Creato da rossypane il 08/12/2009
un blog dedicato al miglior casino online della rete

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

no.directiongatta.sissicristinalocatel2010rossypaneJoyMusetteindiangingeryulyusfranci.beapsicologiaforenseMonica_mmm84damiana71armandotestiprofilo_femminileLoryDBgenny662
 

Ultimi commenti

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

La moda delle slot for fun

Post n°9 pubblicato il 29 Marzo 2012 da rossypane

Ancora per molto

I casinò online hanno cominciato. Qualcuno più degli altri. Forse stufi di aspettare le lungaggini dell’AAMS, alcuni hanno deciso di fare di testa proprio. Nel rispetto delle norme vigenti, s’intende, ma comunque agendo. Se il William Hill ha da un pezzo ha esposto in vetrina digitale il futuro che verrà (dicasi slot sportive e d’ispirazione cinematografica), c’è anche chi come l’Izi Play è andato oltre dando la possibilità di provare le slot in modalità gratuita. Svariate possibilità tra le slot più note, giusto per far prendere la mano (e lo spin) ai propri giocatori. La domanda però che in molti si pongono: è perché gli altri giochi si e le slot, no? Finirà che tra poco inizierà una petizione popolare via Facebook per spingere i monopoli statali a fare la loro parte.


Un piccolo ragionamento

Sembra la vicenda di quando il Vaticano lanciava strali e condanne contro Dan Brown e Marilyn Manson, producendo l’effetto opposto: la gente andava a comprare i suoi libri e i suoi album. Con la stessa logica l’AAMS non fa altro che spingere i giocatori ad abbandonare la “retta via” dei casinò legalizzati per saziare il proprio infinito appetito tra le fauci di altri tipi di casinò. Gl’italiani vogliono le slot machine. Gl’italiani giocano alle slot machine. Perché non dargli una volta per tutte qualcosa che stanno già utilizzando, ma in modo più predefinito? A continuare in questo inspiegabile ostracismo, per primo l’erario statale ha da rimetterci.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

AAMS o non AAMS?

Post n°8 pubblicato il 19 Dicembre 2011 da rossypane

Questo è il problema?

Il dibattito è sempre più aperto. Continua a tenere occupati giocatori e blogger di tutte le latitudini. Novelli guelfi e ghibellini del mondo virtuale, c’è chi giura che affidarsi a case da gioco sotto controllo dei Monopoli di Stato sia il modo migliore per giocare in piena sicurezza, e chi sostiene che ci sia solo una protezione di facciata, e che l’unica differenza è che i casinò senza certificazione AAMS hanno payout maggiori e ci sia la stessa tutela dei dati sensibili e sicurezza delle vincite. Fino a ora in effetti, di casi clamorosi di frodi ai danni dell’utenza non ce sono stati. Il problema semmai va inquadrato in un’ottica più generale sulle conseguenze della dipendenza dal gioco, ma su quello, si può solo intervenire dopo o al massimo con una forte campagna d’informazione e tutela della futura utenza. Insomma, come sempre accade, prevenire è meglio del curare.


Vedi e provvedi

Anche i meno inclini a scommettere euro, dinnanzi alla facilità con cui ci si può trovare di fronte all’ignoto della scommessa, ne subiscono il fascino. E se per un ragazzo ci può essere il salvagente dei genitori in caso di esagerazioni, che si deve fare con qualcuno più cresciutello magari con famiglia a carico? Il gioco d’azzardo è ormai una realtà della nostra società e sta a essa stessa rendersi conto di questa nuova dinamica e fare il possibile per spingere i cittadini a comportarsi in modo responsabile, marchio dei Monopoli statali presente o meno. Ovunque si può puntare alto, e ci vuole molto poco per trovarsi sotto di svariate centinaia d’euro in poche ore.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Da Dj a campione di poker online!

Post n°7 pubblicato il 24 Febbraio 2011 da rossypane

Avete mai sentito parlare di GIAMPP? E' lo pseudonomo dietro il quale si cela un misterioso giocatore di poker online italiano che ha vinto la bellezza di 900 mila euro al Main Event delle FTOPS, uno dei più importanti e riconosciutio eventi online di poker. Non sappiamo molto di lui, ma pare cha sia di Foggia e che nella vita faccia il dj. Una cifra decisamente notevole quella vinta, che gli permetterà, se non altro, di intraprendere la carrieda di dj a tempo pieno dedicandosi alle sua passione... 

