Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 63
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvsguub.comQuartoProvvisoriomarcellomaggiolidomenicodpsiamoliberidigirareQuivisunusdepopulomangga2pokerpaco20000animegemelle20legrin2marzianadgl12pasquale.troia
 

Ultimi commenti

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 

 


Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Tutto ciò che l'uomo ha imparato

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia, é che l'uomo dalla storia non ha imparato niente. Hegel"

 

Servo di Dio Don Antonio Spalatro .

 

Messaggi del 19/05/2022

Chiuso il bando per il Gino Lisa, restano quattro le compagnie aeree interessate a volare da Foggia Di Redazione

Post n°29610 pubblicato il 19 Maggio 2022 da forddisseche

Chiuso il bando per il Gino Lisa, restano quattro le compagnie aeree interessate a volare da Foggia 

 

Le società, nomi ancora top secret, hanno presentato un business plan con le proposte di volo per Milano e altre tratte. La palla passa ad Aeroporti di Puglia

   

Quattro compagnie pronte a scommettere sul “Gino Lisa” di Foggia. Si è chiusa nelle scorse ore la procedura di evidenza pubblica per accogliere le proposte delle compagnie aeree interessate a volare da e per il capoluogo dauno. Le società, nomi ancora top secret, hanno presentato un business plan con le proposte di volo per Milano e altre tratte che vorranno e la commissione dei tecnici di Aeroporti di Puglia, all’esito della valutazione che durerà un paio di settimane, stabilirà qual è la migliore. Tutto questo nel pieno rispetto delle normative europee e nazionali sugli incentivi da dare ai vettori. Se tutto andrà come si spera, il primo volo verso il capoluogo lombardo potrebbe avvenire ad inizio settembre.

“Siamo all’ultimo miglio – aveva detto il vicepresidente della Regione Puglia, Raffaele Piemontese durante un convegno sul Gino Lisa -, vorrei che a Foggia si facessero le cose perbene. Ci interessa avere una compagnia seria, più che volare dal primo luglio o dal primo di settembre. Abbiamo fatto un lavoro serio in questi anni, abbiamo rimesso in moto l’aeroporto, abbiamo allungato la pista. Prima era sostanzialmente inutilizzabile. Ora può ospitare aerei di categoria C, quindi fino a 150 posti. Non possono arrivare aeromobili più grandi, come quelli di Ryanair. La notizia positiva – ha concluso – è l’esser riusciti a suscitare l’interesse concorrenziale di quattro compagnie su Foggia. Voglio essere ottimista dopo tanto lavoro”.

 
 
 

Tv. HBBTV, Botti (Fincons): aumento esponenziale offerta, ma non della monetizzazione. Dai tasti colorati alle frecce.

Post n°29609 pubblicato il 19 Maggio 2022 da forddisseche

Tv. HBBTV, Botti (Fincons): aumento esponenziale offerta, ma non della monetizzazione. Dai tasti colorati alle frecce. Ma arrivo sarà DVB-i 
 
  
 
 
OLIVER BOTTI, DVB-I
 

Oliver Botti: l’assegnazione di numerazioni LCN ai servizi HbbTV può essere una strada. Un’altra è quella offerta dall’adozione del DVB-i, che consentirà di distribuire contenuti sul mezzo Internet e non più tramite il Digitale Terrestre, garantendo quindi un’offering basata su contenuti di qualità senza limitazioni di banda e nel contempo abilitando gli operatori all’attivazione di servizi HbbTV con le stesse modalità di oggi.
Con la HBBTV sono nati molti nuovi canali, ma non altrettanti servizi ai cittadini e nuove forme di monetizzazione.
Il Jump rappresenta uno sbocco ed una opportunità di business per gli operatori, soprattutto a carattere locale.
Il cambio di paradigma nell’accesso a contenuti interattivi dall’utilizzo dei “pulsanti colorati” a favore dei “tasti freccia” dovrebbe garantire una maggiore compatibilità per il futuro.

Oliver Botti Newslinet - Tv. HBBTV, Botti (Fincons): aumento esponenziale offerta, ma non della monetizzazione. Dai tasti colorati alle frecce. Ma arrivo sarà DVB-iOliver Botti

Laureato in Scienze dell’Informazione, esperienze in ENEL, nella Commissione Europea, in Polymedia, Oliver Botti dal 2013 è in Fincons Group – dove oggi è Sales Executive Director Global Media -, player che opera nella consulenza di business e nella system integration a supporto della trasformazione tecnologica e digitale di aziende leader nei loro settori di mercato. Fincons Group è particolarmente attiva nell’ambito della HBBTV (Hybrid Broadcast Broadband TV).
Dopo due anni, torniamo a parlare dello standard HBBTV facendo il punto della situazione.

