Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 62
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvEremoDelCuoreletizia_arcurivalentinodspiterx0surfinia60donmichelangelotondodonatonatolapasquale.pato7franco61rilraggiodisole21riccardo.padoastud10
 

Ultimi commenti

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Messaggi del 27/10/2021

VIESTE – “Riapre l’incanto”: museo e necropoli visitabili anche in novembre Il Ott 27, 2021

Post n°28764 pubblicato il 27 Ottobre 2021 da forddisseche

VIESTE – “Riapre l’incanto”: museo e necropoli visitabili anche in novembre 

 
81
 

Dopo il positivo riscontro della passata stagione estiva, che ha visto la partecipazione di un significativo numero di cittadini appassionati, adulti e bambini, e turisti dall’Italia e dall’estero, continuano le attività del Polo Culturale di Vieste, promosse dal Comune di Vieste, con il coordinamento scientifico della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le
province di Barletta-Andria-Trani e Foggia, coadiuvate da Archeologica s.r.l. – Servizi e Progetti per i Beni Culturali.
In occasione del lungo ponte di Ognissanti e per tutto il mese di novembre, il Museo Civico Archeologico M. Petrone e la Necropoli La Salata aprono le porte ai visitatori, offrendo loro la possibilità di scoprire due dei principali luoghi della cultura della città di Vieste.
Il Museo, ospitato nel convento della Beata Vergine degli Angeli, nasce con M. Petrone, regio ispettore ai Monumenti e medico tra ‘800 e ‘900, e raccoglie reperti che testimoniano la storia dell’antica Apeneste dall’età daunia sino all’avvento dei Romani. Le prime sale del percorso espositivo sono dedicate alle fasi insediative più antiche e alle miniere di selce preistoriche del
territorio viestano, tra cui la miniera più antica d’Europa, la n.1 della Defensola A, insieme a reperti del Neolitico antico: vasi per il trasporto di acqua e cibo, picconi, mazzuoli e lucerne indispensabili per l’illuminazione della miniera. Seguono le sale con reperti databili dall’Età dei Metalli all’Età ellenistico-romana. Spiccano le epigrafi, le cosiddette “iscrizioni messapiche” dedicate a Demetra, anfore da trasporto e ancore in pietra e piombo, testimonianza del legame col mare in antico. Al
primo piano è esposto il ricco corredo della tomba a semicamera rinvenuta al di sotto del cortile del Palazzo Comunale di Vieste. La tomba conteneva i resti di ventisei individui, deposti tra il III e il II sec. a.C.; elemento di spicco, un sigillo in cristallo di rocca raffigurante un cane da caccia.
La Necropoli La Salata è un articolato complesso funerario ipogeico di età tardoantica posto a nord-ovest di Vieste, nei pressi della villa romana e del Santuario di Santa Maria di Merino. Il sito è caratterizzato da vari ipogei, scavati nella roccia o che sfruttano gli anfratti naturali, relativi a diverse fasi di frequentazione, già nota a partire dall’età romana. Quasi tutti gli ipogei e le tombe scavate “a cielo aperto” si affacciano su uno spazio aperto che serviva ai riti che precedevano la
deposizione dei defunti. Tra gli ipogei, se ne riconoscono di più antichi (F-G-H), creati forse già a partire dal IV sec. d.C.; si distinguono per la presenza di arcosoli (più tombe sovrapposte in altezza) e scalette di passaggio tra i vari livelli. Gli ipogei più tardi (A-B-E, databili al V-VI sec. d.C.) si caratterizzano per un corridoio di accesso e, nell’ipogeo B, per un impianto a galleria. Nella maggioranza dei casi le tombe presentano una struttura semplice, scavate nella nuda roccia e coperte da tegole. Solo in alcuni casi si osserva la presenza di tombe più monumentali.
Dal prossimo weekend e per tutti i fine settimana del mese di novembre sarà possibile prenotare secondo il seguente calendario.
– Museo Civico Archeologico:
Sabato 30, domenica 31 ottobre, lunedì 1 novembre e tutti i sabato e domenica di novembre:
mattina ore 10.00 – 12.30, pomeriggio ore 17.30 – 20.00
Sarà possibile prenotare una visita guidata al museo con un nostro operatore, entro due giorni prima, per gruppi di min. 15 persone, con la possibilità di aggregarsi ad altri visitatori (costo 2,00 € gratuito per bambini da 0 a 10 anni).
– Necropoli La Salata
Sabato 30, domenica 31 ottobre, lunedì 1 novembre e tutti i sabato e domenica di novembre:
mattina ore 10.00 – 12.00, pomeriggio 15.00 – 17.00
L’ingresso è consentito solo su prenotazione, per gruppi di min. 15 persone, con la possibilità di aggregarsi ad altri visitatori (costo 3,00 € gratuito per bambini da 0 a 10 anni).
Tutte le attività, rivolte ad un numero limitato di partecipanti, saranno svolte in totale sicurezza, in ottemperanza alle disposizioni per il contenimento rischio Covid-19/Sars-Cov-2 e sarà richiesto il green pass, secondo la normativa vigente. Saranno fornite ai visitatori tutte le informazioni e le regole di comportamento da seguire durante il percorso (obbligo di mascherina, distanza interpersonale, igienizzazione frequente delle mani, percorsi di entrata e uscita) e sarà richiesta la
compilazione di una scheda di monitoraggio.
Per info e prenotazioni:
Museo Civico Petrone +39 3534299517
Necropoli La Salata +39 3476781365
viestepoloculturale@gmail.com
Fb: Polo Culturale Vieste

