Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 62
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

laboratoriotvforddissechepasquale.troiaooonnnrrrooorrrcassetta2Micheleferriil_tempo_che_verraelvia2003max542011nodopurpureosabi.pi78simona.solaEremoDelCuoreletizia_arcuri
 

Ultimi commenti

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Messaggi di Gennaio 2022

La Sposa: le anticipazioni della seconda puntata Andrea Piva - 17 Gennaio 2022

Post n°29046 pubblicato il 19 Gennaio 2022 da forddisseche

La Sposa: le anticipazioni della seconda puntata

 
La Sposa: le anticipazioni della seconda puntata
 
  
 
Domenica 24 gennaio 2022 su Rai 1 torna La Sposa: le anticipazioni della seconda puntata della fiction con Serena Rossi.
 

Dopo il buon debutto di domenica 16 gennaio con i primi due episodi, domenica 24 gennaio 2022 su Rai 1 torna La Sposa con la seconda puntata e, quindi, gli episodi 3 e 4 della miniserie (ricordiamo infatti che in totale sono appena 6 gli episodi divisi in tre puntate). La precedente puntata si è concluso con il ritrovamento del cadavere di una donna al fondo di una scarpata: un fatto che ha destabilizzato al tranquillità appena trovata nel casale dei Bassi. Vediamo ora cosa ci dobbiamo aspettare dalla seconda puntata.

 
La Sposa: le anticipazioni della puntata 2

Nel terzo episodio de La Sposa scopriremo che il cadavere che il cacciatore ha ritrovato al fondo della scarpata è quello di Giorgia, la moglie di Italo. In paesi tutti erano convinto che la donna fosse stata uccisa dal marito ma l’autopsia scagionerà del tutto Italo anche agli occhi dei suoi compaesani. Eppure l’uomo non riuscirà a tirare un sospiro di sollievo perché, con il ritrovamento del cadavere, vedrà svanire anche quella flebile speranza di poterla riabbracciare che dento di sé ancora coltivava.

Serena RossiSerena Rossi

Proprio la perdita di quest’ultima fiammella di speranza lo indurrà a tentare il suicido ma verrà fermato in tempo da Maria (che ricordiamo essere la protagonista della fiction ed è interpretata da Serena Rossi). Durante il funerale di Giorgia, Italo scoprirà inoltre che la moglie era stata raggirata da Vittorio e si scaglierà contro di lui. Nel frattempo tra Maria e Italo inizia a nascere qualcosa, ma la ragazza, al termine dell’episodio, sarà costretta a tornare in Calabria a causa di una terribile notizia che ha ricevuto.

Il quarto episodio si aprirà con Italo che proporrà a Maria di porre fine al finto matrimonio per liberare così la ragazza da ogni vincolo. La protagonista non ha però molto tempo per pensare alle parole di Italo perché deve tornare in Calabria ad assistere il fratello gravemente malato: una volta tornata incontrerà Antonio, il suo vecchio fidanzato che era emigrato in Belgio a lavorare come minatore e che ha salvato la vita del fratello.

Maria è sempre più confusa riguardo ai propri sentimenti: non ha mai dimenticato Antonio ma non smette di pensare a Italo e alla sua vita in Veneto.

 
 
 

A Foggia il comandante generale della Guardia di Finanza. Si punta sui “Gruppi di lavoro interforze”

Post n°29045 pubblicato il 18 Gennaio 2022 da forddisseche

A Foggia il comandante generale della Guardia di Finanza. Si punta sui “Gruppi di lavoro interforze”

 

Zafarana ha asserito di aver orientato le scelte strategiche sul territorio foggiano a una logica di rafforzamento dei presidi in territori considerati “a rischio” di infiltrazione della criminalità

  


 

Il Generale di Corpo d’Armata Giuseppe Zafarana ha fatto visita oggi al Comando Regionale Puglia di Bari, dopo aver partecipato, nella giornata di ieri, al Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, tenutosi a Foggia alla presenza del Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, per fronteggiare la recrudescenza criminale delle ultime settimane.

In tale occasione, il Generale Zafarana ha asserito di aver orientato le scelte strategiche della Guardia di Finanza sul territorio foggiano a una logica di rafforzamento dei presidi in territori considerati “a rischio” di infiltrazione della criminalità organizzata ovvero “permeabili” al proliferarsi di traffici illeciti, anche via mare.

 

In questi contesti il Corpo è sempre fortemente proteso a garantire, sia alla Magistratura che alle Autorità di Pubblica Sicurezza, un apporto professionale sempre più qualificato. È stato difatti conferito il massimo impulso ai “Gruppi di lavoro interforze”, istituiti anche a Foggia come presso tutte le Prefetture, con la finalità di creare piattaforme d’intelligence che possano costituire un bacino informativo atto a catalizzare le azioni di contrasto verso i fenomeni criminali di evidente pericolosità nonché a prevenire quelli nascenti, considerata l’evoluzione della criminalità foggiana, analogamente alle omologhe consorterie campane e calabresi, dalla dimensione familiare e rurale a quella imprenditoriale. 

A margine del Comitato, il Comandante Generale si è recato, nel pomeriggio di ieri, presso la sede del Comando Provinciale di Foggia per salutare le donne e gli uomini della Guardia di Finanza del capoluogo dauno e ringraziarli per l’impegno che diuturnamente essi dimostrano nelle operazioni a sostegno della legalità economico-finanziaria e di concorso al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica.

L’Autorità di vertice ha poi concluso la propria visita in Puglia, presso il Comando Regionale di Bari, incontrando una rappresentanza dei finanzieri di ogni ordine e grado di tutte le province pugliesi, con cui si è complimentato per i brillanti risultati di servizio ottenuti nel contrasto ai multiformi aspetti di illegalità. 

Un particolare apprezzamento è stato espresso sulle attività operative, illustrate direttamente dai finanzieri che operano “sul campo”, condotte nell’ambito della lotta ai fenomeni criminali che minano il corretto funzionamento dell’economia pugliese e del mercato del lavoro, quali la corruzione, le truffe ai danni dello Stato e della UE (segnatamente a quelli relativi alle misure previste dal Piano Nazionale di ripresa e resilienza), il riciclaggio, le frodi fiscali, l’usura, il caporalato, il contrabbando di tabacchi lavorati esteri e di prodotti petroliferi e, non ultimo, dell’attività finalizzata al presidio della sicurezza in mare, di esclusiva competenza del Corpo, tra cui, su tutti, lo sfruttamento dell’immigrazione clandestina e il traffico transnazionale di stupefacenti.

L’obiettivo di fondo, in sintesi, è pervenire ad una visione aggregata dei diversi fenomeni illeciti, unita al perfezionamento delle tecniche di analisi e di contrasto; questo è il percorso lungo cui si muove, con convinzione, la Guardia di Finanza, proiettando tutte le sue strategie investigative e operando in piena armonia con gli altri attori del sistema Paese. 

Il Comandante Generale ha infine incontrato i delegati della rappresentanza militare nonché una delegazione di militari in congedo dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia, soffermandosi brevemente sui temi del benessere del personale, in servizio e in congedo, soprattutto in un periodo difficile come quello legato alla pandemia da Covid-19, che ha visto diverse vittime anche tra le fila delle Fiamme Gialle Pugliesi.

 
 
 

Puglia, arriva il sistema automatico per i tamponi e per “liberare” i guariti dal Covid. Su “Iris” l’esito di tutti i test

Post n°29044 pubblicato il 18 Gennaio 2022 da forddisseche

Puglia, arriva il sistema automatico per i tamponi e per “liberare” i guariti dal Covid. Su “Iris” l’esito di tutti i test

La Regione sta operando per una massiva automazione e digitalizzazione dei processi connessi all’emergenza. L’obiettivo è anche quello di limitare il carico di lavoro sugli operatori sanitari



Aggiornamento delle procedure di accertamento e sorveglianza casi covid. Il Dipartimento Promozione della Salute comunica alcune novità rilevanti e annuncia un sistema automatico per i tamponi e per “liberare” i guariti. “A seguito dei Protocolli sottoscritti nei giorni scorsi con le rappresentanze dei Medici di Medicina Generale, dei Pediatri di Libera Scelta e con le Associazioni di categoria delle farmacie convenzionate – riporta una nota stampa divulgata dalla Regione Puglia -, sono state conseguentemente avviate le attività tecniche volte ad automatizzare le procedure di gestione dei casi Covid-19 in linea con le recenti disposizioni nazionali che hanno, tra l’altro, equiparato i test antigenici rapidi e i test molecolari (eseguiti in una struttura della Rete regionale dei test SARS-CoV-2) ai fini dell’accertamento diagnosi e dell’accertamento della guarigione da Covid-19 e hanno definito le nuove modalità organizzative di gestione dei casi in ambito scolastico oltre a definire le nuove regole per la quarantena e l’isolamento”.

La Regione fa sapere che “grazie alle scelte a suo tempo fatte nella realizzazione di un sistema informativo regionale per la gestione dell’emergenza Covid-19 e per il monitoraggio epidemiologico denominato ‘IRIS’ (Infections Regional Informative System) cooperante con le altre piattaforme regionali di gestione delle attività vaccinali ‘GIAVA’ e di comunicazione multicanale ‘Sm@rtHealth’ nonché con il sistema informativo dell’Istituto Superiore di Sanità e con la piattaforma nazionale Green Pass (DGC), la Regione Puglia sta operando per una massiva automazione e digitalizzazione dei processi connessi all’emergenza al fine, tra l’altro, di sollevare il carico di lavoro ormai da tempo insostenibile che grava sugli operatori sanitari dei Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende Sanitarie Locali, sui Medici di Medicina Generale e sui Pediatri di Libera Scelta, nonché sulle altre figure professionali coinvolte nelle attività di gestione dei casi Covid-19 e relativi adempimenti amministrativi. Inoltre, l’obiettivo è quello di risolvere una estrema complessità insita nelle nuove regole di gestione dei casi Covid-19 mediante l’automazione dei processi in modo da garantire una risposta più efficiente alle esigenze dei pugliesi di ottenere in tempi rapidi l’esecuzione dei test SARS-CoV-2, nei casi previsti nonché ottenere gli attestati degli esiti dei test, i provvedimenti di inizio e fine isolamento e l’aggiornamento della situazione dei Green pass.”

 

“Il sistema ‘IRIS’ raccoglie gli esiti di tutti i test (antigenici e molecolari) eseguiti da tutti i punti (laboratori pubblici e privati, farmacie, medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, strutture di ricovero, strutture di emergenza urgenza) e la gestione informatizzata di tutte le informazioni che vengono richieste ai fini del monitoraggio della pandemia a livello nazionale e regionale nonché ai fini dei bollettini predisposti dalla Protezione Civile/Struttura Commissariale nazionale. Tutto ciò grazie agli oltre 12.000 operatori (medici, sanitari, farmacisti, amministrativi) profilati nella piattaforma regionale ‘IRIS’ e ai circa 300 laboratori di analisi collegati, alle 650 farmacie operative i quali garantiscono oggi la gestione integrata degli oltre 2.500.000 casi registrati nella piattaforma regionale ‘IRIS'”.

Ecco allora che “le procedure operative progettate nelle scorse settimane hanno sin qui consentito di risolvere talune criticità insormontabili presenti in tutte le Regioni italiane e di portare progressivamente a regime una gestione innovativa dell’emergenza Covid-19. Ad oggi, sono stati automaticamente ‘liberati’ dall’isolamento o dalla quarantena domiciliare circa 46.000 pugliesi mediante invio di comunicazioni automatiche (SMS/e-mail) con relativo aggiornamento della posizione Green pass. Sono in via di ultimazione le comunicazioni automatiche per circa 4.000 pugliesi che attendono l’esecuzione dei test di accertamento della guarigione e conseguente fine isolamento. Essi possono rivolgersi anche alle farmacie convenzionate o ai laboratori di analisi facenti parte della rete regionale SARS-CoV-2. Inoltre, sono state messe a regime le funzionalità che consentono ai Medici di Medicina Generale e ai Pediatri di Libera Scelta di effettuare le richieste di test SARS-CoV-2 per i soggetti sintomatici con assegnazione automatica degli appuntamenti presso i drive through ASL nonché per l’emissione delle richieste per la gestione dei casi scolastici”.

“A breve – concludono dalla Regione Puglia -, saranno effettuate ulteriori evoluzioni che consentiranno di ricevere automaticamente oltre agli attestati di esito dei test anche i provvedimenti di inizio e di fine isolamento importanti anche per la riammissione in comunità, sui luoghi di lavoro o a scuola. Inoltre, entro la fine di questo mese sarà predisposto anche un promemoria di richiesta di test SARS-CoV-2 al fine di agevolare ulteriormente l’iter di accesso ai test SARS-CoV-2 da parte dei pugliesi”.
Tutti i documenti prodotti dalle piattaforme regionali sono messi a disposizione
mediante i servizi “on line” del Portale regionale della salute.

 
 
 

Foggia ci riprova, nasce l’Associazione antiracket Il Gen 17, 2022

Post n°29043 pubblicato il 17 Gennaio 2022 da forddisseche

Foggia ci riprova, nasce l’Associazione antiracket 

 
118
 

“E’ una giornata cruciale per il futuro dell’intero territorio provinciale.
La nascita dell’Associazione FAI Antiracket Foggia è esempio tangibile di una società civile che intende reagire agli inaccettabili soprusi dei clan mafiosi che soffocano la nostra economia e mortificano le nostre libertà personali.
È giunto il momento per la comunità foggiana di rialzare la testa: troppo a lungo si è restati a guardare.
Oggi lo Stato è più che mai presente nel contrasto alla criminalità organizzata con una Magistratura attenta ed efficiente e con Forze dell’Ordine di alto valore investigativo.
La presenza del Ministro dell’Interno, per la nascita dell’Associazione FAI Antiracket Foggia, attesta un’attenzione dello Stato ai massimi livelli istituzionali.
Ringraziamo di cuore l’instancabile Tano Grasso, il Presidente e tutti i componenti dell’Associazione FAI Antiracket Foggia per il determinante contributo alla rinascita sociale di una città che non intende arrendersi.”
ASSOCIAZIONE FAI ANTIRACKET VIESTE

 
 
 

Aggiornamento digitale trerrestre Puglia

Post n°29042 pubblicato il 17 Gennaio 2022 da forddisseche

Lunedì 17 Gennaio 2022
Mux Timb3 Uhf 48: Da questa notte sono terminate le trasmissioni per i canali Paramount Network (Lcn 27) e Spike (Lcn 49), al momento le due emittenti sono senza Lcn.

Mux Timb3 Uhf 48: L'emittente VH1 cambia Lcn e dalla posizione 67 passa alla 167.

Mux ReteA 1 Uhf 44: Il canale Paramount Network Provvisorio, ha terminato la programmazione ed al suo posto sul canale 27 e 527, è approdata l'ultima di casa Mediaset Twenty Seven. 
 
Mux Mediaset 4 Uhf 49: Le emittenti Iris e La5 prendono il suffisso provvisorio e perdono la propria Lcn.

Mux Mediaset 5 Uhf 56: Eliminato il canale Premium Action presente in questo Mux alla Lcn 459. 

Mux D-Free Uhf 50: Eliminate le seguenti emittenti:
- R101 Tv Lcn 167
- Premium Cinema 1 Lcn 463
- Premium Cinema 2 Lcn 464
- Mediaset Due Lcn 566
Inoltre perde la Lcn il canale Mediaset Due.

Mux D-Free Uhf 50: L'emittente Radio 105 Tv cambia Lcn e passa dalla posizione 157 alla 66. 

