« Messaggio #26 »

Post n°25 pubblicato il 23 Ottobre 2005 da antispawn2
GIOCHI DI SGUARDI NUNZIALI

Ieri sono stato ad un matrimonio: si sono sposati un mio caro amico ed una mia ex. Io ci sono andato assieme ad Attilio, amico di mille avventure fin dai tempi delle elementari. Durante tutta la cerimonia, contrariamente al mio solito, sono stato molto taciturno ma nonstante ciò ho instaurato un fitto scambio di sguardi con gli altri invitati che sono valsi più di mille parole.
A partire da quelli dello sposo, che più di una volta mi ha fissato con aria di superiorità per essere riuscito a conquistare la "bella del gruppo" e quindi per essere stato capace di spuntarla su di me in un'ipotetica gara che prevedeva come trofeo l'impalmamento della principessa di turno.
Non meno fieri ed altezzosi sono stati gli sguardi che mi hanno rivolto i genitori di lei, orgogliosi di vedere la propria figlia in sposa ad un uomo ricco, affidabile e docile piuttosto che ad uno squattrinato, irresponsabile e dissidente come me (era immenso l'odio che provavano nei miei confronti quando frequentavo la loro figlia).
Umili, rispettosi e tristi sono stati invece gli sguardi che io ho rivolto al crocefisso posto sull'altare, ripensando a quella che fino a qualche anno fa era la mia seconda casa e che per varie ragioni avevo abbandonato. Sguardi questi ultimi decisamente malinconici, soprattutto se accompagnati a quelli amorevoli e rassegnati del celebrante del rito nunziale e mio parroco fin da bambino, che ieri per la centesima volta in vita mia mi ha detto che le mie sono braccia rubate alla Chiesa.
Incantati e persi nel vuoto sono stati gli sguardi di Attilio verso la bellissima sorella della sposa.
Incazzati e indignati sono stati gli sguardi degli invitati verso di me quando ha squillato il cellulare di Attilio. Mi spiego: lui, ammaliato dalla sorella della sposa non riusciva a sentire nemmeno la suoneria e quindi ho dovuto io estrargli il telefonono dalla tasca della giacca e spegnerlo. Logicamente a quel punto hanno creduto tutti che fosse mio e da qui si spiega la topologia del loro sguardo nei miei confronti. Sguardi incazzati e indignati che sono diventati minacciosi, sbigottiti e feroci quando hanno osservato che nonostante ciò il mio sguardo rimaneva impassibile, glaciale e indifferente (ma non perchè non volessi dargli la soddisfazione di apparire mortificato e dispiaciuto; il fatto è che io sono menefreghista, stafottente e imperturbabile per natura).
Indecifrabile e misterioso è stato lo sguardo della sposa quando ha incrociato i miei occhi. Ma probabilmente sono stato io che mi sono rifiutato di interpretarlo.
Al ristorante non è andata meglio. Gli organizzatori hanno avuto la "brillante" idea di riunire in un unico tavolo tutti i single. Ebbene io ero seduto (oltre che affianco ad Attilio) accanto ad un mostro 27enne di sesso femminile che aveva come unico scopo della serata quello di trovare a quel tavolo il suo futuro marito. Attilio era seduto vicino ad una ragazza madre 17enne con 2 figli a carico avuti da due uomini diversi.
Lascivi. languidi (e mostruosi) sono stati gli sguardi della 27enne nei miei confronti e della 17enne nei confronti di Attilio.
Attoniti, rassegnati e accompagnati da un "cenno di no col capo" sono stati i miei sguardi rivolti ad Attilio che a sua volta ricambiava con lo stesso tipo di sguardi ma consapevole del fatto che mentre lui "era ancora in piedi" e continuava comunque a resistere brillantemente alle avances della 17enne , io con la 27enne "ero al tappeto per K.O" già alla seconda portata. Il che non è cosa da poco se si considera il fatto che a volte a Napoli i pranzi nunziali offerti agli invitati sono particolarmente luculliani. Ieri ad esempio abbiamo iniziato alle 15 per finire alle 24.
Insomma nel complesso è stata proprio una giornata "indimenticabile".
Comunque io ho deciso! Se un giorno mi sposerò lo farò nella notte tra il 31 ottobre ed il 1° novembre. Antiche leggende narrano infatti che nella notte di Halloween i morti ritornano in vita per vagare di nuovo sulla terra: beh, almeno in quel caso mi sentirei a mio agio perchè circondato da miei simili.

P.S. Tutti coloro che vorrebbero sposarsi la notte di Halloween lo segnalino nel mio blog. Chissà che non incontri in questo modo la mia anima gemella......
 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

Ultime visite al Blog

Stile4stefano.dandrea1981thunderblue1971valery330marcostilelaProvincialottanonsoloinfissicarpitricvit2007claudia84_zauroraborealedgl14cynzya1976gattopardodemaddifabio1234567890plinski1gano_di_maganza_88
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963