Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 61
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

Meteo Vieste

 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissecheedoard81laboratoriotvspoonsmartFLORESDEUSTADdady46Metr0polpetrastonesabryna.80mirko012fortuna2020alaettoregiandodonetsqumra
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Messaggi del 03/05/2020

Puglia - DA DOMANI OBBLIGO DI ISOLAMENTO A CASA DI 14 GIORNI PER CHI RIENTRA DA FUORI REGIONE

Post n°26113 pubblicato il 03 Maggio 2020 da forddisseche

Puglia - DA DOMANI OBBLIGO DI ISOLAMENTO A CASA DI 14 GIORNI PER CHI RIENTRA DA FUORI REGIONE  

  
 

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l’assessore ai trasporti Giovanni Giannini hanno richiesto agli operatori dei trasporti di tutte le modalità, di veicolare a partire da domani nei propri palinsesti di comunicazione ai passeggeri in arrivo in Puglia e provenienti da fuori regione, il rispetto degli obblighi stabiliti dall’ordinanza n. 214/2020 attraverso questo messaggio: “tutte le persone fisiche che sono rientrate in Puglia da altre regioni, per soggiornare continuativamente nel proprio domicilio abitazione o residenza, hanno l’obbligo di comunicarlo immediatamente compilando il modulo sul portale della Regione Puglia o al proprio medico o all’operatore di sanità pubblica e devono restare in isolamento fiduciario per 14 giorni. Non possono avere contatti sociali, non si possono spostare né viaggiare. Devono essere sempre raggiungibili e, nel caso di comparsa di sintomi, devono avvertire immediatamente il proprio medico o l’operatore di sanità pubblica”.

 

 Sono stati coinvolti i porti di Bari e Brindisi (Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Meridional) gli aeroporti di Bari e Brindisi (Aeroporti di Puglia) le stazioni ferroviarie di Foggia, Barletta, Bari, Brindisi e Lecce (Rfi e Trenitalia) gli hub bus delle imprese Marino, Miccolis, Sita, Ferrovie del Gargano, Flixbus, erogatrici di servizi automobilistici interregionali. Gli operatori hanno assicurato massima collaborazione.

 
 
 

Covid-19, ecco il modello di autodichiarazione per gli spostamenti dal 4 maggio

Post n°26112 pubblicato il 03 Maggio 2020 da forddisseche

Covid-19, ecco il modello di autodichiarazione per gli spostamenti dal 4 maggio  

  
 

È disponibile il MODELLO DI AUTODICHIARAZIONE  per gli spostamenti dal 4 maggio 2020. L'autodichiarazione è in possesso degli operatori di polizia e può essere compilata al momento del controllo.

 
 
 

Vieste - Riaprono lungomari, bar e pizzerie (per servizio da asporto) e il mercatino

Post n°26111 pubblicato il 03 Maggio 2020 da forddisseche

Vieste - Riaprono lungomari, bar e pizzerie (per servizio da asporto) e il mercatino  

  
 

Con l'ORDINANZA emessa questa mattina, il 4 maggio inizia di fatto la fase 2 a Vieste. Il sindaco Giuseppe Nobiletti ha concesso maggiore libertà di movimento ai suoi concittadini restituendo loro la possibilità di passeggiare o di praticare attività sportiva su spiaggia e lungomari ma anche in parchi e piazze, fermo restando il rispetto della distanza rispettivamente di uno metro (due per chi fa sport) e l’obbligo di indossare la mascherina in caso di presenza di altra gente nei paraggi. Viene meno, quindi, il limite dei 200 metri dalla propria abitazione entro i quali era possibile fare una corsetta.

 

Riapriranno i battenti anche le attività commerciali per la somministrazione di cibi e bevande, ma limitatamente al servizio di asporto. Non sarà quindi possibile bere il caffè al bancone o al tavolino ma portarlo a casa in ufficio, così come sarà possibile andare a prendere un vassoio di pasticcini o di pizza, da consumare rigorosamente lontano dall’attività stessa e senza creare assembramenti.

 

Sempre lunedì tornerà il mercatino di piazzale Paolo VI, già autorizzato una decina di giorni fa, chiuso poco dopo per volere del Prefetto, sembrerebbe “spinto” da un esposto anonimo giunto nel suo ufficio. Le bancarelle torneranno a vendere prodotti agroalimentari con le stesse modalità già previste dall’ordinanza del sindaco Nobiletti qualche giorno fa, ossia distanti tra loro, con un percorso da far seguire ai clienti per agevolare il distanziamento sociale e con la presenza di agenti della Polizia Locale che vigileranno sul rispetto delle prescrizioni.

 

L’ultima novità prevista dall’ordinanza n. 91 emessa in data odierna prevede la possibilità di svolgere sport acquatici come windsurf, pesca subacquea (con bombola), vela oltre che la tradizionale pesca con la canna, purchè da soli.