Mux Mediaset 1 Uhf 52: Eliminati i seguenti canali:
- Premium Crime Lcn 460
- Premium Stories Lcn 462
- Premium Cinema 3 Lcn 465
Inoltre l'emittente Mediaset Due cambia canale e passa dal 66 al 49

Mux Mediaset 1 Uhf 52: Inseriti in questo Mux i seguenti canali:
- Iris Lcn 22
- Twenty Seven Lcn 27 e 527
- La5 Lcn 30
- Mediaset Due Lcn 49 e 549
- R101 Tv Lcn 67


 
 
 

Stasera torna il Tg Gargano, appuntamento alle 19:30 Ultimo aggiornamento Gen 17, 2022

Post n°29041 pubblicato il 17 Gennaio 2022 da forddisseche

Stasera torna il Tg Gargano, appuntamento alle 19:30 

 
31
 

Dopo la sospensione dovuta al contagio Covid, stasera torna il Tg Gargano. Solito appuntamento quotidiano, alle ore 19:30, in diretta sul canale 878 del digitale terrestre e, in contemporanea, sulle nostre pagine social.

Se vorrete, noi ci saremo.

 

 
 
 

“La Sposa”, stasera su RaiUno la prima puntata girata anche sul Gargano Ultimo aggiornamento Gen 16, 2022

Post n°29040 pubblicato il 16 Gennaio 2022 da forddisseche

“La Sposa”, stasera su RaiUno la prima puntata girata anche sul Gargano 

 
43
 Foto: archivio Internet

Da questa sera, su Rai Uno (ore 21:25), per tre puntate, andrà in onda sulla Rai la nuova fiction “La Sposa” con protagonisti principali Serena Rossi nel ruolo di Maria e Giorgio Marchesi nel ruolo di Italo.
Anche se la storia è ambientata tra la Calabria e il Veneto, in realtà le location sono state scelte tra la Puglia e il Piemonte, coinvolgendo i comuni di Vieste, Monte Sant’Angelo, Peschici, Alessandria, Crescentino, Fontanetto Po.
La storia è ambientata nell’Italia degli anni Sessanta, epoca di grandi cambiamenti sociali in tutti i settori, ed è ancora molto attuale: Maria, giovane donna calabrese, per garantire un futuro migliore alla sua famiglia, deve accettare il “matrimonio per procura” con un rude agricoltore vicentino in lutto per la scomparsa della prima moglie.
Il radicale cambiamento da Nord a Sud, l’ostilità del marito e le difficoltà di integrarsi nel nuovo ambiente non abbattono tuttavia la protagonista, donna tenace e resiliente che saprà lottare per l’emancipazione femminile, la parità di genere e il rispetto delle differenze socio-culturali.
Le riprese sono iniziate a maggio 2021 e terminate a fine luglio.

 
 
 

Vendita delle acque termali, il piano di Margherita di Savoia per il rilancio del territorio

Post n°29039 pubblicato il 16 Gennaio 2022 da forddisseche

Vendita delle acque termali, il piano di Margherita di Savoia per il rilancio del territorio

 

Il consiglio comunale di Margherita di Savoia ha approvato con 11 voti favorevoli, 2 contrari ed un’astensione lo schema di convenzione per il protocollo d’intesa fra Comune, Atisale s.p.a. e Terme di Margherita di Savoia s.r.l. rivolto a sostenere la crescita economica del territorio attraverso un contratto di fornitura di acque madri e fanghi prodotti dalle Saline di Margherita di Savoia per fornire a titolo oneroso a terzi la possibilità di utilizzo di detti materiali per gli usi previsti dalla legge.

In base a tale accordo, il Comune ed Atisale – con l’assenso da parte di Terme di Margherita di Savoia s.r.l. – si obbligano a dare corso ad una trattativa negoziale finalizzata alla stipula di un formale contratto di fornitura avente ad oggetto la cessione al Comune di tali materiali nella misura massima complessiva di 6.000 ettolitri annui di acque madri (eventualmente elevabili, ove necessario, sino a un massimo di 10.000 ettolitri) e di 16.000 litri di fanghi, da cedere a terzi liberamente individuati dal Comune stesso.

 