Una cosa che più ci piace pensare è che grazie a lui il tricolore del poker a livello mondiale fa un bel balzo in avanti confermandoci tra i paesi con i giocatori più forti. Per quanto riguarda il torneo al quale ha partecipato GIAMPP, il suo piazzamento finale è stato come 2°, ma il primo aveva vinto poco di più di lui, "solo" 1 milione e 100 mila euro.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

La crisi al poker... gli fa una SEGA!

Post n°6 pubblicato il 23 Febbraio 2011 da rossypane

Solo pochi mesi fa eravamo qui a celebrare la scesa in campo del grande colosso dell'elettronica e dell'intrattenimento giapponese, SEGA, che già oggi ci vediamo costretti a scrivere un articolo dove ci dobbiamo rimangiare tutte le parole. Chi l'avrebbe mai detto, io già mi vedevo qio a scrivere articoli si articoli decantanto le gesta che la SEGA avrebbe compiuto nel mercato del poker online, ma invece non è stato così.

Ebbene, la SEGA, dopo una manciata di mesi dell'entrata nel settore con discreto successo, le SEGA ha deciso di gettare la spugna e di abbandonare il settore. Si era proposta infatti di rilanciarsi nel mercato del gioco online come poker e casinò, offrendo software di altissima fattura potendo essere nuovamente competitiva come lo era prima dell'avvento di Playstation ecc...

Invece nulla, tutto finito. Il bello è che neanche sappiamo il perchè! Le dichiarazioni rilasciate sono monosillabiche. Strano, perchè alla fine le cose stavano andando anche bene. Certo, non c'era stato l'exploit, ma ci sarebbe stato tutto il tempo per affermarsi. Strana scelta. 

Facciamo tanti in bocca al lupo alla SEGA e speriamo che possa tornare presto con una grande idea, oppure chiudere baracche e burattini e tentare di vincere alla roulette...online ovviiamente ;)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Cosa c'č online oggi?

Post n°5 pubblicato il 23 Febbraio 2011 da rossypane

So che questa domanda non è precisa, voglio dire, online c'è di tutto, dipende da quello che cerchiamo. Oggi sicuramente, è più facile vedere trovare cose davvero imbarazzanti, filmati più o meno stupidi o al limite della decenza. Insomma, alle strenezze sembra non esserci limite in questa rete che si espande ora dopo ora. Ricordate invece i bei tempi quando la cose più strana che potevi trovare online era una brasiliana che masturbava un cavallo? Eh, bei tempi...

Oggi invece ci trovi davvero le peggio cose, da idioti imbecilli che picchiano ragazzini inversamente abili e maledetti stronzi che danno fuoco ad animali, da ragazzine troie di 13 anni che fanno pompini ai loro compagni di classe per farsi riprendere col cellulare durante la lezione, ecc...

Ma la mia domanda sul fatto di cosa ci fosse online riguardava di più l'aspetto, se vogliamo, ludico. Cosa c'è come passatempo online? Che giochi ci sono online? Di giochi ce ne sono tanti, ci sono quelli di ruolo o altri e hanno davvero un grande successo. Ma di questi tempi, sembra sempre più che il gioco online sia un tutt'uno con il poker e on il gioco d'azzardo in generale, non quindi con i videogiochi. Ebbene si, stanto alle ultime ricerche infatti, pare che il gioco online sia sempre più dominato dal poker e dai casinò. Andare a giocare al casinò prima che questi facessero il loro ingresso in rete, era un pò proibitivo per tutti e infatti era considerato uno status symbol, ma oggi non è più così, visto che anche il mio postino che è un abituè dei giri di prostituzione della mia citta, gioca come un dannato per vincere il denaro che si sperpererà ad escort.

So che vi ho fatto venire voglia di giocare, quindi vi indirizzo subito ad un sito che è ubno dei più famosi casinò italiani nel mondo, il Bellini Casinò. Questo casinò è davvero particolare, perchè in patria non se lo fila nessuno, mentre all'estero è senza dubbio trai i caisno leader e contriubuisce a fare ottima pubblicità al mercato italiano. Vi rendete conto, tutta questa pubblicità gratuita e nessun riconoscimento. Almeno fino a quando la carta prepagata più famosa d'italia, la Postepay, ha deciso di ascoltare la migliaia di richieste pervenutegli da parte di giocatori incazzati in tutta italia che chiedevano i suoi servigi per tutelare il gioco e renderlo maggiormente sicuro. Ebbene, postepay ha fatto il suo ingresso e ha scelto proprio il casino Bellini per pubblicizare la sua iniziativa, Postepay Casinò.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »