Creato da cerberus.famelicus il 16/12/2012

filmland

impressioni di uno spettatore

 

 

« CHAINEDCASE 39 »

MATERNITY BLUES

Post n°2 pubblicato il 18 Dicembre 2012 da cerberus.famelicus

 

 

MATERNITY BLUES (2011)

REGIA

FABRIZIO CATTANI

ATTORI PROTAGONISTI

ANDREA OSVART, DANIELE PECCI, MONICA BARLADEANU, CHIARA MARTEGIANI, MARINA PENNAFINA.

STATO

ITALIA


Un film drammatico di cui il cinema italiano  può vantarsi davvero. E' la storia di 4 donne molto diverse tra loro ma unite da un unico dramma: l'infanticidio. Le donne sono rinchiuse in un ospedale psichiatrico dove sono sottoposte tra le altre cure  ad una terapia di gruppo.Il loro approccio all'ambiente ospedaliero è molto diverso anche se tutte sono accumunate dal senso di colpa perchè macchiate da quel terribile delitto di cui esse stesse sono vittime in quanto la loro mente era in quel momento offuscata da un male invisibile : la depressione post-partum. Il film studia la psiche di queste donne che sono arrivate a commettere quel delitto per ragioni diverse e questo lo si vede nel lungo cammino di recupero durante il quale tutte reagiranno in maniera differente.Clara, ad esempio, è un personaggio molto complesso che ha da sempre nascosto le sue debolezze e i suoi disagi dietro l'apparente maschera del "va tutto bene" nemmeno il marito che ora si sta ricostruendo una vita ma che è ancora molto innamorato di lei si era accorto di quel suo disagio. Nemmeno lei si spiega le ragioni del folle gesto, che era indirizzato non solo a uccidere i figli ma lei stessa, forse era un male che covava da sempre e si è accentuato nei ritimi esasperatidel ruolo di madre. Ora lei nonostante ha la fortuna di vantare un marito che la ama, è combattuta ad accettare il suo perdono finendo per allontanarlo perchè osservandosi sul riflesso dell'acqua non vede quella donna sorridente che era solita mostrare in pubblico ma vede la vera figura di un mostro le cui mani ruvide hanno commesso quel feroce delitto.Durante la permanenza in ospedale si affida in modo conspevolmente distaccato alle terapie alternando momenti di profondi silenzi e immobilità, questo perchè cosciamente sa che anche se la terapia funzionasse  di certo non ripristinerebbe la famiglia modello che aveva.

Eloisa, la ribelle del gruppo, mostra sicurezza e sfrontatezza ma in realtàquesto suo attegiamento non è altro che una richiesta d'aiuto di un animo debole a cui qualsiasi situazione che le ponga delle condizioni le sta stretta. E' uno spirito libero ,assetata di protagonismo e lo dimostra nel rapporto  di  perenne conflitto che ha con  le altre donne. Lo dice espressamente nel dialogo che ha con Clara confessando il vero motivo che l'ha spinta a uccidere il suo bambino: la figura di madre non le apparteneva. Nessuna terapia per lei era valida perche il problema era ormai risolto ma  l'immagine di donna fredda nonostante spesso predomina soprattutto nei ocntrasti con le altre donne è spesso abbattuta ripensando a ciò che le era accaduto, nonostante tutto era suo figlio. Il film arriva al suo momento esaltante con la canzone di Eloisa dove si ha una combinazione che fa sanguinare il cuore: lei, una donna fredda che non le importa di nulla e di nessuno canta una meravigliosa canzone che solo un ottima madre puo sentire sua... per lo spettatore è come gustare un gelato con uno sciroppo di frutti di bosco bollente. Per l'attento spettatore è un contrasto che gli fara contorcere l'animo.

Rina, la bambina diventata donna molto in fretta: ha mille paure e mille insicurezze. Ha la freschezza e la purezza di una bambina ha bisogno di rassicurazioni continue, cerca di affogare questa sua insicurezza nell'alcool. IL suo lato fanciullesco è fin troppo evidente quando dimostra la sua estrema gioia per un amore nato per corrispondenza che lei idealizza a tal punto da farle credere che tutti i suoi problemi son finiti.

                                                    F.G.

 
Rispondi al commento:
cerberus.famelicus
cerberus.famelicus il 25/12/12 alle 01:57 via WEB
grazie anche a lei un felice natale in pace con i suoi cari
 
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

AREA PERSONALE

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

ULTIME VISITE AL BLOG

koba81cerberus.famelicuscassetta2REGINA.LEONESSAsopuhilcollezparmenide00nadiaemanuButturfly66dolce_baby_84lacky.procinocigliaalcioccolatoDJ_Ponhzilubopoilromantico.m
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom