Creato da EAGLE3584 il 15/11/2007
QUANDO IL GIOCO SI FA DURO ... I DURI INIZIANO A GIOCARE!
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

I miei link preferiti

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 
IL DUCE È...
Il Duce è quel mirabile architetto
che fu pur muratore e manovale
e costruì su l’armonia sociale
la Casa ove ciascun trova il suo tetto.
Egli è pur l’ortopedico perfetto,
il calzolaio senza alcun rivale
che raddrizzò l’italico stivale
togliendogli con garbo ogni difetto.
Maestro e servitor delta Nazione
egli il medico è pur pieno d’amore
che tanti ricondusse alla ragione,
E l’agile nocchier che non si spezza
né flette, ed è l’accorto agricoltore
che seminò per t’itala grandezza.
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

passanfia.crisaritntcarloflaviorisfiammetta.1963lammaafangeligianflybercornell2simo.sansaEAGLE3584saorin.vittorinoventididestragioviatracozza_italia
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Meglio un giorno da leoni ... che cento da pecora !!!
 
 

CREDERE OBBEDIRE COMBATTERE

 

ULTIMO DISCORSO

 

PATTO D'ACCIAIO

 

VENTENNIO FASCISTA

 

 

American History X

Post n°29 pubblicato il 05 Febbraio 2009 da EAGLE3584

 
 
 

Folgore

Post n°28 pubblicato il 04 Febbraio 2009 da EAGLE3584

 
 
 

American History X

Post n°27 pubblicato il 04 Febbraio 2009 da EAGLE3584

 
 
 

IL DUCE

Post n°25 pubblicato il 11 Dicembre 2008 da EAGLE3584
 
Tag: Duce

"...finché la mia stella brillò, io bastavo per tutti; ora che si spegne, tutti non basterebbero per me. Io andrò dove il destino mi vorrà, perché ho fatto quello che il destino mi dettò.."

- - - -
"I fascisti che rimarranno fedeli ai principi, dovranno essere dei cittadini esemplari. Essi dovranno rispettare le leggi che il popolo vorrà darsi e cooperare lealmente con le autorità legittimamente costituite per aiutarle a rimarginare, nel più breve tempo possibile, le ferite della Patria"
- - - -
"..Stalin è seduto sopra una montagna di ossa umane. E' male? Io non mi pento di aver fatto tutto il bene che ho potuto anche agli avversari, anche ai nemici, che complottavano contro la mia vita"

 
 
 

SCUOLA: STUDENTI DA NAPOLITANO, POLEMICA SU PIAZZA NAVONA

Post n°23 pubblicato il 31 Ottobre 2008 da EAGLE3584
 

ROMA - Gli studenti della Bocconi si rivolgono direttamente al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha incontrato una rappresentanza formata da quattro giovani i quali gli hanno consegnato un documento in cui si parla della necessita' di ''superare il clima di contrapposizione''.

Ma il day after dello sciopero della scuola e della manifestazione di Roma e' animato da assemblee e lezioni all'aperto e soprattutto dalla discussione su come proseguire le iniziative studentesche, mentre non si spengono le polemiche sugli scontri di mercoledi' i piazza Navona. A Roma, gli studenti del liceo Scientifico Augusto Righi, con alcuni professori, hanno fatto lezione proprio di fronte alle Scuderie del Quirinale.

I loro colleghi del liceo Albertelli sono invece impegnati in un'assemblea in piazza Santa Maria Maggiore per discutere se proseguire l'occupazione. Lezione in piazza anche a Potenza, dedicata al '68 e con la partecipazione di docenti universitari.

Proseguono tuttavia le occupazioni delle scuole che non avevano ancora scelto questa forma di protesta: oggi gli studenti palermitani del Liceo Classico Garibaldi hanno occupato la succursale della scuola.

Ma ad animare la giornata sono soprattutto le dichiarazioni del sottosegretario agli interni Francesco Nitto Palma che alla Camera ha riferito sugli scontri di due giorni fa in Piazza Navona, definendo ''equilibrato'' il comportamento delle forze dell'ordine e che ha ricondotto alla responsabilita' degli studenti della sinistra antagonista l'avvio dei tafferugli con studenti di destra. Parole che hanno immediatamente suscitato reazioni opposte.

 Il segretario nazionale del Prc Paolo Ferrero ha definito ''inaccettabile'' la ricostruzione dei fatti offerta dal governo poiche' ''stravolge la realta' dei fatti'', mentre il segretario nazionale della Destra Francesco Storace ha chiesto che le tv si scusino con 'i giovani di destra che si sono difesi dall'aggressione''.

 
 
 
Successivi »