libertà

Il guerrigliero è un riformatore sociale, il quale impugna le armi per rispondere all’irata protesta del popolo contro l’oppressore e lotta per cambiare il regime sociale colpevole di tenere i suoi fratelli inermi nell’ombra e nella miseria.

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

FACEBOOK

 
 

 

Post N° 8

Post n°8 pubblicato il 12 Giugno 2007 da dragorosso71

Quando il mio ultimo giorno verrà dopo il mio ultimo sguardo sul mondo,
non voglio pietra su questo mio corpo, perchè pesante mi sembrerà.
Cercate un albero giovane e forte, quello sarà il posto mio;
voglio tornare anche dopo la morte sotto quel cielo che chiaman di Dio.

Ed in inverno nel lungo riposo, ancora vivo, alla pianta vicino,
come dormendo, starò fiducioso nel mio risveglio in un qualche mattino.
E a primavera, fra mille richiami, ancora vivi saremo di nuovo
e innalzerò le mie dita di rami verso quel cielo così misterioso.

Ed in estate, se il vento raccoglie l'invito fatto da ogni gemma fiorita,
sventoleremo bandiere di foglie e canteremo canzoni di vita.
E così, assieme, vivremo in eterno qua sulla terra, l'albero e io
sempre svettanti, in estate e in inverno contro quel cielo che dicon di Dio

 
 
 

Post N° 7

Post n°7 pubblicato il 23 Maggio 2007 da dragorosso71

Un giorno credi di essere giusto
e di essere un grande uomo
in un altro ti svegli e devi
cominciare da zero.

Situazioni che stancamente
si ripetono senza tempo
una musica per pochi amici,
come tre anni fa.

A questo punto non devi lasciare
qui la lotta è più dura ma tu
se le prendi di santa ragione
insisti di più.

Sei testardo, questo è sicuro,
quindi ti puoi salvare ancora
metti tutta la forza che hai
nei tuoi fragili nervi.

Quando ti alzi e ti senti distrutto
fatti forza e va incontro al tuo giorno
non tornare sui tuoi soliti passi
basterebbe un istante.

Mentre tu sei l'assurdo in persona
e ti vedi già vecchio e cadente
raccontare a tutta la gente
del tuo falso incidente.

Mentre tu sei l'assurdo in persona
e ti vedi già vecchio e cadente
raccontare a tutta la gente
del tuo falso incidente.

BENNATO.

 
 
 

Post N° 6

Post n°6 pubblicato il 18 Maggio 2007 da dragorosso71

L'avvelenata
Ma se io avessi previsto tutto questo,
(dati cause e pretesto) le attuali conclusioni,
credete che per questi quattro soldi,
questa gloria da stronzi, avrei scritto canzoni
va be', lo ammetto che mi son sbagliato
e accetto i crucifige e così sia
chiedo tempo, son della razza mia, per quanto grande sia
il primo che ha studiato.

Mio padre forse aveva anche ragione,
a dire che la pensione e davvero importante
mia madre non aveva poi sbagliato,
a dir che un laureato conta più di un cantante
giovane e ingenuo io ho perso la testa
sian stati i libri, o il mio provincialismo
e un cazzo in culo e accuse di arrivismo, dubbi di qualunquismo
son quello che mi resta.

Voi critici, voi personaggi austeri
militanti severi, chiedo scusa a 'vossia'
però non ho mai detto che a canzoni
si fan rivoluzioni, si possa far poesia;
io canto quando posso e come posso
quando ne ho voglia, senza applausi o fischi
vendere o no 'non passa' fra i miei rischi,
non comprate i miei dischi
e sputatemi addosso.

Secondo voi, ma a me cosa mi frega
di assumermi la bega di star quassù a cantare
godo molto di più nell'ubriacarmi,
oppure a masturbarmi, o al limite a scopare
se son d'umore nero allora scrivo
frugando dentro alle nostre miserie,
di solito ho da fare cose più serie,
costruir su macerie, o mantenermi vivo.

