Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 61
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

Meteo Vieste

 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

laboratoriotvforddissechezeronuvolettaSifacreditopauradifarmaleLalla3672sanvassmassimo.sbandernogrinco1953HOT3NOT3liguoripasqualegloglogloriettatr20140demis888
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Messaggi del 04/08/2020

Vieste/ C’è il Daspo urbano per venditori abusivi. Dopo sequestro di oggetti falsi sui lidi

Post n°26793 pubblicato il 04 Agosto 2020 da forddisseche

Vieste/ C’è il Daspo urbano per venditori abusivi. Dopo sequestro di oggetti falsi sui lidi  

  
 

Vieste è una delle pri­me città pugliesi dove sono stati ap­plicati i primi provvedimenti di da­spo urbano. L’ordine di allontana­mento coattivo è stato disposto nei confronti dei trasgressori respon­sabili di violazio­ni del regolamen­to di Polizia mu­nicipale, ricon­ducibili all’eser­cizio di vendita abusiva di artico­li da mare sulle spiagge.

 

Si tratta dei risultati assi­curati dall’attivi­tà di prevenzione e vigilanza con­dotta dall'unità operativa spiagge «Beach patrol» istituita in seno alla Polizia locale di Vieste, ed incaricata dal sindaco di intensificare i controlli sugli are­nili, particolarmente richiesti nel periodo estivo e in attuazione della misura «Spiagge sicure».

 

Nel corso delle ispezioni è stato operato il sequestro di articoli «ta­roccati» quali occhiali da sole, brac­ciali, collane, bigiotteria etnica, ma anche noci di cocco e comminato il Daspo ai sensi di legge, qualificato come «misura a tutela del de­coro di particola­ri luoghi», che consente di al­lontanare chi commette viola­zioni individua­te dal nuovo re­golamento di Po­lizia urbana del Comune di Vie­ste adottato nell’ottobre scor­so.

 

In tale ambito il Daspo -dicono dalla polizia mu­nicipale - sarà decisivo per scon­giurare il fenomeno tipicamente estivo dei parcheggiatori abusivi, nei confronti dei quali si potrà giun­gere all’arresto nel caso di ripetute violazioni dell’allontanamento coattivo.

 
 
 

STA COME TORRE, PER LA CAPITANATA C'E' VIESTE Stampa Email STA COME TORRE, PER LA CAPITANATA C'E' VIESTE

Post n°26792 pubblicato il 04 Agosto 2020 da forddisseche

STA COME TORRE, PER LA CAPITANATA C'E' VIESTE  

  
 

 Mercoledì 5 agosto apre al pubblico la mostra dedicata a 865 Km di costa pugliese reinterpretate da sette artisti, sei location uniche tra le province pugliesi per una grande mostra diffusa a cura di Paolo Mele con opere inedite di Luigi Presicce, Pamela Diamante, Lucia Veronesi, Coclite/De Mattia, Elena Bellantoni, Gabriella Ciancimino.

 

Dal 5 al 30 agosto è in programma la mostra Sta Come Torre, a cura di Paolo Mele, con un inedito progetto espositivo diffuso tra Vieste, Trani, Polignano a Mare, Brindisi, Tricase Porto e Taranto in sei  torri contemporanee reinterpretate da Luigi Presicce, Pamela Diamante, Lucia Veronesi, Coclite/De Mattia, Elena Bellantoni e Gabriella Ciancimino (ingresso gratuito, orari e modalità di ingresso su  www.stacometorre.it).

 

Una mostra contemporanea e non solo di arte contemporanea promossa dalla Regione Puglia – Sezione Turismo e realizzata dal Teatro Pubblico Pugliese nell’ambito del progetto  Destinazione Puglia che attiva sinergie tra politiche culturali e promozione turistica e si articola in diverse macroazioni tra le quali la valorizzazione delle Torri costiere.

 

Per quanto riguarda Vieste, la mostra sarà aperta al pubblico mercoledì 5 agosto dalle ore 18.30 presso l'auditorium San Giovanni. Sta Come Torre, partendo dal paesaggio costiero, si interroga anche sui nostri tempi e sulle nuove dinamiche sociali in atto.

 

Le torri sono dei punti di snodo, degli hub che consentono e favoriscono la comunicazione, quella comunicazione che tra gli artisti contemporanei oggi si intensifica diventando necessità di collaborazione, di fare sistema. Non solo nuove possibilità di networking, ma nuove modalità dialettiche, dialogiche, di collaborazione, dello stare insieme.

 

I sette artisti Luigi Presicce, Pamela Diamante, Lucia Veronesi, Coclite/De Mattia, Elena Bellantoni, Gabriella Ciancimino a guardia di sei torri contemporanee (Auditorium San Giovanni a Vieste, Chalet della Villa Comunale a Trani, Fondazione Pino Pascali a Polignano a Mare, Monumento al Marinaio a Brindisi, Porto Museo a Tricase, Crac a Taranto) in una mostra che si fa essa stessa architettura, design, infrastruttura. 