Progresso notevole dal punto di vista dell’offerta, ma non altrettanto per le forme di monetizzazione

(Newslinet) – L’ultima volta che ci siamo sentiti avevamo prospettato un forte sviluppo della HBBTV in Italia. Così effettivamente è stato: a due anni di distanza sono un centinaio i canali che associano bouquet HBBTV che a loro volta propongono decine di contenuti….
(Oliver Botti) –  A conferma di questa tendenza, sono effettivamente nati molti nuovi canali per gli spettatori, mentre da un punto di vista di crescita dei servizi ai cittadini e dello sviluppo di nuove forme di monetizzazione, purtroppo, si è visto un progresso meno uniforme.

L’esempio di Mediaset

Ci sono, tuttavia, delle notevoli eccezioni, come Mediaset, che è ha iniziato con noi l’introduzione dell’HBBTV, e che rappresenta un esempio virtuoso per il settore.

Opportunità commerciali

Da una parte Publitalia, la concessionaria di pubblicità delle reti televisive – free on air – del Gruppo Mediaset, ha portato avanti importanti sviluppi tecnologici intorno alla monetizzazione dei contenuti, dall’altra Mediaset stessa ha investito risorse nel creare nuovi servizi per i cittadini.

Jump HBBTv 2 - Tv. HBBTV, Botti (Fincons): aumento esponenziale offerta, ma non della monetizzazione. Dai tasti colorati alle frecce. Ma arrivo sarà DVB-i

Jump!

(NL) – Una innovativa potenzialità che sta interessando il mercato, complice l’indisponibilità di capacità trasmissiva è il cd. jump….
(Oliver Botti) – Il Jump rappresenta sicuramente un importante sbocco e opportunità di business per gli operatori, soprattutto a carattere locale, alle prese con la necessità di contenere i costi gestionali e nel contempo di migliorare qualitativamente il livello di offerta verso i propri utenti.

Bouquet nel bouquet

Negli ultimi tempi stiamo in effetti rilevando un incremento significativo delle richieste di supporto da parte di operatori locali finalizzato all’attivazione di un offering di servizi HBBTV che, a partire dal canale DTT, consenta di aprire un bouquet potenzialmente ampio di contenuti distribuiti poi attraverso il broadband.

Call to action

(NL) – Anche le call to action per accedere a 3 diversi contenuti direttamente dai tasti colorati del telecomando pare essere un’evoluzione tutta italiana.
(Oliver Botti) –  Non sono sicuro si possa parlare di una “evoluzione” italiana, facendo pensare a una tendenza prevalente seguita da tutti gli operatori. In particolare, i maggiori broadcaster nazionali, sia pubblici che privati, non sembrano spingere verso questa modalità di interazione, come si può osservare accedendo ai servizi HBBTV offerti ad oggi sui principali canali a diffusione nazionale.

L’eredità MHP

La modalità richiesta all’utente per l’accesso ai servizi è tramite la pressione del pulsante “freccia su”, sebbene in alcuni casi anche l’utilizzo di uno o più tasti colore consenta di ottenere lo stesso risultato, probabilmente al fine di mantenere una sorta di retrocompatibilità con le precedenti versioni delle applicazioni HBBTV o di quelle basate sullo standard legacy MHP.

Dai tasti colorati alle frecce

Penso che il cambio di paradigma nell’accesso a contenuti interattivi dall’utilizzo dei “pulsanti colorati” a favore dei “tasti freccia” dovrebbe garantire una maggiore compatibilità per il futuro, considerando il fatto che i due principali produttori sul mercato hanno cominciato a fornire telecomandi smart privi dei tasti colore, aprendo così la strada a nuove modalità di interazione tra il viewer e il TV.

Assegnazioni LCN dedicati a jump HBBTV

(NL) – Torniamo alla tecnica jump: su NL abbiamo più volte sostenuto l’opportunità che il regolatore faccia un deciso passo avanti, assegnando numerazioni LCN specifiche per prodotti HBBTV singoli. Che ne pensate?
(Oliver Botti) – L’assegnazione di numerazioni LCN ai servizi HbbTV può essere una strada, un’altra è quella offerta dall’adozione del DVB-i, che consentirà di distribuire contenuti sul mezzo Internet e non più tramite il Digitale Terrestre, garantendo quindi un’offering basata su contenuti di qualità senza limitazioni di banda e nel contempo abilitando gli operatori all’attivazione di servizi HBBTV con le stesse modalità di oggi.

User engagement

In questo scenario l’HBBTV potrà continuare a giocare un ruolo fondamentale attraverso l’erogazione di servizi interattivi a valore aggiunto aumentando lo user engagement.

call to action hbbtv tasti colorati - Tv. HBBTV, Botti (Fincons): aumento esponenziale offerta, ma non della monetizzazione. Dai tasti colorati alle frecce. Ma arrivo sarà DVB-i

HBBTV su tv dal 2017

(NL) – Quanti sono in Italia i tv in grado di ricevere contenuti HBBTV?
(Oliver Botti) – I televisori smart sul mercato italiano dalla fine del 2017 supportano questo standard. Purtroppo, non siamo in possesso di questa informazione in modo preciso, essendo in costante evoluzione.

