Creato da Salerno.unita il 14/09/2011

Avanti tutta

contro le caste del potere.

 

 

Rivoluzione

Post n°7 pubblicato il 22 Novembre 2012 da Salerno.unita

"Ci vorrebbe la rivoluzione!", questa è la classica frase che sentiamo dire quando le cose vanno male. Chi dice questa frase non è un rivoluzionario, è un pecorone, il rivoluzionario non dice "ci vorrebbe", dice "ci vuole"!

I superficiali credono che la rivoluzione si esaurisca in una lotta di massa più o meno armata, dopodichè tutto cambia automaticamente. Ovviamente non è così.

Il punto fondamentale di ogni rivoluzione non è soltanto farla, ma ovviamente vincerla. Per avere possibilità di vittoria una rivoluzione deve essere organizzata, e non improvvisata. Una rivoluzione improvvisata non ha nessuna possibilità di vittoria.

La fase della lotta armata è solo un passaggio della rivoluzione. Non serve a niente se si vince una battaglia e dopo non si hanno le idee chiare sul da farsi, perchè in uno stato di confusione i perdenti possono avere la possibilità di rifarsi. Non serve a niente vincere una battaglia se le nostre teste non sono preparate al cambiamento.

Le rivoluzioni si preparano intanto singolarmente, ogni giorno, in ogni luogo. Se vuoi cambiare le cose devi intanto cambiare il tuo modo di affrontare la vita. Ogni giorno, in ogni luogo, devi rifiutarti di fare cose che ritieni sbagliate, devi rifiutarti di accettare le cose che ritieni sbagliate, devi smetterla di sentirti una pedina nelle mani di altri, devi cominciare ad essere una entità libera.

Comincia anche ad andare a fondo nelle cose, in profondità, non limitarti al "sono tutti uguali", quello lo fanno i pecoroni, vai oltre, più oltre che puoi. Non accettare verità preconfezionate, cerca la tua verità. Cresci.

Una volta dentro a questa fase di crescita inizia a coinvolgere gli altri, anche affiancandoti a chi è come te. Quando fai delle scelte ascolta la parte migliore di te. A questo punto la rivoluzione diventa collettiva, e la maniera più forte di vincere una rivoluzione è quella di trovare consenso per le proprie idee, i propri valori. Se dall'altra parte, dalla parte dei disonesti, le tue, le nostre idee, non verranno accettate, allora, e solo allora, si passerà alla lotta armata, consci di avere le idee chiare sul da farsi dopo la vittoria.

 
 
 

BASTA CON LA CASTA, parte 3

Post n°6 pubblicato il 22 Novembre 2012 da Salerno.unita

 

Per poter governare il mondo a loro piacimento gli Illuminati usano degli stratagemmi per controllare e distrarre la gente dalle cose importanti, un'informazione falsata per far credere alla gente quello che fa comodo a loro, ed infine, usano dei metodi per impoverire i popoli, per ammalarli e renderli deboli, e per distruggerli quando loro lo ritengono opportuno.

Per distrarre il popolo, per renderlo pecorone, per farlo rimanere ignorante, per farli litigare tra di loro, il Nuovo Ordine Mondiale da in pasto alla gente:

1) le religioni

2) lo sport

3) scommesse e lotterie

4) le discoteche

Come detto nella parte 1 anche la politica è stata inventata a questo scopo, ma questo è stato il più grande errore degli Illuminati, poichè tra le contrapposizioni politiche c'è il comunismo, il bene comune, e cioè l'unica cosa che li può sconfiggere.

