Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 61
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

Meteo Vieste

 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechepesce21laboratoriotvpiombo57tizventuotiottoocchialaiarobertoattolicorosannacoccolutoP.AntonioCurtogiovanni.rossi20pauradifarmaleandreame0calabriasale
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Messaggi del 01/08/2020

Manfredonia sempre più città dello sport

Post n°26774 pubblicato il 01 Agosto 2020 da forddisseche

Manfredonia sempre più città dello sport  

  
 

Manfredonia sempre più città dello sport con atleti del passato e del presente che si mettono in gioco, ognuno con i propri mezzi e proprie possibilità, ognuno è una risorsa per l'altro e per il gruppo che cresce non solo numericamente ma anche qualitativamente diventando un punto di riferimento per altri che si vogliono sperimentare nelle acque libere del Golfo di Manfredonia la mattina alle 6.30 in acqua all'Isola che non c'è.

 

Manfredonia sempre più città dello sport con diverse modalità e gruppi che invogliano a mettersi in gioco e a sperimentarsi gradualmente con fiducia e resilienza. Che succede a Manfredonia? È facile imbattersi in qualcuno che fa sport e che ti invoglia a fare un'uscita in compagnia, soprattutto se si tratta di un campione come Filippo Castriotta, meglio conosciuto come "Il pirata del Gargano" per i suoi trascorsi in bici sfidando i campioni del ciclismo locale e ora fortissimo ultrarunner già sul podio di due 100km a Torino e nel Gargano.

 

E vuoi mettere una location come la città di Manfredonia alle porte del Gargano tra mari e porti, al tramonto? Questi sono i regali dello sport.
Lo sport permette di sperimentare sia benessere che performance, fa rincontrare vecchi amici e ne fa conoscere nuovi amici, fa conoscere nuovi luoghi e nuove culture, fa apprezzare luoghi e persone. Lo sport abbatte barriere culturali e generazionali, avvicina persone, paesi, popoli, rende liberi. Non c'è un età per iniziare o per smettere, se sei stanco puoi rallentare.

 

Il treno dello Sport raccoglie gente e le porta in giro per allenamenti e gare, per faticare e divertirsi insieme, per sperimentarsi e mettersi in gioco, condividere partenze, percorsi e arrivi. Questo è lo sport che vogliamo, uno sport che rende felici nonostante la fatica.

 

Conosci la Puglia? Il Gargano? Manfredonia? Lo sport diventa un treno che ti porta in giro per continenti, nazioni, città e paesi per sperimentare fatica e condivisione, per incontrare gente e approfondire la conoscenza di se stessi e degli altri. Non c’è un momento preciso per salire sul treno dello sport, è sempre il momento per provare, per iniziare; non c'è un’età per smettere ma è importante ascoltare le proprie sensazioni e apprendere sempre dall'esperienza. Il treno dello sport a volte passa e bisogna farsi trovare pronti e decisi per prenderlo al volo e lasciarsi trasportare per strade, ville, parchi, monti, mari e spiagge.

 

Lo sport avvicina persone e incrementa consapevolezza corporea, mentale, amorevole e ludica, apprendendo sempre dall'esperienza trasformando errori in perle preziose e utili.

 

Nella vita prima o poi lo trovi uno Sport che fa appassionare, fa mettere in gioco, fa sperimentare benessere e performance. Lo sport permette di far parte di una squadra che segue obiettivi condivisi, fa condividere allenamenti e gare, trasferte e viaggi.

 

Non c’è un’età per iniziare o per cambiare uno sport, importante è quello che si sperimenta e a volte le sensazioni e le emozioni sono ricche e intense. Lo sport è una palestra di vita, una modalità per sperimentarsi e mettersi alla prova, un’opportunità per apprendere dall’esperienza e portare a casa sempre insegnamenti.

 

Lo sport permette di sperimentare tanto, dalla fatica negli allenamenti e nelle gare alle soddisfazioni per essere riuscito a raggiungere propri obiettivi. Si impara a conoscere la vita come ciclica, tensione e rilassamento, fatica e gioia, sconfitte e vittorie, seguendo proprie direzioni che portano a mete e a raggiungere obiettivi difficili e sfidanti ma raggiungibili, cercando di trasformare sogni in realtà.

 

Sali in carrozza, la carrozza dello Sport, fatti trasportare e coinvolgere, contribuisci a spingere la carrozza con la tua volontà e le tue forze, segui un coach o un atleta più esperto o diventa il coach di te stesso, non aspettare il momento migliore, non rimandare, è ora il momento. All’inizio può bastare anche un solo minuto al giorno, il resto viene da sé, sperimentando sempre più benessere e performance.

 

Lo sport diventerà la tua vera zona di comfort, fidati. È importante lavorare su obiettivi, sul superare errori e sconfitte, si impara da tutto ciò che succede e si può fare meglio in futuro come individui e come squadra conoscendosi meglio. Si impara sempre dall’esperienza, l’importante è mettersi in gioco, uscire dalla zona di comfort, solo mettendosi in gioco e facendo esperienza ci possono essere i presupposti per far meglio e conoscersi meglio, la prossima volta si potrà fare diversamente, migliorando. Solo chi fa sa.

 

Lo sport che vogliamo è competitivo ma non aggressivo; uno sport dove si rispetta sé stessi e gli altri, dove si può sperimentare uno spirito di squadra accogliente e rispettoso dove c’è posto per tutti e ognuno apporta il proprio importante contributo; uno sport dove la fatica e l’impegno vengono ripagati con riconoscimenti e attestati di stima e di rispetto.

 

Lo sport che vogliamo è lo sport che ci permette di metterci in gioco apprendendo dall’esperienza; uno sport dove si sperimentano sensazioni ed emozioni; uno sport che fa ritornare a casa soddisfatti e contenti. Lo sport è un mondo dove si può scaricare tensione, dove ci si può mettere alla prova, dove puoi sentire il tuo corpo, dove ti puoi testare, dove c’è un percorso, un inizio e una fine, come nella vita, dove trovi tanti compagni di viaggio lungo percorsi sconosciuti, un mondo dove si attraversano ansie, tensioni, paure, stanchezza, incredulità, gioia, precarietà: niente è stabile, niente è per sempre.

 
 
 

Battiti live 2° puntata: Renga a Vieste

Post n°26773 pubblicato il 01 Agosto 2020 da forddisseche

Battiti live 2° puntata: Renga a Vieste  

  
 

Il Radionorba Vodafone Battiti Live torna in tv per la seconda puntata. Domani, domenica 2 agosto, sarà in onda su Telenorba, Radionorba e Radionorba Tv, e lunedì 3 agosto su Italia 1. Battiti, lo ricordiamo, è il primo evento a riportare la musica live in televisione ed unico appuntamento tv dell’estate musicale italiane. L’appuntamento è poco dopo le 21 e andrà in onda anche in streaming su radionorba.it e norbaonline.it e on demand su Mediaset Play. Sarà possibile seguire l’evento anche attraverso i social di Radionorba, con l’hastag #battitilivetogether.

 

Sul main stage di Otranto saliranno Piero Pelù, Nek, Fedez, Bugo, Ermal Meta, The Kolors, Baby K, Annalisa, Fred De Palma, Mr Rain e due giovanissime, Cara che canterà in coppia con Fedez “Le feste di Pablo”, e Anna, autentico fenomeno rap, che sta spopolando con la sua “Bando”.

 

Protagonisti delle esibizioni on the road saranno, invece, Alessandra Amoroso e i Boomdabash dal castello di Mesagne, città di origine della formazione salentina,  e Francesco Renga nella cornice mozzafiato del trabucco di Vieste.

 

Il Radionorba Vodafone Battiti Live è condotto dal direttore artistico Alan Palmieri e da Elisabetta Gregoraci. La regia televisiva è firmata da Luigi Antonini. La webstar Mariasole Pollio metterà in contatto gli artisti del main stage di Otranto con il gruppo di ascolto presente in spiaggia a Monopoli.

 

Anche quest’anno il Radionorba Vodafone Battiti Live, in collaborazione con Unione Europea, Regione Puglia e Pugliapromozione, all’insegna della campagna “Puglia, Riparti dalla Meraviglia”, è affiancato da brand italiani ed internazionali di primissimo piano a partire dal title sponsor Vodafone ed inoltre, Maxibon, Carta Wow, Grana Padano, Gruppo Caffo 1915, Expert, Rilastil e Massigen, Supermercati Dok e Famila, Acqua Amata. Hair Sponsor ufficiale: Matrix e Redken, make up stylist Cesvim Academy.