“Si tratta – ha dichiarato il sindaco di Margherita di Savoia, Bernardo Lodispoto – di un punto di partenza sul piano normativo per realizzare una sinergia molto importante per l’intera collettività. Per la prima volta il Comune di Margherita di Savoia, la società Atisale s.p.a. e le Terme di Margherita di Savoia s.r.l. si sono sedute attorno a un tavolo per sviluppare un rapporto paritetico e provare a disegnare una futura strategia di sviluppo economico mettendo un punto fermo a questa annosa vicenda. È un primo passo che stiamo compiendo in questa direzione, ma vorrei prima fare qualche puntualizzazione: dal 2010 ad oggi c’è stata forse qualche amministrazione comunale, prima di questa, ad occuparsi realmente di termalismo? Negli ultimi trent’anni in tanti si sono riempiti la bocca di parole sulla liberalizzazione delle acque madri senza avere la minima cognizione di causa. Noi abbiamo messo mano ai documenti, scoprendo anche verità rimaste sconosciute ai più: ci siamo rivolti all’Agenzia del Demanio per avere chiarimenti e ci è stato risposto che la competenza dei materiali da impiegare a scopo igienico e curativo è transitata in Atisale e che, in virtù di due provvedimenti risalenti al 2004 ed al 2006 ed emessi dagli allora rappresentanti legali pro tempore di Atisale, non vi è la possibilità di cedere per uso terapeutico fanghi ed acque madri ad altri soggetti pena il pagamento di una gravosa penale. Va altresì ricordato che il Demanio ha definito tali atti ‘illegittimi’. Di certo chi, a suo tempo, ha ritenuto di dover concedere in esclusiva questo privilegio non ha reso un buon servizio al paese. Ci siamo dunque trovati di fronte a due ostacoli: uno di tipo normativo, con le leggi nazionali e regionali che non consentono un uso terapeutico e farmaceutico di fanghi ed acque madri laddove già sussista – come nel nostro caso – uno stabilimento termale, determinando di fatto un rapporto di esclusiva sotto il profilo dell’utilizzo di tali materiali; l’altro è di natura privatistica, poiché il Demanio è titolare delle concessioni relative al solo utilizzo del sale, mentre tutto il resto ricade nell’ambito dell’iniziativa privata. A quel punto si ponevano due alternative: o impugnare tali atti, e quindi impegnarsi in un lungo contenzioso legale che sarebbe costato tempo e denaro ed oltretutto dall’esito incerto, oppure cercare di addivenire ad un accordo con le parti per provare a scrivere una pagina nuova. Fortunatamente abbiamo trovato grande disponibilità da parte del Presidente del CdA di Atisale, ing. Bruno Franceschini, e dell’amministratore unico delle Terme di Margherita di Savoia dott.ssa Marina Lalli: per la prima volta l’ente locale ha potuto addivenire ad un accordo dignitoso con le parti mentre in passato ne è sempre uscito con le ossa rotte. Questo protocollo d’intesa, è bene ribadirlo, rappresenta non un punto di arrivo ma l’inizio di un percorso sinergico che vuole coinvolgere Comune, Atisale e Terme in un obiettivo strategico comune di rilancio del territorio. Noi, come amministrazione comunale, non avevamo altre possibilità ma in virtù dell’ottimo rapporto istituzionale con i due interlocutori abbiamo avviato una riflessione che nel futuro richiederà altri atti amministrativi per determinare i costi e, ove necessario, anche una integrazione sulle quantità oggetto della fornitura. Personalmente auspico che il ddl sulla libera concorrenza possa presto portare importanti novità sul piano normativo anche per quanto riguarda l’utilizzo di questi materiali ma nel frattempo ci siamo mossi per poter avviare un percorso virtuoso e soprattutto redditizio per il nostro paese. Il mio ringraziamento va, oltre che ai vertici di Atisale s.p.a. e Terme di Margherita di Savoia s.r.l., all’assessore alle attività produttive dott. Mario Braccia e ai consiglieri che hanno dato il loro assenso a questo primo importante step in consiglio comunale”.

I voti favorevoli, come detto, sono giunti dagli 11 componenti della maggioranza; le consigliere Elena Muoio e Rosa Scognamiglio hanno espresso voto contrario mentre la consigliera Grazia Galiotta si è astenuta; i consiglieri Antonella Cusmai e Carlo Ronzino hanno partecipato alla discussione ma non al voto. Era infine assente il consigliere Francesco Labranca. 

 
 
 

Un commissariato di polizia a Vieste, lo annuncia il prefetto alla delegazione del M5S Il Gen 16, 2022

Post n°29038 pubblicato il 16 Gennaio 2022 da forddisseche

Un commissariato di polizia a Vieste, lo annuncia il prefetto alla delegazione del M5S 

 
115
 

Un commissariato di polizia a Vieste. Lo ha annunciato il prefetto di Foggia, Carmine Esposito, alla delegazione del Movimento Cinque Stelle che ieri, con la sottosegretaria alla Giustizia, Anna Macina, ha incontrato dapprima il procuratore, Ludovico Vaccaro, e poi il rappresentante del Governo. Incontro avvenuto dopo l’escalation criminale a Foggia e San Severo, con diversi attentati dinamitardi ai danni di attività commerciali.
Tutti i portavoce pentastellati del territorio più alcuni colleghi di altre aree geografiche, dai portavoce della commissione Antimafia, dai parlamentari del territorio e delle commissioni Giustizia di Camera e Senato del M5S, si sono affiancati alla visita della sottosegretaria alla Giustizia Anna Macina.
Con lei nella delegazione le deputate Giulia Sarti, Carla Giuliano, Marialuisa Faro e Francesca Ruggiero; il deputato Giorgio Lovecchio; le senatrici Bruna Piarulli e Gisella Naturale; il senatore Marco Pellegrini; l’europarlamentare Mario Furore; l’assessora regionale Rosa Barone; Gianfranco Di Sabato, consigliere comunale di San Severo; Vincenzo Sforza, consigliere comunale di Cerignola; Olga Speranza, assessora comunale di Cerignola.
Dopo un incontro con il procuratore Ludovico Vaccaro e con il presidente del Tribunale di Foggia, la sottosegretaria e tutti i portavoce hanno incontrato il prefetto Carmine Esposito.
Sono molteplici le richieste del gruppo pentastellato in Parlamento e nelle varie istituzioni europee e regionali per contrastare la Quarta Mafia in provincia di Foggia, presentate in Prefettura e in Tribunale. Oggi la sottosegretaria alla Giustizia Anna Macina ha annunciato alcune misure che potrebbero favorire un accelerazione nelle indagini.
“Per le Forze dell’ordine, c’è un ampliamento della pianta organica ordinaria e di quella flessibile, che dà la possibilità di calibrare meglio le risorse del territorio a seconda della criticità – ha detto -. Con il procuratore Vaccaro abbiamo approfondito una questione che abbiamo sollevato con la ministra Cartabia, che riguarda la fattibilità di una proposta che prevede la presenza fisica del pool in capo alla DDA di Bari, ma che indaga ora su Foggia, prevedendo la possibilità che sia presente in loco territorialmente. Una presenza fisica sul territorio. Avevo già avuto il mandato della Ministra di verificare la fattibilità di questo elemento, si verificherà. Ne abbiamo parlato col procuratore Vaccaro. È fattibile e si lavorerà da lunedì su questo. È un fortissimo segnale della presenza dello Stato. Unito al contingente che viene aumentato dalla ministra Lamorgese a confermare la presenza cospicua dello Stato”.
È forte anche la richiesta di elevazione del rango dei due commissariati di San Severo e Cerignola da parte dei pentastellati. Sulla questione sta lavorando alacremente la deputata Carla Giuliano, figlia di un vicecommissario. Il prefetto da parte sua ha confidato alla delegazione di aver richiesto al Ministero l’istituzione di un commissariato a Vieste.

 
 
 

SUPERSTRADA – Richiesta degli animalisti: prevedere attraversamenti per la fauna selvatica Il Gen 15, 2022

Post n°29037 pubblicato il 15 Gennaio 2022 da forddisseche

SUPERSTRADA – Richiesta degli animalisti: prevedere attraversamenti per la fauna selvatica

47

Il Coordinamento delle Associazioni Animaliste della provincia di Foggia chiede che la futura superstrada del Gargano abbia delle zone di attraversamento per la fauna selvatica. ” Saremo presenti a tutti gli incontri pubblici con le varie associazioni locali per chiederlo” spiega Francesca Toto portavoce del Coordinamento delle Associazioni Animaliste della Provincia di Foggia” perché altrimenti sarà una strage. Siamo nel 2022 e dobbiamo cominciare a pensarci come parte di un sistema dove tutti devono vivere in equilibrio. La fauna selvatica va tutelata. Gli attraversamenti sono già realtà in molte nazioni. Il tratto che sarà costruito, per la delicatezza del luogo in cui ricade deve essere necessariamente dotato di aree di attraversamento. Ci batteremo per far inserire la nostra istanza nella progettazione”.

 
 
 

Tamponi per accertare la guarigione dal Covid: presto si potranno fare in farmacia Il Gen 14, 2022

Post n°29036 pubblicato il 14 Gennaio 2022 da forddisseche

Tamponi per accertare la guarigione dal Covid: presto si potranno fare in farmacia 

 
318
 Foto: archivio Internet

La Regione ha siglato un accordo con Federfarma Puglia e Assofarm, per l’esecuzione di test rapidi antigenici che consentiranno la rilevazione di antigene Sars-Cov-2 tramite farmacie convenzionate pubbliche e private, ai fini dell’accertamento della guarigione da Covid-19
“Il Dipartimento Promozione della Salute regionale ha appena siglato un accordo con Federfarma Puglia e Assofarm per l’esecuzione dei test rapidi antigenici, con oneri a carico della Regione per la rilevazione di antigene Sars-Cov-2 tramite farmacie convenzionate pubbliche e private, ai fini dell’accertamento della guarigione da Covid-19 con riammissione in comunità per gli assistiti residenti”. Lo comunica il direttore Vito Montanaro.
“L’accordo riconferma il ruolo fondamentale che le farmacie di comunità esercitano nell’ambito del Servizio Sanitario Regionale mediante attività di screening e monitoraggio dello stato di salute della popolazione. La partecipazione delle farmacie a tale attività sarà su base volontaria e i test rapidi saranno eseguiti con oneri a carico della Regione al prezzo calmierato di 15 euro, previa prescrizione su modulistica regionale dematerializzata da parte dei Medici di Medicina Generale/Pediatri di Libera scelta.
L’accordo definisce gli aspetti tecnico-operativi sottesi all’attività di screening che potrà svolgersi, su prenotazione, secondo modalità diverse e alternative: all’interno della farmacia in uno spazio separato da quelli dedicati all’accoglienza dell’utenza e alla vendita; durante l’orario di chiusura dell’esercizio; in ambiente esterno e adiacente alla farmacia; mediante il servizio domiciliare.
I risultati dei test effettuati saranno registrati dalle farmacie sul sistema informativo IRIS.
L’accordo, che sarà approvato con provvedimento della Giunta regionale, ha inteso potenziare, con il coinvolgimento della rete capillare delle farmacie di comunità, la capacità di screening e tracciabilità del Sistema Sanitario regionale, messo a dura prova dal sensibile incremento del numero dei contagi che sta caratterizzando la quarta ondata pandemica”.