 

Si potrà finalmente uscire di casa, finalmente, ma con l’obbligo di avere con sé i dispositivi di protezione individuale, soprattutto le mascherine, da indossare in caso di vicinanza con altre persone. Si tratta di un primo passo, una prima apertura che ci permetterà di assaporare un po’ di pseudo-libertà, dopo quasi due mesi di chiusura in casa. Libertà a tempo e sulla fiducia se si considerano le parole pronunciate di recente dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte che si è detto pronto a chiudere nuovamente i rubinetti qualora la curva del contagio tornasse a salire. Un primo passo lo abbiamo fatto: siamo passati da #restateacasa a #restateadistanza.

 
 
 

Mascherine a 0,50 cent in 50mila punti vendita

Post n°26110 pubblicato il 03 Maggio 2020 da forddisseche

Mascherine a 0,50 cent in 50mila punti vendita  

  
 

Da domani, 4 maggio, scat­terà anche l’obbligo delle ma­scherine su tutti i mezzi pub­blici, i taxi, nelle aziende ove non sia possibile il distanziamento e negli ambienti chiusi. Sarà pos­sibile reperirle, ha annunciato il commissario Domenico Arcuri, in 50 mila punti vendita, uno ogni 1.200 abitanti, al prezzo massimo di 50 centesimi.

 

Dopo le carenze registrate nel­le scorse settimane, acquistare le mascherine dovrebbe dunque risultare più semplice. Dalla me­tà di maggio, infatti, i punti ven­dita diventeranno 100 mila.

 

Pre­sto dovrebbe essere possibile ac­quistarle anche presso i 50mila tabaccai sul territorio. Pronti pure i primi prototipi delle ma­scherine per bambini, con im­presse le immagini di cartoni animati o supereroi, che saran­no a breve disponibili sul mer­cato. In campo scendono pure Fca e Luxottica, che hanno mes­so a disposizione il loro know-how per ospitare molte delle macchine per la produzio­ne delle mascherine.

 

A partire da metà giugno, inoltre, l’Italia produrrà mascherine in modo crescente da 4mln al giorno fino a 35mln a metà agosto, ha an­nunciato il ministro ai Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà.

 

È bene ricordare che vanno indossate coprendo sia naso che bocca, anche quelle chirurgiche. Prima di indossarle e dopo aver­le rimosse è bene essersi layati le mani. Assicurarsi sempre del lo­ro adattamento sul viso per ga­rantire una tenuta ottimale, al­trimenti l’efficacia si annulla.

 
 
 

“Fase 2” - Domande frequenti sulle misure adottate dal Governo

Post n°26109 pubblicato il 03 Maggio 2020 da forddisseche

“Fase 2” - Domande frequenti sulle misure adottate dal Governo  

  
 

Ecco i chiarimenti sull’avvio della cosiddetta “Fase 2” così come indicato dalla Presidenza del Consigliod ei Ministri – [DOCUMENTO]

 
 
 

3 Maggio/ SULLA TERRA O SUL MARE? Stampa Email 3 Maggio/ SULLA TERRA O SUL MARE? Ci sono due modi di vivere: camminare

Post n°26108 pubblicato il 03 Maggio 2020 da forddisseche

3 Maggio/ SULLA TERRA O SUL MARE?

  
 

Ci sono due modi di vivere: camminare sulla terra ferma facendo solo ciò che è giusto e rispettabile e, così, misurare, soppesare, prevedere. Ma si può anche camminare sulle acque. Allora non si pnò più misurare e prevedere, ma è necessario credere incessantemente. Basta un istante di incredulità per cominciare ad affondare.

MAT’ MARIJA

Nel lager nazista di Ravensbruck il 31 marzo 1945 veniva eliminata Mat' Marija, una monaca ortodossa, nata a Riga in Lettonia nel 1891, con un passato di rivoluzionaria, di sposa, di intellettuale.

Era stata arrestata perché a Parigi, ove era esule, aveva aiutato all'espatrio vari bambini ebrei. Dal suo diario, intitolato poi Cammino di una monaca, ho estratto questa riflessione particolarmente intensa che delinea «due modi di vivere». C'è innanzitutto la scelta del buon senso, del quieto vivere, dell'avvedutezza vantaggiosa.

Certo, ha anch'essa un suo significato, risponde a esigenze concrete, è retta dalla logica, dal calcolo, dai vari dosaggi delle azioni, dal criterio e dalla rispettabilità.

Viene, però, il momento in cui bisogna avere il coraggio del ri­schio. Si deve abbandonare la terra ferma, ove i piedi sono ben pian­tati, e ci si deve inoltrare sul mare, fluido e mutevole, non di rado agitato dalla bufera.

È, questo, il tempo della generosità assoluta, della fede pura: il pensiero corre a san Pietro che cammina sulle ac­que verso Cristo e s'impaurisce, scivolando tra le onde. Nella vita autentica non si può e non si deve vivere sempre di calcoli, di inte­resse personale, di tornaconto.

Bisogna ingaggiare anche la sfida del rischio, della donazione assoluta, del mettere a repentaglio il pro­prio benessere per salvare un altro. È la strana legge evangelica del perdere per trovare.

Gianfranco Ravasi