Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 62
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvghito71LUPOGATTO222tempestadamore_1967Stratocoversvecchietto0Signorina_Golightlymichele.procewhiskynsodaReCassettaIIcassetta2Vincent2504simona_77rm
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Messaggi del 02/03/2021

VIESTE – Lavori di restauro alla cattedrale, in ristrutturazione il tetto e il soffitto dipinto a tempera

Post n°27878 pubblicato il 02 Marzo 2021 da forddisseche

VIESTE – Lavori di restauro alla cattedrale, in ristrutturazione il tetto e il soffitto dipinto a tempera

185

Sono cominciati da alcuni giorni i lavori di restauro e messa in sicurezza della cattedrale di Vieste, relativi al risanamento conservativo delle coperture e alla ristrutturazione del bellissimo   soffitto di  stile barocco napoletano dipinto a tempera, dove sono poste tre grandi tele raffiguranti la Madonna Assunta in cielo, San Michele arcangelo e San Giorgio Martire.

 

I lavori, resisi indispensabili (specie per quanto riguarda il tetto), per via di evidenti infiltrazioni di acqua piovana che rischiavano di compromettere la bellezza del soffitto, sono finanziati con fondi del ”8 per Mille” (il tetto), e con contributo della Regione Puglia (plafone e tele). Il tutto per una somma complessiva di circa 600 mila euro, utili a ridare sicurezza all’antico tempio e a renderlo ancora più bello e ammirevole.

 

Progettista e direttore dei lavori è l’architetto viestano, Pasquale Del Giudice, mentre l’impresa esecutrice della parte relativa alla struttura esterna del tetto, è la “Ingcra Costruzione Srl”, con sede in Afragola (Na). Il restauro del soffitto e delle tre tele, invece, è curato dall’equipe della dottoressa Felicia La Viola, che conosce molto bene la nostra cattedrale per aver restaurato altre opere d’arte ivi collocate, tra cui la bellissima “pala”, opera cinquecentesca dell’artista genovese, Michele Manchelli, posta nella cappella della Madonna del Rosario.

 

Secondo quanto previsto dal cronoprogramma, i lavori dovrebbero concludersi entro sei mesi ma, è probabile, che vengano portati a termine anche prima, durante l’estate.

 

La basilica, in ogni caso, fa sapere don Gioacchino Strizzi, parroco e vicario episcopale, rimarrà sempre aperta per tutto il periodo dei lavori, per cui dovrebbero svolgersi regolarmente anche le prossime novene relative alle feste di San Giorgio e di Santa Maria di Merino, nel rispetto, in ogni caso, delle prescrizioni in tema di pandemia.

 
 
 

VICO DEL GARGANO-CALENELLE: Cane smarrito riconsegnato ai proprietari dalla Polizia stradale

Post n°27877 pubblicato il 02 Marzo 2021 da forddisseche

VICO DEL GARGANO-CALENELLE: Cane smarrito riconsegnato ai proprietari dalla Polizia stradale

1

Un cane di piccola taglia, in seguito al rumore di un gruppo di moto in transito in zona, è sfuggito al guinzaglio del proprio padrone, facendo perdere le sue tracce, nonostante le immediate e continue ricerche. Il cane, con pettorina e spaesato, è stato poi ritrovato, poco distante dal luogo della scomparsa,da passanti i quali hanno subito allertato la Polizia Stradale della Sottosezione di Vieste, in zona per un posto di blocco.
E sono stati proprio gli agenti, ispettore Gaetano Lanave e l’assistente capo Luigi Falconero, dopo la lettura del chip, a rintracciare il proprietario. Il cagnolino, quindi, è felicemente tornato a casa.
Vale la pena ricordare, che la Polizia Stradale è stata dotata di lettore microchip dal Comune di Vieste nell’ambito del progetto “Zero Cani in canile”. Mai, come in questo caso, si è rivelato di grande utilità.

