Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 63
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissecheQuartoProvvisoriolaboratoriotvottavianocesare0surfinia60mfcatuccifrancotrottaP_VigoCosmoMadamedony686bagant70giovannapiglionicaAliceSettequerceper_lettera
 

Ultimi commenti

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 

 


Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Tutto ciò che l'uomo ha imparato

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia, é che l'uomo dalla storia non ha imparato niente. Hegel"

 

Servo di Dio Don Antonio Spalatro .

 

Messaggi del 03/09/2022

Bari, commercianti al collasso: «Senza aiuti chiudiamo» di Davide Impicciatore 3 Settembre 2022

Post n°29993 pubblicato il 03 Settembre 2022 da forddisseche

Bari, commercianti al collasso: «Senza aiuti chiudiamo»
 
 
 

Il 90% dei commercianti baresi sono al collasso e si preparano alla serrata. A lanciare l’allarme è la Fiepet Confesercenti, che in queste ore ha annunciato lo stato di agitazione delle attività commerciali del capoluogo pugliese, disposte a sospendere l’attività in assenza di sostegni concreti: «Se il governo non batte subito un colpo (ma di quelli forti, non contentini) per il pagamento delle bollette energetiche delle piccole e medie imprese, il 90 per cento di queste sono disposte a chiudere e sospendere le proprie attività a oltranza», minaccia Antonello Magistà, coordinatore provinciale della Federazione italiana esercenti pubblici e turistici di Confesercenti.

 

Non sembrano infatti fermarsi gli aumenti dei costi di luce e gas, che stanno seriamente mettendo a rischio la sopravvivenza di numerose attività commerciali. E come se non bastasse si preannuncia un autunno difficile con ulteriori rincari previsti per il mese di ottobre. Bollette mediamente triplicate e, in alcuni casi, persino quintuplicate, che stanno portando l’intero sistema economico al collasso: «È assolutamente impossibile – sottolinea il coordinatore provinciale della Fiepet – continuare a lavorare tra enormi sacrifici senza produrre profitti, ma al contrario producendo perdite, combattendo contemporaneamente con la diminuzione della clientela, la contrazione della spesa, l’inizio dei rimborsi degli “aiuti” Covid, la diminuzione fisiologica dei flussi turistici e l’aumento delle materie prime».

 

La richiesta di Magistà è che, a poche settimane dal voto, la crisi che attanaglia le attività commerciali (e più in generale tutto il Paese) passi in primo piano rispetto alla battaglia politica: «La vita commerciale di una grossissima fetta del tessuto produttivo italiano, rappresentato da piccole e medie imprese è seriamente a rischio. Non è più tempo di tergiversare. I sacrifici di una vita e il nostro futuro sono in bilico: fermate la campagna elettorale e trovate una soluzione seria!» conclude il coordinatore della Federazione, alla cui voce si aggiunge quella di Raffaella Altamura, numero uno di Confesercenti Bari: «Sinora – ha detto la presidente – il periodo estivo, grazie ai flussi turistici e agli eventi organizzati nelle città consentiva agli esercenti di creare una sorta di salvadanaio per i periodi più difficili, in particolare ottobre e novembre. Ora – aggiunge – gli incassi maggiori derivanti dal lavoro estivo serviranno solo a contrastare gli aumenti e forse nemmeno basteranno».

 

«Siamo di fronte – conclude la presidente – alla concreta ipotesi che il peggio debba ancora arrivare. Proprio per questo gli aiuti del Governo non sono solo necessari, ma improcrastinabili».

 

Ma a rischio non sono solo le attività commerciali. Anche i servizi pubblici sono a repentaglio, come ha annunciato ieri il sindaco di Bari Antonio Decaro: «Rischiamo di non poter accendere i riscaldamenti o di tagliare i servizi sociali» ha detto il primo cittadino, anche lui preoccupato per i costanti e ininterrotti aumenti dei costi dell’energia.

 

Nel frattempo a Palazzo di Città si è stato deciso di rinunciare all’illuminazione dei monumenti cittadini.

 
 
 

20 milioni di italiani ricevono la tv attraverso il satellite A 30 anni dalla nascita, satellitare

Post n°29992 pubblicato il 03 Settembre 2022 da forddisseche

20 milioni di italiani ricevono la tv attraverso il satellite A 30 anni dalla nascita, satellitare vive una seconda giovinezza  

  
 
 

(ANSA) - ROMA, 03 SET - Oltre il 34% degli italiani segue laprogrammazione televisiva attraverso la piattaforma satellitare.