Le discoteche servono per rincoglionire i giovani, in modo che da grandi non diventino pericolosi. Tra rumori assordanti, sigarette, alcool e droga, i giovani che frequentano le discoteche avranno il cervello distrutto per tutta la vita, quindi incapaci di sviluppare la loro intelligenza. Le scommesse e le lotterie danno l'illusione alla gente di poter diventare ricchi, in questo modo crederanno che solo la fortuna potrà cambiare la loro vita e quindi avranno di se stessi una bassissima autostima. Lo sport serve a schierarsi da una parte e litigare con tutti gli altri; in questo modo la gente sarà costantemente distratta dai problemi reali, e crederà che fare il tifo sia il massimo della loro vita. È inutile aggiungere che i risultati sportivi sono tutti pilotati, vince chi al sistema fa comodo che vinca. Le religioni sono tra i più antichi metodi di controllo delle masse. Ci fanno credere che esistono degli Dei potenti e miracolosi che ci hanno creato e che ci governano, e che noi dobbiamo ripettare ed amare, e questo è il modo più subdolo per renderci pecoroni, perchè in questo modo noi, a livello inconscio, entreremo nell'ordine delle idee che dobbiamo sempre servire qualcuno, che dobbiamo stare al di sotto di qualcuno, possibilmente anche porgendo l'altra guancia! Non a caso le religioni ce le propinano sin da bambini, a larghe dosi, in modo da poter crescere da perfetti pecoroni ed essere così remissivi e fatalisti, rassegnati. Spesso, parlando degli italiani, cioè di noi stessi, diciamo che noi italiani siamo un popolo di pecoroni... l'Italia è anche il paese che ospita il Vaticano, pensate che tra queste due cose non ci sia un nesso? ...vi sbagliate.

Oltre a farci distogliere l'attenzione dai veri problemi, quindi da loro, dagli Illuminati, ci propinano, attraverso i canali ufficiali, un'informazione falsa, irreale, ovvero ci fanno sapere quello che fa comodo a loro, verità parziali o addirittura balle colossali. Lo sviluppo per loro imprevisto della rete li ha spiazzati, chiusi nei loro palazzi credevano che la gente fosse ormai tutta rincoglionita, invece hanno scoperto che tanti cervelli sparsi per il mondo li possono mettere in enorme difficoltà, e per questo motivo stanno studiando come chiudere o limitare il web. A tal proposito vi consiglio ancora una volta questo sito http://www.disinformazione.it/ un sito dove potrete trovare tantissime cose assai diverse da quelle che ci raccontano.

 

continua...

 
 
 

Il PDL contro la legge anti-corruzione!

Post n°5 pubblicato il 20 Ottobre 2012 da Salerno.unita

L'altro giorno quel mattacchione di Angelino Alfano, segretario del PDL, alla domanda sulla questione Fiorito ha risposto che il suo partito è composto da persone oneste e rispettabili, c'è solo qualche mela marcia da espellere... qualche mela marcia???????
Questo è l'elenco degli indagati e condannati del PDL nel solo parlamento, ci sono poi quelli delle regioni, delle province, dei comuni... (scusate se metto sempre la sigla PDL accanto ad ogni nome, non vorrei che ce lo dimenticassimo di quale partito sono).
La lista è di un annetto fa, nel frattempo va aggiunta, per esempio, la recente condanna in primo grado a Silvio Berlusconi di 4 anni per frode fiscale...

 


ABRIGNANI Ignazio (PDL) – indagato per dissipazione post-fallimentare.

ANGELUCCI Antonio (PDL) – Indagato per associazione a delinquere, truffa e falso.

ARACU Sabatino (PDL) – Rinviato a giudizio nella sanitopoli abruzzese.

BARANI Lucio (PDL) – Richiesta di rinvio a giudizio per abuso d’ufficio.

BERLUSCONI Silvio (PDL)– 2 amnistie (falsa testimonianza P2, falso in bilancio Macherio); 2 assoluzioni per depenalizzazione del reato (falso in bilancio All Iberian, Sme-Ariosto); 8 archiviazioni (6 per mafia e riciclaggio, 2 per concorso in strage); 6 prescrizioni, ecc. ecc. ecc.

BERRUTI Massimo Maria (PDL) – condannato in appello a 2 anni e 10 mesi nell’inchiesta per i fondi neri Fininvest.

BRANCHER Aldo (PDL)– condannato in primo grado e appello per falso in bilancio e finanziamento illecito al PSI. Il primo reato prescritto, il secondo depenalizzato. Indagato per ricettazione. Condannato in appello a due anni per appropriazione indebita e ricettazione.

CALIENDO Giacomo (PDL)- Indagato per violazione della legge Anselmi sulle società segrete (inchiesta nuova P2).

CAMBER Giulio (PDL) – condannato in via definitiva per millantato credito.

CANTONI Giampiero (PDL) – patteggia per corruzione e bancarotta fraudolenta.

CATONE Giampiero (PDL)– rinviato a giudizio per associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata, false comunicazioni sociali, bancarotta fraudolenta pluriaggravata e estorsione.

