Creato da: pettiross il 12/03/2006
tutto cio che mi incuriosisce

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 12
 

Ultime visite al Blog

pettirossgipsy.mmClide71bisou_fatalcassetta2surfinia60SethidarkmoonDolce.Piccantsweetaquariusnoctis_imagorenzom2008s61porrowhiskynsodaunuomoirrequieto.rmsenzarimpianti59
 

Ultimi commenti

strano il tuo scrivere, alla fine richiama poesie d'...
Inviato da: pettiross
il 17/07/2024 alle 15:43
 
30 gatti e tre cani un bell'impegno. Io ne ho 7 a casa...
Inviato da: pettiross
il 17/07/2024 alle 15:35
 
Ho 30 gatti e tre cani. Ogni mattina porto i cani sulla...
Inviato da: gipsy.mm
il 16/07/2024 alle 18:04
 
Il tempo uno strano signore, compito e schivo, conta le...
Inviato da: gipsy.mm
il 16/07/2024 alle 17:49
 
Grazie!!
Inviato da: pettiross
il 27/06/2024 alle 08:23
 
 

Chi pu scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Messaggi di Luglio 2024

 

.............................

Post n°2389 pubblicato il 18 Luglio 2024 da pettiross

Ieri su rai 3 un programma nuovo, si chiama news room , un reportage di denuncia sugli abiti usati . Anche quelli gettati nei cassonetti appositi finiscono in giri infernali sopratutto quando arrivano nei paesi africani o latino americani più poveri.Il Ghana è uno dei paesi che importa queste balle di vestiti, che qualcuno cerca di recuperare ma spesso è solo roba da gettare che diventano tonnellate si spazzatura che finisce nelle spiagge , nei fiumi , in mare , discariche senza fine e così nei posti più sperduti latino americani dove si vedeva solo deserto e montagne di rifiuti bruciati con le conseguenze che immaginiamo e ci sono persone costrette a vivere in mezzo a quelle discariche se vivere si può chiamare. I tessuti in poliestere degrandandosi producono microplastiche che finendo in mare vengono digerite dal plancton che mangiano i pesci e che tornano anche a noi. Un inquinamento senza pari creato dalle industrie tessili  e dal consumismo occidentale. Un girone d'inferno che mi ha messo addosso molta tristezza , il genere umano sta distruggendo il pianeta e a scapito dei più poveri cstretti in qualche modo a subire i rifiuti che arrivano dall'occidente, un mercato di morte.per non parlare dello sfruttamento che aziende  americane , tedesche e anche italiane anche se ieri non mi sembra siano state nominate , creano in paesi come il Bangladesh. Esseri umani di varie età e sesso cuciono per almeno 15 ore al giorno in condizioni pazzesche senza alcuna sicurezza, il tutto per guadagnare 100 euro al mese . Io per fortuna mia non sono mai stata una che compra ciò che non serve, mi compro qualcosa quando proprio non ho nulla da mettermi , non seguo le mode ed il cosidetto shopping mi annoia e quindi non lo pratico se non per necessità. intanto controllo che i capi siano dichiarati esenti da sfruttamento da lavoro, che siano di fibre il più naturali possibili e me li faccio durare , non ho mai creduto che ciò che viene messo nei cassonetti per abiti venga poi riciclato senza danni collaterali. Certo in qualche modo li devo distruggere se sono da gettare , li faccio a pezzi e finiscano nell'indifferenziata sperando che finiscano negli inceneritori cosa che accade di rado.  Se c'è tanta immigrazione clandestina è perchè in certe nazioni del mondo si vive molto male e non si sa se e quando questo orrore finirà e tutto per colpa di un occidente distratto e sperperone, non è giusto , ma mi chiedo se da quando il genere umano cosidetto sapiens riuscirà a creare giustizia ed uguaglianza e non ingiustizia che uccide i più deboli. Ho sempre dato colpa di tante nuove malattie al cibo, al modo in cui si coltiva e si alleva, anche li cerco di selezionare per evitare almeno nel mio piccolo sofferenza e sfruttamento.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

.......