 

Ogni torre è un avamposto delle sei province pugliesi: la scelta delle location rispecchia una sorta di geografia della diversità culturale del litorale pugliese: una ex chiesa, uno chalet del XIX secolo, un museo d’arte, un monumento, un porto, un centro culturale indipendente.  Ogni torre è presidiata da un artista e accoglie opere dalla torre precedente e successiva.

 

Le torri così sono artisticamente e fattivamente connesse le une alle altre. Sei mostre in dialogo tra di loro in un'unica grande mostra: non una mostra itinerante, ma una mostra unitaria che è essa stessa un viaggio, un’esplorazione del lungo e straordinario paesaggio costiero pugliese.

 
 
 

Riparte la Misura 4.1A del PSR Puglia dedicata agli investimenti strutturali con l'avvio dell’istruttoria delle richieste...

Post n°26791 pubblicato il 04 Agosto 2020 da forddisseche

Riparte la Misura 4.1A del PSR Puglia dedicata agli investimenti strutturali con l'avvio dell’istruttoria delle richieste di pagamento di 423 aziende agricole  

  
 

La Regione Puglia, dando attuazione alle sentenze del Tar Puglia, ha verificato la conformità dei 3.212 piani economici presentati in risposta al bando, creando i presupposti per rideterminare il punteggio da assegnare a ciascun concorrente.

 

"L’attività, conclusasi ad inizio luglio, ad un mese dalla sentenza - commenta l'Autorità di Gestione del PSR Puglia, - ci ha permesso di produrre un nuovo valore medio di incremento della perfomance economica, elemento indispensabile per addivenire ad una graduatoria più corretta.

 

Al fine di formulare tale graduatoria, però, è opportuno che il Tribunale amministrativo intervenga con ulteriori chiarimenti. Purtroppo tali chiarimenti non potranno essere forniti prima dell’udienza del 16 settembre prossimo, determinando ulteriori tempi di attesa che, certamente, non facilitano la velocizzazione della spesa oltre ad acuire la condizione di sofferenza degli agricoltori.

 

Per tale motivo, con determinazione n. 306 del 31 luglio 2020, la Regione ha inteso dare evidenza del fatto che 423 ditte conservano l’ammissibilità a finanziamento indipendentemente dai chiarimenti che saranno offerti dal TAR. Tali aziende potranno vantare il diritto ad accedere ai circa 82 milioni di euro di finanziamento loro concesso. In questo modo si è inteso offrire maggiori certezze a quelle ditte già beneficiarie di decreti di concessione, molte delle quali, magari, con opere già avviate e spese sostenute.

 

Il primo effetto di questo provvedimento – conclude - comporterà il riavvio dell'istruttoria alle 156 richieste di pagamento ‘congelate’ dalle sentenze, con la conseguente erogazione quasi immediata di circa 17 milioni di euro di finanziamento pubblico”.

 
 
 

Rodi Summer Music/ Venerdì il violoncellista foggiano Francesco Mastromatteo omaggerà le vittime del Covid-19

Post n°26790 pubblicato il 04 Agosto 2020 da forddisseche

Rodi Summer Music/ Venerdì il violoncellista foggiano Francesco Mastromatteo omaggerà le vittime del Covid-19  

  
 

Il quarto concerto del Rodi Summer Music sarà un omaggio a Bergamo e alle vittime del Covid-19 con un programma incentrato sulla memoria attraverso le musiche di Alfredo Piatti, grande violoncellista e compositore bergamasco.

 

Venerdì 7 agosto, a partire dalle 21.30, la chiesa di San Pietro di Rodi Garganico ospiterà Francesco Mastromatteo, noto violoncellista foggiano che interpreterà cinque Capricci di Piatti, seguiti dal Capriccio sopra un tema dalla “Niobe” di Pacini. Ma il tema del ricordo sarà introdotto da due tempi della seconda Suite di Bach, che si apre con un arpeggio fortemente simbolico che eleva la sofferenza umana al piano divino, che la riscatta, la consola e la affida all’eternità.

 

“Ricordiamo Bergamo e le vittime della pandemia attraverso i capricci di Piatti - spiega il direttore artistico Manuel Padula - perché sono brani pieni di vita, con una spinta ad andare oltre il dolore e a tornare a vivere. È un omaggio alla resilienza dei bergamaschi, un atto dovuto verso una popolazione che ha saputo affrontare la sofferenza e nutrire una speranza di vita. Siamo felici che tutto questo sia nelle mani Francesco Mastromatteo, musicista virtuoso e appassionato, come l’ha definito il Dallas Morning News”.

 

Mastromatteo svolge la sua intensa attività concertistica in Europa e negli Stati Uniti, dove è molto richiesto e apprezzato sia per le sue performance artistiche che per le sue lezioni: di recente è stato invitato come Edwards Visiting Professor Scholar presso la Marshall University in West Virginia. Inoltre, è direttore artistico di “Classical Music for the World” ad Austin e di Musicalis Daunia, nonché docente del Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia, presso la sezione di Rodi.

 

Il Rodi Summer Music, rassegna di concerti e corsi di alto perfezionamento musicale, è un progetto ideato dai maestri Luca Cocomazzi, Antonio Montecalvo e Manuel Padula, organizzato dall’Associazione “Luigi Russo”, presieduta da Domenico Sinigagliese.

 

Si avvale della collaborazione di vari partner e artisti, nonché del contributo di Ferrovie del Gargano, che ha messo a disposizione un coupon spendibile presso alcuni punti vendita di Rodi Garganico, per i viaggiatori che parteciperanno ai concerti. Le informazioni sono reperibili sui siti web rodisummermusic.com e ferroviedelgargano.com. L'appuntamento è a ingresso libero.

 
 
 
 
 

Vico/ Torna Alimentart, l'evento organizzato dalla CNA in collaborazione con la Proloco per promuovere i prodotti tipici, l’art

Post n°26788 pubblicato il 04 Agosto 2020 da forddisseche

Vico/ Torna Alimentart, l'evento organizzato dalla CNA in collaborazione con la Proloco per promuovere i prodotti tipici, l’arte e l’artigiano del territorio.  

  
 

Una versione rivisitata che vedrà mostre fotografiche, laboratori esperienziali legati alle produzioni agroalimentari locali, musica, convegni, videoproiezioni, un piccolo mercatino dei produttori e una passeggiata a senso unico nel percorso degli innamorati, tra i vicoli del centro storico di Vico del Gargano, uno dei borghi più belli d'Italia e paese dell'amemore e di San Valentino.

 

Venerdì 7 alle ore 18.00 il fotografo Pasquale d'Apolito accompagnerà i visitatori in una passeggiata fotografica, svelando i trucchi della fotografia per catturare al meglio gli scorci più caratteristici del borgo.

 

Numerose le attività che si svolgeranno in piazzetta Terra:

 

si partirà giovedì 6 agosto alle ore 21.00 con la presentazione del libro “Viconemi, storia e storie di un borgo garganico”.

 

Seguirà venerdì 7 alle ore 19.00 la presentazione del progetto “I laghi garganici e i centri storici”, che vedrà la presenza dell'associazione Puglia Autentica, al quale seguirà uno show cooking su “La cucina dei laghi del Gargano” a cura dello chef Mario Falco dell'associazione Cuochi Gargano e Capitanata.

 

Sabato 8 alle ore 20.00 la tecnologa alimentare e assagiatrice di oli Sabrina Pupillo accompagnerà i partecipanti al laboratorio sensoriale in un “Viaggio tra gli oli extra vergini di oliva monocultivar di Gargano e Capitanata”. A seguire, alle ore 21.30, il produttore ed enologo Manuel Di Nunzio effettuerà una degustazione guidata di vini.

 

Domenica 9 alle ore 18.00 ci sarà un laboratorio sull'extra vergine dedicato ai più piccoli a cura dell'agronomo Cosimo Damiano Guarini, autore del libro per bambini “La grande storia dell'ulivo”.

 

Alle 20.00 avrà luogo un convegno sull'agroalimentare con la partecipazione dell'ITS Agroalimentare Puglia, convegno in cui verrà presentato il corso ITS Agroalimentare in “Local Food Digital Marketing” di prossima attivazione a Vico del Gargano.

 

Al termine del convegno, a partire dalle 21.30, si terrà una Masterclass di Mixology a cura del bartender Riccardo Santovito che illustrerà ai presenti come preparare degli ottimi cocktails con i prodotti del Gargano. La mastercalss sarà svolta in collaborazione con il Consorzio di Tutela dell'Arancia del Gargano IGP e del Limone Femminello del Gargano IGP.

 

Per i laboratori sulle produzioni agroalimentari i posti sono limitati. Per info e prenotazioni: 320 3869243 (Sabrina Pupillo), anche whatsapp.

 

L'evento ha il patrocinio dell'assessorato alle attività produttive della Regione Puglia, del Comune di Vico del Gargano, del Parco Nazionale del Gargano, del GAL Gargano, del Consorzio di Tutela dell'Arancia del Gargano IGP e del Limone Femminello del Gargano IGP e dell'Associazione Puglia Autentica.

 
 
 

Fase 3/ Emiliano, su spiagge-movida chiedo incontro prefetti. Il governatore, 'non mi piace quello che sta accadendo'

Post n°26787 pubblicato il 04 Agosto 2020 da forddisseche

Fase 3/ Emiliano, su spiagge-movida chiedo incontro prefetti. Il governatore, 'non mi piace quello che sta accadendo'  

  
 

"A brevissimo chiederò un incontro con i prefetti della Puglia perché quello che sta accadendo in alcune zone non mi piace. Non mi piace che sulle spiagge libere, nella movida senza controllo ci siano punti di caduta molto importanti".

 

Lo ha sottolineato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, questa mattina a Bari, durante la presentazione del nuovo piano sanitario regionale anti-Coronavirus.

 

Emiliano ha fatto riferimento al mancato rispetto delle misure di sicurezza per evitare l'aumento dei contagi Covid-19.

 

"Molti turisti - ha detto - mi stanno aiutando anche a fare ricognizione sulle aree dove le regole non vengono rispettate.
    Non sono tante per fortuna, ma tutti devono rispettare le norme di igiene e sicurezza".