 
 
 

Foggia – AL POSTO DEI TAMPONI I TEST COL PRELIEVO DI SALIVA

Post n°27876 pubblicato il 02 Marzo 2021 da forddisseche

Foggia – AL POSTO DEI TAMPONI I TEST COL PRELIEVO DI SALIVA
«La raccolta non è invasiva e può essere eseguita dalla stessa persona in casa»

La saliva al posto del tampone faringeo. L’unità operativa di Malattie infettive del Policlinico di Foggia, diretta dalla prof. Teresa Santantonio ha in corso uno studio per confrontare sensibilità e specificità del test salivare rispetto al classico tampone naso-faringeo, per evidenziare l’eventuale presenza di virus SARS-CoV-2 nella saliva, rispetto al tampone nasofaringeo e, inoltre, valutare la presenza di anticorpi specifici nella saliva durante la malattia e nei successivi controlli dopo la malattia.

La durata dello studio, iniziata a febbraio, sarà di un anno e saggerà le risposte ai due test confrontati di persone con diagnosi documentata o sospetta di infezione da SARS-CoV-2.
Cooperano alla sperimentazione i prof. Gaetano Corso, dir. Patologia Clinica e Laboratorio di Sierologia, Fabio Arena, Microbiologia e Microbiologia Clinica, Lorenzo Lo Muzio, Ordinario di Malattie Odontostomatologiche e presidente del corso di laurea specialistica in Odontoiatria e Protesi Dentaria e prof. Roberto Zafferino, prof. Medicina del Lavoro dell’Università di Foggia”.
“Lo scopo dello studio – dice la prof. Santantonio – è di cercare nella saliva il virus del Covid e rapportarlo al test attuale, esame invasivo, che richiede il prelievo fatto da operatori esperti. La raccolta della saliva è metodica non invasiva che la stessa persona può eseguire. Il confronto dei risultati ottenuti servirà a chiarire se la diagnosi di Covid-19 può essere fatta in modo più semplice ma altrettanto affidabile. In aggiunta al genoma virale verranno ricercate, nella saliva, alcune proteine del virus (antigeni) e gli anticorpi prodotti dal nostro sistema immune”.

Nicola Simonetti

gazzettamezzogiorno

 
 
 

BOZZA NUOVO DPCM, DAL 6 MARZO CON VALIDITA’ UN MESE: DIVIETI E RESTRIZIONI

Post n°27875 pubblicato il 02 Marzo 2021 da forddisseche

BOZZA NUOVO DPCM, DAL 6 MARZO CON VALIDITA’ UN MESE: DIVIETI E RESTRIZIONI RESTEREBBERO IN VIGORE ANCHE PER PASQUA E PASQUETTA

Sono anche previste riaperture, seppure non da subito: dal 27 marzo riapriranno – nel rispetto di specifici protocolli – cinema e teatri mentre sarà possibile andare al museo anche nei week end.

    – BARBIERI E PARRUCCHIERI CHIUSI (ZONA ROSSA): in questa fascia sono sospese le attività inerenti servizi alla persona, diverse da quelle individuate nell’allegato 24, dove – a differenza del precedente provvedimento – non vengono menzionati i servizi dei saloni di barbiere e di parrucchiere.

    – IN CASA POSSONO ENTRARE ANCHE I NON CONVIVENTI (ZONA GIALLA), MA FESTE VIETATE: In questa fascia viene cancellata dal bozza del nuovo Dpcm la misura – citata nel precedente documento, secondo cui – “con riguardo alle abitazioni private, è fortemente raccomandato di non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza”. Nella bozza del nuovo provvedimento restano comunque “vietate le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, ivi comprese quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose”.