Post n°2388 pubblicato il 16 Luglio 2024 da pettiross

E passano veloci i giorni e quasi non mi sembra vero di essere padrona del mio tempo, libera dagli impegni di lavoro e una sensazione di libertà che mi rasserena anche se la mia vita non è semplice. faccio lunghe camminate in spiaggia all'alba quando si sente solo il suono della risacca, il verso dei gabbiani nel posto dove devono essere a pesca nel mare, a Roma li vedevo razzolare tra i rifiuti in competizione con cornacchie e piccioni, ma il posto loro sono fiumi , laghi ed il mare . Voglio dimenticare il laghetto all'Eur pieno di spazzatura e di ragazzini e ragazzine senza regole. Il mio spazio è il mare , anche se non è il mare della mia terra, ma va bene lo stesso. Certo l'estate è confusione anche se quest'anno si riempie il fine settimana ma poi torna la calma, la pace, i gattini randagi ritrovano i loro spazi senza paura. A volte penso che vorrei andarmene da qui, tornare nella mia terra, ma vendere questa tana non è facile, poi ci sono i miei gatti, non voglio causare loro sofferenza e chi si occuperebbe dei gatti randagi? Nessuno e questo mi trattiene qui, ma forse un giorno comunque andrò ma non è ancora tempo. Ascolto buona musica, sto leggendo un libro di una scrittrice americana con origini indiane Chippewa,sugli Indiani d'America,loro sono i veri americani e gli hanno tolto tutto i bianchi. E poi dopo la farsa dell'attentato a Trump, essere che schifo con tutta me stessa , fatico a seguire i tg , possibile che nessuno metta il dubbio su quanto è accaduto? Io invece dubbi ne ho e parecchi la cosa triste è che probabilmente un pazzo , razzista, omofobo che tratta le donne come merce , verrà nuovamente eletto, memoria corta anche gli americani.Ho sognato un mondo diverso ma.......

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

......................

Post n°2387 pubblicato il 07 Luglio 2024 da pettiross

E' finita !! Finalmente dal 1 agosto sarò in pensione ma il 4 luglio è stato il mio ultimo giorno di lavoro, gli ultimi due giorni mi sono presa le ore di permesso rimaste , l'azienda ha fatto schifetto e la cosa triste è che pensano che noi lavoratori siamo stupidi. Mi sembra un po come aver finito il servizio militare, ricordo quando ero molto piccola nel mio paese natio, un ragazzo finiì la leva che all'epoca era obbligatoria  e dura, Tornò in divisa e lanciò il berretto in aria come una liberazione, tutto il vicinato lo festeggiò. Bè a me è sembrata la stessa cosa un lanciare qualcosa in aria, ho gettato camici e scarpe antiinfortunistica nel secchio della spazzatura, alcune colleghe  sono state carine e mi hanno fatto una piccola festa e dei regali. I clienti che venivano in cassa da me sono venuti a salutarmi ,e tre clienti tra le quali una signora giapponese mi hanno regalato delle orchidee e della caramelle giapponesi, tutti mi hnno detto che mancherò , per il mio garbo ed il mio modo di fare semplice ed educato. Questi sono i bei ricordi che mi porterò nel cuore, le colleghe con le quali sono riuscita a costruire  un rapporto di stima ,una collega prendendosi il mio armadietto , mi ha detto che spera di prendere un po della mia cazzimma. i colleghi maschi a parte due si sono mostrati i cafoni che sono , il 29 ho fatto un piccolo rinfresco per salutarli, ma il 4 mi sono passati davanti la cassa e neppure un ciao, bè del resto uno lo chiamavamo big merda, e non si sono smentiti. Ho sempre fatto il mio dovere cercando di farlo al meglio con professionalità, perchè le cassiere hanno il ruolo finale con il pubblico e ci vuole pazienza ed educazione e riservatezza, cose che alcune colleghe non hanno. E comunque siccome tutti siamo utili e nessuno indispensabile io apro una nuova pagina di vita, più rilassata e tranquilla , ma che spero di rendere anche interessante coltivando le mie passioni. E' una nuova dimensione che sto assaporando con serenità . ieri ho " festeggiato " il mio 67 compleanno da sola come sempre, mio nipote che compie gli anni lo stesso giorno e lo stesso mese a distanza di 30 anni mi ha intossicato con le sue risposte , la sua arroganza mi irrita e pensare che da bambino era sensibile  e maturo più di adesso che è un uomo, mi sembra un guscio vuoto  e mi dispiace perchè è l'unico nipote che ho e mi manca quel bambino affettuoso che mi voleva bene. Lui non lo capisce per quanto provi a spiegargli che una telefonata ogni tanto fa stare bene e fa percepire l'affetto, i suoi silenzi sono indifferenza , è arrogante come il padre da giovane, non chiede scusa per la mancanza di rispetto che le sue parole provocano. E' una gran delusione ma la colpa è anche dei genitori che praticano solo le amicizie vicine e non gli hanno insegnato l'importanza di certi gesti. E mia sorella piccola ? Anche lei assente  da sempre, fredda come il ghiaccio. Essere la sorella maggiore ha degli svantaggi e sei sei sincera anche di più, eppure ho perdonato tante mancanze e cattivverie e non basta mai, chissà se quando la mia vita finirà capiranno quanto stanno sbagliando. Intanto oggi ascolto musica in questo luglio strano, oggi il cielo è grigio e qualche goccia di pioggia ha fatto scappare i bagnanti dal mare, io e i miei gatti , la musica ela libertà del tempo senza tempo è una sensazione magica.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963