CESARO Luigi (PDL) – Indagato per associazione camorristica.

CIARRAPICO Giuseppe (PDL)– condannato per truffa aggravata e continuata ai danni di INPS e INAIL, multa per violazione legge tutela “lavoro fanciulli e adolescenti”, condannato per falso in bilancio e truffa, condanna per diffamazione, condannato per bancarotta fraudolenta, condannato per finanziamento illecito, condannato per il crac “valadier”, condannato in appello per assegni a vuoto e in seguito reato depenalizzato, condanna in primo grado per abuso ed in seguito prescritto, condannato per truffa e violazione della legge sulle trasfusioni, rinviato a giudizio per ricettazione, indagato per truffa ai danni di palazzo Chigi.

CICCHITTO Fabrizio (PDL)– Il suo nome compare nelle liste della loggia massonica P2: fascicolo 945, numero di tessera 2232, data di iniziazione 12 dicembre 1980. All’epoca della scoperta degli elenchi Cicchitto era deputato e membro della direzione del PSI, è uno dei pochi ad aver ammesso di aver sottoscritto la domanda di adesione.

COMINCIOLI Romano (PDL) – rinviato a giudizio per false fatture e bilanci truccati, reati poi depenalizzati.

CURSI Cesare (PDL) – Indagato per corruzione.

DE ANGELIS Marcello (PDL) – condannato per banda armata e associazione eversiva.

DE GREGORIO Sergio (PDL)– indagato per riciclaggio e favoreggiamento della camorra, corruzione, concorso esterno in associazione a delinquere di stampo mafioso finalizzata al riciclaggio.

DELL’UTRI Marcello (PDL)– condannato per false fatture e frode fiscale, condannato in appello per tentata estorsione mafiosa, condannato in secondo grado a 7 anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa.

DEL PENNINO Antonio (PDL)– Nel luglio 1994 ha patteggiato una pena di 2 mesi e 20 giorni (convertita nella sanzione di 4 milioni) nel processo per le tangenti Enimont. A ottobre 1994 altro patteggiamento: di una pena di 1 anno, 8 mesi e 20 giorni per tangenti relative alla Metropolitana milanese. Il 25 gennaio 2000 la settima sezione penale del tribunale di Milano lo ha prosciolto nel processo per le tangenti ATM, per le forniture di autobus all'azienda dei trasporti milanese.

DE LUCA Francesco (PDL) – indagato per tentata corruzione in atti giudiziari.

FARINA Renato (PDL)– patteggia condanna per favoreggiamento nel sequestro di Abu Omar. Condannato a sei mesi per favoreggiamento, condannato per diffamazione.

FASANO Vincenzo (PDL) – condannato per concussione, indultato.

FIRRARELLO Giuseppe (PDL) – condannato in primo grado per turbativa d’asta, richiesto rinvio a giudizio per concorso esterno in associazione mafiosa.

FITTO Raffaele (PDL) – rinvio a giudizio per concorso in corruzione, falso e finanziamento illecito.

FRIGERIO Gianstefano (PDL)– Ex leader della DC, diventato uno degli strateghi di Forza Italia. Ha confessato, per esempio, di aver ricevuto 150 milioni da Paolo Berlusconi, in cambio dei permessi alla Fininvest per gestire la discarica di Cerro Maggiore. Ha accumulato tre condanne definitive: 1 anno e 4 mesi per finanziamento illecito ai partiti, 1 anno e 7 mesi per finanziamenti illeciti e ricettazione, 3 anni e 9 mesi per corruzione e concussione. Doveva scontare in definitiva una pena di 6 anni e 5 mesi. Affidato poi ai servizi sociali, ha avuto il permesso dal giudice di sorveglianza di frequentare il Parlamento per qualche giorno al mese: come pratica di riabilitazione.

GALATI Giuseppe (PDL) – indagato per associazione a delinquere, truffa e associazione segreta.

GALIOTO Vincenzo (PDL) – Condannato in primo grado per falso in bilancio.

GIUDICE Gaspare (PDL) – condannato in primo grado per bancarotta, prescritto.

GRILLO Luigi (PDL) – rinviato a giudizio per aggiotaggio, indagato e prescritto per truffa.

LA LOGGIA Enrico (PDL)– Indagato al Tribunale dei ministri per finanziamenti dalla Parmalat di Calisto Tanzi (100 mila euro) in cambio di presunte “consulenze”.