    – CINEMA E TEATRI APRONO DAL 27/3, MUSEI ANCHE NEL WEEK END (ZONA GIALLA): A decorrere dal 27 marzo 2021 in zona gialla spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto sono svolti con posti a sedere preassegnati e distanziati e a condizione che sia comunque assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per il personale, sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, spiega la bozza del Dpcm. Il ministro Franceschini ha annunciato l’accesso ai musei su prenotazione anche nel weekend (questi ultimi per ora aperti in questa stessa fascia solo nei giorni infrasettimanali).

    – VIAGGI VIETATI, STOP SPOSTAMENTI TRA LE REGIONI: Il divieto di spostamento tra le Regioni è valido fino al 27 marzo ma assieme al prossimo Dpcm, che disciplinerà le misure fino al 6 aprile, Pasqua compresa, potrebbe essere nuovamente prorogato con un decreto. Come sempre è consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione così come gli spostamenti motivati da esigenze lavorative, ragioni di salute o situazioni di necessità. Permessa in zona gialla in ambito regionale la visita in una sola abitazione privata, una volta al giorno, fra le 5 del mattino e le 22. Possono spostarsi due persone più i figli minori di 14 anni.

 
  • SECONDE CASE: E’ consentito recarsi nelle seconde in zona gialla o arancione (anche se si trovano fuori regione) solo al nucleo familiare e soltanto se la casa è disabitata. Non si può andare nella seconda casa con amici e parenti. Non è possibile invece – a meno di urgenti e necessari motivi – se le abitazioni sono in zone rosse o arancione scuro. Sono vietati i viaggi per turismo.

    – SHOPPING: Negozi chiusi solo in zona rossa dove sono garantiti esclusivamente gli esercizi commerciali di prodotti essenziali: farmacie, alimentari, ferramenta. In zona gialla e arancione tutti i negozi sono aperti. Nei week end continuano ad essere chiusi i centri commerciali. Negli esercizi sono valide le solite misure di sicurezza: distanziamento, mascherina, ingressi contingentati.

    – CONTINUA LA SERRATA DI PISCINE E PALESTRE: Ancora lontana la possibilità di andare in palestra o in piscina. Vietati gli sport di contatto e di squadra. Consentita invece l’attività motoria individuale all’aperto come la camminata, la bici e la corsa. Al momento il Cts visto l’andamento dei contagi non ritiene opportuno allentare le restrizioni in questo settore. Se le cose dovessero migliorare si potrebbe pensare almeno a lezioni individuali o su prenotazioni. Agli agonisti è permesso di allenarsi.

    – LA SERA NIENTE RISTORANTE Niente cene al ristorante. Nonostante l’asse Salvini-Bonaccini al ristorante e bar in zona gialla si potrà andare solo di giorno. Si temono gli assembramenti fuori dai locali, che puntualmente avvengono anche a locali chiusi nel fine settimana. Dunque le regole per i ristoranti restano quelle in vigore: in zona gialla aperti fino alle 18 e fino alle 22 consentito l’asporto. A domicilio è consentito ad ogni ora. Asporto e domicilio sono consentiti nelle zone arancio e rosse. Eccezione fanno gli autogrill, oltre le 18 in zona gialla, le mense e i ristoranti negli alberghi.

    – SCUOLA: Nelle zone rosse tutte le scuole – stando alle indicazioni del Cts – dovrebbero essere chiuse. Gli esperti hanno anche valutato che gli studenti dovranno essere in Dad nel caso l’incidenza sia superiore a 250 casi ogni 100mila abitanti. In tutte le altre situazioni, la scuola resta in presenza come già stabilito dai provvedimenti in vigore: in presenza per gli alunni dell’infanzia, delle elementari e delle medie mentre per quelli delle superiori è pervista la didattica è in presenza almeno al 50% e fino ad un massimo del 75%. Nel testo della bozza del Dpcm si introduce un ulteriore misura: “al fine di mantenere il distanziamento sociale, è da escludersi qualsiasi altra forma di aggregazione alternativa”. In alcuni casi i governatori hanno già applicato misure più restrittive come ad esempio in Puglia, Campania e Marche. 

ANSA