Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 62
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelelloquitaQuartoProvvisoriolaboratoriotvalodaSerieA24filiditempogennarotedescofranco_oddoamenestrinaYuliviidonmichelangelotondofrutto.dibosco.iofrancescolastrico
 

Ultimi commenti

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Messaggi del 22/09/2021

VIESTE – Si scaldano i motori, tutto pronto per il rally “Porta del Gargano” Il Set 22, 2021

Post n°28655 pubblicato il 22 Settembre 2021 da forddisseche

VIESTE – Si scaldano i motori, tutto pronto per il rally “Porta del Gargano” 

 
150
 

Il weekend caldo del 16 e 17 ottobre è ormai alle porte e la macchina organizzativa dell’undicesima edizione del Rally Porta del Gargano, affidata all’Asd Piloti Sipontini, è in piena attività. Le iscrizioni sono già aperte e si prevedono equipaggi provenienti da tutto lo Stivale per questa corsa tra gli ulivi, le pinete e le faggete del Gargano, con il mare di Vieste e Peschici a fare da incantevole cornice ad un percorso degno di palcoscenici internazionali. La presentazione ufficiale del Rally è prevista per martedì 12 ottobre alle 10.30 a Foggia, nella Sala della Ruota di Palazzo Dogana.

 

IL PROGRAMMA

Il “Porta del Gargano” prevede due prove speciali da ripetere tre volte. Si parte sabato 16 con lo shakedown a Peschici, mentre la prima macchina partirà dall’incantevole Marina Piccola di Vieste alle 18.30 per affrontare la prima prova speciale peschiciana, la “Vecchio Telegrafo”, che avrà il via alle 19.35 per poi far rientro nella città di Pizzomunno e Cristalda. Domenica mattina si parte da Vieste alle 7.30 per la seconda prova speciale “Vecchio Telegrafo” alle 9.05. La corsa torna nel territorio viestano con la prova di “Monte Sacro” alle 9.59. Le auto si sposteranno a Vieste, nel piazzale del Lungomare Europa per il riordino e il parco assistenza. Alle 13.04 il primo equipaggio ripartirà per la quarta prova speciale “Vecchio Telegrafo” e per la quinta a “Monte Sacro” alle 13.58. Poi è previsto il rientro al parco assistenza e l’ultima prova speciale alle 16.21, prima dell’arrivo a Vieste, a Marina Piccola: la prima auto a giungere al traguardo è prevista alle 17.30.

 

PREMIAZIONI

 

Oltre alla premiazione del vincitore del Rally Porta del Gargano, quest’anno è prevista una novità, il primo Trofeo Città di Vieste, che sarà assegnato da una giuria esterna alla macchina con la litografia più bella. Il premio Fair Play, invece, sarò offerto da Ennio Nocera, mitico pilota della Lancia Flaminia.

 
 
 

VIESTE – Pulizia straordinaria anche nell’entroterra, “liberati” boschi e pinete Il Set 21, 2021

Post n°28654 pubblicato il 22 Settembre 2021 da forddisseche

VIESTE – Pulizia straordinaria anche nell’entroterra, “liberati” boschi e pinete 

 
260
 

Continua senza sosta, da parte dell’Amministrazione comunale, Assessorato all’Ambiente, retto da Vincenzo Ascoli, l’attività di pulizia straordinaria dei luoghi di maggior pregio del territorio di Vieste, liberati da ogni sorta di rifiuti ingombranti, maldestramente abbandonati da chi non sa cosa sia il senso civico e il rispetto dell’ambiente.

Dopo la pulizia dell’ameno costone a picco sul mare e sottostante il castello svevo-angioino, e il fondale che dalla “Ripa” si allunga fino alla “Punta di San Francesco” (uno degli angoli più belli e suggestivi del nostro bel centro storico) dove è stata portata in superficie una enorme quantità di rifiuti costituiti da tubi metallici, reti, pneumatici, pezzi di carrozzerie e tanto altro ancora, ora si sta procedendo alla pulizia dell’entroterra, pinete, bosco, macchia mediterranea.

 

Anche qui, i soliti “fenomeni nostrani”, non si sono risparmiati nell’abbandonare materiale di risulta, detriti, residui di potatura, e rifiuti di ogni genere, deturpando le nostre bellissime località, che portano il nome di “Passo dell’Arciprete”, “San Luca”, “Chiusa Masella”, Perazzeta. In tutte queste zone, dopo una ricognizione predisposta dal dirigente, Luigi Vaira, del Settore Ambiente comunale, si è proceduto, in collaborazione con l’Azienda di Igiene pubblica cittadina, Impregico Srl, a rimuovere tutti i rifiuti rinvenuti abbandonati e a ripulire i vari siti, tornati alla loro naturale bellezza. Con l’auspicio che i nostri “scienziati sporcaccioni” (soprattutto muratori poco professionali) la smettano di abbandonare gli inerti nei nostri ameni boschi, non sapendo che in tal modo fanno male agli altri ma anche a se stessi e ai loro figli. Non guasterebbero,  anche, maggiori controlli da parte delle autorità preposte e una maggiore partecipazione attiva da parte di tutti, evitando di non limitarsi a scrivere sui social, ma a denunciare, con nome e cognome, chi si rende autore di questi gravi comportamenti.

 
 
 

Vieste punta anche sui giovani velisti: la FIV raduna i centri velici della Puglia Il Set 21, 2021

Post n°28653 pubblicato il 22 Settembre 2021 da forddisseche

Vieste punta anche sui giovani velisti: la FIV raduna i centri velici della Puglia 

 
165
 

Venerdì 17 e sabato 18 settembre Vieste ha ospitato uno stage formativo per giovani velisti della Puglia, evento organizzato dalla Lega Navale di Vieste in collaborazione con il Centro Velico Gargano di Manfredonia, Marina di Vieste – Marinedi e la scuola di vela Gargano Sailing Team con il patrocinio del Parco Nazionale del Gargano, Puglia Promozione, Gal Gargano e con il prezioso supporto tecnico sportivo della FIV – Federazione Italiana Vela VIII zona che sta promuovendo con grande attenzione lo sport della vela giovanile anche nel Gargano nord. Ilenia Clemente, presidente della Gargano Sailing Team ha un solo obiettivo: “Vogliamo fa fare vela ai nostri ragazzi. Abbiamo creato una squadra agonistica del Gargano che ci porti a confrontarci con le altre realtà nazionali ed internazionali.  Vogliamo mettere assieme le peculiarità dei porti del Gargano, veri gioielli del nostro meraviglioso territorio. La vela è uno sport che rispetta l’ambiente e permette di godere delle meraviglie del creato: il mare, il vento, la nostra stupenda costa”. Il raduno-stage organizzato a Vieste è stato un evento coldeggiato dall’Assessore alla Sport di Vieste, Dario Carlino, e dal Sindaco, Giuseppe Nobiletti, che hanno sostenuto ed apprezzato l’idea dell’importante evento che coinvolge i giovani appassionati di mare e vento. Vieste ha accolto con calore e passione questo sport che può essere approcciato dai 6 anni in poi. Il Gargano fa sistema con la consapevolezza che è la direzione giusta per solcare il mare dell’ottimismo e del rilancio.

 
 
 

Da Manfredonia a Vieste sorveglianza dei carabinieri davanti alle scuole Il Set 22, 2021

Post n°28652 pubblicato il 22 Settembre 2021 da forddisseche

Da Manfredonia a Vieste sorveglianza dei carabinieri davanti alle scuole

55

Con l’inizio del nuovo anno scolastico e con il suono della prima campanella, i Carabinieri della Compagnia di Manfredonia hanno “sorvegliato” all’orario ingresso e di uscita gran parte degli istituti scolastici di ogni ordine e grado presenti sul territorio
L’attento servizio di vigilanza, che sarà ripetuto anche nei prossimi giorni e per tutto l’anno scolastico, ha visto impiegati i militari delle varie stazioni dislocate sul territorio fino al Comando Tenenza di Vieste, i quali hanno atteso gli studenti all’ingresso delle scuole verificando il rispetto delle misure anti assembramento e vigilando sul traffico mattutino in modo da garantire maggiore sicurezza ai ragazzi e ai tanti genitori che hanno accompagnato i loro figli.
Grazie anche al capillare servizio attivo su tutto il territorio, cui hanno preso parte i Comandanti di Stazione, il primo giorno di scuola non ha fatto registrare criticità.
Nel corso dell’anno scolastico gli stessi servizi nei pressi delle scuole, ma anche nei luoghi maggiormente frequentati dai giovani studenti, continueranno anche per contrastare eventuali reati, specie quelli connessi con l’uso di sostanze stupefacenti negli ambienti scolastici, contro la moralità pubblica, il bullismo e la prevenzione del fenomeno della dispersione scolastica.
Ancora una volta, l’Arma dei Carabinieri, in occasione di un momento così importante quale quello dell’annuale riapertura delle scuole, ha voluto dimostrare la propria vicinanza e sensibilità alla tematica dell’istruzione, punto cardine per lo sviluppo e la crescita della società.
L’Arma dei Carabinieri, il cui progetto lungimirante e al tempo stesso ambizioso è quello di contribuire a far accrescere lo sviluppo della cultura della legalità, proseguirà nel proprio obiettivo anche con i consueti incontri all’interno degli Istituti, discutendo tematiche attuali e quanto più aderenti alla realtà locale.