 
 
 

Da oggi saldi in Puglia E in molte altre regioni

Post n°26772 pubblicato il 01 Agosto 2020 da forddisseche

Da oggi saldi in Puglia E in molte altre regioni  

  
 

La conferenza delle Regioni, ha sancito per l’autonomia, il periodo dei saldi. Così ciascuna ha deciso il periodo, sulla base della normativa nazionale che indica nell’1 agosto la data di avvio.

 

Quasi ovunque i saldi estivi cominciano, appunto, oggi. Puglia compresa dove il periodo terminerà il 15 settembre.

 
 
 

In rampa di lancio a San Giovanni Rotondo la cross country XC del Poggio

Post n°26771 pubblicato il 01 Agosto 2020 da forddisseche

In rampa di lancio a San Giovanni Rotondo la cross country XC del Poggio  

  
 

In casa Mtb Puglia si sta infatti lavorando per ultimare i dettagli della prima edizione della cross country XC del Poggio, datata domenica 2 agosto a San Giovanni Rotondo.

 

La gara ha come scenario principale il Poggio Active Hotel (ritrovo alle 8:00, partenza alle 9:30 per agonisti e amatori, alle 11:00 le categorie giovanili esordienti e allievi) al cui interno è stato ricavato il percorso ad anello di 4 chilometri tra sentieri in terra battuta rossa, dossi, strade bianche brecciate contornate da muretti a secco e con vista sul golfo di Manfredonia con un dislivello di 100 metri a giro.

 

Proponiamo una cross country diversa e atipica da quelle a cui si è abituati in Puglia – spiega l’organizzatore Francesco Velluto -.  E’ un compito molto impegnativo ma al tempo stesso gratificante, nel rispetto delle normative anti Covid-19, per garantire l’ottima riuscita di questo evento targato Challenge Puglia XCO ed anche inedito sul Gargano transitando sulle piste di pump track del Poggio Trail Center e tra i muretti a secco”.

 

I preparativi proseguono con l’obiettivo di coinvolgere quanto più possibile il territorio garganico cui gli organizzatori di Mtb Puglia sono in prima linea nel portare avanti un progetto di cicloescursioni, approfittando del periodo estivo, oltre all’organizzazione della cross country già programmata da tempo.

 
 
 

L'associazione Pulizia e Protezione Costa Gargano ha deciso di dedicare la mattina di domenica 2 agosto alla pulizia della PUNT

Post n°26770 pubblicato il 01 Agosto 2020 da forddisseche

L'associazione Pulizia e Protezione Costa Gargano ha deciso di dedicare la mattina di domenica 2 agosto alla pulizia della PUNTA SAN FRANCESCO ti aspettiamo alle 10.30 davanti alla chiesa  

  
 

Punta San Francesco di Vieste è una delle immagini più iconiche del Gargano. Chissà quanti turisti hanno deciso di venire a Vieste dopo aver visto su un giornale, un libro o anche sul PC questa punta rocciosa, sormontata da case antiche, che si protende  sul mare !

 

Eppure, nella realtà, passeggiando tra le sue viuzze medievali, i turisti potrebbero rimanere delusi nel vedere in quale stato di incuria e sporcizia versano gli scogli che circondano il monastero di San Francesco. 

 

L'associazione Pulizia e Protezione Costa Gargano ha deciso di dedicare la mattina di domenica 2 agosto alla pulizia di questo luogo, che merita di essere conosciuto in condizioni migliori. Chiunque voglia dare il suo contributo, può presentarsi alle 10.30 di domenica 2 davanti alla chiesa, munito di guanti e un sacco per i rifiuti.

 

Associazione Pulizia e Protezione Costa Gargano

 
 
 
 
 

Vieste - In porto il nuovissimo mega yacht "Touch me", roba da ricchi

Post n°26768 pubblicato il 01 Agosto 2020 da forddisseche

Vieste - In porto il nuovissimo mega yacht "Touch me", roba da ricchi  

  
 

Nel tardo pomeriggio di ieri un mega yacht ha gettato l’ancora accanto al molo turistico di Vieste attirando su di sé l’attenzione (e l’invidia) di tantissima gente. Di una bellezza sfavillante e dalle dimensioni imponenti, il “Touch me” è uno tra i più grandi yacht mai attraccato nel porto viestano: lunga 44 metri e larga 8, l’imbarcazione battente bandiera italiana è stata costruita quest’anno ed è giunta a Vieste dopo aver fatto approdo nei porti croati di Trogir, Vela Luka e Dubrovnik.

 

Massimo riserbo sul nome del facoltoso proprietario e dei suoi compagni di viaggio.

20200801 mega yacht 2