 
 
 

VIESTE – Mensa scolastica: entro il 28 febbraio richiesta presentazione ISEE aggiornato Il Gen 14, 2022

Post n°29035 pubblicato il 14 Gennaio 2022 da forddisseche

VIESTE – Mensa scolastica: entro il 28 febbraio richiesta presentazione ISEE aggiornato 

 
103
 
 Foto: archivio internet

Si informano le famiglie destinatarie del servizio Mensa Scolastica che per continuare a beneficiare delle eventuali esenzioni o riduzioni della quota relativa al pagamento del servizio, occorre aggiornare l’attestazioni ISEE.
A tal proposito, tutti gli interessati dovranno inoltrare, entro e non oltre il 28 Febbraio 2022 p.v., la nuova attestazione ISEE valida, esclusivamente a mezzo mail (anche semplice), all’indirizzo di protocollo dell’Ente protocollo@pec.comune.vieste.fg.it.
La mancata presentazione dell’attestazione ISEE valida, entro i termini sopradetti, comporterà l’applicazione della tariffa massima.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO
F.to Dott.ssa RUGGIERI SOFIA

 
 
 

VIESTE – Pubblicato il bando per l’appalto del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti Il Gen 14, 2022

Post n°29034 pubblicato il 14 Gennaio 2022 da forddisseche

VIESTE – Pubblicato il bando per l’appalto del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti

178

Si comunica che è stato pubblicato il bando ad oggetto “S.U.A. – COMUNE DI VIESTE – Procedura aperta per l’affidamento dei servizi di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani e assimilati, di spazzamento ed altri complementari per il Comune di Vieste per mesi 24 rinnovabile per un egual periodo. – Affidamento soggetto ad eventuale risoluzione anticipata per intervenuta attivazione del servizio da parte dell’ARO FG1”.
Le informazioni sono raggiungibili dalla homepage del sito del Comune di Vieste, sezione BANDI DI GARA oppure dal seguente link diretto BANDO RACCOLTA RIFIUTI

 
 
 

Passaggio alla codifica MPEG-4 Il passaggio al nuovo standard di trasmissione digitale di seconda generazione DVB-T2

Post n°29033 pubblicato il 14 Gennaio 2022 da forddisseche

 
Il passaggio al nuovo standard di trasmissione digitale di seconda generazione DVB-T2, è accompagnato dall’introduzione dello standard di compressione high definition MPEG-4, capace di garantire una migliore qualità dei contenuti video.
 
Già a partire dal 15 ottobre 2021 alcuni canali hanno iniziato la trasmissione con la nuova codifica, ma la data di passaggio definitiva per tutte le emittenti televisive italiane sarà martedì 8 marzo 2022.
 
I televisori e i ricevitori non compatibili, dopo quella data dovranno necessariamente essere sostituiti. Alcuni canali potranno continuare la trasmissione anche in standard definition (SD) fino al 31 dicembre 2022, ma non saranno visibili sugli LCN da 1 a 9.
 
Compatibilità apparecchi
Per verificare se televisori o decoder sono compatibili con la nuova codifica MPEG-4, è sufficiente visualizzare un canale HD tra quelli già presenti (es. 501 per Rai 1 HD, 505 per Canale 5 HD). In caso non sia visibile, sarà necessario acquistare un nuovo apparecchio televisivo, oppure installare un decoder come Terrabox T3 Fracarro. 
 
Bonus 
Anche per tutto il 2022 il
Mise ha confermato la possibilità di usufruire del bonus per la sostituzione del televisore o del decoder. La legge di bilancio ha inserito inoltre un’ulteriore agevolazione per gli over 70 con reddito inferiore a 20.000 euro, che prevede la consegna del decoder direttamente a casa. 
Passaggio alla codifica MPEG-4



 
 
 

VIESTE – In corso interventi di sanificazione, disinfestazione e derattizzazione della rete fognaria cittadina

Post n°29032 pubblicato il 13 Gennaio 2022 da forddisseche

VIESTE – In corso interventi di sanificazione, disinfestazione e derattizzazione della rete fognaria cittadina

175

Si informa la cittadinanza che, con propria nota, l’Acquedotto Pugliese ha comunicato che dal 12 gennaio e fino al 12 febbraio 2022, saranno effettuati interventi di sanificazione, disinfestazione e derattizzazione della rete fognaria nell’abitato di Vieste, a cura dell’azienda Simeone S.p.A.
Operatori specializzati, prevalentemente nelle ore notturne, lavano, derattizzano, disinfettano e disinfestano l’intera rete servita, ispezionando tutti i pozzetti di accesso. Spesso i pozzetti sono posizionati sul manto stradale. Si richiede, quindi, la massima attenzione e rigoroso rispetto della segnaletica verticale posizionata nei giorni immediatamente precedenti alle attività, per consentire la effettiva ispezione della rete.

 
 
 

Prolungamento superstrada del Gargano: un'opera da 850 milioni di euro 13 Gennaio 2022

Post n°29031 pubblicato il 13 Gennaio 2022 da forddisseche

Prolungamento superstrada del Gargano: un'opera da 850 milioni di euro 

13 Gennaio 2022

 

 

Avviato il processo di informazione, ascolto e confronto. Tra un paio d'anni, secondo le stime del commissario Marzi, si potrebbe arrivare ad appaltare i lavori. Il calendario del dibattito pubblico, predisposto dal coordinatore Alberto Cena, prevede 4 incontri informativi territoriali, in modalità mista e online. Gli incontri informativi territoriali, programmati nel pomeriggio, tutti con inizio alle ore 17, saranno organizzati nei comuni direttamente interessati dal progetto per il completamento della strada a scorrimento veloce del Gargano: Vico (19 gennaio, sala consiliare del Comune), Peschici (26 gennaio, auditorium), Vieste (2 febbraio, sala cinema) e Mattinata (9 febbraio, sala consiliare del Comune).

L’infrastruttura, come ha ricordato il presidente della Provincia di Foggia Nicola Gatta, è attesa da oltre 40 anni e “sicuramente andrà a migliorare l’accessibilità al distretto turistico del Gargano”, in un territorio che “sconta un gap infrastrutturale”.