 
 
 

BASKET C GOLD- Riparte il campionato, domenica all’Omnisport Bisanum Viaggi Vieste – New Virtus Mesagne Il Ott 26, 2021

Post n°28763 pubblicato il 27 Ottobre 2021 da forddisseche

BASKET C GOLD- Riparte il campionato, domenica all’Omnisport Bisanum Viaggi Vieste – New Virtus Mesagne 

 
71
 

L’attesa sta per terminare, domenica Bisanum Viaggi Vieste – New Virtus Mesagne
Sarà un campionato lungo 22 partite con 2.380 km da percorrere lungo le strade della nostra meravigliosa Puglia quello che attende i ragazzi della Sunshine. Domenica si ricomincia dopo 20 lunghi mesi esattamente da dove abbiamo lasciato, la serie C Gold. Al via 12 squadre per il massimo campionato regionale che prevede i play off per le prime otto qualificate per ci diranno chi sarà l’unica promossa in serie B e i play out per le ultime quattro che porteranno la perdente all’unica retrocessione in serie C Silver.
L’appuntamento è alle 17.45 presso l’Omnisport di Vieste contro la New Virtus Mesagne, squadra che ha in roster 2 di giocatori molto esperti come il centro Risolo ed il play Crovace, le guardie Cito, Galantino che lo scorso anno ha militato con il Bisceglie in serie B, e Pacifico i giocatori da tenere d’occhio.

 
 
 

Riordino Codice della Strada: bici-risciò taxi, i Comuni potranno autorizzarli Il Ott 26, 2021

Post n°28762 pubblicato il 27 Ottobre 2021 da forddisseche

Riordino Codice della Strada: bici-risciò taxi, i Comuni potranno autorizzarli 

 
147
 

“Con l’approvazione dei nostri emendamenti al Dl Infrastrutture e trasporti abbiamo messo un punto fermo alla richiesta di sicurezza, semplificazioni e sostenibilità della mobilità che si aspettava da tempo”. Lo dichiara il deputato Emanuele Scagliusi, capogruppo M5S in commissione Trasporti alla Camera.
“Abbiamo riordinato il codice della strada – aggiunge -, in particolare per quello che riguarda il trasporto privato e non solo. Tra le altre cose, è stato votato un nostro emendamento che rende possibile effettuare servizio taxi anche con motocicli e velocipedi. Grazie a questa norma, i Comuni potranno normare i servizi con conducente anche per le moto e le biciclette o bici-risciò, attività già ampiamente sperimentate in altre capitali europee e grandi città”.
“Nuove norme arrivano anche per il settore dei monopattini che – prosegue – negli ultimi due anni hanno generato ricadute economiche davvero importanti con un abbattimento delle emissioni nocive nelle nostre città. Non sarà obbligatorio il casco se non per i minorenni, così come l’assicurazione. Si potrà circolare anche nelle ore notturne a patto che, in condizioni di ridotta visibilità, si utilizzino luce di posizione e giubbetto catarifrangente, oltre ad aver previsto zone di sosta dedicate per evitare di parcheggiare sui marciapiedi. Inoltre, per favorire una maggiore inclusione alle persone con disabilità saranno riservati gratuitamente, grazie ad incentivi da corrispondere ai Comuni, anche le strisce blu nel caso in cui i parcheggi dedicati siano occupati”.
“Infine, con il Dl Infrastrutture e trasporti, In ragione degli effetti della pandemia per il settore, l’Autorità garante dei trasporti potrà far fronte ai minor ricavi registrati nel 2020 grazie all’avanzo di risorse del Fondo di compensazione pari a 3.7 milioni di euro. Un ulteriore passo avanti verso città più sostenibili e a misura d’uomo”, conclude.