Io tutto, io niente, io stronzo ed io ubriacone,
io poeta, io buffone, io anarchico, io fascista,
io ricco, io senza soldi, io radicale,
io diverso ed io uguale, negro, ebreo, comunista
io frocio, io perché canto so imbarcare
io falso, io vero, io genio e io cretino,
io solo, qui, alle quattro del mattino,
l'angoscia e un po' di vino
e voglia di bestemmiare.

Secondo voi, ma chi me lo fa fare,
di stare ad ascoltare chiunque ha un tiramento
ovvio il medico dice «sei depresso»,
nemmeno dentro al cesso possiedo un mio momento
e io ho sempre detto che era un gioco
sapere usare o no d'un certo metro
compagni il gioco si fa teso e tetro,
comprate il mio didietro,
io lo vendo per poco.

Colleghi cantautori, eletta schiera
che si vende alla sera per un po' di milioni
voi che siete capaci, fate bene,
ad aver le tasche piene, e non solo i coglioni,
che cosa posso dirvi? andate e fate,
tanto ci sarà sempre, lo sapete,
un musico fallito, un pio, un teoreta,
un Bertoncelli o un prete
a sparare cazzate.

Ma se io avessi previsto tutto questo
(dati causa e pretesto) forse farei lo stesso
mi piace far canzoni e bere vino,
mi piace far casino, poi sono nato fesso
e quindi tiro avanti e non mi svesto
dei panni che son solito portare
ho tante cose ancor da raccontare per chi vuol ascoltare,
e a culo tutto il resto.

guccini

 
 
 

Post N° 5

Post n°5 pubblicato il 18 Maggio 2007 da dragorosso71
Foto di dragorosso71

AVREI VOLUTO VIVERE
UNA VITA DIVERSA,
COLMA DI SOLE,
SORRISI, ALLEGRIA,
PASSIONE, AMORE.

INVECE NO.
ECCOMI QUA,
SPROFONDATO NEL
BUIO ASSOLUTO.

SOLO OMBRE NERE,
FREDDO, DESOLAZIONE E
MORTE INTERIORE.
NESSUNO STIMOLO
NESSUN DOLORE.

CAMMINO SULLA CENERE
E NON LASCIO IMPRONTA.
IL CORPO E' FUORI
DALL'ANIMA E L'ANIMA
E' FUORI DA ME.

COSA SONO NON LO SO,
NEANCHE LO SPECCHIO
MI DA RISPOSTA.
SONO DIVENUTO
IL NULLA.

NESSUN SUONO,
NESSUN SUSSULTO,
NESSUNA VIBRAZIONE:
NIENTE.

NEMMENO LE LACRIME
LASCIANO I SEGNI
DEL LORO PASSAGGIO.
IL VUOTO ORMAI
MI CIRCONDA.

IL VUOTO E'
ORMAI IN ME.
IL VUOTO DI UN
PROFONDO BARATRO:
L'ABISSO DELLA. MORTE.

 
 
 

Post N° 4

Post n°4 pubblicato il 18 Maggio 2007 da dragorosso71

Io vorrei,
cara mia,
che esistesse una morte silente.
Come una placida corrente,
che spegnesse ogni istinto
senza burrasche,
che inconsapevole mi lasciasse,
del suo dolce fluire
come vita per la morte.
Vorrei che fosse un nettare incosciente,
un'amica lontana senza presenza,
che toccasse le mie membra
con assenza e parsimonia,
con clemenza.
Io vorrei piccola,
una lenta ascesa all'oblio più nero
senza ricordi di sofferenze
e sintomi di orrore,
ma solo un ebbro anestetico di morte

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: dragorosso71
Data di creazione: 17/05/2007
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

mariomancino.mchrillydragorosso71femminaperte1968.2aurogrecoladysharon79devil_124nalyaAcQuaPerLePaPere
 

ULTIMI COMMENTI

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom