Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

MUSICA ITALIANA

 

Benvenuti :)

.

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 60
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 
 

Premio

premio

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

<iframe src="http://www.radiorai.rai.it/dl/portaleRadio/popup/player_radio.html?v=1" width="580px" height="380px" scrolling="no" frameborder=0 style="padding:25px;"></iframe>

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://5.63.145.172/mobile?port=7108

http://ondaradio.info/

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvattimoxattimo_20130adsp1RistrutturazioniRmvirtuale.realemastro.zeroInad2006ioosvaldotujaneEymerikdglIlViolinistaSulTettocarminedavide1966bsxromamaschiopasserottonaa
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Messaggi del 13/06/2019

Lavori sulla SS16 e SS89 Garganica. Nota dei parlamentari della Repubblica della XVIII legislatura Pellegrini, Faro, Giuliano,

Post n°23798 pubblicato il 13 Giugno 2019 da forddisseche

Lavori sulla SS16 e SS89 Garganica. Nota dei parlamentari della Repubblica della XVIII legislatura Pellegrini, Faro, Giuliano, Lovecchio, Menga, Naturale 

 
Lavori sulla SS16 e SS89 Garganica. Nota dei parlamentari della Repubblica della XVIII legislatura Pellegrini, Faro, Giuliano, Lovecchio, Menga, Naturale
 
 

I parlamentari della Repubblica della XVIII legislatura Pellegrini, Faro, Giuliano, Lovecchio, Menga, Naturale, dichiarano:

 

“In un articolo del 4 giugno, una testata on line locale titolava “Stop del governo a lavori sulla statale 16 (Foggia-San Severo) e Garganica, appalti rinviati con decreto Sblocca Cantieri”. La testata riprendeva una più ampia dichiarazione del sen. Riccardo Nencini – membro della commissione Lavori Pubblici del Senato e già viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti dei governi di Matteo Renzi e Paolo Gentiloni – secondo cui il governo avrebbe bloccato e/o ritardato l’apertura di ben 203 cantieri che erano stati programmati dai governi Renzi e Gentiloni, per un totale di oltre 16 miliardi di euro. Nencini sosteneva, senza uno straccio di documento che lo confermasse, che i fondi sarebbero stati spostati altrove, forse nel reddito di cittadinanza o chissà dove, e che, di conseguenza, questi cantieri, sempre secondo la sua fantasiosa ricostruzione, sarebbero stati aperti con due o tre anni di ritardo per colpa dell’attuale governo. Tra questi lavori, ci sarebbero, a dire della testata on line, anche i 68 milioni di euro stanziati per i lavori di viabilità tra San Giovanni Rotondo e Manfredonia sulla Strada Statale 89 Garganica nonché quelli della statale 16 Foggia-San Severo.

 

E’ un vero peccato che i giornalisti che hanno copiato il post di Nencini non abbiano avuto il tempo di fare verifiche.

 

Se le avessero fatte avrebbero scoperto che non solo non sono stati sottratti fondi ai cantieri Anas (per le opere rientranti nel Contratto di Programma 2016-2020) ma, anzi, i fondi sono aumentati da 23,4 a 29,9 miliardi, a cui si aggiungono le risorse provenienti dal Fondo investimenti del 2019, pari a 2,9 miliardi. Per cui il Contratto di Programma passa da una dotazione iniziale di 23,4 miliardi ad una attuale di 32,8 miliardi di euro.

 

Ciò precisato, Nencini prende probabilmente spunto per la sua FAKE NEWS da un rapporto redatto da Anas e consegnato alla Commissione Trasporti del Senato, relativo a opere pubbliche che il precedente governo (cioè il suo) aveva programmato di appaltare entro il 2019 e che sono state rinviate al 2020-2021. Le ragioni di tali rinvii sono diverse e NESSUNA dipende dall’attuale governo M5s-Lega. Ad esempio, la fase di approntamento del Contratto di Programma ha superato la scadenza inizialmente ipotizzata, vista la registrazione da parte della Corte dei Conti del Decreto Ministeriale avvenuta solo il 27.12.2017, molto prima dell’insediamento dell’attuale Governo.

 

La prima conseguenza è stata il differimento dell’efficacia del Contratto di Programma di circa due anni (dal gennaio 2016 al dicembre 2017).