IAPICCA Maurizio (PDL) – rinviato a giudizio per false fatture, falso in bilancio e abuso d’ufficio, prescritto.

LANDOLFI Mario (PDL) – indagato per corruzione e truffa “con l’aggravante di aver commesso il fatto per agevolare il clan mafioso La Torre”.

LEHNER Giancarlo (PDL) – condannato per diffamazione.

LETTA Gianni ( PDL)– Nel 1993 era stato indagato per corruzione dalla procura di Roma che ne aveva chiesto addirittura l’arresto. L’inchiesta era stata poi archiviata, ma con motivazioni non proprio esaltanti per Letta. Un'altra inchiesta era stata scippata, negli anni Ottanta, alla procura di Milano dal porto delle nebbie romano: quella di Gherardo Colombo sui fondi neri dell’IRI, nella quale l’allora direttore del “Tempo” Gianni Letta aveva ammesso, nel dicembre 1984, di aver ricevuto 1 miliardo e mezzo di lire in nero dall’ente statale per ripianare i buchi del suo disastrato giornale. Un giornale che, scrissero Scalfari e Turani in “Razza padrona”, era “in vendita ogni giorno, e non solamente in edicola”.

LUNARDI Pietro (PDL) – Indagato per corruzione.

MALGIERI Gennaro (PDL) – Condannato dalla Corte dei Conti a risarcire – con altri 5 – 11 milioni per la nomina di Alfredo Meocci a dg della Rai.

MARTINAT Ugo (PDL) – indagato per turbativa d’asta e abuso d’ufficio.

MATTEOLI Altero (PDL) – imputato per favoreggiamento, processo bloccato dalla Camera.

MESSINA Alfredo (PDL) – indagato per favoreggiamento in bancarotta fraudolenta.

MILANESE Marco (PDL) – Indagato per corruzione, rivelazione segreta e associazione a delinquere (P4).

NANIA Domenico (PDL) – condannato per lesioni personali, condannato in primo grado per abusi edilizi e prescritto.

NESSA Pasquale (PDL) – rinviato a giudizio per concussione.

PARAVIA Antonio (PDL) – arrestato per tangenti, prescritto.

PAPA Alfonso (PDL)– accusato di concussione, favoreggiamento e rivelazione del segreto d’ufficio nell’ambito dell’inchiesta sulla Loggia P4. Lo scorso luglio 2011 è arrivata dalla giunta per le autorizzazioni della Camera l’ok all’arresto per la stessa inchiesta P4.

PECORELLA Gaetano (PDL) – imputato per favoreggiamento nelle stragi di Piazza Fontana e Piazza La Loggia.

PILI Mauro (PDL) – Ex presidente della Regione Sardegna, è indagato a Cagliari per peculato.

PITTELLI Giancarlo (PDL)– indagato per associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio e “appartenenza a loggia massonica segreta o struttura similare”.

RIZZOLI De Nichilo Melania (PDL) – Indagata per concorso in falso.

ROMANI Paolo (PDL)– Viene indagato per bancarotta fraudolenta e false fatture. L’udienza preliminale termina però con un pieno proscioglimento: per Romani niente bancarotta. Il suo nome è anche nell’elenco dei politici che ricevono generosi finanziamenti dalla Banca popolare di Lodi di Gianpiero Fiorani. In effetti Romani ha bisogno di soldi: sta pagando circa 400 mila euro come risarcimento al curatore fallimentare di Lombardia 7.

ROSSO Roberto (PDL) - indagato per associazione a delinquere dalla Procura di Vercelli.

RUSSO Paolo (PDL) – indagato per violazione della legge elettorale.

SCAJOLA Claudio (PDL) – arrestato per concussione aggravata nel 1983, è stato prosciolto poi in seguito.

SCAPAGNINI Umberto (PDL) – condannato in primo grado per abuso d’ufficio e violazione della legge elettorale, indagato per abuso d’ufficio aggravato.

SCELLI Maurizio (PDL) – E’ stato condannato a pagare 900 mila euro per irregolarità nell’acquisizione di servizi informatici.

SCIASCIA Salvatore (PDL) – condannato per corruzione.

SIMEONI Giorgio (PDL) – indagato per associazione per delinquere e corruzione.