Sugli aspetti tecnici si è soffermato il commissario straordinario Marzi: “Abbiamo un arco lungo circa 35 chilometri che vale 850 milioni che migliorerà le condizioni di percorribilità dell’intero tratto, riducendo sensibilmente i tempi di percorrenza e aumentando di molto sia il comfort che la sicurezza per l’utenza. Sarà un’infrastruttura percorribile a 90 chilometri all’ora, quindi i 35 chilometri possono essere percorsi in circa mezz’ora”. Una volta archiviata la fase del dibattito pubblico, “si potrà partire con le attività di progettazione di fattibilità tecnico-economica definitiva ed esecutiva, se tutto va bene, possiamo pensare in un paio di anni - ma sarà davvero faticoso - di riuscire ad arrivare all’appalto”.

 
 
 

VIESTE – Rete acque pluviali, ordinanza prosecuzione lavori sul lungomare Mattei Il Gen 13, 2022

Post n°29030 pubblicato il 13 Gennaio 2022 da forddisseche

VIESTE – Rete acque pluviali, ordinanza prosecuzione lavori sul lungomare Mattei

217

Continuano i lavori relativi alla realizzazione di sistemi per la gestione delle acque pluviali – meteoriche che consentiranno di eliminare o attenuare il pericolo di allagamenti, in seguito a piogge abbondanti, nella zona Madonna della Libera – C1Sud – Scialara. La parte interessata attualmente dai lavori (realizzazione di nuove condutture e caditoie) è il tratto del lungomare Enrico Mattei compreso tra intersezione con via Madonna della Libera e via Giolitti.

Con nuova ordinanza, n. 62 in data di oggi, 13 gennaio 2022, la comandante della Polizia Locale, avv. Caterina Ciuffreda, su richiesta dell’impresa appaltatrice dei lavori (Impresa Costruzioni Melillo Srl), relativa all’ampliamento dell’area dei lavori al fine di consentire l’allocazione delle attrezzature, ha disposto, a partire da domani, 14 gennaio, e fino al 24 di gennaio 2022, ore 0/24, la chiusura al traffico veicolare e divieto di sosta, oltre all’interdizione alla circolazione pedonale, dell’area di sosta del lungomare Enrico Mattei antistante l’hotel Merinum e tratto di corsia limitrofa e adiacente (direzione centro abitato).

Si raccomanda di prestare la massina attenzione. Si ricorda che, pur di fronte a qualche disagio, tali lavori sono finalizzati ad una migliore vivibilità della nostra cittadina.

 
 
 

assegno unico Antonio Guerra UIL Vieste.

Post n°29029 pubblicato il 13 Gennaio 2022 da forddisseche

assegno unico Antonio Guerra UIL Vieste

.

 
 
 

SUPERSTRADA – “Un progetto fortemente voluto dal Movimento Cinque Stelle di Capitanata” Il Gen 12, 2022

Post n°29028 pubblicato il 12 Gennaio 2022 da forddisseche

SUPERSTRADA – “Un progetto fortemente voluto dal Movimento Cinque Stelle di Capitanata”

107

Lo scorso settembre 2021, il Movimento 5 Stelle di Capitanata annunciava la progettazione di fattibilità e il relativo finanziamento, da parte del Mit, pari a 20 milioni di euro, per la realizzazione del completamento del percorso a scorrimento veloce del Gargano, che dimezzerà i tempi di percorrenza tra Vico del Gargano e Manfredonia e, inoltre, aumenterà gli standard di sicurezza dell’intera tratta.
Dichiarano i parlamentari del M5S:
“Siamo felici che questa mattina sia partita, finalmente, la consultazione pubblica per questa infrastruttura. Il nuovo progetto, che da decenni i cittadini garganici attendono, garantirà un percorso più sicuro e ambientalmente sostenibile, con una ricaduta positiva su tutto il Gargano in termini di sicurezza, controllo del territorio, sviluppo economico e sociale, attrattività turistica. Ci piace ricordare che questo progetto è stato fortemente voluto dal M5S di Capitanata – rispondendo a sollecitazioni di tanti cittadini garganici – e vedrà la luce grazie al nostro ex sottosegretario Roberto Traversi, che ringraziamo nuovamente per il suo indispensabile interessamento e azioni concrete presso il MIT. Adesso il nostro impegno sarà quello di monitorare i vari passaggi e garantire una corretta e veloce realizzazione dell’opera. Siamo davvero soddisfatti perchè siamo riusciti ad attivare percorso amministrativo e progettuale che pareva impraticabile. Chi oggi si prende meriti che non ha e si appropria del lavoro altrui, farebbe meglio a impegnarsi fattivamente (non in conferenze stampa, quindi) per garantire un cronoprogramma certo e spedito nella realizzazione dell’opera e nell’utilizzo dei fondi. E, inoltre, farebbe bene a mantenere le promesse elettorali sul Gino Lisa, visto che le elezioni si susseguono ma non si vedono voli, aerei, passeggeri, sul nostro aeroporto”.

 
 
 

Foggia VICEMINISTRO MORELLI SUPERSTRADA GARGANICA AVVIO DIBATTITO PUBBLICO.

Post n°29027 pubblicato il 12 Gennaio 2022 da forddisseche

Foggia VICEMINISTRO MORELLI SUPERSTRADA GARGANICA AVVIO DIBATTITO PUBBLICO