 

Tale ritardo ha contribuito a rallentare le attività propedeutiche di Anas, specie quelle di attivare con un congruo anticipo (rispetto alla prevista apertura dei cantieri) le progettazioni degli interventi al fine di rispettare le appaltabilità del Contratto.

 

E, infatti, per ciò che riguarda la ss. 89 Garganica, Anas spiega il differimento di un anno della appaltabilitá (dal 2019 al 2020) con la seguente motivazione:

 

“Necessario incremento tempi per esecuzione indagini geognostiche, completamento progettazione, CSLLPP e rinnovo pareri”.

 

Per quanto riguarda la s.s. 16, il report di Anas fa riferimento al solo tronco Bari-Mola di Bari (variante nel tratto compreso tra Bari e Mola con adozione della sezione stradale B, D.M. 5/11/2001) e spiega il differimento di due anni con la seguente motivazione:

 

“Necessario incremento tempi per revisione PFTE a seguito condivisione tracciato con Enti e iter autorizzativo completo (CSLP, CdS e VIA)”.

 

Riassumendo, nessuna colpa di questo governo, nessuno spostamento di fondi ma, anzi, notevole incremento degli stessi, nessun ritardo connesso con lo Sblocca Cantieri.

 

Concludendo, facciamo il nostro in bocca al lupo alla testata online e restiamo a loro completa disposizione per ogni delucidazione presente e futura con l’auspicio che, la prossima volta, facciano uno straccio di verifica prima di propalare fake news acchiappaclick prive di qualsiasi fondamento.>>

 
 
 

Vieste – SISTEMAZIONE STRADE BORGO OTTOCENTESCO, ORDINANZA PER DIVIETO DI SOSTA CON RIMOZIONE

Post n°23797 pubblicato il 13 Giugno 2019 da forddisseche

Vieste – SISTEMAZIONE STRADE BORGO OTTOCENTESCO, ORDINANZA PER DIVIETO DI SOSTA CON RIMOZIONE 

 
Vieste – SISTEMAZIONE STRADE BORGO OTTOCENTESCO,  ORDINANZA PER DIVIETO DI SOSTA CON RIMOZIONE
 
 

Da domani 14 giugno iniziano i lavori di sistemazione di alcune strade del Borgo Ottocentesco di Vieste. A tal riguardo è stata emanata un’apposita ORDINANZA per vietare il transito (e la sosta su entrambi i lati) nelle vie interessate dai lavori. Qui di seguito le relative indicazioni: dal 14 al 15 giugno, dalle ore 7:00 alle ore 19:00 – via Santa Eufemia; dal 17 al 18 giugno, dalle ore 7:00 alle ore 19:00 – via Apeneste; dal giorno 19 al 21 giugno, dalle ore 7:00 alle ore 19:00 – via Chirurgo Dell’Erba; dal 22 al 24 giugno, dalle ore 7:00 alle ore 19:00 – via Domenicantonio Spina.

 
 
 

S. Giovanni Rotondo/ Presidente dei Parchi: la fascia verde passa dal viestano Francesco Pecorelli a Gedeon del Benin

Post n°23796 pubblicato il 13 Giugno 2019 da forddisseche

S. Giovanni Rotondo/ Presidente dei Parchi: la fascia verde passa dal viestano Francesco Pecorelli a Gedeon del Benin nuovo baby-presidente. La cerimonia a Gaeta.