SERAFINI Giancarlo (PDL) – Ha patteggiato una condanna per corruzione.

SPECIALE Roberto (PDL)– condannato in appello a 18 mesi per peculato: è accusato di essersi fatto arrivare un carico di spigole nel paesino trentino in cui era in vacanza trasportato dalla Guardia di Finanza.

STERPA Egidio (PDL)– Deputato di Forza Italia. Dirigente del vecchio Partito liberale, è stato condannato a 6 mesi in via definitiva per la tangente Enimont.

STORACE Francesco (PDL)– Ex presidente della Regione Lazio e poi ministro della Salute, ha dovuto dimettersi perchè coinvolto nello scandalo delle intercettazionie dello spionaggio illecito ai danni di Piero Marrazzo, Alessandra Mussolini e Giovanna Melandri, suoi avversari alle elezioni regionali del 2005. Per questa vicenda, è indagato anche per associazione a delinquere.

TOMASSINI Antonio (PDL) – condannato per falso.

TORTOLI Roberto (PDL) – indagato per concorso in estorsione.

VALENTINO Giuseppe (PDL)– Sottosegretario alla Giustizia del governo Berlusconi, è indagato in Calabria in relazione “a condotte attinenti gli interessi della criminalità organizzata nel settore dei finanziamenti pubblici, degli appalti, delle infiltrazioni nelle istituzioni e nella pubblica amministrazione”. Il suo nome è anche presente nelle indagini sulle scalate bancarie dell’estate 2005, indicato come uno dei politici che erano punto di riferimento per il banchiere Gianpiero Fiorani.

VITO Alfredo (PDL)– Fu indagato, arrestato e processato per tangenti. Condanna definitiva e 2 anni patteggiati e oltre 4 miliardi di lire restituiti per 22 episodi di corruzione a Napoli. La Direzione distrettuale antimafia di Napoli chiese al Parlamento l’autorizzazione a procedere contro di lui anche per concorso esterno in associazione a delinquere di tipo mafioso, sospettando suoi rapporti con la Camorra (fu poi prosciolto). Patteggiò la condanna e restituì parte del malloppo. Quei quasi 5 miliardi sono stati impiegati per costruire un parco pubblico alla periferia di Napoli .

VIZZINI Carlo (PDL)– condannato in primo grado per finanziamento illecito, si è salvato solo con la prescizione. Era coinvolto nella maxi tangente Enimont.

 

...che dite, forse è per questo che il PDL è l'UNICO partito che si oppone al decreto anti-corruzione?

Oggi l'ex ministro Frattini, sempre del PDL, ha detto che la sigla PDL è ormai l'acronimo di Partito Dei Ladri, e quindi bisogna cambiare nome al partito... hahahahaha secondo lui cambiando nome al partito diventano onesti? ...questi sono fuori di testa!

 
 
 

BASTA CON LA CASTA, parte 2

Post n°4 pubblicato il 20 Ottobre 2012 da Salerno.unita

Come detto nella parte 1 i ricchi e potenti della terra si sono nei secoli coalizzati in delle associazioni, chiamate spesso massonerie, e nel tempo sono diventati sempre più forti fino ai nostri giorni. Oggi tutte le varie massonerie fanno capo soprattutto ad una, chiamata Nuovo Ordine Mondiale, e i suoi membri vengono chiamati Illuminati. Gli Illuminati dirigono il mondo a loro piacimento, forti del loro potere e dal fatto che sono infiltrati ovunque. Gli Illuminati non sono soltanto imprenditori ricchissimi, tipo Rockefeller, ma anche politici, militari, religiosi, giornalisti, mafiosi, e soprattutto banchieri, perchè è attraverso il potere economico-finanziario delle banche che instaurano il capitalismo, il liberismo, la globalizzazione, cioè quelle forme economiche e sociali che portano all'arricchimento di pochi, loro, e alla schiavitù di molti, il popolo, cioè noi.

Gli Illuminati, altezzosi e innamorati di se stessi, usano dei vezzi per distinguersi, come ad esempio la simbologia e la numerologia. Il loro simbolo principale è una piramide con un grande occhio in cima. Tutte queste cose apparivano come delle leggende, ma la leggenda si trasformò in realtà quando la piramide con il grande occhio comparve sulla banconota da un dollaro americana, con sotto scritto in latino Novus Ordo Seclorum, che in inglese viene tradotto New World Order, e in italiano Nuovo Ordine Mondiale.



