christos"

E capì che era designata agnello sacrificale per espiare le colpe che l'uomo commette nella pratica della system integration.

Così rivolgendosi al cielo esclamò:" Ma si ero la massima esperta de BEA ce venivo fino a qua, a sentì la fiatella dei greci, pe' mille euro ar mese??? ", utilizzando un dialetto molto in uso in quegli anni nell'Attica.

Ma la volontà del cielo si stava compiendo.

La Signora tentò il miracolo del "mo' pijo il primo volo e me ne ritorno ar paese mio" (infatti anche la catalogazione dei miracoli si avvaleva dello stesso dialetto dell'Attica), quando uno dei suoi seguaci, cioè di coloro che la seguivano, la fermò interrogandola così: "Quo cazzo vadis?".

Il nono giorno la volontà del cielo era compiuta.
La Signora era stata tradita per poche monete, incassate dalla sua empia società, macchiatasi del pecato di body rental, che senza rimorso la fulminò sulla via di Roma.

Venne il giorno del processo quando il project manager la incoronò con cipolle rosse e cetrioli, dopo aver pronunciato lapidariamente:" Io me ne lavo le mani, ma tanto sta puzza non se ne andrà".

La Signora fu sepolta con una decina di macchine server.

Il 24esimo giorno risusciterà dalla lan per giudicare il provider ed il client ed il suo sdegno non avrà fine.


 
 
 
Vai alla Home Page del blog

Piccole cantanti crescono

 

Ultime visite al Blog

mariomancino.mpantaleoefrancaazzonzomenevoangolo.acutosergallo0diegointerviburnorossonephilim72archyMIAR.Chiaraalmera1974sy_moprincipessinaannapurqua.pacarusi.abbamonte
 

Area personale

 

Tag