Creato da tanksgodisfriday il 26/03/2006
Cose varie al PC, sul Web e nella mente. Puoi scrivermi a: tanksgodisfriday@libero.it
 

 

Titolaree, ti voglio parlare

Post n°1795 pubblicato il 13 Febbraio 2014 da tanksgodisfriday
 
Tag: Erori
Foto di tanksgodisfriday

Dalla home de LaStampa.
L'articolo (da leggere) è qui.

[Tutti i post su erori.]

 
 
 

La magia del cioccolato

Post n°1752 pubblicato il 08 Novembre 2013 da tanksgodisfriday
 
Foto di tanksgodisfriday

Al

  solo vedere una tavoletta di cioccolato fondente vengo posseduto dal desiderio irrefrenabile di farla mia, tutta, subito, sul posto.

Lo confesso: il cioccolato è magìa. E la conferma arriva da una fonte autorevolissima: l'Huffington Post. Evviva.

Buona serata.

[Tutti i post su Erori.]

 
 
 

Il Messogiorno d'Italia

Post n°1745 pubblicato il 25 Febbraio 2013 da tanksgodisfriday
 
Tag: Erori
Foto di tanksgodisfriday

Non

  ci sono più i correttori di bozze di una volta. O forse, più semplicemente, non ci sono più e basta.

Buona serata.

[Tutti i post su Erori.]

 
 
 

Che sconfusione!

Post n°1578 pubblicato il 17 Agosto 2010 da tanksgodisfriday
 
Tag: Erori
Foto di tanksgodisfriday

L'
 episodio è di quelli incredibili. A Lione il treno in arrivo da Barcellona si divide: una metà deve proseguire per Zurigo, l'altra per Milano. Ieri notte i ferrovieri francesi sbagliano e invertono le due destinazioni.
Niente di irrecuperabile, disagio a parte: la metà finita a Zurigo viene rimbalzata verso Milano, dove arriverà con diverse ore di ritardo sull'orario previsto; l'altra metà viene fermata per strada, riportata a Lione e da qui instradata verso Zurigo. Anche questi viaggiatori arriveranno con qualche ora di ritardo, e la storia finisce qui.

Leggo la notizia, pubblicata da Repubblica.it, via Google News. Il titolo con cui viene riportata, il primo con cui l'articolo dev'essere apparso sul web, recita: "Il treno svizzero sconfonde le stazioni gli italiani si ritrovano ...". Mi sorprende il verbo "sconfondere", la mia prima reazione è: erore!!!
Seguo il link all'articolo, ma sul sito di Repubblica.it il titolo è: "Il treno svizzero confonde le stazioni gli italiani si ritrovano a Zurigo e viceversa". Nel link, però, c'è ancora "sconfonde": "http://milano.repubblica.it/ ... /il_treno_svizzero_sconfonde_le_stazioni ...", segno che il primo titolo recitava proprio "sconfonde".

Erore con ravvedimento? Provo a cercare su etimo.it, e ho una sorpresa: "sconfondere vale CONFONDERE con violenza, Mettere in gran disordine, e ciò per effetto del prefisso |S = DIS| che accenna a rottura, disgregazione di parti". Segue una citazione dal Pataffio:

Ma quello Dio, che morte ricevette,
Gli ipocriti sconfonda e i traditori.

Quindi sconfondere ci stava proprio bene nel titolo, l'errore dei ferrovieri francesi non è stato da poco; passare a confondere, invece, ha appiattito il senso.
Però notevole la delicatezza di chi cura il sito: deve aver pensato a quelli come me, con un vocabolario ristretto, e che magari nemmeno sanno cos'è il Pataffio.
Potrebbe essere un'opera di Luigi Malerba, ma non è detto.

Buon martedì.

[Tutti i post su erori.]

 
 
 

Orrori ortografici

Post n°1560 pubblicato il 12 Luglio 2010 da tanksgodisfriday
 
Tag: Erori
Foto di tanksgodisfriday

Nella
  posta di sabato, il resoconto mensile della carta di credito. Apro la busta, scorro le righe, ok. Ripongo il foglio e mi appresto a strappare la busta prima di differenziarla nella carta.
Leggo, automaticamente, le scritte sul retro: Trasterito. Trasterito??? Una svista, doveva essere Trasferito. Leggo con più attenzione e, al rigo più sotto, brilla un "indirizzo insufficente". E due.

A questo punto viene la curiosità: chi è l'autore del capolavoro di superficialità?
La busta dice di essere un "Mod. 1019R - 10/2008" e l'affrancatura stampata sul fronte dice: "postamassiva" di Posteitaliane. Ma a stampare il Mod. potrebbe essere anche stata la mia banca.
Ok, sono due errori perdonabili, il senso non si è perso. Quello che sorprende è l'assenza o la superficialità dei controlli, prima di autorizzare la produzione delle buste. E non è che il retro riporti un romanzo, sono solo sei righe.

Si fosse trattato di un tomo come la Bibbia, l'errore sarebbe stato comprensibile, anche se, nel caso della Bibbia, la svista potrebbe avere conseguenze di portata ben più ampia. Come nel refuso sul settimo comandamento, in quella che fu poi chiamata la Bibbia del peccatore, pubblicata nel 1631 con una piccolissima innovazione: tra i comandamenti sorprende un "ricorda di commettere adulterio". Manca giusto la parola "non" prima di commettere.
Di quelle Bibbie pare ne esistano 11 in circolazione, le altre furono tutte recuperate e distrutte.

Questo errore, ed altri divertenti sul sito mentalfloss.com. Non sapevo, ad esempio, quello dell'Alitalia nel 2005: volo Toronto-Cipro a 39.00$, invece di 3900$. Tratta affollata, furono in 2.000 ad approfittare.

Buon lunedì.

[Tutti i post su erori.]

 
 
 
Successivi »
 

Area personale

 

Ultimi commenti

Translate!

 

Ultime visite al Blog

due.pijigendaisukegiannigarzottotanksgodisfridaycatone6565sparusolalilith_0404pavpaoCinziaBlackgorefedemauri1970insiemeartescienzaluciana_amatofarfixanatol1965nenamorena08rosylom82
 
 

networkedblogs.com