A proposito di numerologia, nel video si fa cenno al fatto che la prima pietra per la costruzione del Pentagono, l'edificio più importante al mondo riguardo al potere militare, è stata posta l'11 settembre 1941..... 11 settembre... vi ricorda nulla?

Nel video c'è un altro riferimento importante, la rivoluzione francese del 1789, ed il fatto che dietro alla rivoluzione ci fosse proprio la massoneria. Ancora oggi, il Nuovo Ordine Mondiale provoca delle rivoluzioni, che fa passare per "lotte per la democrazia". In realtà gli Illuminati organizzano, all'insaputa della gente, delle rivoluzioni per destituire i dittatori di quei luoghi, mascherando tutto ciò con la speranza di una democrazia, ma in realtà finta democrazia, perchè il loro scopo è quello di sostituire i piccoli dittatori del luogo con loro stessi, passando quindi da una dittatura ad un'altra, la loro, e così è avvenuto per esempio recentemente in Iraq, in Egitto, in Libia, stanno tentando di farlo anche con l'Iran, e non solo, e in taluni casi usano anche forme di rivoluzioni non belliche, ma politiche, come stanno per esempio tentando di fare con la Grecia, la Spagna, l'Italia... il governo Monti e chi lo sostiene, PDL + PD + Terzo Polo + Giorgio Napolitano che lo ha creato, così come anche l'ultimo arrivato Luca Cordero di Montezemolo, sono tutti al servizio del Nuovo Ordine Mondiale. Monti e tutti i componenti del suo governo provengono dal mondo delle banche... vi ricorda niente questo dettaglio?


 

continua...

 
 
 

BASTA CON LA CASTA, parte 1

Post n°3 pubblicato il 21 Settembre 2012 da Salerno.unita

 

Chi è intelligente, onesto, dotato di buona volontà, vorrebbe vivere in un mondo dove tutti si adoperino per il bene collettivo, dove tutti diano e ricevino, un mondo giusto dove tutti gli esseri viventi vivano e crescano verso un miglioramento costante e redditizio per tutti, convinto che solo il benessere collettivo può far crescere l'umanità e dare risposte ai tanti interrogativi dell'esistenza... però non tutti siamo così, esistono anche gli egoisti, coloro che vogliono tutto per loro, e nulla gli importa se per ottenere questo creano intorno a loro un mondo di sofferenze, un mondo che non va verso la crescita ma verso la distruzione.

Sin dagli albori dell'umanità l'egoista ha cercato di accentrare su di se potere e ricchezze, distruggendo gli altri, e con il passare del tempo questo potere si è in qualche modo tramandato, ereditato. A differenza degli uomini di buona volontà che vivono con semplicità, gli egoisti cercano costantemente e affannosamente come conservare il loro potere e come continuare a fregare gli altri, e per fare questo si coalizzano in delle associazioni, perlopiù segrete, perchè a differenza degli onesti che vivono alla luce del sole loro vivono nascosti nei loro palazzi dorati, all'ombra dei loro innumerevoli delitti.

Con la loro malvagità hanno creato nel tempo dei dogmi di facile presa da dare in pasto all'ingenuo popolo per renderlo pecorone e far scornare le persone tra di loro. Hanno inventato per esempio le nazioni, le religioni, la politica, lo sport, per far si che ognuno si schieri da una parte e combatta contro tutti gli altri, e nel far questo non si accorga quindi di loro, di loro che sulle nostre spalle si arricchiscono e ci dominano, ci rendono schiavi. Ma poichè anche gli egoisti sono degli esseri umani, quindi imperfetti, hanno commesso un gravissimo errore, hanno inventato, tra le contrapposizioni politiche, il comunismo, basato sul bene comune, e cioè il contrario di quello che sono loro, e quindi l'unica cosa che li può sconfiggere.

continua...

 
 
 

I ricchi non faranno mai l'interesse del popolo.

Post n°2 pubblicato il 03 Marzo 2012 da Salerno.unita

 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

lo_snorkiasterixobelix20ljnjoiyceruss.56bionda.okiblumark75saLucia.Rambaldiintemperiesemplicita_2009Salerno.unitaDolceCurvyFarfallina_126ROMA_SPQRpiumarossa70