S. Giovanni Rotondo/ Presidente dei Parchi: la fascia verde passa dal viestano Francesco Pecorelli a Gedeon del Benin nuovo baby-presidente. La cerimonia a Gaeta.
Ha 12 anni, è originario del Benin (Stato dell’Africa occidentale che confina a ovest con il Togo, a est con la Nigeria e a nord con Burkina Faso e Niger), vive a San Giovanni Rotondo ed il suo nome è Gedeon Godonou: è il ritratto del neo baby presidente nazionale della Federparchi Europarc Italia. La sua elezione è avvenuta a Gaeta durante la serata conclusiva del diciannovesimo convegno nazionale dei mini- sindaci dei parchi naturali d’Italia. Ora Gedeon ha festeggiato presso la sua scuola alla presenza dei vertici del parco nazionale del Gargano. Il ragazzo, già mini sindaco di San Giovanni Rotondo, da quattro anni vive nella città di san Pio, dove frequenta la seconda A dell’istituto comprensivo «Pascoli-Forgione». Da sottolineare che il Gargano festeggia per il secondo anno consecutivo la elezione del minipresidente: Tanno scorso Vieste e quest’anno San Giovanni Rotondo. Gedeon è arrivato in Italia dallo Stato del Benin quattro anni fa. Oggi il suo processo di integrazione si è così perfezionato da sentirsi garganico al 100 per cento. Lo dimostra il fatto che è anche entrato a far parte di un gruppo folk di San Giovanni Rotondo dove canta e balla la tarantella.Il dodicenne Gedeon Godonou è stato eletto al termine del XIX convegno nazionale dei mini-sindaci dei parchi d’Italia, nell’ambito del progetto «Coloriamo il nostro futuro», svoltosi a Gaeta. Quest’anno il tema trattato dal convegno era «l’ambiente nella Costituzione italiana tra presente e futuro». Momenti di socializzazione tra i mini-sindaci delle scuole dei parchi hanno animato le fasi precedenti della elezione finale. Resta quindi sul Gargano la fascia verde passata da Francesco Pecorelli di Vieste (eletto l’anno scorso a Bibbiena in Toscana) a Gedeon Godonou di San Giovanni Rotondo, eletto a Gaeta, in Campania. L’idea del convegno «Coloriamo il futuro» nacque nel 2000; in occasione del ventennale dell’anno prossimo è stato annunciato che il convegno sarà svolto presso i comuni del parco delle Madonie (parco naturale regionale previsto nel 1981 e istituito il 9 novembre del 1989, comprende quindici comuni della città metropolitana di Palermo in Sicilia).Francesco Trotta

 
 
 

Battiti live, ufficializzate le 5 tappe dello show targato Radio Norba. Si parte da Vieste.

Post n°23795 pubblicato il 13 Giugno 2019 da forddisseche

Battiti live, ufficializzate le 5 tappe dello show targato Radio Norba. Si parte da Vieste. 

 
Battiti live, ufficializzate le 5 tappe dello show targato Radio Norba. Si parte da Vieste.
 
 

Cinque le tappe dell’evento musicale estivo che tornerà a riempire le piazze: 30 giugno Vieste, 7 luglio Brindisi, 14 luglio Trani, 21 luglio Gallipoli, 28 luglio Bari.

 

Diciassette edizioni ma l’entusiasmo è lo stesso di sempre” – dichiara Marco Montrone presidente di Radionorba – “Promuoveremo cinque stupende location, in grado di rappresenta re al meglio il nostro bellissimo territorio e nelle quali siamo assolutamente certi di rincontrare il calore del pubblico che è parte integrante del nostro show. Nei prossimi giorni sveleremo ulteriori dettagli fino alla presentazione dell’attesissimo cast artistico, che come sempre cercherà d’incontrare il gusto di più generazioni, in linea con il posizionamento editoriale di Radionorba“.

 
 
 

SAGGIO “ADLIM SPORT RODI” 30 ANNI PER RODI

Post n°23794 pubblicato il 13 Giugno 2019 da forddisseche

SAGGIO “ADLIM SPORT RODI” 30 ANNI PER RODI 

 
SAGGIO “ADLIM SPORT RODI” 30 ANNI PER RODI
 
Danza, karatè e fitness tutti al Porto di Rodi Garganico per festeggiare i 30 anni di attività dell’ Adlim Sport Rodi. Appuntamento sabato, 29 giugno 2019 presso il piazzale del Porto Turistico di Rodi Garganico con il XXX Saggio dell’associazione culturale sportiva “Adlim Sport Rodi” di Maria Soccio patrocinata dal Comune di Rodi Garganico.Forte di un patrimonio di ideale, tecnico e umano che cresce nel tempo si è attivato un processo che ha individuato e valorizzato professionalità degli istruttori, impegno dei numerosi allievi partecipanti e competenze del quadro dirigente.Quest'anno in occasione del XXX anno di attività, la direttrice artistica Maria Soccio ha investito tutte le sue migliori energie, ha voluto ripercorre le tape più significative della sua memoria storica per dimostrare una linea di coerenza e continuità.Un “vento” progettuale che impegna gli insegnanti dei vari settori: Maria Soccio ( Danza Classica e Modern Jazz), Silvia Ferrucci ( Balli coreografici e Zumba Fitness), Irene Costantino (Hip-Hop), Matteo Leone e Michele Ricucci (Karatè). Ospite d’onore la Maestra e Coreografa Caterina Graziano, ballerina lirica dal 1972, diplomata all’Ecolè di Lyone e direttrice della scuola di danza classica “Ecolè de danse Classique” in San Severo.Uno spettacolo nello spettacolo tra le onde del mare, la luce delle stelle nella meravigliosa cornice del Porto Turistico proprio “COME NELLE FAVOLE......”

