Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 62
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

laboratoriotvforddissecheYuliviidonmichelangelotondofrutto.dibosco.iofrancescolastricoEmozionarmi2decarolistefanoLaStanzaChiusamassimiliano650robertoflorioDetectifygino.dellannavega1982
 

Ultimi commenti

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Messaggi del 13/06/2021

RODI GARGANICO – Il Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia si apre allo scambio artistico con le scuole del Gargano.

Post n°28339 pubblicato il 13 Giugno 2021 da forddisseche

RODI GARGANICO – Il Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia si apre allo scambio artistico con le scuole del Gargano. 

 
DiMauro Malaguti Giu 8, 2021
Venerdì 11 giugno alle 12 nella Sala consiliare del Comune di  Rodi Garganico saranno infatti presentate le nuove iniziative di collaborazione tra la sede di Rodi Garganico del Conservatorio e l’Istituto Comprensivo “Pietro Giannone” di Ischitella e Rodi.
In particolare sarà illustrata  la convenzione che prevede la strutturazione di corsi di propedeutica musicale tenuti da docenti del Conservatorio per gli alunni delle scuole elementari nel loro orario scolastico e di corsi strumentali di base tenuti nella sede dell’unica università del settore musicale del Gargano Nord per gli alunni delle scuole medie, con costi prossimi allo zero per le famiglie.
A suggellare la collaborazione sarà una lezione concerto indirizzata alle famiglie ed alunni dell’Istituto Giannone che si terrà sempre l’11 giugno, ma alle 18 all’Anfiteatro del Conservatorio e che vedrà protagonista l’Orchestra giovanile della sede di Rodi del Conservatorio. Dirigerà il maestro Giacomo Sagripanti, artista di fama mondiale, vincitore degli Opera Awards 2016 come «miglior giovane direttore dell’anno» è considerato uno dei più interessanti direttori della sua generazione nel panorama internazionale, mentre solisti saranno due giovani allievi: la flautista Rita Di Perna e il percussionista Antonio Gaggiano. A conclusione della serata è prevista una breve esibizione dell’Orchestra di fiati della sede Rodi.
L’incontro di venerdì mattina, aperto alla stampa, sarà l’occasione per presentare l’ulteriore collaborazione con l’Istituto Superiore “Del Giudice” di Rodi, nel cui auditorium gli allievi dei corsi jazz del Conservatorio terranno un concerto il 15 giugno, presentando agli studenti il loro dipartimento e le potenzialità del dinamico mondo jazzistico che si sta impiantando sul Gargano grazie alla forte politica espansiva realizzata dal Conservatorio.
La sinergia forte tra Conservatorio e scuole a Rodi è un modello pilota pronto ad estendersi a tutte le scuole garganiche, verso cui l’Istituzione musicale si apre con la più ampia disponibilità. A sottolineare la straordinaria importanza culturale di tale cooperazione sono il sindaco Carmine D’Anelli, la consigliera comunale Maria Soccio e i grandi attori della convenzione: il direttore del Conservatorio Giordano Francesco Montaruli, i fiduciari della sede di Rodi Giuseppe Spagnoli e Francesco Mastromatteo e il dirigente scolastico Tommaso Albano.
Il presidente del Conservatorio, Saverio Russo, e il direttore Montaruli sono da sempre in prima fila nel sostenere lo sviluppo culturale della Capitanata e nel volere la crescita sostanziale della sezione staccata di Rodi Garganico del Conservatorio, e suggellano dunque con tale collaborazione la concreta realizzazione della loro illuminata visione di politica culturale.
Inoltre, la presenza il giorno 11 della dirigente dell’Istituto “Del Giudice”, Teresa Cuciniello, sottolineerà l’ampia portata della collaborazione tra istituti scolastici sul territorio del Gargano Nord, un esempio virtuoso di come uscire dalla pandemia ponendo al centro della ripresa la formazione culturale ed artistica delle giovani generazioni e gli scambi dei saperi, delle conoscenze, per poter costruire il futuro e vivere un presente di rilancio umano sostanziale.

Manifesto Conservatorio.jpg

 
 
 

Ischitella è “Covid Free” Avatar DiMauro Malaguti Giu 8, 2021 Sulla comunicazione di ieri , 2 positivi,

Post n°28338 pubblicato il 13 Giugno 2021 da forddisseche

Ischitella è “Covid Free” 

 
DiMauro Malaguti Giu 8, 2021

Sulla comunicazione di ieri , 2 positivi, che nel frattempo si sono negativizzati

Lo scrive con soddisfazione, il sindaco Carlo Guerra, che ribadisce : “Ora prepariamoci a ricevere, per l’estate, i nostri parenti, i nostri amici e compaesani nonché tutti coloro che vorranno farci visita.
Facciamolo senza schizofrenia, senza panico, ma continuando ad utilizzare le misure di prevenzione e proseguendo nella vaccinazione, appena ci sarà proposta. Tuteleremo così la nostra comunità, i nostri ospiti e consentiremo a tutti coloro che sono rimasti forzatamente inoperosi di riprendere le loro attività. Avanziamo cautamente verso la normalità.”

 
 
 

La Cataluddi si dimette Il sindaco f.f. Rassegna le proprie dimissioni a seguito del consiglio comunale www.sannicandro.org

Post n°28336 pubblicato il 13 Giugno 2021 da forddisseche

La Cataluddi si dimette Il sindaco f.f. Rassegna le proprie dimissioni a seguito del consiglio comunale  

Diwww.sannicandro.org Giu 12, 2021

Il sindaco ff Carmela Cataluddi ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica di primo cittadino. 
Alla luce degli ultimi sviluppi di consiglio comunale, dopo reiterati avvisi alla calma e alla compattezza della compagine amministrativa, mi vedo costretta a rassegnare le mie dimissioni.

Scelta seguita da comportamenti poco consoni al ruolo di amministratori pubblici. Seguiranno altre defezioni.

La Sindaca f.f. Carmela Antonietta Cataluddi

 
FacebookTwitter

 
 
 

Carlantino, il parroco viene trasferito: sindaco protesta e diserta messa S.Antonio

Post n°28335 pubblicato il 13 Giugno 2021 da forddisseche

Carlantino, il parroco viene trasferito: sindaco protesta e diserta messa S.Antonio«Don Stefano, in questo poco tempo, non è stato solo un sacerdote per la Comunità di Carlantino ma è stato un 'costruttore' di speranza. Sono stati messi in campo tanti progetti condivisi anche con l'amministrazione comunale»

Redazione online

13 Giugno 2021

Carlantino, il parroco viene trasferito: sindaco protesta e diserta messa S.Antonio

Il vescovo sostituisce il parroco del paese e il sindaco con tutta l’amministrazione comunale, per protesta, non prendono parte alle celebrazioni religiose previste nel pomeriggio di oggi in onore di Sant'Antonio. Lo ha deciso il sindaco di Carlantino (Foggia), Graziano Coscia, che annuncia questa sua protesta con un post pubblicato sulla pagina Facebook del Comune Foggiano.

«Da ieri mattina è ufficiale la notizia - scrive - del trasferimento del nostro parroco, don Stefano, ad altra sede. Una decisione giunta come un fulmine a ciel sereno che ha scosso le coscienze di noi tutti». Coscia ricorda che «don Stefano, in questo poco tempo, non è stato solo un sacerdote per la Comunità di Carlantino ma è stato un 'costruttore' di speranza. Sono stati messi in campo tanti progetti condivisi anche con l'amministrazione comunale».
Poi l’affondo al vescovo Giuseppe Giuliano della diocesi Lucera-Troia: «Il vescovo è libero di fare le sue scelte, ma anche noi siamo liberi di fare le nostre. Per questo motivo l'Amministrazione da me rappresentata non prenderà parte alla funzione religiosa in segno di protesta contro una decisione incomprensibile».

 
 
 

«Per non perderti», la fragilità dell'amore nel nuovo singolo del salentino AISAR Nome d'arte del cantautore Cesare Montinaro

Post n°28334 pubblicato il 13 Giugno 2021 da forddisseche

«Per non perderti», la fragilità dell'amore nel nuovo singolo del salentino AISARNome d'arte del cantautore Cesare Montinaro. Il brano esce per l'etichetta L'Arca del Blues

Redazione online

11 Giugno 2021

Si chiama «Per non perderti» ed è il nuovo singolo del cantautore salentino AISAR, nome d'arte di Cesare Montinaro, classe 1995. Uscito il 7 giugno, il brano è prodotto dall'etichetta L'Arca del Blues e nato dalla collaborazione con il produttore e arrangiatore Francesco Mancarella: un progetto tutto made in Salento che racconta una storia autobiografica, un amore vissuto in tutte le sue fasi, con l'incapacità di lasciar andare sia l'altra persona che il sentimento. «Tutti cerchiamo una persona da amare – dichiara AISAR – e quando pensiamo di averla trovata temiamo di perderla. E quando non è più al nostro fianco, la vita perde senso. Invece l'amore è proprio questo, tenersi stretti ma allo stesso tempo lasciarsi liberi».

Il testo è molto intimistico e valorizza la vocalità di Cesare, delicata e intensa: insieme al brano è uscito anche il videoclip sul canale YouTube dell'etichetta, con la regia di Serena De Simone, direttore creativo Gabriele Greco.

Dopo cinque anni d'assenza riparte quindi da qui il percorso artistico di AISAR, che dopo la Laurea in Beni Culturali con indirizzo musicale all'Università del Salento, ora sta studiando Scienze della Musica e dello Spettacolo a Milano. Nel suo curriculum un EP, 'Cesare' (2015) e il singolo 'Restart', in supporto alla lotta contro il bullismo dei progetti MaBasta e SBAM. Ha partecipato alle selezioni di X-Factor nel 2013 arrivando alla fase dei 'bootcamp', e nel 2018 è stato finalista del Cantagiro.