Creato da fioredicampo80 il 08/11/2007

fioredicampo80

Nella vita ci sono giorni pieni di vento e pieni di rabbia, ci sono giorni pieni di pioggia e pieni di dolore, ci sono giorni pieni di lacrime; ma poi ci sono giorni pieni d'amore che ci danno il coraggio di andare avanti per tutti gli altri giorni.

 

« leggetela tutta, è davve...venerdì santo 10/04/09 »

prestiti

Post n°272 pubblicato il 04 Aprile 2009 da fioredicampo80

E cosi anche questa settimana demenziale è finita, finalmente.

Ho passato una settimana a sentire le storie dei miei clienti, che richiedono prestiti anche se ne hanno in piedi già troppi, e ai quali bisogna anche dire no.

Dire no, x me, non è semplice. Significa negare aiuto. Senza potersi permettere di consigliare. Visto che molti di voi saranno estranei a questo mondo, vi faccio un esempio. viene una mia cliente a chiedermi 20000 euro. inserisco la richiesta alla finanziaria, mi sembrava tutto ok, due buoni stipendi, prestiti già in essere (la signora fingeva di non ricordarne l'importo totale) cmq pagati, somma.. avrebbe potuto starci. se non che mi chiamano dalla finanziaria x dirmi che questa e il marito avevano presiti lei x 18000 lui x 36000 in 96 rate.. più carte di credito x 30000 di cui ne stavano utilizzando15000. ora, parliamone. un ritmo del genere è gestibile? ha un senso?!?!? x avere un'auto nuova?!? la testa fresca di parrucchiera ogni settimana?!?! il collier al collo?! la borsa di luis vuitton?!?!

Vogliamo rallentare?!? seguire le nostre possibilità e non strafare, senza pensarci?!?! vogliamo sapere distinguere il superfluo dall'indispensabile?!? o preferiamo arrivare alla follia?!?! avanti di sto passo, è un attimo!!!!!

Ancora... bisogna contattare clienti x vendere prestiti. Bene. ma prima di contattare il cliente, santo cielo, bisognerà fermarsi, analizzarne la posizione, x verificare di non proporgli qualcosa che non possiamo poi dare?!?!? ieri.. mi arriva un cliente che, tral'altro abita a 50 km di distanza, perchè una mia collega gli aveva telefonato x proporgli un prestito. Vado a controllare e vedo che era già stata fatta una richiesta pochi mesi prima con delibera negativa. Allora, perchè buttare del tempo, illudere un cliente, insistere su un sistema bacato, destinato all'autodistruzione?!?!?!

Non lo so... è amaro tutto questo, x  chi vorrebbe aiutare le persone. E fare quello che alle persone serve, non riempirle di servizi non utili  e non richiesti.

Con queste considerazioni, mi preparo al mio sabato sera. Già sono incazzata adesso.... che pena... buon fine settimana a tutti!!!!

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/fioredicampo80/trackback.php?msg=6831519

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
zefiro_1970
zefiro_1970 il 06/04/09 alle 01:22 via WEB
Condivido appieno il tuo punto di vista. Infatti mi trovo nella fastidiosa situazione di dover cambiare auto in quanto la mia è da rottamare, e mi sarebbe tanto piaciuto comprarmi un' auto tedesca. Ma poichè non mi va proprio di avere il continuo pensiero delle rate del finanziamento per 2-3 anni, ho deciso che mi "accontenterò" di un' auto italiana più economica, ma almeno potrò pagarmela quasi subito! Ciao!
 
chiaracarboni90
chiaracarboni90 il 27/05/11 alle 11:02 via WEB
Il mondo dei prestiti è un modo difficile! Un bacione, Chiara.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

COMPAGNI DI UNA VITA..


RAY BRADBURY,  FAHRENHEIT 451

KEN FOLLETT, I PILASTRI DELLA TERRA

HENRIK SIENKIEWICZ, QUO VADIS

ORIANA FALLACI, UN UOMO

PAULO COELHO, UNDICI MINUTI 

LUIS SEPULVEDA, IL VECCHIO CHE LEGGEVA ROMANZI D'AMORE

HONORE' DE BALZAC, PAPA' GORIOT

FEDOR DOSTOEVSKIJ, UMILIATI E OFFESI

DAVID LANE, L'OMBRA DEL POTERE

DOMINIQUE LA PIERRE, LA CITTA' DELLA GIOIA

ELIE WIESEL, LA NOTTE

HELGA SCHNEIDER, IL ROGO DI BERLINO

CECILIA AHERN, P.S. I LOVE YOU 

 

 

Dopo un po’ impari la sottile differenza
tra tenere una mano
e incatenare un’anima.
E impari che l’amore
non è appoggiarsi a qualcuno
e la compagnia non è sicurezza.
Ed inizi a imparare
che i baci non sono contratti
e i doni non sono promesse.
E cominci ad accettare
le tue sconfitte a testa alta con gli occhi aperti
con la grazie di un adulto,
non con il dolore di un bimbo.
E impari a costruire
tutte le tue strade oggi,
perché il terreno di domani
è troppo
incerto per fare piani.
Dopo un po’ impari
che il sole scotta se ne prendi troppo.
Perciò pianti il tuo giardino
e decori la tua anima,
invece di aspettare
che qualcuno ti porti i fiori.
E impari che puoi davvero sopportare,
che sei davvero forte,
e che vali davvero.
 

 

 


La più coraggiosa decisione

che prendi ogni giorno

è di essere

di buon umore

 

FACEBOOK

 
 

COLLOCHIAMOCI CRONOLOGICAMENTE

 

 

IL POTERE DI UNO SGUARDO....

 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

STAI PERDENDO..

fioredicampo80

Min: :Sec