 
 
 

Oggi Vieste festeggia S. Antonio

Post n°23793 pubblicato il 13 Giugno 2019 da forddisseche

Oggi Vieste festeggia S. Antonio 

 
Oggi Vieste festeggia S. Antonio
 
 

Oggi Vieste Festeggia S. Antonio, le terza e ultima grande festa di primavera. Il programma prevede:

 

Nella Chiesa di S. Francesco, prossime SS. Messe -10,00 -11,30

 

Festa aperta

 

con sparo di mortaretti e giro per l'abitato dei Gran Complessi Bandistici "CITTÀ DI VIESTE G. CARIGLI A" e P. RINALDI”.

 

Ore 17,30

 

Servizio in piazza dei Gran Complessi Bandistici "CITTÀ DI VIESTE - G. CARIGLI A” e P. RINALDI".

 

A seguire esibizione del Gruppo Majorette

 

Ore 18,30

 

Santa Messa Vespertina.

 

Ore 19,45

 

Solenne processione del Taumaturgo S. ANTONIO accompagnato dal Rev. Capitolo della Concattedrale.

 

Ore 21,30

 

Rientro della processione ed accensione dei fuochi pirotecnici presso Marina Piccola.

 

Ore 22,00

 

Spettacolo Musicale – Tributo band Rino Gaetano – Rino Minati –

 

MARCO MORANDI

 

Ore 24,00

 

Chiusura della festa con fuochi pirotecnici presso NUOVO MOLO.

 
 
 

Vieste/ Domenica 23 giugno L’ORA DEI POETI ERA ORA!

Post n°23792 pubblicato il 13 Giugno 2019 da forddisseche

Vieste/ Domenica 23 giugno L’ORA DEI POETI ERA ORA! 

 
Vieste/ Domenica 23 giugno L’ORA DEI POETI ERA ORA!
 
 

Pronta la III edizione del Concorso Nazionale di Poesia Italiana, L’ORA DEI POETI ERA ORA!

 

Appuntamento alla sezione Lega Navale di Vieste, domenica 23 giugno dalle ore 20,00.

 
 
 

Isole Tremiti, appiccati diversi incendi. Forse è un piromane. Il Sindaco: Non abbiamo mezzi idonei per l'emergenza"

Post n°23791 pubblicato il 13 Giugno 2019 da forddisseche

Isole Tremiti, appiccati diversi incendi. Forse è un piromane. Il Sindaco: Non abbiamo mezzi idonei per l'emergenza" 

 
Isole Tremiti, appiccati diversi incendi. Forse è un piromane. Il Sindaco: Non abbiamo mezzi idonei per l'emergenza"
 
 

Si teme la natura dolosa alla base dei divesri incendi appiccati in più punti durante la notte sull'isolotto di San Domino, nell'arcipelago delle Isole Tremiti. In fiamme quasi 5000 mq di macchia mediterranea. Per domare gli incendi sono intervenuti i volontari della Protezione civile ed una squadra di Vigili del Fuoco giunta da Termoli a bordo della motonave che fa la spola con la costa molisana. "Le fiamme sono state appiccate in tre punti diversi dell’isola, nove in tutto i focolai - denuncia il sindaco Antonio Fentini, uno dei primi ad intervenire per spegnere i focolai-. Fortunatamente hanno interessato piccole superfici: tre-quattrocento metri quadrati l’una, perché siamo prontamente intervenuti. Temo che dietro questi roghi ci sia la mano di più persone, sicuramente molto esperte". Infine Fentini chiede mezzi più idonei per affontare l'emergenza in caso di incendi. "Non possiamo attendere i Vigili del Fuoco da Termoli".