Post N° 11

Post n°11 pubblicato il 18 Settembre 2006 da fabb85

Nel buio di una stanza,
come in una piccola oasi
in un deserto di sentimenti
dove quando metti piede fuori
diventi un automa...

Avanza,
lento e dirompente,
si fa largo ed entra dentro me.
Mi attraversa le vene,
allieva le mie ferite,
e mi culla l'anima.

Con una luce indefinita e senza fonte
si propaga nel mio corpo,
che non costituisce più un muro,
ma lascia
che lambisca le mie membra,
che mi fonda perfettamente con essa.

Mi rapisce
e mi porta con se,
nel suo mondo,
dove tutto è bello,
dov'è la vera realtà.

E per sempre vorrei restarci,
lì,in quel paradiso
esente dalle imperfezioni della materia,
dove il dolore lo dimentichi in partenza.
dov'è solo la passione,
dove la speranza non è utopia,
dove i miei sogni prendono forma
e danza la felicità.

Il potere della musica.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 10

Post n°10 pubblicato il 18 Settembre 2006 da fabb85

Solo in queste mura imprigionato vivo io
e per ore io sto qui a guardarli
è tutta la vita che io osservo da quassù
per sentirmi un pò vicino a loro,
potrei disegnar le loro faccie
ma per loro non esisterò mai.
Io mi chiedo sempre che emozione mai sarà
stare un giorno
là con loro...


Là fuori, che darei non so...
solo un giorno fuori so che  basterà
per ricordare..
Fuori..dove tutti vivono
che darei,
che farei...
per un giorno via di qua...

Là fuori in mezzo a tutta quella gente che non sà
che fortuna essere normali,
liberi di andare in ogni luogo giù in città
senza più bisogno di fuggire...
Potessi lo farei..se fossi libero..

Là fuori allegro me ne andrei..
senza muri fuori
come ogni uomo fà
e poi salire
fuori solo un giorno in questa vita mia
perchè io vivrei...
nulla piu chiederei,
tanto ormai io saprei
cosa c'è fuori di qua...

"Fuori di qua" 
da "Notre Dame de Paris".

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 9

Post n°9 pubblicato il 17 Settembre 2006 da fabb85

Scroscia incessante,
continua ininterrottamente.

Ogni singola goccia sprofonda nel vuoto
fino a raggiunger le sue compagne.
Andata una tutte la seguono.
Vapore, liquido...
qualsiasi cosa esse formino
l'importante è che restino insieme,
anche se lungo il tragitto
ognuno ha seguito la propria direzione
alla fine tornerano sempe un tutt'uno.

Nessuno è solo,
nel proprio cammino
prima o poi tutti riempiranno il proprio abbraccio
e si troveranno immersi nel lago dell'umanità;
dove di tanto in tanto
qualcuno si perde di nuovo...
su nel cielo...evapora...
Ma tanto poi tutti la seguiremo
per tornare insieme
e tuffarsi di nuovo...

Correre,
abbracciarsi,
salire...
per poi ripartire..

La vita. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 8

Post n°8 pubblicato il 15 Settembre 2006 da fabb85

" La ragione umana ha questo peculiare destino in un genere delle sue conoscenze: che essa viene afflitta da domande che non può respingere, perchè le sono assegnate dalla natura della ragione stessa, e a cui però non può neanche dare risposta, perchè esse superano ogni capacità dell aragione umana ".

(Ragione Pura A II)  
                                                                                                                                        Emanuel Kant

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 7

Post n°7 pubblicato il 25 Maggio 2006 da fabb85

La porta del ripostiglio esplode.
hai accumulato troppo
ed ora non entra più nulla.
Nulla riesce a contenere
quanto hai stipato,
perchè l'ultima goccia
è troppo grande,
più grande di tutte le altre messe insieme.
Ci hai provato, ti sei impegnato..
ma non è andata.
Il motivo?
Perchè quanto prefissato all'inizio,
è stato violato.
Allora ti vien da pensare
che tutto sia stato fittizio,
infondato...falso!

Ed esplodi.

Ed una volta tanto te ne freghi
e ti chiudi a te stesso,
che nella tua incoerenza
trovi la pace, perchè la sputi via,
così come hanno sputato
su quanto hai costruito.

Per una volta,
almeno una volta nella tua vita
l'intorno è nulla,
e puoi finalmente restar solo,
per non fingere.
Oggi, per la prima volta,
puoi fare anche tu
a meno di capire.
Oggi te ne freghi.
Oggi puoi aprire l'armadio
e tirarlo fuori,
finalmente alla luce del sole.
Oggi, finalmente,
puoi abbracciare il tuo dolore.
Oggi non si recita per nessuno.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Ultime visite al Blog

alberto.marinuccimary90_ppowder29volandfarmtoorresadanaviolagianluca.tettamantifabb85lussuriosGANT77
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom