Creato da ElettrikaPsike il 17/12/2012

ElettriKaMente

Dillo, bella strega...se lo sai, Adorabile strega…Dimmi, conosci l’irremissibile? (I fiori del male, C. Baudelaire)

 

 

« ESSERI UMANI O VACCHE (D...IL DECALOGO DEL DANDY »

IL MATTINO AVRA' PURE L'ORO IN BOCCA MA MOLTI MATTINIERI HANNO IL PIOMBO NEL CERVELLO

 

 

Da una discussione aberrante tra condomini e da quel trapano pneumatico che al sabato mattina, una volta di troppo (proprio quando il caldo aveva deciso di lasciarci un alito di scampo) mi ha svegliato per lavori di restauro sulla facciata della casa vicina, ho avuto modo di apprendere che nell'anno del Signore 2022 permane una realtà decisamente surreale.

Premetto che sono un gufo, una civetta o, se preferite, anche un modesto pipistrello e che provengo da abitudini familiari parzialmente nottambule. Ho dalla mia una tradizione di bisnonne ostetriche ovviamente operative a qualsiasi ora, e mio padre e mio nonno che, lavorando per la Stampa, ricoprivano innumerevoli volte i turni di notte, quindi trovo piuttosto normale rispettare il riposo di chi ha orologi biologici differenti dalla consuetudine.

Ciononostante, per quanto mi sforzi di capire che questi vissuti possano risultare del tutto estranei alle allodole incallite, non mi capacito della totale assenza di rispetto verso i nottambuli da parte di molti mattinieri con l'oro in bocca.

E non mi capacito neppure (soprattutto in primavera, autunno e inverno quando si può dormire senza il nemico caldo alle porte e nel letto) del mancato aggiornamento di regole condominiali, oggettivamente ferme ad uno stato fondamentalmente arcaico ed agricolo della società.

Mi spiego.

Non si può proprio apprendere, senza restare sul confine tra il riso e la contrizione, la lunga serie di diritti di cui godono i mattinieri e che, per sola comodità, ho qui ridotto a 3 punti.

Primo: Non si può più sentire che le troppe allodole "borghesi" (per la spiegazione del termine virgolettato, vedi il fondo del post) dall'imprecisata età, rivendichino la loro esigenza di utilizzare gli elettrodomestici più rumorosi, guarda caso, solo nelle ore concomitanti al primo sonno del malaugurato vicino di casa, reduce da 40 ore di turno in ospedale. Ed ancor meno si può sentire che lo facciano appellandosi ad un regolamento condominiale impostato su abitudini bucoliche e sensate solo fino al secondo dopoguerra.

Secondo: Non si possono più ascoltare le tante chitarrine scordate straconvinte che i regolamenti condominiali siano stati consegnati al "borghese" (v. nota) direttamente da Dio. Le disarmoniche casse umane a fondo piatto, infatti, per stabilire la liceità delle ore di silenzio e rumore, si appellano a regole sancite da uno schema del 1950, ritenendolo pari alle Tavole del Monte Sinai. E ciò vale a dire, impostato esclusivamente sulle esigenze di coloro che si dichiarano desti dalle ore 08.00 alle 21.00. 

Terzo: Non si può accettare che il mattiniero trombone del 2022 si accanisca contro la festositá notturna dei ragazzi odierni apostrofandoli con i soliti e vetusti appellativi, quali perdigiorno, fannulloni, pigri, disgraziati (et similia) quando, ricordiamolo, ai suoi gloriosi tempi era proprio lui a cantare convinto, insieme ai coetanei "Bandiera gialla", rimproverando agli allora tromboni del 1960 che li rimproveravano a loro volta di non ricordarsi più di essere stati anch'essi giovani, tempo prima...(leggete il testo, se volete la citazione esatta della canzone).

Già affaticata dal caldo, quindi, ho deciso di rispondere qui a tutti quei mattinieri con il cervello di piombo che non posso raggiungere personalmente e che mi rendono ancora più afose le giornate e le notti.

E lo farò ringraziando, anche a nome di tutti gli altri gufi del mondo, l'egoista signora che reputa più importante aspirare il suo tappeto nell'ora biblica del santo mattino (perché, come lei stessa dichiara, in tutte le restanti 23 ore ha ben altro da fare) piuttosto che raggiungere un umano compromesso, magari permettendo che un altro essere umano abbia il suo stesso diritto al riposo. Quella stessa generosa signora che, per sentirsi meno egoista, con regolamento in mano e meningi strette, si appella alle sopracitate regole (del secondo dopoguerra) giusto per sentirsi in qualche modo e misura dalla parte della "ragione".

Alla disponibile e flessibile allodola, quindi, vorrei fare soltanto 2 semplici domande:

Se un pedone non avesse concluso il suo percorso sulle strisce nel momento in cui per lei fosse già scattato il verde (ipotesi A) ripartirebbe serenamente asfaltandolo oppure, comprendendo che esiste la possibilità di adattamento della regola (ipotesi B) lo lascerebbe arrivare vivo al marciapiede?

Ed ancora, se facendo i suoi meticolosi mestieri, accidentalmente, si dovesse ferire e magari vedersi costretta a fare un saltino al pronto soccorso per una veloce medicazione e 4 punti...a suturarle le ferite, sarebbe più felice di trovare un infermiere sveglio, attento e riposato oppure il suo vicino che non ha mai lasciato dormire mentre passava l'aspirapolvere?

Aprite orecchie, occhi e provate un'esperienza totalmente nuova accendendo il cervello: le regole condominiali non sono le Tavole del Monte Sinai.

Non sono la legge divina e sono perfettamente abrogabili in ogni momento, in quanto si basano esclusivamente sulle consuetudini.

Cambiano i tempi? cambiano le abitudini e le esigenze? E voilá, cambiano anche le vostre amate regole condominiali.

Informo, poi, il dittatoriale ed ottuso trombone, le chitarrine stonate e tutti i "borghesi" (vedi sempre la medesima nota) che nottambuli non é un regolamentare sinonimo di pigri, esattamente come la voce mattiniero, sul dizionario, non è indicata come sinonimo di virtuoso.

E, tralasciando gli studi oxfordiani che dimostrano una persino imbarazzante differenza tra le capacità intellettive dei nottambuli e quelle dei mattinieri (quelle dei nottambuli sarebbero nettamente superiori) va anche rammentato che nessuno mai, nella storia del mondo, ha avuto da ridire o si è lagnato quando c'era un nottambulo a dover sorvegliare il fuoco o a fare da sentinella, dando modo ai mattinieri di riposare...

E vi ricordo anche che la maggior parte di quei libri che avete riposto nelle vostre lucide librerie sono stati pensati e scritti di notte. E, sempre di notte, sono state composte le melodie che avete amato e che ora custodite con cura nei vinili ordinati nelle vostre belle stanze. E così vale per i quadri che ammirate ed anche per le sculture che fingete solamente di capire ma che non avete idea del perché vengano esposte o valutate con un prezzo in denaro.

Perché, vedete, a volerlo, c'è davvero posto per tutti in questo mondo. E se diverso da noi non vuol dire "necessariamente migliore", non significa neppure "sicuramente peggiore".

Inoltre, vi avviso che proprio quella che fino ad oggi è stata la minoranza, o l'eccezione che confermava la regola, può diventare presto la nuova consuetudine.

Il mondo non è fatto solo per le allodole; ed oggi, nel 2022 (speriamo) definitivamente post Covid, è pieno di persone che la notte stanno sveglissime. E non sono solo ladri, prostitute o artisti più o meno bohemien.

Vi lascio, allora, con un un utile promemoria.

Sia mai che lo possa leggere la signora dell'aspirapolvere.

 

LADIES AND GENTLEMEN,

ECCO A VOI I NOTTAMBULI:


panettieri -

taxisti ed autisti - 

infermieri, ostetriche, medici e personale sanitario in generale - 

poliziotti, custodi, sorveglianti e guardie giurate -

baristi, camerieri, cuochi e il personale delle cucine dei locali notturni -

addetti alle pulizie notturne nei locali, negli aeroporti, nelle strade -

attori, cabarettisti, ballerini, artisti circensi -

dee-jay, speaker, giornalisti

e tutti coloro che lavorano alla radio o alla televisione nei programmi notturni -

Ma non ultimi...

poeti, sognatori, scrittori, innamorati, visionari, studenti, ricercatori, compositori,  illustratori, scultori, filosofi, inventori, insonni, sofferenti, ammalati, madri e neonati.

E sapete che c'è? Che non finiscono nemmeno qui...

 

 

Goodnight Moon!

 

 

 

N.B.

Per "borghese" non s'intenda il termine storico, legato ad un periodo contestualizzato a condizioni sociali ed economiche;

ma semplicemente 

colui che manifesti qualsivoglia un atteggiamento ed una espressione di sè 

banale, consuetudinaria, meschina, qualunquista, passiva, ipocritamente benpensante, rigida, inflessibile ed intransigente.

 

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

JE SUIS CENACOLO'

 

Per chi ama scrivere,

per chi ama leggere.

Per chi è innamorato delle parole:

 

JE SUIS CENACOLO' 2015

Il Contest Letterario a colpi di BIC

blog.libero.it/WORDU/

Un Blog di PAROLE…

C H E    A R R I V A N O,

C H E    P A R T O N O,

C H E    R E S T A N O.  

Come un grifo, tra terra e cielo.

 

 

IL CENACOLO SI E' CONCLUSO ED ORA...

ABBIAMO IL LIBRO!

  

 

http://issuu.com/wu53/docs


 

ULTIME VISITE AL BLOG

cassetta2marinovincenzo1958legrillonnoirdestaelNINAARGY80arwen971ravenback0ElettrikaPsikewoodenshipje_est_un_autremisteropaganoIlgrilloneroamici.futuroieriacer.250Nervi_Scoperti
 

ULTIMI COMMENTI

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

                        

                                                             https://twitter.com/elettrikapsike