 
 
 

ATLETICO VIESTE – Ufficalizzato l’ingaggio del trequartista Jonathan Vapore Il Ott 26, 2021

Post n°28761 pubblicato il 27 Ottobre 2021 da forddisseche

ATLETICO VIESTE – Ufficalizzato l’ingaggio del trequartista Jonathan Vapore 

 
184
 

L’Atletico Vieste ufficializza un nuovo trequartista, che peraltro ha già esordito, andando in rete, nelle due ultime uscite proprio con la maglia dei garganici. Lui è Jonathan Vapore, classe 2002 proveniente dai settori giovanili di Taranto e Virtus Francavilla, la scorsa stagione ha vestito la casacca del Maglie nel girone B di eccellenza.

Comunicato
Il G.S.D. Atletico Vieste comunica di aver raggiunto l’accordo per il giovane Vapore Jonathan classe 2002.
Vapore occupa il posto di trequartista ma può adattarsi anche come punta esterna per via della sua duttilità. Negli ultimi 4 anni ha vestito le maglie di Taranto e della Beretti Virtus Francavilla.
Nell’ultima stagione ha giocato per il Toma Maglie, squadra da cui proviene, inoltre, Jonathan ha già esordito in Coppa Italia (siglando la prima rete biancoceleste )e anche in campionato nella vittoria contro il Trinitapoli

 
 
 

VIESTE – Una “tre giorni” di eventi con le Forze Armate Il Ott 26, 2021

Post n°28760 pubblicato il 27 Ottobre 2021 da forddisseche

VIESTE – Una “tre giorni” di eventi con le Forze Armate

140

Week-end dedicato alla Forze Armate quello che si vivrà nella prima settimana di novembre. Organizzatori degli eventi, il Comune di Vieste e l’Associazione Nazionale Bersaglieri d’Italia, sezione “Gen. Michele Bosco” di Vieste.

La tre giorni si aprirà venerdì, 5 novembre, con la celebrazione di una Santa Messa, alle ore 18:00, nella Basilica Cattedrale, in occasione della festa della “Madonna del Cammino”, patrona del Corpo dei Bersaglieri. Il giorno dopo, sabato 6 novembre, alle ore  9:00 è previsto l’evento sportivo “Pedalata”, organizzato dall’Associazione Cicloamatori di Vieste, che vedrà la partecipazione del colonnello (ruolo d’onore dell’Esercito Italiano), Carlo Calcagni, campione di sport e di vita, con raduno presso il parcheggio Europa, sull’omonimo lungomare. Alle 18:00, invece, in Cattedrale, celebrazione di una Santa Messa in suffragio del Generale Michele Bosco, a cui è intitolata la sezione bersaglieri di Vieste. A seguire, nell’auditorium “San Giovanni” incontro con il colonnello (ruolo d’onore dell’Esercito Italiano), Carlo Calcagni, e presentazione del libro “Pedalando su un filo d’acciaio”, autore lo stesso ufficiale.

Domenica, 7 novembre, “Giornata delle Forze Armate”. Il programma prevede, alle ore 10:45, presso il Municipio, il raduno delle autorità civili e militari. Alle 11:00, presso il monumento ai Caduti, cerimonia dell’ “Alza bandiera”, a cui seguirà un corteo, su corso Fazzini e corso Cesare Battista in direzione Basilica Cattedrale, ove, alle 11:30, sarà celebrata una Santa Messa in suffragio dei Caduti di tutte le guerre. Al termine, intorno alle 12:15, formazione del corteo che percorrerà corso Battisti e corso Fazzini, per raggiungere nuovamente il monumento ai Caduti, per la deposizione di una corona di fiori. Alle 12:30, sempre su corso Fazzini, presso la lapide dei Caduti della “grande guerra 1915/1918”, deposizione di una corona di fiori. Dopodiché il corteo proseguirà per viale Marinai d’Italia e rotonda di Marina piccola, ove sarà scoperta una lapide in memora del vice-comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, il viestano Gen. di Corpo d’Armata, Giuseppe Bario.  Alle 13:00, infine, su viale Marinai d’Italia, saluto con passo di corsa alle autorità e ai cittadini, da parte della fanfara dell’Associazione bersaglieri di Vieste.