   Si tratta di 20 milioni di persone.

Per la precisione - comesottolineano le elaborazioni dello Studio Frasi su dati Auditel- a maggio del 2008 gli italiani in grado di ricevere la tvsatellitare erano 16.460.444 (29,11% della popolazione); amaggio del 2022 sono diventati 19.849.634, portando lapenetrazione al 34,31%, con una crescita in 14 anni di 3.389.190utenti e con un aumento del 17,86%. Tra gennaio e agosto diquest'anno - aggiunge lo Studio Frasi - l'ascolto medio nelle24 ore rilevato dall'Auditel per il satellite è di 1.811.598spettatori. In Italia sono tre le piattaforme televisive utilizzate perseguire programmazioni lineari e non lineari: digitaleterrestre, satellitare e Internet. "Come ultima arrivata -precisa il professor Francesco Siliato, data analyst del settoree socio fondatore di Studio Frasi - quest'ultima cattural'attenzione, ma non è certo la più evoluta, né la più sicura edefficiente. Da noi il consumo televisivo via Internet è pocacosa, pari al 4,6% del totale televisione, mentre il consumo viasatellite è del 21,7%. Nonostante l'enorme offerta, il consumodella piattaforma Internet non è all'altezza di quello cheavviene quotidianamente - conclude Siliato - attraverso ilsatellite, free e pay". A contribuire alla crescita del satellite, anche lametamorfosi della piattaforma gratuita tivùsat. Nata per esserecomplementare al digitale terrestre, oggi raggiunge tutti gliangoli del Paese e irradia l'intero bouquet della Rai (14canali), di Mediaset (13 canali) e di Discovery (dieci canali)in alta definizione: in totale annovera oltre 130 canali tv, tracui più di 70 in Hd. Un palinsesto con una qualità difficile daraggiungere per il digitale terrestre, causa la penuria difrequenze, e in cui non mancano le esclusive, a partire daisette canali in altissima definizione tra i quali Rai4K chetrasmetterà ad esempio i Mondiali di calcio in Qatar. (ANSA).

 
 
 

Incidente mortale sul Gargano, terribile impatto tra moto e auto. Carpino piange Francesco Di Redazione 3 Settembre 2022

Post n°29991 pubblicato il 03 Settembre 2022 da forddisseche

Incidente mortale sul Gargano, terribile impatto tra moto e auto. Carpino piange Francesco 

 

Conosciuto nella comunità per via del lavoro di tecnico nel settore delle telecomunicazioni, lascia moglie e tre figli

   

Incidente mortale a Rodi Garganico. Un uomo è morto nel tremendo impatto della sua moto con un’auto.

La vittima è Francesco Ciuffreda di Carpino, aveva 59 anni. Conosciuto nella comunità per via del lavoro di tecnico nel settore delle telecomunicazioni, lascia moglie e tre figli.

 
 
 

Elezioni, Conte: «Supporto alla Giunta Emiliano? L’impegno continua» di Redazione 2 Settembre 2022

Post n°29990 pubblicato il 03 Settembre 2022 da forddisseche

Elezioni, Conte: «Supporto alla Giunta Emiliano? L’impegno continua»
 
 
 

«Per la Regione Puglia la nostra posizione è molto chiara: quando prendiamo l’impegno con i cittadini, non con le singole persone, non con un leader, non con i migliori dei migliori, li manteniamo». Lo ha detto il leader del M5S Giuseppe Conte rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano se i pentastellati continueranno a sostenere la Giunta di centrosinistra guidata da Michele Emiliano, in cui siede anche un assessore del M5S.

 

«In Puglia – ha aggiunto Conte – continueremo a mantenere l’impegno per realizzare l’interesse e il miglior benessere dei pugliesi».

 

Questa mattina il numero uno del Movimento 5 stelle è tornato nel suo paese d’origine, Volturara Appula, dove è nato 58 anni fa. Per l’occasione un gruppo di tifosi del Foggia lo ha omaggiato con una maglia del gruppo “Satanelli Volturaresi”. Strette di mano, selfie e tante persone che gli dicono «salutami tuo padre» accompagnano Conte mentre attraversa la piazza dove incontra tanti ragazzi. «Mancavo da un po’ da questo mio paese di origine. È un ritorno che mi emoziona tanto», ha commentato.