Nel 2020 13 mln di connected tv

Possiamo però dire che già nel 2020 sui circa 26 milioni di households in Italia, quasi la metà erano connected TV, anche se suddivise tra MHP, in prevalenza, ed HBBTV, con una migrazione in atto verso quest’ultimo, ulteriormente accelerata dal passaggio al DVB-T2.

Il comportamento eterogeneo dei tv

(NL) – Molti utenti lamentano tuttavia difficoltà causate dal comportamento eterogeneo dei vari tv. La normalizzazione è ancora lontana?
(Oliver Botti) – I vari network hanno sviluppato inizialmente in modo indipendente la loro offerta digitale e questo ha contribuito a rendere molto eterogenea l’esperienza del cittadino dal momento in cui preme il pulsante rosso in poi.

Walled garden

Una certa disomogeneità nella user experience è stata dovuta anche ai produttori di TV che, per differenziarsi ed avanzare nella competizione sull’accesso all’audience e sulla monetizzazione dei contenuti da loro offerti, spesso hanno dato luogo a “walled garden” (piattaforme chiuse, ndr), invece di omologare funzionalità e user experience.

oliver botti dvb it hbbtv 1 - Tv. HBBTV, Botti (Fincons): aumento esponenziale offerta, ma non della monetizzazione. Dai tasti colorati alle frecce. Ma arrivo sarà DVB-i

Standardizzazione necessaria

Associazioni come HDFI in Italia ed HBBTV Association in Europa hanno incoraggiato la collaborazione fra broadcasters promuovendo una standardizzazione anche di funzionalità ed esperienza utente.

Verso la normalizzazione

In ogni modo il mercato si sta muovendo verso una naturale normalizzazione, seppur lentamente, spinto dal successo di determinate funzionalità e formati e dalle preferenze degli utent.

Banner L

Ormai tutti i provider offrono più o meno le stesse funzionalità di base e per esempio alcuni formati pubblicitari come il banner a “L” sono ormai consolidati e normalizzati dall’uso e fanno parte dell’esperienza televisiva di tutti noi. (E.G. per NL)

 
 
 

Vi consiglio di innamorarvi Facebook Twitter Email LinkedIn Nicola Crocetti e Jovanotti

Post n°29608 pubblicato il 19 Maggio 2022 da forddisseche

Vi consiglio di innamorarvi  
 
  
 
 
Nicola Crocetti e Jovanotti durante il loro dialogo sulla poesia

Nicola Crocetti e Jovanotti durante il loro dialogo sulla poesia

 

Nella “doppia intervista a mo’ di introduzione” alla raccolta “Poesie da spiaggia” Nicola Crocetti e Jovanotti si domandano reciprocamente cos’è per te la poesia. Crocetti è nato nel ’40 in Grecia, ha tradotto migliaia di versi e pagine di narrativa dal greco, da ultimo l’Odissea di Nikos Kazantzakis, ha fondato la casa editrice che porta il suo nome e la rivista “Poesia”. Jovanotti, Lorenzo Cherubini, è Jovanotti.

 

Alla richiesta “la poesia è considerata un genere difficile, dimmi qualcosa che io possa usare per mettere la pulce nell’orecchio dei lettori che temono la poesia e non si avvicinano” Crocetti risponde: “Le cose difficili sono quelle che meritano maggiore attenzione. Oggi (ma forse è sempre stato così) imperano la superficialità, il disimpegno, l’effimero, spesso l’incultura. Mi chiedi qualcosa per convincere chi ha paura di avvicinarsi alla poesia. Si ha paura di quello che non si conosce. Perché quasi nessuno parla mai di poesia se non a scuola (e non sempre nel modo migliore). Se ne parla poco o niente sui giornali, spesso ma a sproposito sui social, se ne parla pochissimo in televisione”.

 

Poi è lui a chiedere a Jovanotti che libri consiglierebbe al suo pubblico. Risposta. “Per consigliare un libro bisogna conoscere almeno un po’ chi riceve il consiglio. I libri sono innamoramenti, non consiglierei a nessuno di chi innamorarsi, però consiglio di innamorarsi perché è bellissimo, dolorosissimo a volte, faticoso, meraviglioso come i grandi libri”. Parla di parole che “suonano e battono”, di “luce che prende forma di parole, immagini, di suoni e di cose”. Di canzoni, moto, cucchiai e naufragi. La selezione che hanno fatto insieme - le poesie da spiaggia - è bellissima.