Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 62
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

laboratoriotvforddissecheBeualhrossella1900.rcassetta2cp2471967cristirumizing.desantismicheledefra9francesco_defilippisgiovanni.poloni2015White_Feather_Xfondazione.foarasputin1964
 

Ultimi commenti

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Messaggi del 16/05/2021

Allarme della Protezione civile dalla mezzanotte per le 24 ore successive Redazione online 16 Maggio 2021

Post n°28232 pubblicato il 16 Maggio 2021 da forddisseche

Allarme della Protezione civile dalla mezzanotte per le 24 ore successive

Redazione online

16 Maggio 2021

 

 

Maltempo: domani allerta gialla in Puglia per venti forti

 

 

 
 

Bari - Dalla prossima mezzanotte e per le successive 24 ore si prevedono in Puglia «venti forti sud-occidentali con raffiche di burrasca». La Protezione civile regionale ha diramato un avviso di allerta gialla «per rischio vento localizzato su tutta la Puglia».  Possibili mareggiate sulla costa.

 
 
 

Giro d’Italia, Piemontese: “Da Foggia messaggio di fiducia dal Sud a tutta l’Italia” Di Redazione 15 Maggio 2021 Sport

Post n°28231 pubblicato il 16 Maggio 2021 da forddisseche

Giro d’Italia, Piemontese: “Da Foggia messaggio di fiducia dal Sud a tutta l’Italia”

Festa popolare per l’ottava tappa che dalla Puglia fa risalire la carovana rosa verso nord

Da Foggia oggi un messaggio di fiducia e l’inizio di un percorso di rinascita”. Lo ha detto il vicepresidente della Regione Puglia e assessore regionale allo Sport per Tutti, prima di sbandierare la partenza dell’ottava tappa Foggia – Guardia Saframondi del 104° Giro d’Italia.

Un’autentica festa popolare, ordinatamente regolata dalle misure anti COVID-19, con tanti bambini e famiglie all’interno della Villa Comunale e dietro le transenne che perimetravano il percorso che attraversava il centro urbano, partendo da piazza Cavour, luogo simbolo di Foggia, con la Fontana del Sele inaugurata nel 1924 per celebrare la realizzazione dell’Acquedotto Pugliese.

“Siamo tutti particolarmente contenti che il Giro sia tornato a Foggia dopo oltre 20 anni – ha detto Piemontese dal palco della partenza, aprendo il carosello di presentazione delle ventitre squadre in gara – e che torni quest’anno in cui Foggia è la tappa più a sud, in un momento in cui il Sud dà un segnale di fiducia a tutta l’Italia, dimostrando come una grande città del Mezzogiorno possa essere palcoscenico e organizzare un grande evento come il Giro d’Italia”.

L’impatto di questi eventi è enorme. Nel 2020, malgrado lo spostamento a ottobre causato dalla pandemia, il Giro d’Italia è stato trasmesso in 185 Paesi con un bacino di audience potenziale di oltre 800 milioni di persone. Numeri che si moltiplicano con le piattaforme digitali, dove i contenuti hanno generato 119 milioni di pagine viste e una community social cresciuta arrivando a superare i 3 milioni di fans.

Questa mattina, le foto dell’attuale maglia rosa, l’ungherese Attila Valter, e dell’australiano Caleb Ewan, sulla linea di partenza dell’ottava tappa, sotto il tipico cielo azzurro foggiano, hanno totalizzato in pochi minuti oltre 5.000 mi piace su Instagram.

E poi c’è l’indotto immediato dell’ospitalità da assicurare alla “carovana rosa”: Foggia era città di tappa di partenza per cui, provenienti da Termoli, circa 1.500 persone tra organizzazione di RCS Sport, team, media e altri addetti ai lavori sono stati accolte, ieri sera, nelle strutture ricettive foggiane.

Anche in questo caso sono stati curati servizi digitali e editoriali, personalizzazioni istituzionali e approfondimenti tematici sul territorio, attraverso una pagina dedicata sul sito ufficiale del Giro e i collegamenti digitali al portale istituzionale della Regione Puglia e di Pugliapromozione viaggiareinpuglia.it. Inoltre, gli allestimenti lungo il circuito della partenza sono stati personalizzati sia nel primo chilometro di gara a Foggia che nelle due tappe successive, quella di domani, domenica 16 maggio Castel di Sangro – Campo Felice (Rocca di Cambio) e la decima di lunedì 17 maggio L’Aquila – Foligno, garantendo la diffusione di contenuti specifici, quindi, sia in Puglia che fuori dai confini regionali.

“Sullo sport come leva per innescare processi positivi sul piano economico e sociale – conclude il vicepresidente Piemontese – abbiamo sempre puntato, stanziando risorse economiche ad hoc come i 60 mila euro investiti dalla Regione Puglia a Foggia per il Giro d’Italia 2021 e disponendo servizi e attività dell’agenzia regionale Pugliapromozione: tutti fattori che stimolano e accompagnano la crescita delle città e dei territori, oltre che spingere le persone alla pratica sportiva”.

 
 
 

"Ora si cambia, chiamatemi Maestra": Gianna Fratta a Hong Kong fa modificare la scritta sul camerino

Post n°28230 pubblicato il 16 Maggio 2021 da forddisseche

"Ora si cambia, chiamatemi Maestra": Gianna Fratta a Hong Kong fa modificare la scritta sul camerino Gianna Fratta

La direttrice d'orchestra è sul podio al Gran theatre con la Carmen di Bizet e dedica alla sua scelta un post su Facebook: "Ho spiegato, hanno capito. Dopo 5 minuti tutto il teatro mi ha chiamata Maestra. E ora, pensate un po', suona anche bene a tutti. Non mi importa se si è sempre fatto così. È un piccolo risultato? Forse sì, ma poco è sempre meglio di niente"

 
di: Gianvito Rutigliano
14 Maggio, 2021

"Non lascio le cose come le ho trovate, me ne frego dell' 'è sempre stato detto così'. Ah, è sempre stato detto così? Bene, e ora si cambia!". Parola di Gianna Fratta, direttrice d'orchestra e docente del conservatorio Umberto Giordano di Foggia. Il tema è il linguaggio di genere e con una foto della porta del suo camerino a Hong Kong con il suo ruolo declinato al femminile, la musicista ha voluto dire la sua su una questione che non è solo formale.

"Maestra Gianna Fratta - racconta

 
 
 

Foggia, è partita l'ottava tappa del Giro d'Italia: la città si gode i protagonisti della «corsa rosa» Le immagini suggestive de

Post n°28229 pubblicato il 16 Maggio 2021 da forddisseche

Foggia, è partita l'ottava tappa del Giro d'Italia: la città si gode i protagonisti della «corsa rosa»Le immagini suggestive della partenza

  
 
 
 
 

FOGGIA - Foggia si colora di rosa per la partenza del Giro D'Italia: l'evento ha coinvolto tutta la cittadinanza, tra curiosi e sportivi. La carovana guidata dall'attuale leader della classifica Attila Valter è partita da Piazza Cavour, per poi percorrere alcune vie del centro e procedere verso via Lucera, fino all'innesto con la statale 17 da dove ha preso il via la tappa.

 

«Da Foggia oggi un messaggio di fiducia e l’inizio di un percorso di rinascita». Lo dichiara il vicepresidente della Regione Puglia e assessore regionale allo Sport, prima di sbandierare la partenza dell’ottava tappa Foggia - Guardia Saframondi del 104° Giro d’Italia. «Siamo tutti particolarmente contenti che il Giro sia tornato a Foggia dopo oltre 20 anni - dice Piemontese dal palco della partenza - e che torni quest’anno in cui Foggia è la tappa più a sud, in un momento in cui il Sud dà un segnale di fiducia a tutta l’Italia, dimostrando come una grande città del Mezzogiorno possa essere palcoscenico e organizzare un grande evento come il Giro d’Italia». Con riferimento all’impatto dell’evento, la Regione evidenzia che Foggia era città di tappa di partenza per cui, provenienti da Termoli, circa 1.500 persone, tra organizzazione di Rcs Sport, team, media e altri addetti ai lavori, sono state accolte, ieri sera, nelle strutture ricettive foggiane. "Sullo sport come leva per innescare processi positivi sul piano economico e sociale - conclude Piemontese - abbiamo sempre puntato, stanziando risorse economiche ad hoc, come i 60 mila euro investiti dalla Regione Puglia a Foggia per il Giro d’Italia 2021 e disponendo servizi e attività dell’agenzia regionale Pugliapromozione: tutti fattori che stimolano e accompagnano la crescita delle città e dei territori, oltre che spingere le persone alla pratica sportiva».